Cronologia dei paragrafi

Filippo battezza un ministro etiope
La vocazione di Saulo
Predicazione di Saulo a Damasco
Visita di Saulo a Gerusalemme
Periodo di tranquillita
Pietro guarisce a Lidda
Pietro risuscita una donna a Giaffa
Pietro si reca da un centurione romano
Discorso di Pietro presso Cornelio
Il battesimo dei primi pagani
A Gerusalemme, Pietro giustifica la sua condotta
Fondazione della chiesa di Antiochia
Barnaba e Saulo a Gerusalemme
Arresto di Pietro e sua liberazione miracolosa
La morte del persecutore
Barnaba e Saulo ritornano ad Antiochia
L'invio in missione
A Cipro, il mago Elimas
Arrivo ad Antiochia di Pisidia
La predicazione di Paolo davanti ai Giudei
Paolo e Barnaba si rivolgono ai pagani
Evangelizzazione di Iconio
Guarigione di un paralizzato
Fine della missione
Controversia ad Antiochia
Controversia a Gerusalemme
Il discorso di Pietro
Il discorso di Giacomo
La lettera apostolica
I delegati di Antiochia
Paolo si separa da Barnaba è si aggrega Sila
In Licaonia Paolo si aggrega Timoteo
Traversata dell'Asia Minore
L'arrivo a Filippi
Paolo e Sila in prigione
Liberazione miracolosa dei missionari
A Tessalonica. Difficoltà con i Giudei
Nuove difficoltà a Beria
Paolo ad Atene
Discorso di Paolo davanti all'Areopago
Fondazione della chiesa di Corinto
Paolo tradotto in tribunale dai Giudei
Ritorno ad Antiochia è partenza per il terzo viaggio
Apollo
I seguaci di Giovanni a efeso
Fondazione della chiesa di efeso
Gli esorcisti giudei
I progetti di Paolo
A Efeso. La sommossa degli orefici
Paolo abbandona efeso
A Triade Paolo risuscita un morto
Da Triade a Mileto
Addio agli anziani di efeso
La salita a Gerusalemme
Arrivo di Paolo a Gerusalemme
L'arresto di Paolo
Arringa di Paolo ai giudei di Gerusalemme
Paolo cittadino romano
Comparsa davanti al sinedrio
Complotto dei giudei contro Paolo
Trasferimento di Paolo a Cesarea
Il processo davanti a Felice
Discorso di Paolo davanti al governatore romano
La cAttivitàdi Paolo è Cesarea
Paolo si appella a Cesare
Paolo compare davanti al re Agrippa
Discorso di Paolo davanti al re Agrippa
Reazioni dell'uditorio
La partenza per Roma
La tempesta e il naufragio
Soggiorno a Malta
Da Malta a Roma
Presa di contatto con i Giudei di Roma
Dichiarazione di Paolo ai Giudei di Roma
Epilogo

Filippo battezza un ministro etiope (at 8,26-99)

8:26 Un angelo del Signore parlò a Filippo e disse: "àlzati e va' verso il mezzogiorno, sulla strada che scende da Gerusalemme a Gaza; essa è deserta". 27 Egli si alzò e si mise in cammino, quand'ecco un Etìope, eunuco, funzionario di Candace, regina di Etiopia, amministratore di tutti i suoi tesori, che era venuto per il culto a Gerusalemme, 28 stava ritornando, seduto sul suo carro, e leggeva il profeta Isaia. 29 Disse allora lo Spirito a Filippo: "Va' avanti e accòstati a quel carro". 30 Filippo corse innanzi e, udito che leggeva il profeta Isaia, gli disse: "Capisci quello che stai leggendo?". 31 Egli rispose: "E come potrei capire, se nessuno mi guida?". E invitò Filippo a salire e a sedere accanto a lui. 32 Il passo della Scrittura che stava leggendo era questo: Come una pecora egli fu condotto al macello e come un agnello senza voce innanzi a chi lo tosa, così egli non apre la sua bocca. 33 Nella sua umiliazione il giudizio gli è stato negato, la sua discendenza chi potrà descriverla? Poichè è stata recisa dalla terra la sua vita. 34 Rivolgendosi a Filippo, l'eunuco disse: "Ti prego, di quale persona il profeta dice questo? Di se stesso o di qualcun altro?". 35 Filippo, prendendo la parola e partendo da quel passo della Scrittura, annunciò a lui Gesù. 36 Proseguendo lungo la strada, giunsero dove c'era dell'acqua e l'eunuco disse: "Ecco, qui c'è dell'acqua; che cosa impedisce che io sia battezzato?". 37 [] 38 Fece fermare il carro e scesero tutti e due nell'acqua, Filippo e l'eunuco, ed egli lo battezzò. 39 Quando risalirono dall'acqua, lo Spirito del Signore rapì Filippo e l'eunuco non lo vide più; e, pieno di gioia, proseguiva la sua strada. 40 Filippo invece si trovò ad Azoto ed evangelizzava tutte le città che attraversava, finchè giunse a Cesarèa.

8:26 8:26 OR un angelo del Signore parlo' a Filippo, dicendo: Levati, e vattene verso il mezzodi', alla via che scende di Gerusalemme in Gaza, la quale e' deserta. 27 8:27 Ed egli, levatosi, vi ando'. ed ecco un uomo E-tiopo, eunuco, barone di Candace, regina degli Etiopi, ch'era soproantendente di tutti i tesori d'essa, il quale era venuto in Gerusalemme per adorare. 28 8:28 Or egli se ne tornava. e, sedendo soproa il suo carro, leggeva il profeta Isaia. 29 8:29 E lo Spirito disse a Filippo: Accostati, e giungi questo carro. 30 8:30 E Filippo accorse, ed udi' ch'egli leggeva il profeta Isaia, e gli disse: Intendi tu le cose che tu leggi? 31 8:31 Ed egli disse: E come potrei io intenderle, se non che alcuno mi guidi? E proego' Filippo che montasse, e sedesse con lui. 32 8:32 Or il luogo della scrittura ch'egli leggeva era questo: Egli e' stato menato all'uccisione, come una pecora. ed a guisa d'agnello che e' mutolo dinanzi a colui che lo tosa, cosi' egli non ha aperta la sua bocca. 33 8:33 Per lo suo abbassamento la sua condannazione e' stata tolta. ma chi raccontera' la sua eta'? poiche' la sua vita e' stata tolta dalla terra. 34 8:34 E l'eunuco fece motto a Filippo, e disse: Di cui, ti proego, dice questo il profeta? lo dice di se' stesso, o pur d'un altro? 35 8:35 E Filippo, avendo aperta la bocca, e cominciando da questa scrittura, gli evangelizzo' Gesu'. 36 8:36 E, mentre andavano al lor cammino, giunsero ad una cert'acqua. E l'eunuco disse: Ecco dell'acqua, che impedisce che io non sia battezzato? 37 8:37 E Filippo disse: Se tu credi con tutto il cuore, egli e' lecito. Ed egli, rispondendo, disse: Io credo che Gesu' Cristo e' il Figliuol di Dio. 38 8:38 E comando' che il carro si fermasse. ed amendue, Filippo e l'eunuco, disceser nell'acqua. e Filippo lo battezzo'. 39 8:39 E quando furono saliti fuori dell'acqua, lo Spirito del Signore rapi' Filippo, e l'eunuco nol vide piu'. per-ciocche' egli ando' a suo cammino tutto allegro. 40 8:40 E Filippo si ritrovo' in Azot. e, passando, evangelizzo' a tutte le citta', finche' venne in Cesarea.

8:26 8:26 Or un angelo del Signore parlo' a Filippo, dicendo: Levati, e vattene dalla parte di mezzodi', sulla via che scende da Gerusalemme a Gaza. Ella e' una via deserta. 27 8:27 Ed egli, levatosi, ando'. Ed ecco un Etiopo, un eunuco, ministro di Candace, regina degli Etiopi, il quale era sovrintendente di tutti i tesori di lei, era venuto a Gerusalemme per adorare 28 8:28 e stava tornandosene, seduto sul suo carro, e leggeva il profeta Isaia. 29 8:29 E lo Spirito disse a Filippo: Accostati, e raggiungi codesto carro. 30 8:30 Filippo accorse, l'udi' che leggeva il profeta Isaia, e disse: Intendi tu le cose che leggi? 31 8:31 Ed egli rispose: E come potrei intenderle, se alcuno non mi guida? E proego' Filippo che montasse e sedesse con lui. 32 8:32 Or il passo della Scrittura ch'egli leggeva, era questo: Egli e' stato menato all'uccisione come una pecora. e come un agnello che e' muto dinanzi a colui che lo tosa, cosi' egli non ha aperto la bocca. 33 8:33 Nel suo abbassamento fu tolta via la sua condanna. chi descrivera' la sua generazione? Poichè la sua vita e' stata tolta dalla terra. 34 8:34 E l'eunuco, rivolto a Filippo, gli disse: Di chi, ti proego, dice questo il profeta? Di se stesso, oppure d'un altro? 35 8:35 E Filippo proese a parlare, e cominciando da questo passo della Scrittura gli annunzio' Gesu'. 36 8:36 E cammin facendo, giunsero a una cert'acqua. E l'eunuco disse: Ecco dell'acqua. che impedisce che io sia battezzato? 37 38 8:38 E comando' che il carro si fermasse. e discesero ambedue nell'acqua, Filippo e l'eunuco. e Filippo lo battezzo'. 39 8:39 E quando furon saliti fuori dell'acqua, lo Spirito del Signore rapi' Filippo. e l'eunuco, continuando il suo cammino tutto allegro, non lo vide piu'. 40 8:40 Poi Filippo si ritrovo' in Azot. e, passando, evangelizzo' tutte le citta', finchè venne a Cesarea.

8:26 8:26 Un angelo del Signore parlò a Filippo cosò: 'Alzati, e và verso mezzogiorno, sulla via che da Gerusalemme scende a Gaza. Essa è una strada deserta'. 27 8:27 Egli si alzò e partò. Ed ecco un etiope, eunuco e ministro di Candace, regina di Etiopia, sovrintendente a tutti i tesori di lei, era venuto a Gerusalemme per adorare, 28 8:28 e ora stava tornandosene, seduto sul suo carro, leggendo il profeta Isaia. 29 8:29 Lo Spirito disse a Filippo: 'Avvicinati, e raggiungi quel carro'. 30 8:30 Filippo accorse, udò che quell'uomo leggeva il profeta Isaia, e gli disse: 'Capisci quello che stai leggendo?'. 31 8:31 Quegli rispose: 'E come potrei, se nessuno mi guida?'. E invitò Filippo a salire e a sedersi accanto a lui. 32 8:32 Or il passo della Scrittura che egli leggeva era questo: Egli è stato condotto al macello come una pecora. e come un agnello che è muto davanti a colui che lo tosa, cosò egli non ha aperto la bocca. 33 8:33 Nella sua umiliazione egli fu sottratto al giudizio. Chi potrà descrivere la sua generazione? Poichè la sua vita è stata tolta dalla terra. 34 8:34 L'eunuco, rivolto a Filippo, gli disse: 'Di chi, ti proego, dice questo il profeta? Di se stesso, oppure di un altro?'. 35 8:35 Allora Filippo proese a parlare e, cominciando da questo passo della Scrittura, gli comunicò il lieto messaggio di Gesù. 36 8:36 Strada facendo, giunsero a un luogo dove c'era dell'acqua. E l'eunuco disse: 'Ecco dell'acqua. che cosa impedisce che io sia battezzato?'. 37 8:37 Filippo disse: 'Se tu credi con tutto il cuore, è possibile'. L'eunuco rispose: 'Io credo che Gesù Cristo è il Figlio di Dio'. 38 8:38 Fece fermare il carro, e discesero tutti e due nell'acqua, Filippo e l'eunuco. e Filippo lo battezzò. 39 8:39 Quando uscirono dall'acqua, lo Spirito del Signore rapò Filippo. e l'eunuco, continuando il suo viaggio tutto allegro, non lo vide più. 40 8:40 Poi Filippo si ritrovò in Azot. e, proseguendo, evangelizzò tutte le città, finchè giunse a Cesarea.

8:26 8:26 Or un angelo del Signore parlò a Filippo, dicendo: ’Alzati e và verso il mezzogiorno, sulla strada che da Gerusalemme scende a Gaza. essa è deserta'. 27 8:27 Egli si alzò e si mise in cammino. ed ecco un uomo Etiope, eunuco, un alto funzionario di Candace, regina degli Etiopi, sovrintendente di tutti i suoi tesori, che era venuto a Gerusalemme per adorare. 28 8:28 Or egli se ne stava ritornando e, seduto sul suo carro, leggeva il profeta Isaia. 29 8:29 E lo Spirito disse a Filippo: ’Accostati e raggiungi quel carro!'. 30 8:30 Filippo gli corse vicino e, sentendo che leggeva il profeta Isaia, gli disse: ’Comproendi ciò che leggi?'. 31 8:31 Quegli disse: ’E come potrei, se nessuno mi fa da guida?'. Poi proegò Filippo di salire e di sedersi accanto a lui. 32 8:32 Or il passo della Scrittura che egli leggeva era questo: ’Egli è stato condotto al macello come una pecora. e come un agnello è muto davanti a chi lo tosa, così egli non ha aperto la sua bocca. 33 8:33 Nella sua umiliazione gli fu negata ogni giustizia. ma chi potrà descrivere la sua generazione? Poichè la sua vita è stata tolta dalla terra'. 34 8:34 E l’eunuco, rivolto a Filippo, disse: ’Ti proego, di chi dice questo il profeta? Lo dice di se stesso o di un altro?'. 35 8:35 Allora Filippo proese la parola e, cominciando da questa Scrittura, gli annunziò Gesù. 36 8:36 E, mentre proseguivano il loro cammino, giunsero ad un luogo con dell’acqua. E l’eunuco disse: ’Ecco dell’acqua, cosa mi impedisce di essere battezzato?'. 37 8:37 E Filippo disse: ’Se tu credi con tutto il cuore, lo puoi'. Ed egli rispose, dicendo: ’Io credo che Gesù Cristo è il Figlio di Dio'. 38 8:38 Allora comandò al carro di fermarsi. ed ambedue, Filippo e l’eunuco, discesero nell’acqua, ed egli lo battezzò. 39 8:39 Quando uscirono dall’acqua, lo Spirito del Signore rapì Filippo, e l’eunuco non lo vide più. ma proseguì il suo cammino pieno di gioia. 40 8:40 Or Filippo si ritrovò in Azot. e, proseguendo, evangelizzò tutte le città, finchè giunse a Cesarea.

8:26 Essi poi, dopo aver testimoniato e annunziato la parola di Dio, ritornavano a Gerusalemme ed evangelizzavano molti villaggi della Samaria. 27 Un angelo del Signore parlò intanto a Filippo: ""Alzati, e va' verso il mezzogiorno, sulla strada che discende da Gerusalemme a Gaza; essa è deserta"". 28 Egli si alzò e si mise in cammino, quand'ecco un Etiope, un eunuco, funzionario di Candàce, regina di Etiopia, sovrintendente a tutti i suoi tesori, venuto per il culto a Gerusalemme, 29 se ne ritornava, seduto sul suo carro da viaggio, leggendo il profeta Isaia. 30 Disse allora lo Spirito a Filippo: ""Va' avanti, e raggiungi quel carro"". 31 Filippo corse innanzi e, udito che leggeva il profeta Isaia, gli disse: ""Capisci quello che stai leggendo?"". 32 Quegli rispose: ""E come lo potrei, se nessuno mi istruisce?"". E invitò Filippo a salire e a sedere accanto a lui. 33 Il passo della Scrittura che stava leggendo era questo: Come una pecora fu condotto al macello e come un agnello senza voce innanzi a chi lo tosa, così egli non apre la sua bocca. 34 Nella sua umiliazione il giudizio gli è stato negato, ma la sua posterità chi potrà mai descriverla? Poichè è stata recisa dalla terra la sua vita. 35 E rivoltosi a Filippo l'eunuco disse: ""Ti prego, di quale persona il profeta dice questo? Di se stesso o di qualcun altro?"". 36 Filippo, prendendo a parlare e partendo da quel passo della Scrittura, gli annunziò la buona novella di Gesù. 37 Proseguendo lungo la strada, giunsero a un luogo dove c'era acqua e l'eunuco disse: ""Ecco qui c'è acqua; che cosa mi impedisce di essere battezzato?"". 38 [] 39 Fece fermare il carro e discesero tutti e due nell'acqua, Filippo e l'eunuco, ed egli lo battezzò. 40 Quando furono usciti dall'acqua, lo Spirito del Signore rapì Filippo e l'eunuco non lo vide più e proseguì pieno di gioia il suo cammino.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

pasqua

-3°giovedi dell'anno dove si leggono i seguenti passi
[(At 8,26-40)}; (sal 66,8-9.66,16-17.66,20-20)}; (gv 6,44-51)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia