Ricerca

A servizio del peccato e a servizio della giustizia (Rm 6,12-14)

6:12 Non offrite al peccato le vostre membra come strumenti di ingiustizia, ma offrite voi stessi a Dio come viventi, ritornati dai morti, e le vostre membra a Dio come strumenti di giustizia. 13 Il peccato infatti non dominerà su di voi, perchè non siete sotto la Legge, ma sotto la grazia. 14 Che dunque? Ci metteremo a peccare perchè non siamo sotto la Legge, ma sotto la grazia? è assurdo!
6:12 6:12 Non regni adunque il peccato nel vostro corpo mortale, per ubbidirgli nelle sue concupiscenze.13 6:13 E non proestate le vostre membra ad essere armi d'iniquita' al peccato. anzi proesentate voi stessi a Dio, come di morti fatti viventi. e le vostre membra ad essere armi di giustizia a Dio.14 6:14 Perciocche' il peccato non vi signoreggera'. poiche' non siete sotto la legge, ma sotto la grazia.
6:12 6:12 Non regni dunque il peccato nel vostro corpo mortale per ubbidirgli nelle sue concupiscenze.13 6:13 e non proestate le vostre membra come stromenti d'iniquita' al peccato. ma proesentate voi stessi a Dio come di morti fatti viventi, e le vostre membra come stromenti di giustizia a Dio.14 6:14 perchè il peccato non vi signoreggera', poichè non siete sotto la legge, ma sotto la grazia.
6:12 6:12 Non regni dunque il peccato nel vostro corpo mortale per ubbidire alle sue concupiscenze.13 6:13 e non proestate le vostre membra al peccato, come strumenti d'iniquità. ma proesentate voi stessi a Dio, come di morti fatti viventi, e le vostre membra come strumenti di giustizia a Dio.14 6:14 infatti il peccato non avrà più potere su di voi. perchè non siete sotto la legge ma sotto la grazia.
6:12 6:12 Non regni quindi il peccato nel vostro corpo mortale, per ubbidirgli nelle sue concupiscenze.13 6:13 Non proestate le vostre membra al peccato come strumenti d’iniquità, ma proesentate voi stessi a Dio, come dei morti fatti viventi, e le vostre membra a Dio come strumenti di giustizia.14 6:14 Infatti il peccato non avrà più potere su di voi, poichè non siete sotto la legge, ma sotto la grazia.
6:12 Così anche voi consideratevi morti al peccato, ma viventi per Dio, in Cristo Gesù.13 Non regni più dunque il peccato nel vostro corpo mortale, sì da sottomettervi ai suoi desideri;14 non offrite le vostre membra come strumenti di ingiustizia al peccato, ma offrite voi stessi a Dio come vivi, tornati dai morti e le vostre membra come strumenti di giustizia per Dio.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario



quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità


dove si leggono i seguenti passi: ( ,-);

Genealogia

    Conversione di misure antiche presenti nel testo

    Quantità nel testo
    misura bibblica
    Quantità convertita
    Unità di misura attuale