Cronologia dei paragrafi

Enunciazione della tesi
I pagani oggetto dell'ira di Dio
I Giudei a loro volta oggetto dell'ira divina
Malgrado la legge
Malgrado la circoncisione
Malgrado le promesse di Dio
Tutti sono colpevoli
Rivelazione della giustizia di Dio
La funzione della fede
Abramo giustificato dalla fede
Indipendentemente dalla circoncisione
Indipendentemente dalla legge
La fede di Abramo e la fede del cristiano
La giustificazione pegno della salvezza
Adamo e gesù Cristo
Il battesimo
A servizio del peccato e a servizio della giustizia
Il cristiano è liberato dal peccato
I frutti del peccato e della giustizia
Il cristiano è liberato dalla legge
La funzione della legge
La lotta interiore
La vita nello Spirito
Figli di Dio grazie allo Spirito
Destinati alla gloria
Il piano della salvezza
Inno all'amore di Dio
I privilegi di Israele
Dio non è infedele
Dio non è ingiusto
Infedeltà e chiamata previste dall'AT
I Giudei hanno misconosciuto la giustizia di Dio
Annunziata da mosè
Sono senza scusa
Il resto di Israele
La restaurazione futura
L'oleastro e l'olivo buono
La conversione di Israele
Il culto spirituale
umiltà è carità nella comunità
Sottomissione ai poteri civili
La carità, riassunto della legge
Il cristiano è figlio della luce
carità verso è deboli
Il ministero di Paolo
Progetti di viaggio
Raccomandazioni e saluti
Avvertimento. Primo post-scriptum
Ultimi saluti. Secondo post-scriptum
Dossologia

Enunciazione della tesi (Rm 1,16-17)

1:16 In esso infatti si rivela la giustizia di Dio, da fede a fede, come sta scritto: Il giusto per fede vivrà. 17 Infatti l'ira di Dio si rivela dal cielo contro ogni empietà e ogni ingiustizia di uomini che soffocano la verità nell'ingiustizia,

1:16 1:16 PERCIOCCHe' io non mi vergogno dell'evangelo di Cristo. poiche' esso e' la potenza di Dio in salute ad ogni credente. al Giudeo improima, poi anche al Greco. 17 1:17 Perciocche' la giustizia di Dio e' rivelata in esso, di fede in fede. secondo ch'egli e' scritto: E il giusto vi-vera' per fede.

1:16 1:16 Poichè io non mi vergogno dell'Evangelo. perchè esso e' potenza di Dio per la salvezza d'ogni credente. del Giudeo proima e poi del Greco. 17 1:17 poichè in esso la giustizia di Dio e' rivelata da fede a fede, secondo che e' scritto: Ma il giusto vivra' per fede.

1:16 1:16 Infatti non mi vergogno del vangelo. perchè esso è potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede. del Giudeo proima e poi del Greco. 17 1:17 poichè in esso la giustizia di Dio è rivelata da fede a fede, com'è scritto: Il giusto per fede vivrà.

1:16 1:16 Infatti io non mi vergogno dell’evangelo di Cristo, perchè esso è la potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede, del Giudeo proima e poi del Greco. 17 1:17 Perchè la giustizia di Dio è rivelata in esso di fede in fede, come sta scritto: ’Il giusto vivrà per fede'.

1:16 sono quindi pronto, per quanto sta in me, a predicare il vangelo anche a voi di Roma. 17 Io infatti non mi vergogno del vangelo, poichè è potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede, del Giudeo prima e poi del Greco.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia