Cronologia dei paragrafi

Regole generali
Parte dei sacerdoti
Riti di consacrazione
Entrata in servizio dei sacerdoti
Gravit? delle irregolarit?. Nadab e Abiu
Cadaveri asportati
Regole di lutto speciali per i sacerdoti
Proibizione dell'uso del vino
La parte dei sacerdoti sulle offerte
Regola speciale sul sacrificio per il peccato
A. Animali terrestri
B. Animali acquatici
C. Uccelli
D. Insetti alati. Il contatto delle bestie impure
E. Animali di terra
Altre regole sui contatti impuri
Considerazioni dottrinali
Conclusione
Purificazione della puerpera
A. Tumore, pustola e macchia
B. Lebbra inveterata
C. Ulcera
D. Scottatura
E. Affezioni del cuoio capelluto
F. Esantema
G. Calvizie
Statuto del lebbroso
La lebbra dei vestiti
Purificazione del lebbroso
La lebbra delle case
A. Dell'uomo
B. Della donna
Conclusione
Il giorno della espiazione
Immolazioni e sacrifici
Proibizioni sessuali
Prescrizioni morali e cultuali
A. I sacerdoti
B. Il sommo sacerdote
C. Impedimenti al sacerdozio
A. I sacerdoti
B. I laici
C. Gli animali sacrificati
D. Esortazione finale
Il rituale delle feste dell'anno
A. Il sabato
B. La pasqua e gli azzimi
C. Il primo covone
D. La festa delle settimane
E. Il primo giorno del settimo mese
F. Il giorno delle espiazioni
G. La festa delle capanne
Conclusione
Ripresa sulla festa delle capanne
A. La lampada perenne
B. Focacce sulla tavola d'oro
Bestemmiatore e legge del taglione
A. L'anno sabbatico
B. L'anno del giubileo
Garanzia divina per l'anno sabbatico
Riscatto delle proprietà
Riscatto delle persone
Riassunto. Conclusione
Benedizioni
Maledizioni
A. Persone
B. Animali
C. Case
D. Campi
a) primogeniti
b) voto di sterminio
c) decime

Regole generali (lev 7,18-27)

7:18 Se qualcuno mangia la carne del sacrificio di comunione il terzo giorno, l'offerente non sarà gradito; dell'offerta non gli sarà tenuto conto: sarà avariata e chi ne avrà mangiato subirà la pena della sua colpa. 19 La carne che sarà stata a contatto con qualche cosa di impuro, non si potrà mangiare; sarà bruciata nel fuoco. Chiunque sarà puro potrà mangiare la carne; 20 se qualcuno mangerà la carne del sacrificio di comunione offerto al Signore e sarà in stato di impurità, costui sarà eliminato dal suo popolo. 21 Se qualcuno toccherà qualsiasi cosa impura - un'impurità umana, un animale impuro o qualsiasi cosa obbrobriosa - e poi mangerà la carne di un sacrificio di comunione offerto in onore del Signore, sarà eliminato dal suo popolo"". 22 Il Signore parlò a Mosè e disse: 23 "Parla agli Israeliti dicendo: "Non mangerete alcun grasso, nè di bue nè di pecora nè di capra. 24 Il grasso di una bestia che è morta naturalmente o il grasso di una bestia sbranata potrà servire per qualunque altro uso, ma non ne mangerete affatto, 25 perchè chiunque mangerà il grasso di animali che si possono offrire in sacrificio consumato dal fuoco in onore del Signore, sarà eliminato dal suo popolo. 26 E non mangerete affatto sangue, nè di uccelli nè di animali domestici, dovunque abitiate. 27 Chiunque mangerà sangue di qualunque specie, sarà eliminato dal suo popolo"".

7:18 7:18 E se pure al terzo giorno si mangia della carne del sacrificio di colui da render grazie, colui che l'avra' offerto non sara' gradito. quello non gli sara' imputato. sara' fracidume. e la persona che ne avra' mangiato portera' la sua iniquita'. 19 7:19 E di questa carne cio' che avra' toccata qualunque cosa immonda, non mangisi. brucisi col fuoco. quant'e' a questa carne, mangine chiunque e' mondo. 20 7:20 Ma la persona che avra' mangiata della carne del sacrificio da render grazie, offerto al Signore, avendo la sua immondizia addosso, sia ricisa da' suoi popoli. 21 7:21 Parimente la persona, la quale, avendo toccata qualunque cosa immonda, come immondizia d'uomo, o alcun animale immondo, o alcun rettile immondo, mangera' della carne del sacrificio da render grazie, offerta al Signore, sia ricisa da' suoi popoli. 22 7:22 Il Signore parlo' ancora a Mose', dicendo: Parla a' figliuoli d'Israele, dicendo: 23 7:23 Non mangiate alcun grasso, ne' di bue, ne' di pecora, ne' di caproa. 24 7:24 Ben potrassi adoperare in qualunque altro uso il grasso di una bestia morta da se', o il grasso di una bestia lacerata dalle fiere. ma non mangiatelo per niuna maniera. 25 7:25 Perciocche', se alcuno mangia del grasso di alcun animale, del quale si offerisce sacrificio fatto per fuoco al Signore, la persona che ne mangera' sara' ricisa da' suoi popoli. 26 7:26 Parimente, non mangiate, in niuna delle vostre abitazioni, alcun sangue, ne' di uccelli, ne' di bestie. 27 7:27 Qualunque persona avra' mangiato alcun sangue, sia ricisa da' suoi popoli.

7:18 7:18 Che se uno mangia della carne del suo sacrifizio di azioni di grazie il terzo giorno, colui che l'ha offerto non sara' gradito. e dell'offerta non gli sara' tenuto conto. sara' cosa aborrita. e colui che ne avra' mangiato, portera' la pena della sua iniquita'. 19 7:19 La carne che sara' stata in contatto di qualcosa d'impuro, non sara' mangiata. sara' bruciata col fuoco. 20 7:20 Quanto alla carne che si mangia, chiunque e' puro ne potra' mangiare. ma la persona che, essendo impura, mangera' della carne del sacrifizio di azioni di grazie che appartiene all'Eterno, sara' sterminata di fra il suo popolo. 21 7:21 E se uno tocchera' qualcosa d'impuro, una impurita' umana, un animale impuro o qualsivoglia cosa abominevole, immonda, e mangera' della carne del sacrifizio di azioni di grazie che appartiene all'Eterno, quel tale sara' sterminato di fra il suo popolo'. 22 7:22 L'Eterno parlo' ancora a Mose', dicendo: 23 7:23 'Parla ai figliuoli d'Israele, e di' loro: Non mangerete alcun grasso, nè di bue, nè di pecora, nè di caproa. 24 7:24 Il grasso di una bestia morta da sè, o il grasso d'una bestia sbranata potra' servire per qualunque altro uso. ma non ne mangerete affatto. 25 7:25 perchè chiunque man-gera' del grasso degli animali che si offrono in sacrifizio mediante il fuoco all'Eterno, quel tale sara' sterminato di fra il suo popolo. 26 7:26 E non mangerete affatto alcun sangue, nè di uccelli nè di quadrupedi, in tutti i luoghi dove abiterete. 27 7:27 Chiunque mangera' sangue di qualunque specie, sara' sterminato di fra il suo popolo'.

7:18 7:18 Se uno mangia della carne del suo sacrificio di riconoscenza il terzo giorno, colui che l'ha offerto non saró gradito. dell'offerta non gli saró tenuto conto. quella carne è immonda e colui che ne avró mangiato porteró la pena della sua iniquitó. 19 7:19 La carne che saró stata a contatto con qualcosa di impuro, non saró mangiata. saró bruciata. 20 7:20 Quanto alla carne che si mangia, chiunque è puro ne potró mangiare. ma la persona che, impura, man-geró della carne del sacrificio di riconoscenza che appartiene al SIGNORE, saró tolta via dalla sua gente. 21 7:21 Se uno toccheró qualcosa di impuro, un'impuritó umana, un animale impuro o qualsiasi cosa abominevole, immonda, e mangeró della carne del sacrificio di riconoscenza che appartiene al SIGNORE, saró tolto via dalla sua gente""'. 22 7:22 Il SIGNORE parlò ancora a Mosè, e disse: 23 7:23 'Parla ai figli d'Israele, e dò loro: ""Non mangerete nessun grasso, nè di bue, nè di pecora, nè di caproa. 24 7:24 Il grasso di una bestia morta da sè, o il grasso di una bestia sbranata potró servire per qualsiasi altro uso ma non ne mangerete affatto. 25 7:25 perchè chiunque man-geró del grasso degli animali che si offrono in sacrificio consumato dal fuoco per il SIGNORE, saró tolto via dalla sua gente. 26 7:26 Non mangerete neppure del sangue, nè di uccelli nè di quadrupedi, dovunque abiterete. 27 7:27 Chiunque mangeró sangue di qualsiasi specie, saró eliminato dalla sua gente""'.

7:18 7:18 Se nel terzo giorno si mangia della carne del suo sacrificio di ringraziamento, esso non saró accetto e non gli saró accreditato. saró una cosa abominevole. e colui che ne mangia, porteró la pena del suo peccato. 19 7:19 La carne che tocca una qualsiasi cosa impura non saró mangiata. saró bruciata col fuoco. Quanto all’altra carne, chiunque è puro ne potró mangiare. 20 7:20 Ma la persona che, essendo impura, mangia della carne del sacrificio di ringraziamento che appartiene all’Eterno, saró sterminata dal suo popolo. 21 7:21 Inoltre se uno tocca una qualsiasi cosa impura, (una impuritó umana, un animale impuro o qualsiasi cosa abominevole e immonda) e mangia della carne del sacrificio di ringraziamento che appartiene all’Eterno, quel tale saró sterminato dal suo popolo'. 22 7:22 L’Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo: 23 7:23 ’Parla ai figli d’Israele e dì loro: Non mangerete alcun grasso di bue o di pecora o di caproa. 24 7:24 Il grasso di una bestia morta naturalmente e il grasso di una bestia sbranata potró servire per qualunque altro uso, ma non ne mangerete affatto. 25 7:25 perchè chiunque infatti mangia del grasso di un animale che viene offerto in sacrificio fatto col fuoco all’Eterno, quel tale che ne mangia saró sterminato dal suo popolo. 26 7:26 Inoltre non mangerete alcun sangue, nè di uccelli nè di quadrupedi, in nessuna delle vostre abitazioni. 27 7:27 Chiunque mangia alcun genere di sangue, saró sterminato dal suo popolo'.

7:18 Se uno mangia la carne del sacrificio di comunione il terzo giorno, l'offerente non sarà gradito; dell'offerta non gli sarà tenuto conto; sarà un abominio; chi ne avrà mangiato subirà la pena della sua iniquità. 19 La carne che sarà stata in contatto con qualche cosa di immondo, non si potrà mangiare; sarà bruciata nel fuoco. 20 Chiunque sarà mondo potrà mangiare la carne del sacrificio di comunione; ma la persona che, immonda, mangerà la carne del sacrificio di comunione offerto al Signore sarà eliminata dal suo popolo. 21 Se uno toccherà qualsiasi cosa immonda: un'immondezza umana, un animale immondo o qualsiasi cosa abominevole, immonda, e mangerà la carne d'un sacrificio di comunione offerto al Signore, quel tale sarà eliminato dal suo popolo"". 22 Il Signore disse ancora a Mosè: 23 ""Parla agli Israeliti e riferisci loro: Non mangerete alcun grasso, nè di bue, nè di pecora, nè di capra. 24 Il grasso di una bestia che è morta naturalmente o il grasso d'una bestia sbranata potrà servire per qualunque altro uso; ma non ne mangerete affatto; 25 perchè chiunque mangerà il grasso di animali che si possono offrire in sacrificio consumato dal fuoco in onore del Signore, sarà eliminato dal suo popolo. 26 E non mangerete affatto sangue, nè di uccelli nè di animali domestici, dovunque abitiate. 27 Chiunque mangerà sangue di qualunque specie sarà eliminato dal suo popolo"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia