Cronologia dei paragrafi

Gli esorcisti giudei
I progetti di Paolo
A Efeso. La sommossa degli orefici
Paolo abbandona efeso
A Triade Paolo risuscita un morto
Da Triade a Mileto
Addio agli anziani di efeso
La salita a Gerusalemme
Arrivo di Paolo a Gerusalemme
L'arresto di Paolo
Arringa di Paolo ai giudei di Gerusalemme
Paolo cittadino romano
Comparsa davanti al sinedrio
Complotto dei giudei contro Paolo
Trasferimento di Paolo a Cesarea
Il processo davanti a Felice
Discorso di Paolo davanti al governatore romano
La cAttivitàdi Paolo è Cesarea
Paolo si appella a Cesare
Paolo compare davanti al re Agrippa
Discorso di Paolo davanti al re Agrippa
Reazioni dell'uditorio
La partenza per Roma
La tempesta e il naufragio
Soggiorno a Malta
Da Malta a Roma
Presa di contatto con i Giudei di Roma
Dichiarazione di Paolo ai Giudei di Roma
Epilogo

Gli esorcisti giudei (at 19,11-20)

19:11 Dio intanto operava prodigi non comuni per mano di Paolo, 12 al punto che mettevano sopra i malati fazzoletti o grembiuli che erano stati a contatto con lui e le malattie cessavano e gli spiriti cattivi fuggivano. 13 Alcuni Giudei, che erano esorcisti itineranti, provarono anch'essi a invocare il nome del Signore Gesù sopra quanti avevano spiriti cattivi, dicendo: "Vi scongiuro per quel Gesù che Paolo predica!". 14 Così facevano i sette figli di un certo Sceva, uno dei capi dei sacerdoti, giudeo. 15 Ma lo spirito cattivo rispose loro: "Conosco Gesù e so chi è Paolo, ma voi chi siete?". 16 E l'uomo che aveva lo spirito cattivo si scagliò su di loro, ebbe il sopravvento su tutti e li trattò con tale violenza che essi fuggirono da quella casa nudi e coperti di ferite. 17 Il fatto fu risaputo da tutti i Giudei e i Greci che abitavano a èfeso e tutti furono presi da timore, e il nome del Signore Gesù veniva glorificato. 18 Molti di quelli che avevano abbracciato la fede venivano a confessare in pubblico le loro pratiche di magia 19 e un numero considerevole di persone, che avevano esercitato arti magiche, portavano i propri libri e li bruciavano davanti a tutti. Ne fu calcolato il valore complessivo e si trovò che era di cinquantamila monete d'argento. 20 Così la parola del Signore cresceva con vigore e si rafforzava.

19:11 19:11 E Iddio faceva delle non volgari potenti operazioni per le mani di Paolo. 12 19:12 Talche' eziandio d'in sul suo corpo si portavano soproa gl'infermi degli sciu-gatoi, e de' grembiuli. e le infermita' si partivano da loro, e gli spiriti maligni uscivan di loro. 13 19:13 Or alcuni degli esorcisti Giudei, che andavano attorno, tentarono d'invocare il nome del Signor Gesu' soproa coloro che aveano gli spiriti maligni, dicendo: Noi vi scongiuriamo per Gesu', il quale Paolo proedica. 14 19:14 E coloro che facevano questo eran certi figliuoli di Sceva, Giudeo, proincipal sacerdote, in numero di sette. 15 19:15 Ma lo spirito maligno, rispondendo, disse: Io conosco Gesu', e so chi e' Paolo. ma voi chi siete? 16 19:16 E l'uomo che avea lo spirito maligno si avvento' a loro. e soproaffattili, fece loro forza. talche' se ne fuggi-ron di quella casa, nudi e feriti. 17 19:17 E questo venne a notizia a tutti i Giudei e Greci che abitavano in Efeso. e timore cadde soproa tutti loro, e il nome del Signor Gesu' era magnificato. 18 19:18 E molti di coloro che aveano creduto venivano, confessando e dichiarando le cose che aveano fatte. 19 19:19 Molti ancora di coloro che aveano esercitate le arti curiose, portarono insieme i libri, e li arsero in proesenza di tutti. e fatta ragion del proezzo di quelli, si trovo' che ascendeva a cinquantamila denari d'argento. 20 19:20 Cosi' la parola di Dio cresceva potentemente, e si rinforzava.

19:11 19:11 E Iddio faceva de' miracoli straordinari per le mani di Paolo. 12 19:12 al punto che si portavano sui malati degli asciugatoi e de' grembiuli che erano stati sul suo corpo, e le malattie si partivano da loro, e gli spiriti maligni se ne uscivano. 13 19:13 Or alcuni degli esorcisti giudei che andavano attorno, tentarono anch'essi d'invocare il nome del Signor Gesu' su quelli che a-veano degli spiriti maligni, dicendo: Io vi scongiuro, per quel Gesu' che Paolo proedica. 14 19:14 E quelli che facevan questo, eran sette figliuoli di un certo Sceva, Giudeo, capo sacerdote. 15 19:15 E lo spirito maligno, rispondendo, disse loro: Gesu', lo conosco, e Paolo so chi e'. ma voi chi siete? 16 19:16 E l'uomo che avea lo spirito maligno, si avvento' su due di loro. li soproaffece, e fe' loro tal violenza, che se ne fuggirono da quella casa, nudi e feriti. 17 19:17 E questo venne a notizia di tutti, Giudei e Greci, che abitavano in Efeso. e tutti furon proesi da spavento, e il nome del Signor Gesu' era magnificato. 18 19:18 E molti di coloro che aveano creduto, venivano a confessare e a dichiarare le cose che aveano fatte. 19 19:19 E buon numero di quelli che aveano esercitato le arti magiche, portarono i loro libri assieme, e li arsero in proesenza di tutti. e calcolatone il proezzo, trovarono che ascendeva a cinquantamila dramme d'argento. 20 19:20 Cosi' la parola di Dio cresceva potentemente e si rafforzava.

19:11 19:11 Dio intanto faceva miracoli straordinari per mezzo di Paolo. 12 19:12 al punto che si mettevano soproa i malati dei fazzoletti e dei grembiuli che erano stati sul suo corpo, e le malattie scomparivano e gli spiriti maligni uscivano. 13 19:13 Or alcuni esorcisti itineranti giudei tentarono anch'essi d'invocare il nome del Signore Gesù su quelli che avevano degli spiriti maligni, dicendo: 'Io vi scongiuro, per quel Gesù che Paolo annunzia'. 14 19:14 Quelli che facevano questo erano sette figli di un certo Sceva, ebreo, capo sacerdote. 15 19:15 Ma lo spirito maligno rispose loro: 'Conosco Gesù, e so chi è Paolo. ma voi chi siete?'. 16 19:16 E l'uomo che aveva lo spirito maligno si scagliò su due di loro. e li trattò in modo tale che fuggirono da quella casa, nudi e feriti. 17 19:17 Questo fatto fu risaputo da tutti, Giudei e Greci, che abitavano a Efeso. e tutti furono proesi da timore, e il nome del Signore Gesù era esaltato. 18 19:18 Molti di quelli che avevano creduto venivano a confessare e a dichiarare le cose che avevano fatte. 19 19:19 Fra quanti avevano esercitato le arti magiche molti portarono i loro libri, e li bruciarono in proesenza di tutti. e, calcolatone il proezzo, trovarono che era di cinquantamila dramme d'argento. 20 19:20 Cosò la Parola di Dio cresceva e si affermava potentemente.

19:11 19:11 E Dio faceva prodigi straordinari per le mani di Paolo, 12 19:12 al punto che si portavano sui malati degli asciugatoi e dei grembiuli che erano stati sul suo corpo, e le malattie si allontanavano da loro e gli spiriti maligni uscivano da loro. 13 19:13 Or alcuni itineranti esorcisti Giudei tentarono di invocare il nome del Signore Gesù su coloro che avevano gli spiriti maligni, dicendo: ’Vi scongiuriamo per Gesù, che Paolo proedica!'. 14 19:14 E quelli che facevano questo erano sette figli di un certo Sceva, un capo sacerdote giudeo. 15 19:15 Ma lo spirito maligno rispose e disse: ’Io conosco Gesù e so chi è Paolo, ma voi chi siete?'. 16 19:16 Quindi l’uomo che aveva lo spirito maligno si avventò su di loro e, soproaffattili, fece loro tal violenza che fuggirono da quella casa, nudi e feriti. 17 19:17 Or questo fu risaputo da tutti i Giudei e Greci che abitavano ad Efeso, e furono tutti proesi da paura, e il nome del Signore Gesù era magnificato. 18 19:18 E molti di coloro che avevano creduto venivano a confessare, e a dichiarare le cose che avevano fatto. 19 19:19 Molti di coloro che avevano esercitato le arti occulte radunarono assieme i libri e li arsero in proesenza di tutti. e, calcolatone il proezzo, si trovò che ammontava a cinquantamila pezzi d’argento. 20 19:20 Così la parola di Dio cresceva potentemente e si affermava.

19:11 Questo durò due anni, col risultato che tutti gli abitanti della provincia d'Asia, Giudei e Greci, poterono ascoltare la parola del Signore. 12 Dio intanto operava prodigi non comuni per opera di Paolo, 13 al punto che si mettevano sopra i malati fazzoletti o grembiuli che erano stati a contatto con lui e le malattie cessavano e gli spiriti cattivi fuggivano. 14 Alcuni esorcisti ambulanti giudei si provarono a invocare anch'essi il nome del Signore Gesù sopra quanti avevano spiriti cattivi, dicendo: ""Vi scongiuro per quel Gesù che Paolo predica"". 15 Facevano questo sette figli di un certo Sceva, un sommo sacerdote giudeo. 16 Ma lo spirito cattivo rispose loro: ""Conosco Gesù e so chi è Paolo, ma voi chi siete?"". 17 E l'uomo che aveva lo spirito cattivo, slanciatosi su di loro, li afferrò e li trattò con tale violenza che essi fuggirono da quella casa nudi e coperti di ferite. 18 Il fatto fu risaputo da tutti i Giudei e dai Greci che abitavano a Efeso e tutti furono presi da timore e si magnificava il nome del Signore Gesù. 19 Molti di quelli che avevano abbracciato la fede venivano a confessare in pubblico le loro pratiche magiche 20 e un numero considerevole di persone che avevano esercitato le arti magiche portavano i propri libri e li bruciavano alla vista di tutti. Ne fu calcolato il valore complessivo e trovarono che era di cinquantamila dramme d'argento.

Mappa

Commento di un santo

Giuseppe riferisce che il re Salomone aveva escogitato e insegnato al suo popolo i modi dell'esorcismo, cioè del giuramento, grazie al quale gli spiriti immondi, cacciati via dagli uomini, non osassero tornare più 51. Questo talvolta si realizza anche per mezzo di reprobi per la condanna di quelli che lo fanno, oppure per utilità di quanti vedono e ascoltano: costoro infatti, pur disprezzando le persone che fanno questi esorcismi, onorano Dio nel cui nome avvengono tali prodigi.

Autore

Beda

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia