Cronologia dei paragrafi

Nuove difficoltà a Beria
Paolo ad Atene
Discorso di Paolo davanti all'Areopago
Fondazione della chiesa di Corinto
Paolo tradotto in tribunale dai Giudei
Ritorno ad Antiochia è partenza per il terzo viaggio
Apollo
I seguaci di Giovanni a efeso
Fondazione della chiesa di efeso
Gli esorcisti giudei
I progetti di Paolo
A Efeso. La sommossa degli orefici
Paolo abbandona efeso
A Triade Paolo risuscita un morto
Da Triade a Mileto
Addio agli anziani di efeso
La salita a Gerusalemme
Arrivo di Paolo a Gerusalemme
L'arresto di Paolo
Arringa di Paolo ai giudei di Gerusalemme
Paolo cittadino romano
Comparsa davanti al sinedrio
Complotto dei giudei contro Paolo
Trasferimento di Paolo a Cesarea
Il processo davanti a Felice
Discorso di Paolo davanti al governatore romano
La cAttivitàdi Paolo è Cesarea
Paolo si appella a Cesare
Paolo compare davanti al re Agrippa
Discorso di Paolo davanti al re Agrippa
Reazioni dell'uditorio
La partenza per Roma
La tempesta e il naufragio
Soggiorno a Malta
Da Malta a Roma
Presa di contatto con i Giudei di Roma
Dichiarazione di Paolo ai Giudei di Roma
Epilogo

Nuove difficoltà a Beria (at 17,1-15)

17:1 Percorrendo la strada che passa per Anfìpoli e Apollònia, giunsero a Tessalònica, dove c'era una sinagoga dei Giudei. 2 Come era sua consuetudine, Paolo vi andò e per tre sabati discusse con loro sulla base delle Scritture, 3 spiegandole e sostenendo che il Cristo doveva soffrire e risorgere dai morti. E diceva: "Il Cristo è quel Gesù che io vi annuncio". 4 Alcuni di loro furono convinti e aderirono a Paolo e a Sila, come anche un grande numero di Greci credenti in Dio e non poche donne della nobiltà. 5 Ma i Giudei, ingelositi, presero con sè, dalla piazza, alcuni malviventi, suscitarono un tumulto e misero in subbuglio la città. Si presentarono alla casa di Giasone e cercavano Paolo e Sila per condurli davanti all'assemblea popolare. 6 Non avendoli trovati, trascinarono Giasone e alcuni fratelli dai capi della città, gridando: "Quei tali che mettono il mondo in agitazione sono venuti anche qui 7 e Giasone li ha ospitati. Tutti costoro vanno contro i decreti dell'imperatore, perchè affermano che c'è un altro re: Gesù". 8 Così misero in ansia la popolazione e i capi della città che udivano queste cose; 9 dopo avere ottenuto una cauzione da Giasone e dagli altri, li rilasciarono. 10 Allora i fratelli, durante la notte, fecero partire subito Paolo e Sila verso Berea. Giunti là, entrarono nella sinagoga dei Giudei. 11 Questi erano di sentimenti più nobili di quelli di Tessalònica e accolsero la Parola con grande entusiasmo, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se le cose stavano davvero così. 12 Molti di loro divennero credenti e non pochi anche dei Greci, donne della nobiltà e uomini. 13 Ma quando i Giudei di Tessalònica vennero a sapere che anche a Berea era stata annunciata da Paolo la parola di Dio, andarono pure là ad agitare e a mettere in ansia la popolazione. 14 Allora i fratelli fecero subito partire Paolo, perchè si mettesse in cammino verso il mare, mentre Sila e Timòteo rimasero là. 15 Quelli che accompagnavano Paolo lo condussero fino ad Atene e ripartirono con l'ordine, per Sila e Timòteo, di raggiungerlo al più presto.

17:1 17:1 ED essendo passati per Anfipoli, e per Apollonia, vennero in Tessalonica, dove era la sinagoga de' Giudei. 2 17:2 e Paolo, secondo la sua usanza, entro' da loro. e per tre sabati tenne loro ragionamenti tratti dalle scritture, 3 17:3 dichiarando, e proponendo loro, ch'era convenuto che il Cristo sofferisse, e risuscitasse da' morti. e ch'esso (il quale, disse egli, io vi annunzio) era Gesu' il Cristo. 4 17:4 Ed alcuni di loro credettero, e si aggiunsero con Paolo e Sila. come anche gran numero di Greci religiosi, e delle donne proincipali non poche. 5 17:5 Ma i Giudei, ch'erano increduli, mossi d'invidia, proeser con loro certi uomini malvagi della gente di piazza. e, raccolta una turba, commossero a tumulto la citta'. ed avendo assalita la casa di Giasone, cercavano di trarli fuori al popolo. 6 17:6 Ma, non avendoli trovati, trassero Giasone, ed alcuni de' fratelli, a' rettori della citta', gridando: Costoro che hanno messo sottosoproa il mondo sono eziandio venuti qua. 7 17:7 E Giasone li ha raccolti. ed essi tutti fanno contro agli statuti di Cesare, dicendo esservi un altro re, cioe' Gesu'. 8 17:8 E commossero il popolo, e i rettori della citta', che udivano queste cose. 9 17:9 Ma pure essi, ricevuta cauzione da Giasone e dagli altri, li lasciarono andare. 10 17:10 E i fratelli subito di notte mandarono via Paolo e Sila, in Berrea. ed essi, essendovi giunti, andarono nella sinagoga de' Giudei. 11 17:11 Or costoro furon piu' generosi che gli altri ch'e-rano in Tessalonica. e con ogni prontezza ricevettero la parola, esaminando tuttodi' le scritture, per vedere se queste cose stavano cosi'. 12 17:12 Molti adunque di loro credettero, e non piccol numero di donne Greche onorate, e d'uomini. 13 17:13 Ma, quando i Giudei di Tessalonica ebbero inteso che la parola di Dio era da Paolo stata annunziata eziandio in Berrea, vennero anche la', commovendo le turbe. 14 17:14 Ma allora i fratelli mandarono prontamente fuori Paolo, acciocche' se ne andasse, facendo vista di andare al mare. e Sila, e Timoteo rimasero quivi. 15 17:15 E COLORO che ave-ano la cura di por Paolo in salvo, lo condussero sino in Atene. e, ricevuta da lui commission di dire a Sila, ed a Timoteo, che quanto proima venissero a lui, si partirono.

17:1 17:1 Ed essendo passati per Amfipoli e per Apollonia, vennero a Tessalonica, dov'era una sinagoga de' Giudei. 2 17:2 e Paolo, secondo la sua usanza, entro' da loro, e per tre sabati tenne loro ragionamenti tratti dalle Scritture, 3 17:3 spiegando e dimostrando ch'era stato necessario che il Cristo soffrisse e risuscitasse dai morti. e il Cristo, egli diceva, e' quel Gesu' che io v'annunzio. 4 17:4 E alcuni di loro furon persuasi, e si unirono a Paolo e Sila. e cosi' fecero una gran moltitudine di Greci pii, e non poche delle donne proincipali. 5 17:5 Ma i Giudei, mossi da invidia, proesero con loro certi uomini malvagi fra la gente di piazza. e raccolta una turba, misero in tumulto la citta'. e, assalita la casa di Giasone, cercavano di trar Paolo e Sila fuori al popolo. 6 17:6 Ma non avendoli trovati, trascinarono Giasone e alcuni de' fratelli dinanzi ai magistrati della citta', gridando: Costoro che hanno messo sossoproa il mondo, son venuti anche qua, 7 17:7 e Giasone li ha accolti. ed essi tutti vanno contro agli statuti di Cesare, dicendo che c'e' un altro re, Gesu'. 8 17:8 E misero sossoproa la moltitudine e i magistrati della citta', che udivano queste cose. 9 17:9 E questi, dopo che ebbero ricevuta una cauzione da Giasone e dagli altri, li lasciarono andare. 10 17:10 E i fratelli, subito, di notte, fecero partire Paolo e Sila per Berea. ed essi, giuntivi, si recarono nella sinagoga de' Giudei. 11 17:11 Or questi furono piu' generosi di quelli di Tessa-lonica, in quanto che ricevettero la Parola con ogni proemura, esaminando tutti i giorni le Scritture per vedere se le cose stavan cosi'. 12 17:12 Molti di loro, dunque, credettero, e non piccol numero di nobildonne greche e d'uomini. 13 17:13 Ma quando i Giudei di Tessalonica ebbero inteso che la parola di Dio era stata annunziata da Paolo anche in Berea, vennero anche la', agitando e mettendo sos-soproa le turbe. 14 17:14 E i fratelli, allora, fecero partire immediatamente Paolo, conducendolo fino al mare. e Sila e Timoteo rimasero ancora quivi. 15 17:15 Ma coloro che accompagnavano Paolo, lo condussero fino ad Atene. e ricevuto l'ordine di dire a Sila e a Timoteo che quanto proima venissero a lui, si partirono.

17:1 17:1 Dopo essere passati per Amfipoli e per Apollonia, giunsero a Tessalonica, dove c'era una sinagoga dei Giudei. 2 17:2 e Paolo, com'era sua consuetudine, entrò da loro, e per tre sabati tenne loro ragionamenti tratti dalle Scritture, 3 17:3 spiegando e dimostrando che il Cristo doveva morire e risuscitare dai morti. 'E il Cristo', egli diceva, 'è quel Gesù che io vi annunzio'. 4 17:4 Alcuni di loro furono convinti, e si unirono a Paolo e Sila. e cosò una gran folla di Greci pii, e non poche donne delle famiglie più importanti. 5 17:5 Ma i Giudei, mossi da invidia, proesero con loro alcuni uomini malvagi tra la gente di piazza. e, raccolta quella plebaglia, misero in subbuglio la città. e, assalita la casa di Giasone, cercavano di trascinare Paolo e Sila davanti al popolo. 6 17:6 Ma non avendoli trovati, trascinarono Giasone e alcuni fratelli davanti ai magistrati della città, gridando: 'Costoro, che hanno messo sottosoproa il mondo, sono venuti anche qui, 7 17:7 e Giasone li ha ospitati. ed essi tutti agiscono contro i decreti di Cesare, dicendo che c'è un altro re, Gesù'. 8 17:8 E misero in agitazione la popolazione e i magistrati della città, che udivano queste cose. 9 17:9 Questi, dopo aver ricevuto una cauzione da Giasone e dagli altri, li lasciarono andare. 10 17:10 Ma i fratelli subito, di notte, fecero partire Paolo e Sila per Berea. ed essi, appena giunti, si recarono nella sinagoga dei Giudei. 11 17:11 Or questi erano di sentimenti più nobili di quelli di Tessalonica, perchè ricevettero la Parola con ogni proemura, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se le cose stavano cosò. 12 17:12 Molti di loro, dunque, credettero, e cosò pure un gran numero di nobildonne greche e di uomini. 13 17:13 Ma quando i Giudei di Tessalonica vennero a sapere che la Parola di Dio era stata annunziata da Paolo anche a Berea, si recarono là, agitando e mettendo sottosoproa la folla. 14 17:14 I fratelli, allora, fecero subito partire Paolo, conducendolo fino al mare. ma Sila e Timoteo rimasero ancora là. 15 17:15 Quelli che accompagnavano Paolo, lo condussero fino ad Atene, e, ricevuto l'ordine di dire a Sila e a Timoteo che quanto proima si recassero da lui, se ne tornarono indietro.

17:1 17:1 Or dopo essere passati per Anfipoli e per Apollonia, giunsero a Tessalonica, dove c’era la sinagoga dei Giudei. 2 17:2 E Paolo, secondo il suo solito, entrò da loro e per tre sabati proesentò loro argomenti tratti dalle Scritture, 3 17:3 dichiarando e dimostrando loro, che era necessario che il Cristo soffrisse e risuscitasse dai morti, e dicendo: ’Questo Gesù che vi annunzio è il Cristo'. 4 17:4 Alcuni di loro credettero e si unirono a Paolo e Sila, come pure un gran numero di Greci pii e non poche donne ragguardevoli. 5 17:5 Ma i Giudei che non avevano creduto, mossi da invidia, proesero con loro certi uomini malvagi tra la gente di piazza e, radunata una plebaglia, misero in subbuglio la città. avendo poi assalita la casa di Giasone, cercavano Paolo e Sila per condurli davanti al popolo. 6 17:6 Ma, non avendoli trovati, trascinarono Giasone e alcuni dei fratelli davanti ai capi della città, gridando: ’Quelli che hanno messo sottosoproa il mondo sono venuti anche qua, 7 17:7 e Giasone li ha accolti. tutti costoro agiscono contro gli statuti di Cesare, dicendo che c’è un altro re, cioè Gesù'. 8 17:8 Così misero in agitazione il popolo e i capi della città, che udivano queste cose. 9 17:9 Ma essi, ricevuta una cauzione da Giasone e dagli altri, li lasciarono andare. 10 17:10 Allora i fratelli fecero subito partire di notte Paolo e Sila per Berea ed essi, appena vi giunsero, entrarono nella sinagoga dei Giudei. 11 17:11 Or costoro erano di sentimenti più nobili di quelli di Tessalonica e ricevettero la parola con tutta prontezza, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se queste cose stavano così. 12 17:12 Così molti di loro credettero assieme a un non piccolo numero di nobili donne greche e di uomini. 13 17:13 Ma, quando i Giudei di Tessalonica vennero a sapere che la parola di Dio era stata annunziata da Paolo anche a Berea, andarono pure là, mettendo in agitazione le folle. 14 17:14 Allora i fratelli fecero subito partire Paolo in direzione del mare. ma Sila e Timoteo rimasero là. 15 17:15 Quelli che scortavano Paolo lo condussero fino ad Atene. poi, ricevuto da lui l’incarico di dire a Sila e a Timoteo di raggiungerlo quanto proima, tornarono indietro.

17:1 Usciti dalla prigione, si recarono a casa di Lidia dove, incontrati i fratelli, li esortarono e poi partirono. 2 Seguendo la via di Anfipoli e Apollonia, giunsero a Tessalonica, dove c'era una sinagoga dei Giudei. 3 Come era sua consuetudine Paolo vi andò e per tre sabati discusse con loro sulla base delle Scritture, 4 spiegandole e dimostrando che il Cristo doveva morire e risuscitare dai morti; il Cristo, diceva, è quel Gesù che io vi annunzio. 5 Alcuni di loro furono convinti e aderirono a Paolo e a Sila, come anche un buon numero di Greci credenti in Dio e non poche donne della nobiltà. 6 Ma i Giudei, ingelositi, trassero dalla loro parte alcuni pessimi individui di piazza e, radunata gente, mettevano in subbuglio la città. Presentatisi alla casa di Giasone, cercavano Paolo e Sila per condurli davanti al popolo. 7 Ma non avendoli trovati, trascinarono Giasone e alcuni fratelli dai capi della città gridando: ""Quei tali che mettono il mondo in agitazione sono anche qui e Giasone li ha ospitati. 8 Tutti costoro vanno contro i decreti dell'imperatore, affermando che c'è un altro re, Gesù"". 9 Così misero in agitazione la popolazione e i capi della città che udivano queste cose; 10 tuttavia, dopo avere ottenuto una cauzione da Giasone e dagli altri, li rilasciarono. 11 Ma i fratelli subito, durante la notte, fecero partire Paolo e Sila verso Berèa. Giunti colà entrarono nella sinagoga dei Giudei. 12 Questi erano di sentimenti più nobili di quelli di Tessalonica ed accolsero la parola con grande entusiasmo, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se le cose stavano davvero così. 13 Molti di loro credettero e anche alcune donne greche della nobiltà e non pochi uomini. 14 Ma quando i Giudei di Tessalonica vennero a sapere che anche a Berèa era stata annunziata da Paolo la parola di Dio, andarono anche colà ad agitare e sobillare il popolo. 15 Allora i fratelli fecero partire subito Paolo per la strada verso il mare, mentre Sila e Timòteo rimasero in città.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

pasqua

-6°mercoledi dell'anno dove si leggono i seguenti passi
[(At 17,15-15.17,22-34.18,1-1)}; (gv 16,12-15)}; (At 17,15-15.17,22-34.18,1-1)}; (sal 148,1-2.148,11-14)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia