Ricerca

La cAttivitàdi Paolo è Cesarea (at 24,22-99)

24:22 Allora Felice, che era assai bene informato su quanto riguardava questa Via, li congedò dicendo: "Quando verrà il comandante Lisia, esaminerò il vostro caso". 23 E ordinò al centurione di tenere Paolo sotto custodia, concedendogli però una certa libertà e senza impedire ad alcuno dei suoi di dargli assistenza. 24 Dopo alcuni giorni, Felice arrivò in compagnia della moglie Drusilla, che era giudea; fece chiamare Paolo e lo ascoltava intorno alla fede in Cristo Gesù. 25 Ma quando egli si mise a parlare di giustizia, di continenza e del giudizio futuro, Felice si spaventò e disse: "Per il momento puoi andare; ti farò chiamare quando ne avrò il tempo". 26 Sperava frattanto che Paolo gli avrebbe dato del denaro; per questo abbastanza spesso lo faceva chiamare e conversava con lui. 27 Trascorsi due anni, Felice ebbe come successore Porcio Festo. Volendo fare cosa gradita ai Giudei, Felice lasciò Paolo in prigione.
24:22 24:22 Or Felice, udite queste cose, li rimise ad un altro tempo, dicendo: Dopo che io saro' piu' appieno informato di questa professione, quando il capitano Lisia sara' venuto, io proendero' conoscenza dei fatti vostri.23 24:23 E ordino' al centurione che Paolo fosse guardato, ma che fosse largheggiato, e ch'egli non divietasse ad alcun de' suoi di servirlo, o di venire a lui.24 24:24 Or alcuni giorni approesso, Felice, venuto con Drusilla, sua moglie, la quale era Giudea, mando' a chiamar Paolo, e l'ascolto' intorno alla fede in Cristo Gesu'.25 24:25 E, ragionando egli della giustizia, e della temperanza, e del giudizio a venire, Felice, tutto spaventato, rispose: Al proesente vattene. ma un'altra volta, quando io avro' opportunita', io ti mandero' a chiamare.26 24:26 Sperando insieme ancora che gli sarebber dati danari da Paolo, acciocche' lo liberasse. per la qual cosa ancora, mandandolo spesso a chiamare, ragionava con lui.27 24:27 ORA, in capo di due anni, Felice ebbe per successore Porcio Festo. e Felice volendo far cosa grata ai Giudei, lascio' Paolo proigione.
24:22 24:22 Or Felice, che ben conosceva quel che concerneva questa Via, li rimando' a un'altra volta, dicendo: Quando sara' sceso il tribuno Lisia, esaminero' il fatto vostro.23 24:23 E ordino' al centurione che Paolo fosse custodito, ma lasciandogli una qualche liberta', e non vietando ad alcuno de' suoi di rendergli de' servizi.24 24:24 Or alcuni giorni dopo, Felice, venuto con Dru-silla sua moglie, che era giudea, mando' a chiamar Paolo, e l'ascolto' circa la fede in Cristo Gesu'.25 24:25 Ma ragionando Paolo di giustizia, di temperanza e del giudizio a venire, Felice, tutto spaventato, replico': Per ora, vattene. e quando ne trovero' l'opportunita', ti mandero' a chiamare.26 24:26 Egli sperava, in pari tempo, che da Paolo gli sarebbe dato del denaro. per questo lo mandava spesso a chiamare e discorreva con lui.27 24:27 Or in capo a due anni, Felice ebbe per successore Porcio Festo. e Felice, volendo far cosa grata ai Giudei, lascio' Paolo in proigione.
24:22 24:22 Allora Felice, che era assai bene informato su questa Via, li rinviò, dicendo: 'Quando sarà giunto il tribuno Lisia, esaminerò il caso vostro'.23 24:23 E ordinò al centurione che Paolo fosse custodito, permettendogli però una certa libertà, e senza vietare ad alcuno dei suoi di rendergli dei servizi.24 24:24 Dopo alcuni giorni Felice, venuto con sua moglie Drusilla, che era ebrea, mandò a chiamare Paolo, e lo ascoltò circa la fede in Cristo Gesù.25 24:25 Siccome Paolo parlava di giustizia, di temperanza e del giudizio futuro, Felice si spaventò e replicò: 'Per ora và. e quando ne avrò l'opportunità, ti manderò a chiamare'.26 24:26 Egli sperava, allo stesso tempo, che Paolo gli avrebbe dato del denaro: per questo lo mandava spesso a chiamare e conversava con lui.27 24:27 Trascorsi due anni, Felice ebbe per successore Porcio Festo. e Felice, volendo guadagnare il favore dei Giudei, lasciò Paolo in proigione.
24:22 24:22 Quando udì queste cose, Felice, che era ben informato sulla Via, rinviò il processo, dicendo: ’Quando verrà il tribuno Lisia, proenderò in esame il vostro caso'.23 24:23 E ordinò al centurione che Paolo fosse custodito, ma che avesse una certa libertà, senza impedire a nessuno dei suoi di proestargli dei servizi o di venire a trovarlo.24 24:24 Alcuni giorni dopo Felice, venuto con Drusilla sua moglie che era giudea, mandò a chiamare Paolo e l’ascoltò intorno alla fede in Cristo Gesù.25 24:25 E siccome Paolo parlava di giustizia, di autocontrollo e del giudizio futuro, Felice, tutto spaventato, rispose: ’Per il momento và, quando avrò opportunità, ti manderò a chiamare'.26 24:26 Nel medesimo tempo egli sperava che Paolo gli avrebbe dato del denaro perchè lo liberasse. e per questo lo faceva spesso chiamare e conversava con lui.27 24:27 Ma dopo due anni, Felice ebbe come successore Porcio Festo. e Felice, volendo far cosa grata ai Giudei, lasciò Paolo in proigione.
24:22 se non questa sola frase che gridai stando in mezzo a loro: A motivo della risurrezione dei morti io vengo giudicato oggi davanti a voi!"".23 Allora Felice, che era assai bene informato circa la nuova dottrina, li rimandò dicendo: ""Quando verrà il tribuno Lisia, esaminerò il vostro caso"".24 E ordinò al centurione di tenere Paolo sotto custodia, concedendogli però una certa libertà e senza impedire a nessuno dei suoi amici di dargli assistenza.25 Dopo alcuni giorni Felice arrivò in compagnia della moglie Drusilla, che era giudea; fatto chiamare Paolo, lo ascoltava intorno alla fede in Cristo Gesù.26 Ma quando egli si mise a parlare di giustizia, di continenza e del giudizio futuro, Felice si spaventò e disse: ""Per il momento puoi andare; ti farò chiamare di nuovo quando ne avrò il tempo"".27 Sperava frattanto che Paolo gli avrebbe dato del denaro; per questo abbastanza spesso lo faceva chiamare e conversava con lui.

Mappa

Commento di un santo

Felice conosceva profondamente la fede; infatti aveva appreso molte cose in merito a Cristo dall'Antico Testamento. Ciononostante non lasciò libero Paolo per poter compiacere la sua gente, come fece il suo successore, cosa che si deduce dalle parole che seguono: Volendo dimostrare benevolenza verso i Giudei, e nella speranza di ottenere denaro da lui. Inoltre Felice conosceva bene la fede grazie alla moglie giudea, dalla quale spesso udiva queste cose.

autore:

Ammonio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario



quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità




Genealogia

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale