Cronologia dei paragrafi

La lettera apostolica
I delegati di Antiochia
Paolo si separa da Barnaba è si aggrega Sila
In Licaonia Paolo si aggrega Timoteo
Traversata dell'Asia Minore
L'arrivo a Filippi
Paolo e Sila in prigione
Liberazione miracolosa dei missionari
A Tessalonica. Difficoltà con i Giudei
Nuove difficoltà a Beria
Paolo ad Atene
Discorso di Paolo davanti all'Areopago
Fondazione della chiesa di Corinto
Paolo tradotto in tribunale dai Giudei
Ritorno ad Antiochia è partenza per il terzo viaggio
Apollo
I seguaci di Giovanni a efeso
Fondazione della chiesa di efeso
Gli esorcisti giudei
I progetti di Paolo
A Efeso. La sommossa degli orefici
Paolo abbandona efeso
A Triade Paolo risuscita un morto
Da Triade a Mileto
Addio agli anziani di efeso
La salita a Gerusalemme
Arrivo di Paolo a Gerusalemme
L'arresto di Paolo
Arringa di Paolo ai giudei di Gerusalemme
Paolo cittadino romano
Comparsa davanti al sinedrio
Complotto dei giudei contro Paolo
Trasferimento di Paolo a Cesarea
Il processo davanti a Felice
Discorso di Paolo davanti al governatore romano
La cAttivitàdi Paolo è Cesarea
Paolo si appella a Cesare
Paolo compare davanti al re Agrippa
Discorso di Paolo davanti al re Agrippa
Reazioni dell'uditorio
La partenza per Roma
La tempesta e il naufragio
Soggiorno a Malta
Da Malta a Roma
Presa di contatto con i Giudei di Roma
Dichiarazione di Paolo ai Giudei di Roma
Epilogo

La lettera apostolica (at 15,22-29)

15:22 Agli apostoli e agli anziani, con tutta la Chiesa, parve bene allora di scegliere alcuni di loro e di inviarli ad Antiòchia insieme a Paolo e Bàrnaba: Giuda, chiamato Barsabba, e Sila, uomini di grande autorità tra i fratelli. 23 E inviarono tramite loro questo scritto: "Gli apostoli e gli anziani, vostri fratelli, ai fratelli di Antiòchia, di Siria e di Cilìcia, che provengono dai pagani, salute! 24 Abbiamo saputo che alcuni di noi, ai quali non avevamo dato nessun incarico, sono venuti a turbarvi con discorsi che hanno sconvolto i vostri animi. 25 Ci è parso bene perciò, tutti d'accordo, di scegliere alcune persone e inviarle a voi insieme ai nostri carissimi Bàrnaba e Paolo, 26 uomini che hanno rischiato la loro vita per il nome del nostro Signore Gesù Cristo. 27 Abbiamo dunque mandato Giuda e Sila, che vi riferiranno anch'essi, a voce, queste stesse cose. 28 è parso bene, infatti, allo Spirito Santo e a noi, di non imporvi altro obbligo al di fuori di queste cose necessarie: 29 astenersi dalle carni offerte agli idoli, dal sangue, dagli animali soffocati e dalle unioni illegittime. Farete cosa buona a stare lontani da queste cose. State bene!".

15:22 15:22 Allora parve bene agli apostoli, ed agli anziani, con tutta la chiesa, di mandare in Antiochia, con Paolo e Barnaba, certi uomini eletti d'infra loro, cioe': Giuda, soproannominato Barsaba, e Sila, uomini proincipali tra i fratelli. 23 15:23 scrivendo per lor mani queste cose: Gli apostoli, e gli anziani, e i fratelli, a' fratelli d'infra i Gentili, che sono in Antiochia, in Siria, ed in Cilicia, salute. 24 15:24 Perciocche' abbiamo inteso che alcuni, partiti d'infra noi, vi hanno turbati con parole, sovvertendo le anime vostre, dicendo che conviene che siate circoncisi, ed osserviate la legge. a' quali pero' non ne avevamo data alcuna commissione. 25 15:25 essendoci raunati, siamo di pari consentimento convenuti in questo parere, di mandarvi certi uomini eletti, insieme co' cari nostri Barnaba, e Paolo. 26 15:26 uomini, che hanno esposte le vite loro per lo nome del Signor nostro Gesu' Cristo. 27 15:27 Abbiamo adunque mandati Giuda, e Sila, i quali ancora a bocca vi faranno intendere le medesime cose. 28 15:28 Perciocche' e' parso allo Spirito Santo, ed a noi, di non imporvi alcuno altro peso, se non quel ch'e' necessario. che e' di queste cose: 29 15:29 Che vi asteniate dalle cose sacrificate agl'idoli, dal sangue, dalle cose soffogate, e dalla fornicazione. dalle quali cose farete ben di guardarvi. State sani.

15:22 15:22 Allora parve bene agli apostoli e agli anziani con tutta la chiesa, di mandare ad Antiochia con Paolo e Barnaba, certi uomini scelti fra loro, cioe': Giuda, soproannominato Barsabba, e Sila, uomini autorevoli tra i fratelli. 23 15:23 e scrissero cosi' per loro mezzo: Gli apostoli e i fratelli anziani, ai fratelli di fra i Gentili che sono in Antiochia, in Siria ed in Cilicia, salute. 24 15:24 Poichè abbiamo inteso che alcuni, partiti di fra noi, vi hanno turbato coi loro discorsi, sconvolgendo le anime vostre, benchè non avessimo dato loro mandato di sorta, 25 15:25 e' parso bene a noi, riuniti di comune accordo, di scegliere degli uomini e di mandarveli assieme ai nostri cari Barnaba e Paolo, 26 15:26 i quali hanno esposto la proproia vita per il nome del Signor nostro Gesu' Cristo. 27 15:27 Vi abbiam dunque mandato Giuda e Sila. anch'essi vi diranno a voce le medesime cose. 28 15:28 Poichè e' parso bene allo Spirito Santo ed a noi di non imporvi altro peso all'infuori di queste cose, che sono necessarie. 29 15:29 cioe': che v'asteniate dalle cose sacrificate agl'idoli, dal sangue, dalle cose soffocate, e dalla fornicazione. dalle quali cose ben farete a guardarvi. State sani.

15:22 15:22 Allora parve bene agli apostoli e agli anziani con tutta la chiesa, di scegliere tra di loro alcuni uomini da mandare ad Antiochia con Paolo e Barnaba: Giuda, detto Barsabba, e Sila, uomini autorevoli tra i fratelli. 23 15:23 E consegnarono loro questa lettera: 'I fratelli apostoli e anziani, ai fratelli di Antiochia, di Siria e di Cilicia che provengono dal paganesimo, salute. 24 15:24 Abbiamo saputo che alcuni fra noi, partiti senza nessun mandato da parte nostra, vi hanno turbato con i loro discorsi, sconvolgendo le anime vostre. 25 15:25 è parso bene a noi, riuniti di comune accordo, di scegliere degli uomini e di mandarveli insieme ai nostri cari Barnaba e Paolo, 26 15:26 i quali hanno messo a repentaglio la proproia vita per il nome del Signore nostro Gesù Cristo. 27 15:27 Vi abbiamo dunque inviato Giuda e Sila. an-ch'essi vi riferiranno a voce le medesime cose. 28 15:28 Infatti è parso bene allo Spirito Santo e a noi di non imporvi altro peso al-l'infuori di queste cose, che sono necessarie: 29 15:29 di astenervi dalle carni sacrificate agli idoli, dal sangue, dagli animali soffocati, e dalla fornicazione. da queste cose farete bene a guardarvi. State sani'.

15:22 15:22 Allora parve bene agli apostoli e agli anziani con tutta la chiesa di mandare ad Antiochia, con Paolo e Barnaba, degli uomini scelti da loro: Giuda, soproannominato Barsabba, e Sila, uomini autorevoli tra i fratelli, 23 15:23 con una lettera scritta di loro mano che diceva: ’Gli apostoli, gli anziani e i fratelli, ai fratelli fra i gentili che sono in Antiochia, Siria e Cilicia, salute. 24 15:24 Siccome abbiamo inteso che alcuni provenienti da noi, ma ai quali non avevamo dato alcun mandato, vi hanno turbato con parole sconvolgendo le anime vostre, dicendo che bisogna che siate circoncisi e osserviate la legge, 25 15:25 è parso bene a noi, riuniti di comune accordo, di scegliere alcuni uomini e di mandarli assieme ai nostri cari Barnaba e Paolo, 26 15:26 uomini che hanno rischiato la loro vita per il nome del Signor nostro Gesù Cristo. 27 15:27 Abbiamo dunque mandato Giuda e Sila. an-ch’essi a voce riferiranno le medesime cose. 28 15:28 Infatti è parso bene allo Spirito Santo e a noi di non imporvi alcun altro peso all’infuori di queste cose necessarie: 29 15:29 che vi asteniate dalle cose sacrificate agli idoli, dal sangue, dalle cose soffocate e dalla fornicazione. farete bene a guardarvi da queste cose. State bene'.

15:22 Mosè infatti, fin dai tempi antichi, ha chi lo predica in ogni città, poichè viene letto ogni sabato nelle sinagoghe"". 23 Allora gli apostoli, gli anziani e tutta la Chiesa decisero di eleggere alcuni di loro e di inviarli ad Antiochia insieme a Paolo e Barnaba: Giuda chiamato Barsabba e Sila, uomini tenuti in grande considerazione tra i fratelli. 24 E consegnarono loro la seguente lettera: ""Gli apostoli e gli anziani ai fratelli di Antiochia, di Siria e di Cilicia che provengono dai pagani, salute! 25 Abbiamo saputo che alcuni da parte nostra, ai quali non avevamo dato nessun incarico, sono venuti a turbarvi con i loro discorsi sconvolgendo i vostri animi. 26 Abbiamo perciò deciso tutti d'accordo di eleggere alcune persone e inviarle a voi insieme ai nostri carissimi Barnaba e Paolo, 27 uomini che hanno votato la loro vita al nome del nostro Signore Gesù Cristo. 28 Abbiamo mandato dunque Giuda e Sila, che vi riferiranno anch'essi queste stesse cose a voce. 29 Abbiamo deciso, lo Spirito Santo e noi, di non imporvi nessun altro obbligo al di fuori di queste cose necessarie:

Mappa

#http://#

Commento di un santo

in questi precetti ove si dice che non imporre alcun altro peso ai Gentieccettuata l'astinenza dai sacrifici agli ' V a^sangue, dalla carne di animali °catl e fornicazione, non viene proibito nè l'omicidio nè l'adulterio, nè il turto ne 1 omosessualità nè gli altri crimini che sono puniti dalle leggi divine e umane. Ma se si dice che i cristiani devono osservare solo quegli ordini che ho ricordato sopra, potrebbe sembrare che invece sia data libera licenza in merito al resto. Invece osserva come lo Spirito Santo ordini il tutto: dal momento che gli altri crimini sono proibiti dalle leggi secolari, sembrava superfluo che tutte queste cose, che sono castigate a sufficienza dalla legge umana, fossero anche proibite da quella divina. Viene infatti imposto un precetto solo su quelle cose su cui la legge umana non si è pronunciata e che invece sembravano più consone alla religione.

Autore

Origene

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia