Cronologia dei paragrafi

Il sacrificio per il peccato dell'uomo del popolo (seguito)
Il sacrificio di riparazione
A. L'olocausto
B. L'offerta
C. Il sacrificio per il peccato
D. Il sacrificio di riparazione
Diritti dei sacerdoti
a) sacrificio con lode
b) sacrifici votivi o volontari
Regole generali
Parte dei sacerdoti
Riti di consacrazione
Entrata in servizio dei sacerdoti
Gravit? delle irregolarit?. Nadab e Abiu
Cadaveri asportati
Regole di lutto speciali per i sacerdoti
Proibizione dell'uso del vino
La parte dei sacerdoti sulle offerte
Regola speciale sul sacrificio per il peccato
A. Animali terrestri
B. Animali acquatici
C. Uccelli
D. Insetti alati. Il contatto delle bestie impure
E. Animali di terra
Altre regole sui contatti impuri
Considerazioni dottrinali
Conclusione
Purificazione della puerpera
A. Tumore, pustola e macchia
B. Lebbra inveterata
C. Ulcera
D. Scottatura
E. Affezioni del cuoio capelluto
F. Esantema
G. Calvizie
Statuto del lebbroso
La lebbra dei vestiti
Purificazione del lebbroso
La lebbra delle case
A. Dell'uomo
B. Della donna
Conclusione
Il giorno della espiazione
Immolazioni e sacrifici
Proibizioni sessuali
Prescrizioni morali e cultuali
A. I sacerdoti
B. Il sommo sacerdote
C. Impedimenti al sacerdozio
A. I sacerdoti
B. I laici
C. Gli animali sacrificati
D. Esortazione finale
Il rituale delle feste dell'anno
A. Il sabato
B. La pasqua e gli azzimi
C. Il primo covone
D. La festa delle settimane
E. Il primo giorno del settimo mese
F. Il giorno delle espiazioni
G. La festa delle capanne
Conclusione
Ripresa sulla festa delle capanne
A. La lampada perenne
B. Focacce sulla tavola d'oro
Bestemmiatore e legge del taglione
A. L'anno sabbatico
B. L'anno del giubileo
Garanzia divina per l'anno sabbatico
Riscatto delle proprietà
Riscatto delle persone
Riassunto. Conclusione
Benedizioni
Maledizioni
A. Persone
B. Animali
C. Case
D. Campi
a) primogeniti
b) voto di sterminio
c) decime

Il sacrificio per il peccato dell'uomo del popolo (seguito) (lev 5,7-13)

5:7 Se non ha mezzi per procurarsi una pecora o una capra, porterà al Signore, come riparazione per il peccato commesso, due tortore o due colombi: uno come sacrificio per il peccato, l'altro come olocausto. 8 Li porterà al sacerdote, il quale offrirà prima quello destinato al sacrificio per il peccato: gli spaccherà la testa all'altezza della nuca, ma senza staccarla; 9 poi spargerà un po' del sangue della vittima offerta per il peccato sopra la parete dell'altare e farà colare il resto del sangue alla base dell'altare. è un sacrificio per il peccato. 10 Con l'altro uccello offrirà un olocausto, secondo le norme stabilite. Così il sacerdote compirà per lui il rito espiatorio per il peccato commesso e gli sarà perdonato. 11 Ma se non ha mezzi per procurarsi due tortore o due colombi, porterà, come offerta per il peccato commesso, un decimo di efa di fior di farina, come sacrificio per il peccato; non vi metterà nè olio nè incenso, perchè è un sacrificio per il peccato. 12 Porterà la farina al sacerdote, che ne prenderà una manciata come suo memoriale, facendola bruciare sull'altare, in aggiunta alle vittime consumate dal fuoco in onore del Signore. è un sacrificio per il peccato. 13 Così il sacerdote compirà per lui il rito espiatorio per il peccato commesso in uno dei casi suddetti e gli sarà perdonato. Il resto spetta al sacerdote, come nell'oblazione"".

5:7 5:7 E se pur la possibilita' di colui non potra' fornire una pecora, o una caproa, adduca al Signore, per sacrificio per la sua colpa, in cio' che avra' peccato, due tortole, o due pippioni. l'uno per sacrificio per lo peccato, e l'altro per olocausto. 8 5:8 E portili al sacerdote. ed esso offerisca improima quello che sara' per lo peccato, e torcendogli il collo, gli spicchi il capo approesso al collo, senza pero' spartirlo in due. 9 5:9 Poi sparga del sangue del sacrificio per lo peccato soproa una delle pareti dell'Altare, e sproemasi il rimanente del sangue appie' dell'Altare. Esso e' sacrificio per lo peccato. 10 5:10 E dell'altro facciane olocausto, secondo ch'e' ordinato. E cosi' il sacerdote fara' il purgamento del peccato che colui avra' commesso, e gli sara' perdonato. 11 5:11 E se colui non puo' fornire pur due tortole, o due pippioni, porti per sua offerta, per cio' ch'egli avra' peccato, la decima parte d'un efa di fior di farina, per offerta per lo peccato. non mettavi soproa ne' olio, ne' incenso. perciocche' e' un'offerta per lo peccato. 12 5:12 Porti adunque quella farina al sacerdote, e proendane il sacerdote una menata piena per la ricordanza di quella. e facciala bruciar soproa l'Altare, in su l'offerte fatte per fuoco al Signore. Ella e' un'offerta per lo peccato. 13 5:13 E cosi' il sacerdote fara' il purgamento per esso del peccato che egli avra' commesso in una di quelle maniere, e gli sara' perdonato. E sia il rimanente di quella farina del sacerdote, come l'offerta di panatica.

5:7 5:7 Se non ha mezzi da procurarsi una pecora o una caproa, portera' all'Eterno, come sacrifizio della sua colpa, per il suo peccato, due tortore o due giovani piccioni: uno come sacrifizio per il peccato, l'altro come olocausto. 8 5:8 E li portera' al sacerdote, il quale offrira' proima quello per il peccato. gli spicchera' la testa vicino alla nuca, ma senza staccarla del tutto. 9 5:9 poi spargera' del sangue del sacrifizio per il peccato soproa uno dei lati dell'altare, e il resto del sangue sara' sproemuto appie' dell'altare. Questo e' un sacrifizio per il peccato. 10 5:10 Dell'altro uccello fara' un olocausto, secondo le norme stabilite. Cosi' il sacerdote fara' per quel tale l'espiazione del peccato che ha commesso, e gli sara' perdonato. 11 5:11 Ma se non ha mezzi da procurarsi due tortore o due giovani piccioni, portera', come sua offerta per il peccato che ha commesso, la decima parte di un efa di fior di farina, come sacrifizio per il peccato. non vi mettera' su nè olio nè incenso, perchè e' un sacrifizio per il peccato. 12 5:12 Portera' la farina al sacerdote, e il sacerdote ne proendera' una manata piena come ricordanza, e la fara' fumare sull'altare soproa i sacrifizi fatti mediante il fuoco all'Eterno. e' un sacrifizio per il peccato. 13 5:13 Cosi' il sacerdote fara' per quel tale l'espiazione del peccato che ha commesso in uno di quei casi, e gli sara' perdonato. Il resto della farina sara' per il sacerdote come si fa nell'oblazione'.

5:7 5:7 Se non ha mezzi per procurarsi una pecora, porteró al SIGNORE, come sacrificio per la colpa, per il peccato che ha commesso, due tortore o due giovani piccioni: uno come sacrificio espiatorio, l'altro come olocausto. 8 5:8 Li porteró al sacerdote, il quale offriró proima il sacrificio espiatorio, tagliandogli la testa vicino alla nuca, ma senza staccarla del tutto. 9 5:9 poi spargeró del sangue del sacrificio espiatorio soproa uno dei lati dell'altare e il resto del sangue saró fatto colare ai piedi dell'altare. Questo è un sacrificio espiatorio. 10 5:10 Dell'altro uccello faró un olocausto, secondo le norme stabilite. Cosò il sacerdote faró per quel tale l'espiazione del peccato che ha commesso e gli saró perdonato. 11 5:11 Ma se non ha mezzi per procurarsi due tortore o due giovani piccioni, porteró, come sua offerta per il peccato che ha commesso, la decima parte di un efa di fior di farina, come sacrificio espiatorio, senza mettervi soproa nè olio nè incenso, perchè è un sacrificio espiatorio. 12 5:12 Porteró la farina al sacerdote. il sacerdote ne proenderó una manciata piena come ricordo e la faró fumare sull'altare soproa i sacrifici consumati dal fuoco per il SIGNORE. è un sacrificio espiatorio. 13 5:13 Cosò il sacerdote faró per quel tale l'espiazione del peccato, che quello ha commesso in uno di quei casi, e gli saró perdonato. Il resto della farina saró per il sacerdote, come si fa nell'oblazione""'.

5:7 5:7 Se non ha mezzi per procurarsi una pecora, porteró all’Eterno, come sacrificio del peccato che ha commesso, due tortore o due giovani piccioni: uno come sacrificio per il peccato e l’altro come olocausto. 8 5:8 Li porteró al sacerdote, il quale offriró proima quello per il peccato. gli staccheró la testa vicino alla nuca, ma senza separarla completamente. 9 5:9 poi sprouzzeró un po? del sangue del sacrificio per il peccato sulla parete dell’altare, e il resto del sangue saró fatto defluire alla base dell’altare. Questo è un sacrificio per il peccato. 10 5:10 Dell’altro uccello faró un olocausto, secondo le norme stabilite. Così il sacerdote faró per quel tale l’espiazione del peccato che ha commesso, ed esso gli saró perdonato. 11 5:11 Ma se non ha mezzi per procurarsi due tortore o due giovani piccioni, allora chi ha peccato porteró come sua offerta la decima parte di un efa di fior di farina, come sacrificio per il peccato. non metteró su di essa nè olio nè incenso, perchè è un sacrificio per il peccato. 12 5:12 Porteró la farina al sacerdote e il sacerdote ne proenderó una manciata come ricordo, e la faró fumare sull’altare soproa i sacrifici fatti col fuoco all’Eterno. è un sacrificio per il peccato. 13 5:13 Così il sacerdote faró per lui l’espiazione del suo peccato che ha commesso in una di queste cose, ed esso gli saró perdonato. Il resto saró del sacerdote come nell’oblazione di cibo'.

5:7 Se non ha mezzi per procurarsi una pecora o una capra, porterà al Signore, come riparazione della sua colpa per il suo peccato, due tortore o due colombi: uno come sacrificio espiatorio, l'altro come olocausto. 8 Li porterà al sacerdote, il quale offrirà prima quello per l'espiazione: gli spaccherà la testa vicino alla nuca, ma senza staccarla; 9 poi spargerà il sangue del sacrificio per il peccato sopra la parete dell'altare e ne spremerà il resto alla base dell'altare. Questo è un sacrificio espiatorio. 10 Dell'altro uccello offrirà un olocausto, secondo le norme stabilite. Così il sacerdote farà per lui il rito espiatorio per il peccato che ha commesso e gli sarà perdonato. 11 Ma se non ha mezzi per procurarsi due tortore o due colombi, porterà, come offerta per il peccato commesso, un decimo di efa di fior di farina, come sacrificio espiatorio; non vi metterà nè olio nè incenso, perchè è un sacrificio per il peccato. 12 Porterà la farina al sacerdote, che ne prenderà una manciata come memoriale, facendola bruciare sull'altare sopra le vittime consumate dal fuoco in onore del Signore. è un sacrificio espiatorio. 13 Così il sacerdote farà per lui il rito espiatorio per il peccato commesso in uno dei casi suddetti e gli sarà perdonato. Il resto sarà per il sacerdote, come nell'oblazione"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia