Cronologia dei paragrafi

C. Il sacrificio per il peccato
D. Il sacrificio di riparazione
Diritti dei sacerdoti
a) sacrificio con lode
b) sacrifici votivi o volontari
Regole generali
Parte dei sacerdoti
Riti di consacrazione
Entrata in servizio dei sacerdoti
Gravit? delle irregolarit?. Nadab e Abiu
Cadaveri asportati
Regole di lutto speciali per i sacerdoti
Proibizione dell'uso del vino
La parte dei sacerdoti sulle offerte
Regola speciale sul sacrificio per il peccato
A. Animali terrestri
B. Animali acquatici
C. Uccelli
D. Insetti alati. Il contatto delle bestie impure
E. Animali di terra
Altre regole sui contatti impuri
Considerazioni dottrinali
Conclusione
Purificazione della puerpera
A. Tumore, pustola e macchia
B. Lebbra inveterata
C. Ulcera
D. Scottatura
E. Affezioni del cuoio capelluto
F. Esantema
G. Calvizie
Statuto del lebbroso
La lebbra dei vestiti
Purificazione del lebbroso
La lebbra delle case
A. Dell'uomo
B. Della donna
Conclusione
Il giorno della espiazione
Immolazioni e sacrifici
Proibizioni sessuali
Prescrizioni morali e cultuali
A. I sacerdoti
B. Il sommo sacerdote
C. Impedimenti al sacerdozio
A. I sacerdoti
B. I laici
C. Gli animali sacrificati
D. Esortazione finale
Il rituale delle feste dell'anno
A. Il sabato
B. La pasqua e gli azzimi
C. Il primo covone
D. La festa delle settimane
E. Il primo giorno del settimo mese
F. Il giorno delle espiazioni
G. La festa delle capanne
Conclusione
Ripresa sulla festa delle capanne
A. La lampada perenne
B. Focacce sulla tavola d'oro
Bestemmiatore e legge del taglione
A. L'anno sabbatico
B. L'anno del giubileo
Garanzia divina per l'anno sabbatico
Riscatto delle proprietà
Riscatto delle persone
Riassunto. Conclusione
Benedizioni
Maledizioni
A. Persone
B. Animali
C. Case
D. Campi
a) primogeniti
b) voto di sterminio
c) decime

C. Il sacrificio per il peccato (lev 6,17-23)

6:17 Il Signore parlò a Mosè e disse: 18 "Parla ad Aronne e ai suoi figli dicendo: "Questa è la legge del sacrificio per il peccato. Nel luogo dove si scanna l'olocausto sarà scannata davanti al Signore la vittima per il peccato. è cosa santissima. 19 Il sacerdote che l'avrà offerta come sacrificio per il peccato, potrà mangiarla; dovrà mangiarla in luogo santo, nel recinto della tenda del convegno. 20 Tutto ciò che verrà a contatto con la sua carne sarà santo; se parte del suo sangue schizza sopra una veste, laverai il lembo macchiato di sangue in luogo santo. 21 Ma il vaso di terra, che sarà servito a cuocerla, sarà spezzato; se è stata cotta in un recipiente di bronzo, questo sarà strofinato bene e sciacquato con acqua. 22 Tra i sacerdoti ogni maschio ne potrà mangiare. è cosa santissima. 23 Ma ogni offerta per il peccato, il cui sangue verrà portato nella tenda del convegno, per il rito espiatorio nel santuario, non dovrà essere mangiata; essa sarà bruciata nel fuoco.

6:17 6:17 Non cuocasi con lievito. io l'ho data loro per lor parte dell'offerte che mi son fatte per fuoco. e' cosa santissima, come il sacrificio per lo peccato, e per la colpa 18 6:18 Ogni maschio, d'infra i figliuoli di Aaronne, puo' mangiare quello, per istatu-to perpetuo, per le vostre eta', dell'offerte che si fanno per fuoco al Signore. Chiunque tocchera' quelle cose sia santo. 19 6:19 Il Signore parlo' ancora a Mose', dicendo: 20 6:20 Quest'e' l'offerta, che Aaronne e i suoi figliuoli hanno semproe da offerire al Signore, nel giorno che alcun di loro sara' unto, cioe': un'offerta di panatica d'un decimo d'un efa di fior di farina, per offerta perpetua. la meta' la mattina, e l'altra meta' la sera. 21 6:21 Apparecchisi con olio in su la teglia. portala cosi' cotta in su la teglia. e offerisci, per soave odore al Signore, quella offerta cotta in pezzi. 22 6:22 E faccia il Sacerdote, che sara' unto in luogo di Aaronne, d'infra i suoi figliuoli, quella offerta per istatuto perpetuo. brucisi tutta intera al Signore. 23 6:23 E, generalmente, ogni offerta di panatica del Sacerdote brucisi interamente. non mangisene nulla.

6:17 6:17 Non la si cocera' con lievito. e' la parte che ho data loro de' miei sacrifizi fatti mediante il fuoco. e' cosa santissima, come il sacrifizio per il peccato e come il sacrifizio di riparazione. 18 6:18 Ogni maschio tra i figliuoli d'Aaronne ne potra' mangiare. e' una parte perpetua, assegnatavi di generazione in generazione, sui sacrifizi fatti mediante il fuoco all'Eterno. Chiunque tocchera' quelle cose dovra' esser santo'. 19 6:19 L'Eterno parlo' ancora a Mose', dicendo: 20 6:20 'Questa e' l'offerta che Aaronne e i suoi figliuoli faranno all'Eterno il giorno che riceveranno l'unzione: un decimo d'efa di fior di farina, come oblazione perpetua, meta' la mattina e meta' la sera. 21 6:21 Essa sara' proeparata con olio, sulla gratella. la porterai quando sara' fritta. l'offrirai in pezzi, come offerta divisa di soave odore all'Eterno. 22 6:22 e il sacerdote che, tra i figliuoli d'Aaronne, sara' unto per succedergli, fara' anch'egli quest'offerta. e' la parte assegnata in perpetuo all'Eterno. sara' fatta fumare per intero. 23 6:23 Ogni oblazione del sacerdote sara' fatta fumare per intero. non sara' mangiata'.

6:17 6:17 Il SIGNORE parlò ancora a Mosè, e disse: 18 6:18 'Parla ad Aaronne e ai suoi figli e dò loro: ""Questa è la legge del sacrificio espiatorio. Nel luogo dove si sgozza l'olocausto, saró sgozzata, davanti al SIGNORE, la vittima espiatoria. è cosa santissima. 19 6:19 Il sacerdote che l'offriró per il peccato, la mange-ró. dovró essere mangiata in luogo santo, nel cortile della tenda di convegno. 20 6:20 Ogni cosa che toccheró la carne saró santificata. se il suo sangue schizza soproa una veste, laverai in luogo santo quel lembo su cui è schizzato il sangue. 21 6:21 Ma il vaso di terra che saró servito a cuocerla, saró spezzato. se è stata cotta in un vaso di rame, lo si strofini bene e lo si sciacqui con acqua. 22 6:22 Soltanto i maschi delle famiglie dei sacerdoti ne potranno mangiare. è cosa santissima. 23 6:23 Non mangerete nessuna vittima espiatoria il cui sangue viene portato nella tenda di convegno per fare l'espiazione nel santuario. Essa saró bruciata.

6:17 6:17 Non la si cuocia con lievito. è la parte che ho loro dato dei miei sacrifici fatti col fuoco. è cosa santissima, come il sacrificio per il peccato e come il sacrificio per la trasgressione. 18 6:18 Ogni maschio fra i figli di Aaronne ne potró mangiare. è una legge eterna per tutte le vostre generazioni, che riguarda i sacrifici fatti col fuoco all’Eterno. Chiunque tocca queste cose deve essere santo'. 19 6:19 L’Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo: 20 6:20 ’Questa è l’offerta che Aaronne e i suoi figli faranno all’Eterno il giorno in cui sono unti: un decimo d’efa di fior di farina, come consueta oblazione di cibo, metó la mattina e metó la sera. 21 6:21 Essa saró proeparata con olio sulla griglia. la porterai ben mescolata e offrirai i pezzi cotti dell’oblazione di cibo, come odore soave all’Eterno. 22 6:22 Il sacerdote tra i suoi figli che è unto per succedergli, faró quest’offerta. come legge perpetua, saró fatta fumare per intero. 23 6:23 Ogni oblazione di cibo del sacerdote saró fatta fumare per intero. non saró mangiata'.

6:17 Il Signore disse ancora a Mosè: 18 ""Parla ad Aronne e ai suoi figli e di' loro: Questa è la legge del sacrificio espiatorio. Nel luogo dove si immola l'olocausto sarà immolata davanti al Signore la vittima per il peccato. è cosa santissima. 19 La mangerà il sacerdote che l'offrirà per il peccato; dovrà mangiarla in luogo santo, nel recinto della tenda del convegno. 20 Qualunque cosa ne toccherà le carni sarà sacra; se parte del suo sangue schizza sopra una veste, il posto dove sarà schizzato il sangue lo laverai in luogo santo. 21 Ma il vaso di terra, che sarà servito a cuocerla, sarà spezzato; che se è stata cotta in un vaso di rame, questo sarà strofinato bene e sciacquato con acqua. 22 Ogni maschio di famiglia sacerdotale ne potrà mangiare; è cosa santissima. 23 Ma non si potrà mangiare alcuna vittima espiatoria, il cui sangue va portato nella tenda del convegno, per il rito espiatorio nel santuario. Essa sarà bruciata nel fuoco.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia