Cronologia dei paragrafi

La carità, riassunto della legge
Il cristiano è figlio della luce
carità verso è deboli
Il ministero di Paolo
Progetti di viaggio
Raccomandazioni e saluti
Avvertimento. Primo post-scriptum
Ultimi saluti. Secondo post-scriptum
Dossologia

La carità, riassunto della legge (Rm 13,8-10)

13:8 Infatti: Non commetterai adulterio, non ucciderai, non ruberai, non desidererai, e qualsiasi altro comandamento, si ricapitola in questa parola: Amerai il tuo prossimo come te stesso. 9 La carità non fa alcun male al prossimo: pienezza della Legge infatti è la carità. 10 E questo voi farete, consapevoli del momento: è ormai tempo di svegliarvi dal sonno, perchè adesso la nostra salvezza è più vicina di quando diventammo credenti.

13:8 13:8 NON dobbiate nulla ad alcuno, se non di amarvi gli uni gli altri. perciocche', chi ama altrui ha adempiuta la legge. 9 13:9 Poiche' questi comandamenti: Non commettere adulterio, Non uccidere, Non rubare, Non dir falsa testimonianza, Non concupire, e se v'e' alcun altro comandamento, sono sommariamente comproesi in questo detto: Ama il tuo prossimo come te stesso. 10 13:10 La carita' non opera male alcuno contro al prossimo. l'adempimento adunque della legge e' la carita'.

13:8 13:8 Non abbiate altro debito con alcuno, se non d'amarvi gli uni gli altri. perchè chi ama il prossimo ha adempiuto la legge. 9 13:9 Infatti il non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non concupire e qualsiasi altro comandamento si riassumono in questa parola: Ama il tuo prossimo come te stesso. 10 13:10 L'amore non fa male alcuno al prossimo. l'amore, quindi, e' l'adempimento della legge.

13:8 13:8 Non abbiate altro debito con nessuno, se non di amarvi gli uni gli altri. perchè chi ama il prossimo ha adempiuto la legge. 9 13:9 Infatti il non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non concupire e qualsiasi altro comandamento si riassumono in questa parola: Ama il tuo prossimo come te stesso. 10 13:10 L'amore non fa nessun male al prossimo. l'amore quindi è l'adempimento della legge.

13:8 13:8 Non abbiate alcun debito con nessuno, se non di amarvi gli uni gli altri, perchè chi ama il suo simile ha adempiuto la legge. 9 13:9 Infatti questi comandamenti: ’Non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non dir falsa testimonianza, non desiderare', e se vi è qualche altro comandamento, si riassumono tutti in questo: ’Ama il tuo prossimo come te stesso'. 10 13:10 L’amore non fa alcun male al prossimo. l’adempimento dunque della legge è l’amore.

13:8 Rendete a ciascuno ciò che gli è dovuto: a chi il tributo, il tributo; a chi le tasse le tasse; a chi il timore il timore; a chi il rispetto il rispetto. 9 Non abbiate alcun debito con nessuno, se non quello di un amore vicendevole; perchè chi ama il suo simile ha adempiuto la legge. 10 Infatti il precetto: Non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non desiderare e qualsiasi altro comandamento, si riassume in queste parole: Amerai il prossimo tuo come te stesso.

Mappa

Commento di un santo

anche l'amore è un debito: devi infatti l'amore l fratello a motivo della fratellanza spirituale; ma perchè siamo membra l'uno dell'altro: e se l'amore abbandona, tutto il corpo si dissolve. Ama dunque il fratello. Se infatti ti guadagnerai da lui così tanto da compiere la legge, gli devi altrettanto amore, perchè anch egli goda di un tale beneficio

Autore

Crisostomo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-23°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(Ez 33,1-1.33,7-9)}; (sal 95,1-2.95,6-9)}; (Rm 13,8-10)}; (mat 18,15-20)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia