Cronologia dei paragrafi

b) sacrifici votivi o volontari
Regole generali
Parte dei sacerdoti
Riti di consacrazione
Entrata in servizio dei sacerdoti
Gravit? delle irregolarit?. Nadab e Abiu
Cadaveri asportati
Regole di lutto speciali per i sacerdoti
Proibizione dell'uso del vino
La parte dei sacerdoti sulle offerte
Regola speciale sul sacrificio per il peccato
A. Animali terrestri
B. Animali acquatici
C. Uccelli
D. Insetti alati. Il contatto delle bestie impure
E. Animali di terra
Altre regole sui contatti impuri
Considerazioni dottrinali
Conclusione
Purificazione della puerpera
A. Tumore, pustola e macchia
B. Lebbra inveterata
C. Ulcera
D. Scottatura
E. Affezioni del cuoio capelluto
F. Esantema
G. Calvizie
Statuto del lebbroso
La lebbra dei vestiti
Purificazione del lebbroso
La lebbra delle case
A. Dell'uomo
B. Della donna
Conclusione
Il giorno della espiazione
Immolazioni e sacrifici
Proibizioni sessuali
Prescrizioni morali e cultuali
A. I sacerdoti
B. Il sommo sacerdote
C. Impedimenti al sacerdozio
A. I sacerdoti
B. I laici
C. Gli animali sacrificati
D. Esortazione finale
Il rituale delle feste dell'anno
A. Il sabato
B. La pasqua e gli azzimi
C. Il primo covone
D. La festa delle settimane
E. Il primo giorno del settimo mese
F. Il giorno delle espiazioni
G. La festa delle capanne
Conclusione
Ripresa sulla festa delle capanne
A. La lampada perenne
B. Focacce sulla tavola d'oro
Bestemmiatore e legge del taglione
A. L'anno sabbatico
B. L'anno del giubileo
Garanzia divina per l'anno sabbatico
Riscatto delle proprietà
Riscatto delle persone
Riassunto. Conclusione
Benedizioni
Maledizioni
A. Persone
B. Animali
C. Case
D. Campi
a) primogeniti
b) voto di sterminio
c) decime

b) sacrifici votivi o volontari (lev 7,16-17)

7:16 Ma se il sacrificio che qualcuno offre è votivo o spontaneo, la vittima si mangerà il giorno in cui verrà offerta, il resto dovrà esser mangiato il giorno dopo; 17 ma quel che sarà rimasto della carne del sacrificio fino al terzo giorno, dovrà essere bruciato nel fuoco.

7:16 7:16 E se il sacrificio ch'egli offerira' e' votato, o volontario, mangisi nel giorno stesso ch'egli l'avra' offerto. e se ne rimane alcuna cosa, mangisi il giorno seguente. 17 7:17 E brucisi col fuoco quello che sara' rimasto della carne di esso sacrificio fino al terzo giorno.

7:16 7:16 Ma se il sacrifizio che uno offre e' votivo o volontario, la vittima sara' mangiata il giorno ch'ei l'offrira', e quel che ne rimane dovra' esser mangiato l'indomani. 17 7:17 ma quel che sara' rimasto della carne del sacrifizio fino al terzo giorno, dovra' bruciarsi col fuoco.

7:16 7:16 Ma se il sacrificio che uno offre è votivo o volontario, la vittima saró mangiata il giorno che egli la offriró, e quel che ne rimane dovró essere mangiato l'indomani. 17 7:17 ma quello che saró rimasto della carne del sacrificio fino al terzo giorno dovró essere bruciato.

7:16 7:16 Ma se il sacrificio che uno offre è un voto o un’offerta spontanea, saró mangiato il giorno in cui il sacrificio è proesentato. quel che ne rimane dovró essere mangiato l’indomani. 17 7: 17 Ma quel che resta della carne del sacrificio saró bruciato col fuoco il terzo giorno.

7:16 Ma se il sacrificio che uno offre è votivo o volontario, la vittima si mangerà il giorno in cui verrà offerta, il resto dovrà esser mangiato il giorno dopo; 17 ma quel che sarà rimasto della carne del sacrificio fino al terzo giorno, dovrà bruciarsi nel fuoco.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia