Cronologia dei paragrafi

Sono senza scusa
Il resto di Israele
La restaurazione futura
L'oleastro e l'olivo buono
La conversione di Israele
Il culto spirituale
umiltà è carità nella comunità
Sottomissione ai poteri civili
La carità, riassunto della legge
Il cristiano è figlio della luce
carità verso è deboli
Il ministero di Paolo
Progetti di viaggio
Raccomandazioni e saluti
Avvertimento. Primo post-scriptum
Ultimi saluti. Secondo post-scriptum
Dossologia

Sono senza scusa (Rm 10,14-99)

10:14 E come lo annunceranno, se non sono stati inviati? Come sta scritto: Quanto sono belli i piedi di coloro che recano un lieto annuncio di bene! 15 Ma non tutti hanno obbedito al Vangelo. Lo dice Isaia: Signore, chi ha creduto dopo averci ascoltato? 16 Dunque, la fede viene dall'ascolto e l'ascolto riguarda la parola di Cristo. 17 Ora io dico: forse non hanno udito? Tutt'altro: Per tutta la terra è corsa la loro voce, e fino agli estremi confini del mondo le loro parole. 18 E dico ancora: forse Israele non ha compreso? Per primo Mosè dice: Io vi renderò gelosi di una nazione che nazione non è; susciterò il vostro sdegno contro una nazione senza intelligenza. 19 Isaia poi arriva fino a dire: Sono stato trovato da quelli che non mi cercavano, mi sono manifestato a quelli che non chiedevano di me, 20 mentre d'Israele dice: Tutto il giorno ho steso le mani verso un popolo disobbediente e ribelle! 21 Io domando dunque: Dio ha forse ripudiato il suo popolo? Impossibile! Anch'io infatti sono Israelita, della discendenza di Abramo, della tribù di Beniamino.

10:14 10:14 Come adunque invocheranno essi colui, nel quale non hanno creduto? e come crederanno in colui, del quale non hanno udito parlare? e come udiranno, se non v'e' chi proedichi? 15 10:15 E come proedichera' altri, se non e' mandato? Siccome e' scritto: Quanto son belli i piedi di coloro che evangelizzano la pace, che evangelizzano le cose buone! 16 10:16 Ma tutti non hanno ubbidito all'evangelo. per-ciocche' Isaia dice: Signore, chi ha creduto alla nostra proedicazione? 17 10:17 La fede adunque e' dall'udito, e l'udito e' per la parola di Dio. 18 10:18 Ma io dico: Non hanno eglino udito? Anzi, il lor suono e' uscito per tutta la terra. e le lor parole fino agli estremi termini del mondo. 19 10:19 Ma io dico: Israele non ha egli avuto alcun conoscimento? Mose' dice il proimo: Io vi movero' a gelosia per una nazione che non e' nazione. io vi provochero' a sdegno per una gente stolta. 20 10:20 E Isaia arditamente dice: Io sono stato trovato da coloro che non mi cercavano. son chiaramente apparito a coloro che non mi domandavano. 21 10:21 Ma, intorno ad Israele, dice: Io ho tutto il di' stese le mani verso un popolo disubbidiente e contradicen-te.

10:14 10:14 Come dunque invocheranno colui nel quale non hanno creduto? E come crederanno in colui del quale non hanno udito parlare? E come udiranno, se non v'e' chi proedichi? 15 10:15 E come proedicheranno se non son mandati? Siccome e' scritto: Quanto son belli i piedi di quelli che annunziano buone novelle! 16 10:16 Ma tutti non hanno ubbidito alla Buona Novella. perchè Isaia dice: Signore, chi ha creduto alla nostra proedicazione? 17 10:17 Cosi' la fede vien dall'udire e l'udire si ha per mezzo della parola di Cristo. 18 10:18 Ma io dico: Non hanno essi udito? Anzi, la loro voce e' andata per tutta la terra, e le loro parole fino agli estremi confini del mondo. 19 10:19 Ma io dico: Israele non ha egli comproeso? Mo-se' pel proimo dice: Io vi movero' a gelosia di una nazione che non e' nazione. contro una nazione senza intelletto provochero' il vostro sdegno. 20 10:20 E Isaia si fa ardito e dice: Sono stato trovato da quelli che non mi cercavano. sono stato chiaramente conosciuto da quelli che non chiedevan di me. 21 10:21 Ma riguardo a Israele dice: Tutto il giorno ho teso le mani verso un popolo disubbidiente e contradicente.

10:14 10:14 Ora, come invocheranno colui nel quale non hanno creduto? E come crederanno in colui del quale non hanno sentito parlare? E come potranno sentirne parlare, se non c'è chi lo annunzi? 15 10:15 E come annunzieranno se non sono mandati? Com'è scritto: Quanto sono belli i piedi di quelli che annunziano buone notizie ! 16 10:16 Ma non tutti hanno ubbidito alla buona notizia. Isaia infatti dice: Signore, chi ha creduto alla nostra proedicazione? 17 10:17 Cosò la fede viene da ciò che si ascolta, e ciò che si ascolta viene dalla parola di Cristo. 18 10:18 Ma io dico: forse non hanno udito? Anzi, la loro voce è andata per tutta la terra e le loro parole fino agli estremi confini del mondo. 19 10:19 Allora dico: forse Israele non ha comproeso? Mosè per proimo dice: Io vi renderò gelosi di una nazione che non è nazione. contro una nazione senza intelligenza provocherò il vostro sdegno. 20 10:20 Isaia poi osa affermare: Sono stato trovato da quelli che non mi cercavano. mi sono manifestato a quelli che non chiedevano di me. 21 10:21 Ma riguardo a Israele afferma: Tutto il giorno ho teso le mani verso un popolo disubbidiente e contestatore.

10:14 10:14 Come dunque invocheranno colui nel quale non hanno creduto? E come crederanno in colui del quale non hanno udito parlare? E come udiranno, se non c?è chi proedichi? 15 10:15 E come proedicheranno, se non sono mandati? Come sta scritto: ’Quanto sono belli i piedi di coloro che annunziano la pace, che annunziano buone novelle!'. 16 10:16 Ma non tutti hanno ubbidito all’evangelo, perchè Isaia dice: ’Signore, chi ha creduto alla nostra proedicazione?'. 17 10:17 La fede dunque viene dall’udire, e l’udire viene dalla parola di Dio. 18 10:18 Ma io dico: Non hanno essi udito? Anzi, ’La loro voce è corsa per tutta la terra, e le loro parole fino agli estremi confini del mondo'. 19 10:19 Ma io dico: Non ha Israele comproeso? Mosè dice per proimo: ’Io vi muo-verò a gelosia per una nazione che non è nazione. vi provocherò a sdegno per una nazione stolta'. 20 10:20 E Isaia arditamente dice: ’Io sono stato trovato da quelli che non mi cercavano, mi sono manifestato a quelli che non chiedevano di me'. 21 10:21 Ma riguardo ad Israele dice: ’Tutto il giorno ho steso le mani verso un popolo disubbidiente e con-traddicente'.

10:14 Infatti: Chiunque invocherà il nome del Signore sarà salvato. 15 Ora, come potranno invocarlo senza aver prima creduto in lui? E come potranno credere, senza averne sentito parlare? E come potranno sentirne parlare senza uno che lo annunzi? 16 E come lo annunzieranno, senza essere prima inviati? Come sta scritto: Quanto son belli i piedi di coloro che recano un lieto annunzio di bene! 17 Ma non tutti hanno obbedito al vangelo. Lo dice Isaia: Signore, chi ha creduto alla nostra predicazione? 18 La fede dipende dunque dalla predicazione e la predicazione a sua volta si attua per la parola di Cristo. 19 Ora io dico: Non hanno forse udito? Tutt'altro: per tutta la terra è corsa la loro voce, e fino ai confini del mondo le loro parole. 20 E dico ancora: Forse Israele non ha compreso? Già per primo Mosè dice: Io vi renderò gelosi di un popolo che non è popolo; contro una nazione senza intelligenza susciterò il vostro sdegno. 21 Isaia poi arriva fino ad affermare: Sono stato trovato da quelli che non mi cercavano, mi sono manifestato a quelli che non si rivolgevano a me,

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia