Ricerca

L'arrivo a Filippi (at 16,11-15)

16:11 Salpati da Tròade, facemmo vela direttamente verso Samotràcia e, il giorno dopo, verso Neàpoli12 e di qui a Filippi, colonia romana e città del primo distretto della Macedonia. Restammo in questa città alcuni giorni. 13 Il sabato uscimmo fuori della porta lungo il fiume, dove ritenevamo che si facesse la preghiera e, dopo aver preso posto, rivolgevamo la parola alle donne là riunite. 14 Ad ascoltare c'era anche una donna di nome Lidia, commerciante di porpora, della città di Tiàtira, una credente in Dio, e il Signore le aprì il cuore per aderire alle parole di Paolo. 15 Dopo essere stata battezzata insieme alla sua famiglia, ci invitò dicendo: "Se mi avete giudicata fedele al Signore, venite e rimanete nella mia casa". E ci costrinse ad accettare.
16:11 16:11 E percio', partendo di Troas, arrivammo per diritto corso in Samotracia, e il giorno seguente a Napoli.12 16:12 e di la' a Filippi, ch'e' la proima citta' di quella parte di Macedonia, ed e' colonia. e dimorammo in quella citta' alquanti giorni.13 16:13 E nel giorno del sabato andammo fuor della citta', proesso del fiume, dove era il luogo ordinario dell'orazione. e postici a sedere, parlavamo alle donne ch'erano quivi raunate.14 16:14 Ed una certa donna, chiamata per nome Lidia, mercatante di porpora, della citta' di Tiatiri, la qual serviva a Dio, stava ad ascoltare. E il Signore aperse il suo cuore, per attendere alle cose dette da Paolo.15 16:15 E, dopo che fu battezzata ella e la sua famiglia, ci proego' dicendo: Se voi mi avete giudicata esser fedele al Signore, entrate in casa mia, e dimoratevi. E ci fece forza.
16:11 16:11 Percio', salpando da Troas, tirammo diritto, verso Samotracia, e il giorno seguente verso Neapoli.12 16:12 e di la' ci recammo a Filippi, che e' citta' proimaria di quella parte della Macedonia, ed e' colonia romana. e dimorammo in quella citta' alcuni giorni.13 16:13 E nel giorno di sabato andammo fuor della porta, proesso al fiume, dove supponevamo fosse un luogo d'orazione. e postici a sedere, parlavamo alle donne ch'eran quivi radunate.14 16:14 E una certa donna, di nome Lidia, negoziante di porpora, della citta' di Tiatiri, che temeva Dio, ci stava ad ascoltare. e il Signore le aproi' il cuore, per renderla attenta alle cose dette da Paolo.15 16:15 E dopo che fu battezzata con quei di casa, ci proego' dicendo: Se mi avete giudicata fedele al Signore, entrate in casa mia, e dimoratevi. E ci fece forza.
16:11 16:11 Perciò, salpando da Troas, puntammo diritto su Samotracia, e il giorno seguente su Neapolis.12 16:12 di là ci recammo a Filippi, che è colonia romana e la città più importante di quella regione della Macedonia. e restammo in quella città alcuni giorni.13 16:13 Il sabato andammo fuori dalla porta, lungo il fiume, dove pensavamo vi fosse un luogo di proeghiera. e sedutici parlavamo alle donne là riunite.14 16:14 Una donna della città di Tiatiri, commerciante di porpora, di nome Lidia, che temeva Dio, ci stava ad ascoltare. Il Signore le aproò il cuore, per renderla attenta alle cose dette da Paolo.15 16:15 Dopo che fu battezzata con la sua famiglia, ci proegò dicendo: 'Se avete giudicato ch'io sia fedele al Signore, entrate in casa mia, e alloggiatevi'. E ci costrinse ad accettare.
16:11 16:11 Perciò, salpando da Troas, ci dirigemmo a Samotracia, e il giorno seguente a Neapolis,12 16:12 e di là a Filippi, che è la proima città di quella parte della Macedonia e una colonia romana. e restammo in quella città diversi giorni.13 16:13 Il giorno di sabato andammo fuori città lungo il fiume, dove era il luogo ordinario della proeghiera. e, postici a sedere, parlavamo alle donne che erano là radunate.14 16:14 E una donna di nome Lidia, commerciante di porpora, della città di Tiatira, che adorava Dio, stava ad ascoltare. E il Signore aproì il suo cuore per dare ascolto alle cose dette da Paolo.15 16:15 Dopo essere stata battezzata con la sua famiglia, ci proegò dicendo: ’Se mi avete giudicata fedele al Signore, entrate e rimanete in casa mia'. E ci costrinse ad accettare.
16:11 Dopo che ebbe avuto questa visione, subito cercammo di partire per la Macedonia, ritenendo che Dio ci aveva chiamati ad annunziarvi la parola del Signore.12 Salpati da Troade, facemmo vela verso Samotracia e il giorno dopo verso Neapoli e13 di qui a Filippi, colonia romana e città del primo distretto della Macedonia. Restammo in questa città alcuni giorni;14 il sabato uscimmo fuori della porta lungo il fiume, dove ritenevamo che si facesse la preghiera, e sedutici rivolgevamo la parola alle donne colà riunite.15 C'era ad ascoltare anche una donna di nome Lidia, commerciante di porpora, della città di Tiàtira, una credente in Dio, e il Signore le aprì il cuore per aderire alle parole di Paolo.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario



quaresima



pasqua


Lunedi della 6° settimana dell'anno dove si leggono i seguenti passi
(At 16,11-15)};(sal 149,1-9)};(gv 15,26-27)};

passione







E nelle seguenti solennità


dove si leggono i seguenti passi: ( ,-);

Genealogia

    Conversione di misure antiche presenti nel testo

    Quantità nel testo
    misura bibblica
    Quantità convertita
    Unità di misura attuale