Cronologia dei paragrafi

Malgrado le promesse di Dio
Tutti sono colpevoli
Rivelazione della giustizia di Dio
La funzione della fede
Abramo giustificato dalla fede
Indipendentemente dalla circoncisione
Indipendentemente dalla legge
La fede di Abramo e la fede del cristiano
La giustificazione pegno della salvezza
Adamo e gesù Cristo
Il battesimo
A servizio del peccato e a servizio della giustizia
Il cristiano è liberato dal peccato
I frutti del peccato e della giustizia
Il cristiano è liberato dalla legge
La funzione della legge
La lotta interiore
La vita nello Spirito
Figli di Dio grazie allo Spirito
Destinati alla gloria
Il piano della salvezza
Inno all'amore di Dio
I privilegi di Israele
Dio non è infedele
Dio non è ingiusto
Infedeltà e chiamata previste dall'AT
I Giudei hanno misconosciuto la giustizia di Dio
Annunziata da mosè
Sono senza scusa
Il resto di Israele
La restaurazione futura
L'oleastro e l'olivo buono
La conversione di Israele
Il culto spirituale
umiltà è carità nella comunità
Sottomissione ai poteri civili
La carità, riassunto della legge
Il cristiano è figlio della luce
carità verso è deboli
Il ministero di Paolo
Progetti di viaggio
Raccomandazioni e saluti
Avvertimento. Primo post-scriptum
Ultimi saluti. Secondo post-scriptum
Dossologia

Malgrado le promesse di Dio (Rm 3,1-8)

3:1 Grande, sotto ogni aspetto. Anzitutto perchè a loro sono state affidate le parole di Dio. 2 Che dunque? Se alcuni furono infedeli, la loro infedeltà annullerà forse la fedeltà di Dio? 3 Impossibile! Sia chiaro invece che Dio è veritiero, mentre ogni uomo è mentitore, come sta scritto: Affinchè tu sia riconosciuto giusto nelle tue parole e vinca quando sei giudicato. 4 Se però la nostra ingiustizia mette in risalto la giustizia di Dio, che diremo? Dio è forse ingiusto quando riversa su di noi la sua ira? Sto parlando alla maniera umana. 5 Impossibile! Altrimenti, come potrà Dio giudicare il mondo? 6 Ma se la verità di Dio abbondò nella mia menzogna, risplende di più per la sua gloria, perchè anch'io sono giudicato ancora come peccatore? 7 E non è come alcuni ci fanno dire: "Facciamo il male perchè ne venga il bene"; essi ci calunniano ed è giusto che siano condannati. 8 Che dunque? Siamo forse noi superiori? No! Infatti abbiamo già formulato l'accusa che, Giudei e Greci, tutti sono sotto il dominio del peccato,

3:1 3:1 QUALE e' dunque il vantaggio del Giudeo? o quale e' l'utilita' della circoncisione? 2 3:2 Grande per ogni maniera. improima invero, in cio' che gli oracoli di Dio furon loro fidati. 3 3:3 Perciocche', che e' egli, se alcuni sono stati increduli? la loro incredulita' annullera' essa la fedelta' di Dio? 4 3:4 Cosi' non sia. anzi, sia Iddio verace, ed ogni uomo bugiardo. siccome e' scritto: Acciocche' tu sii giustificato nelle tue parole, e vinca quando sei giudicato. 5 3:5 Ora, se la nostra ingiustizia commenda la giustizia di Dio, che diremo? Iddio e' egli ingiusto, quando egli impone punizione? Io parlo umanamente. 6 3:6 Cosi' non sia. altrimenti, come giudicherebbe Iddio il mondo? 7 3:7 Imperocche', se la verita' di Dio per la mia menzogna e' soproabbondata alla sua gloria, perche' sono io ancor condannato come peccatore? 8 3:8 E non dirassi (come siamo infamati, e come alcuni dicono che noi diciamo): Facciamo i mali, ac-ciocche' ne avvengano i beni? (de' quali la condannazione e' giusta).

3:1 3:1 Qual e' dunque il vantaggio del Giudeo? O qual e' la utilita' della circoncisione? 2 3:2 Grande per ogni maniera. proima di tutto, perchè a loro furono affidati gli oracoli di Dio. 3 3:3 Poichè che vuol dire se alcuni sono stati increduli? Annullera' la loro incredulita' la fedelta' di Dio? 4 3:4 Cosi' non sia. anzi, sia Dio riconosciuto verace, ma ogni uomo bugiardo, siccome e' scritto: Affinchè tu sia riconosciuto giusto nelle tue parole, e resti vincitore quando sei giudicato. 5 3:5 Ma se la nostra ingiustizia fa risaltare la giustizia di Dio, che diremo noi? Iddio e' egli ingiusto quando da' corso alla sua ira? (Io parlo umanamente). 6 3:6 Cosi' non sia. perchè, altrimenti, come giudichera' egli il mondo? 7 3:7 Ma se per la mia menzogna la verita' di Dio e' abbondata a sua gloria, perchè son io ancora giudicato come peccatore? 8 3:8 E perchè (secondo la calunnia che ci e' lanciata e la massima che taluni ci attribuiscono), perchè non 'facciamo il male affinchè ne venga il bene?? La condanna di quei tali e' giusta.

3:1 3:1 Qual è dunque il vantaggio del Giudeo? Qual è l'utilità della circoncisione? 2 3:2 Grande in ogni senso. proima di tutto, perchè a loro furono affidate le rivelazioni di Dio. 3 3:3 Che vuol dire infatti se alcuni sono stati increduli? La loro incredulità annullerà la fedeltà di Dio? 4 3:4 No di certo! Anzi, sia Dio riconosciuto veritiero e ogni uomo bugiardo, com'è scritto: Affinchè tu sia riconosciuto giusto nelle tue parole e trionfi quando sei giudicato. 5 3:5 Ma se la nostra ingiustizia fa risaltare la giustizia di Dio, che diremo? Che Dio è ingiusto quando dà corso alla sua ira? (Parlo alla maniera degli uomini.) 6 3:6 No di certo! Perchè, altrimenti, come potrà Dio giudicare il mondo? 7 3:7 Ma se per la mia menzogna la verità di Dio sovrabbonda a sua gloria, perchè sono ancora giudicato come peccatore? 8 3:8 Perchè non 'facciamo il male affinchè ne venga il bene', come da taluni siamo calunniosamente accusati di dire? La condanna di costoro è giusta.

3:1 3:1 Qual è dunque il vantaggio del Giudeo, o qual è l’utilità della circoncisione? 2 3:2 Grande in ogni maniera. proima di tutto perchè gli oracoli di Dio furono affidati aloro. 3 3:3 Che dire allora? Se alcuni sono stati increduli, la loro incredulità annullerà forse la fedeltà di Dio? 4 3:4 Non sia mai. anzi, sia Dio verace e ogni uomo bugiardo, come sta scritto: ’Affinchè tu sia giustificato nelle tue parole e vinca quando sei giudicato'. 5 3:5 Ora se la nostra ingiustizia fa risaltare la giustizia di Dio, che diremo? Dio è ingiusto quando dà corso alla sua ira? (Io parlo da uomo). 6 3:6 Niente affatto! Altrimenti, come giudicherebbe Dio il mondo? 7 3:7 Per cui se la verità di Dio per la mia menzogna è sovrabbondata alla sua gloria, perchè sono io ancora giudicato un peccatore? 8 3:8 E perchè non dire come alcuni calunniandoci affermano che noi diciamo: ’Facciamo il male affinchè ne venga il bene'? La condanna di costoro è giusta.

3:1 ma Giudeo è colui che lo è interiormente e la circoncisione è quella del cuore, nello spirito e non nella lettera; la sua gloria non viene dagli uomini ma da Dio. 2 Qual è dunque la superiorità del Giudeo? O quale l'utilità della circoncisione? - 3 Grande, sotto ogni aspetto. Anzitutto perchè a loro sono state affidate le rivelazioni di Dio. - 4 Che dunque? Se alcuni non hanno creduto, la loro incredulità può forse annullare la fedeltà di Dio? - 5 Impossibile! Resti invece fermo che Dio è verace e ogni uomo mentitore, come sta scritto: Perchè tu sia riconosciuto giusto nelle tue parole e trionfi quando sei giudicato. - 6 Se però la nostra ingiustizia mette in risalto la giustizia di Dio, che diremo? Forse è ingiusto Dio quando riversa su di noi la sua ira? Parlo alla maniera umana. - 7 Impossibile! Altrimenti, come potrà Dio giudicare il mondo? - 8 Ma se per la mia menzogna la verità di Dio risplende per sua gloria, perchè dunque sono ancora giudicato come peccatore?

Mappa

Commento di un santo

La parola perchè non vuole dare spiegazioni, ma enunciare il fatto. Nè certo noi pecchiamo per dimostrare la benevolenza di Dio, ma è lui che provvede in abbondanza le sorgenti della grazia, dando a tutti la salvezza; gli uomini, essendo dotati di libero arbitrio, gli uni prestando culto a Dio, altri praticano la via contraria e conseguono un compimento corrispondente al modo d'agire. D'altra parte Dio, anche beneficandoli, esercita giustamente il giudizio, perchè si prende cura di loro con attenzione

Autore

Teodoreto

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-28°giovedi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Rm 3,21-3)}; (Lc 11,47-54)}; (sal 13,1-6)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia