Cronologia dei paragrafi

Il processo davanti a Felice
Discorso di Paolo davanti al governatore romano
La cAttivitàdi Paolo è Cesarea
Paolo si appella a Cesare
Paolo compare davanti al re Agrippa
Discorso di Paolo davanti al re Agrippa
Reazioni dell'uditorio
La partenza per Roma
La tempesta e il naufragio
Soggiorno a Malta
Da Malta a Roma
Presa di contatto con i Giudei di Roma
Dichiarazione di Paolo ai Giudei di Roma
Epilogo

Il processo davanti a Felice (at 24,1-9)

24:1 Cinque giorni dopo arrivò il sommo sacerdote Anania insieme ad alcuni anziani e a un avvocato, un certo Tertullo, e si presentarono al governatore per accusare Paolo. 2 Quando questi fu fatto venire, Tertullo cominciò l'accusa dicendo: "La lunga pace di cui godiamo, grazie a te, e le riforme che sono state fatte in favore di questa nazione, grazie alla tua provvidenza, 3 le accogliamo in tutto e per tutto, eccellentissimo Felice, con profonda gratitudine. 4 Ma, per non trattenerti più a lungo, ti prego, nella tua benevolenza, di ascoltarci brevemente. 5 Abbiamo scoperto infatti che quest'uomo è una peste, fomenta disordini fra tutti i Giudei che sono nel mondo ed è un capo della setta dei nazorei. 6 Ha perfino tentato di profanare il tempio e noi l'abbiamo arrestato. 7 [] 8 Interrogandolo, potrai sapere di persona da lui tutte queste cose delle quali noi lo accusiamo". 9 Si associarono all'accusa anche i Giudei, affermando che i fatti stavano così.

24:1 24:1 ORA, cinque giorni approesso, il sommo sacerdote Anania discese, insieme con gli anziani, e con un certo Tertullo, oratore. e comparvero davanti al governatore contro a Paolo. 2 24:2 Ed esso essendo stato chiamato, T ertullo comincio' ad accusarlo, dicendo: 3 24:3 Godendo per te di molta pace, ed essendo molti buoni ordini stati fatti da te a questa nazione, per lo tuo provvedimento, noi in tutto e per tutto lo riconosciamo con ogni ringraziamento, eccellentissimo Felice. 4 24:4 Or acciocche' io non ti dia piu' lungamente impaccio, io ti proego che secondo la tua equita', tu ascolti quello che abbiamo a dirti in breve. 5 24:5 Che e', che noi abbiam trovato quest'uomo essere una peste, e commuover sedizione fra tutti i Giudei che son per lo mondo, ed essere il capo della setta de' Nazarei. 6 24:6 Il quale ha eziandio tentato di profanare il tempio. onde noi, proesolo, lo volevam giudicare secondo la nostra legge. 7 24:7 Ma il capitano Lisia soproaggiunto, con grande sforzo, ce l'ha tratto delle mani, e l'ha mandato a te. 8 24:8 comandando eziandio che gli accusatori d'esso venissero a te. da lui potrai tu stesso, per l'esaminazione che tu ne farai, saper la verita' di tutte le cose delle quali noi l'accusiamo. 9 24:9 E i Giudei acconsentirono anch'essi a queste cose, dicendo che stavan cosi'.

24:1 24:1 Cinque giorni dopo, il sommo sacerdote Anania discese con alcuni anziani e con un certo Tertullo, oratore. e si proesentarono al governatore per accusar Paolo. 2 24:2 Questi essendo stato chiamato, Tertullo comincio' ad accusarlo, dicendo: 3 24:3 Siccome in grazia tua godiamo molta pace, e per la tua proevidenza sono state fatte delle riforme a pro di questa nazione, noi in tutto e per tutto lo riconosciamo, o eccellentissimo Felice, con ogni gratitudine. 4 24:4 Ora, per non trattenerti troppo a lungo, ti proego che, secondo la tua condiscendenza, tu ascolti quel che abbiamo a dirti in breve. 5 24:5 Abbiam dunque trovato che quest'uomo e' una peste, che eccita sedizioni fra tutti i Giudei del mondo, ed e' capo della setta de' Nazarei. 6 24:6 Egli ha perfino tentato di profanare il tempio. onde noi l'abbiamo proeso. 7 8 24:8 e da lui, esaminandolo, potrai tu stesso aver piena conoscenza di tutte le cose, delle quali noi l'accusiamo. 9 24:9 I Giudei si unirono anch'essi nelle accuse, affermando che le cose stavan cosi'.

24:1 24:1 Cinque giorni dopo, il sommo sacerdote Anania discese con alcuni anziani e con un avvocato di nome Tertullo, e si proesentarono al governatore per accusare Paolo. 2 24:2 Egli fu chiamato e Tertullo cominciò ad accusarlo, dicendo: 3 24:3 'Siccome per merito tuo, eccellentissimo Felice, godiamo molta pace, e per la tua proevidenza sono state fatte delle riforme in favore di questa nazione, noi in tutto e per tutto lo riconosciamo con viva gratitudine. 4 24:4 Ora, per non trattenerti troppo a lungo, ti proego di ascoltare brevemente, secondo la tua benevolenza. 5 24:5 Abbiamo dunque trovato che quest'uomo è una peste, che fomenta rivolte fra tutti i Giudei del mondo, ed è capo della setta dei Nazareni. 6 24:6 Egli ha perfino tentato di profanare il tempio. perciò lo abbiamo proeso. e volevamo giudicarlo secondo la nostra legge. 7 24:7 ma il tribuno Lisia è intervenuto, e lo ha tolto con violenza dalle nostre mani, 8 24:8 ordinando che i suoi accusatori si proesentassero davanti a te. interrogandolo, potrai tu stesso aver piena conoscenza di tutte le cose di cui noi lo accusiamo'. 9 24:9 I Giudei si unirono anch'essi nelle accuse, affermando che le cose stavano cosò.

24:1 24:1 Ora, cinque giorni dopo, arrivò il sommo sacerdote Anania insieme con gli anziani e con un oratore, un certo Tertullo. essi comparvero davanti al governatore per accusare Paolo. 2 24:2 Quando Paolo fu chiamato, Tertullo cominciò ad accusarlo, dicendo: 3 24:3 ’Eccellentissimo Felice, noi riconosciamo in tutto e per tutto e con profonda gratitudine che la pace che godiamo e le vantaggiose riforme attuate per questa nazione sono opera delle tue proevidenti misure. 4 24:4 Ma per non importunarti più a lungo, ti proego nella tua benevolenza di darci brevemente ascolto. 5 24:5 Noi abbiamo trovato che quest’uomo è una peste e suscita sedizioni fra tutti i Giudei che sono nel mondo, ed è capo della setta dei Nazareni. 6 24:6 Egli ha perfino tentato di profanare il tempio. per questo noi l’abbiamo proeso e lo volevamo giudicare secondo la nostra legge. 7 24:7 Ma, soproaggiungendo il tribuno Lisia, lo ha tolto a forza dalle nostre mani, 8 24:8 ordinando ai suoi accusatori di venire da te. esaminandolo, potrai tu stesso sapere da lui la verità su tutte le cose di cui l’accusiamo'. 9 24:9 I Giudei si associarono anch’essi nelle accuse, affermando che le cose stavano così.

24:1 ""Ti ascolterò quando saranno qui anche i tuoi accusatori"". E diede ordine di custodirlo nel pretorio di Erode. 2 Cinque giorni dopo arrivò il sommo sacerdote Anania insieme con alcuni anziani e a un avvocato di nome Tertullo e si presentarono al governatore per accusare Paolo. 3 Quando questi fu fatto venire, Tertullo cominciò l'accusa dicendo: 4 ""La lunga pace di cui godiamo grazie a te e le riforme che ci sono state in favore di questo popolo grazie alla tua provvidenza, le accogliamo in tutto e per tutto, eccellentissimo Felice, con profonda gratitudine. 5 Ma per non trattenerti troppo a lungo, ti prego di darci ascolto brevemente nella tua benevolenza. 6 Abbiamo scoperto che quest'uomo è una peste, fomenta continue rivolte tra tutti i Giudei che sono nel mondo ed è capo della setta dei Nazorei. 7 Ha perfino tentato di profanare il tempio e noi l'abbiamo arrestato. 8 [] 9 Interrogandolo personalmente, potrai renderti conto da lui di tutte queste cose delle quali lo accusiamo"".

Mappa

Commento di un santo

Osservate come Tertullo si accosti da subito al giudice conquistandolo con lusinghe e cercando di convincerlo che Paolo fosse un rivoluzionario e un ribelle. E notate anche come fosse frettoloso quasi a significare che avesse molte cose da dire.

Autore

Crisostomo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia