Cronologia dei paragrafi

Il cristiano è figlio della luce
carità verso è deboli
Il ministero di Paolo
Progetti di viaggio
Raccomandazioni e saluti
Avvertimento. Primo post-scriptum
Ultimi saluti. Secondo post-scriptum
Dossologia

Il cristiano è figlio della luce (Rm 13,11-99)

13:11 La notte è avanzata, il giorno è vicino. Perciò gettiamo via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce. 12 Comportiamoci onestamente, come in pieno giorno: non in mezzo a orge e ubriachezze, non fra lussurie e impurità, non in litigi e gelosie. 13 Rivestitevi invece del Signore Gesù Cristo e non lasciatevi prendere dai desideri della carne. 14 Accogliete chi è debole nella fede, senza discuterne le opinioni.

13:11 13:11 E questo vie piu' dob-biam fare, veggendo il tempo. perciocche' egli e' ora che noi ci risvegliamo omai dal sonno. poiche' la salute e' ora piu' proesso di noi, che quando credemmo. 12 13:12 La notte e' avanzata, e il giorno e' vicino. gettiamo adunque via le opere delle tenebre, e siam vestiti degli arnesi della luce. 13 13:13 Camminiamo onestamente, come di giorno. non in pasti, ed ebbrezze. non in letti, e lascivie. non in contesa, ed invidia. 14 13:14 Anzi siate rivestiti del Signor Gesu' Cristo, e non abbiate cura della carne a concupiscenze.

13:11 13:11 E questo tanto piu' dovete fare, conoscendo il tempo nel quale siamo. poichè e' ora omai che vi svegliate dal sonno. perchè la salvezza ci e' adesso piu' vicina di quando credemmo. 12 13:12 La notte e' avanzata, il giorno e' vicino. gettiam dunque via le opere delle tenebre, e indossiamo le armi della luce. 13 13:13 Camminiamo onestamente, come di giorno. non in gozzoviglie ed ebbrezze. non in lussuria e lascivie. non in contese ed invidie. 14 13:14 ma rivestitevi del Signor Gesu' Cristo, e non abbiate cura della carne per soddisfarne le concupiscenze.

13:11 13:11 E questo dobbiamo fare, consci del momento cruciale: è ora ormai che vi svegliate dal sonno. perchè adesso la salvezza ci è più vicina di quando credemmo. 12 13:12 La notte è avanzata, il giorno è vicino. gettiamo dunque via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce. 13 13:13 Comportiamoci onestamente, come in pieno giorno, senza gozzoviglie e ubriachezze. senza immoralità e dissolutezza. senza contese e gelosie. 14 13:14 ma rivestitevi del Signore Gesù Cristo e non abbiate cura della carne per soddisfarne i desideri.

13:11 13:11 E questo tanto più dobbiamo fare, conoscendo il tempo, perchè è ormai ora che ci svegliamo dal sonno, poichè la salvezza ci è ora più vicina di quando credemmo. 12 13:12 La notte è avanzata e il giorno è vicino. gettiamo dunque via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce. 13 13:13 Camminiamo onestamente, come di giorno, non in gozzoviglie ed ebbrezze, non in immoralità e sensualità, non in contese ed invidie. 14 13:14 Ma siate rivestiti del Signor Gesù Cristo e non abbiate cura della carne per soddisfarne le sue concupiscenze.

13:11 L'amore non fa nessun male al prossimo: pieno compimento della legge è l'amore. 12 Questo voi farete, consapevoli del momento: è ormai tempo di svegliarvi dal sonno, perchè la nostra salvezza è più vicina ora di quando diventammo credenti. 13 La notte è avanzata, il giorno è vicino. Gettiamo via perciò le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce. 14 Comportiamoci onestamente, come in pieno giorno: non in mezzo a gozzoviglie e ubriachezze, non fra impurità e licenze, non in contese e gelosie.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento

-1°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(is 2,1-5)}; (sal 121,1-8)}; (rm 13,11-14)}; (mat 24,37-44)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia