Cronologia dei paragrafi

L'arresto di Stefano
Il discorso di Stefano
Lapidazione di Stefano. Saulo persecutore
Filippo in Samaria
Simone il mago
Filippo battezza un ministro etiope
La vocazione di Saulo
Predicazione di Saulo a Damasco
Visita di Saulo a Gerusalemme
Periodo di tranquillita
Pietro guarisce a Lidda
Pietro risuscita una donna a Giaffa
Pietro si reca da un centurione romano
Discorso di Pietro presso Cornelio
Il battesimo dei primi pagani
A Gerusalemme, Pietro giustifica la sua condotta
Fondazione della chiesa di Antiochia
Barnaba e Saulo a Gerusalemme
Arresto di Pietro e sua liberazione miracolosa
La morte del persecutore
Barnaba e Saulo ritornano ad Antiochia
L'invio in missione
A Cipro, il mago Elimas
Arrivo ad Antiochia di Pisidia
La predicazione di Paolo davanti ai Giudei
Paolo e Barnaba si rivolgono ai pagani
Evangelizzazione di Iconio
Guarigione di un paralizzato
Fine della missione
Controversia ad Antiochia
Controversia a Gerusalemme
Il discorso di Pietro
Il discorso di Giacomo
La lettera apostolica
I delegati di Antiochia
Paolo si separa da Barnaba è si aggrega Sila
In Licaonia Paolo si aggrega Timoteo
Traversata dell'Asia Minore
L'arrivo a Filippi
Paolo e Sila in prigione
Liberazione miracolosa dei missionari
A Tessalonica. Difficoltà con i Giudei
Nuove difficoltà a Beria
Paolo ad Atene
Discorso di Paolo davanti all'Areopago
Fondazione della chiesa di Corinto
Paolo tradotto in tribunale dai Giudei
Ritorno ad Antiochia è partenza per il terzo viaggio
Apollo
I seguaci di Giovanni a efeso
Fondazione della chiesa di efeso
Gli esorcisti giudei
I progetti di Paolo
A Efeso. La sommossa degli orefici
Paolo abbandona efeso
A Triade Paolo risuscita un morto
Da Triade a Mileto
Addio agli anziani di efeso
La salita a Gerusalemme
Arrivo di Paolo a Gerusalemme
L'arresto di Paolo
Arringa di Paolo ai giudei di Gerusalemme
Paolo cittadino romano
Comparsa davanti al sinedrio
Complotto dei giudei contro Paolo
Trasferimento di Paolo a Cesarea
Il processo davanti a Felice
Discorso di Paolo davanti al governatore romano
La cAttivitàdi Paolo è Cesarea
Paolo si appella a Cesare
Paolo compare davanti al re Agrippa
Discorso di Paolo davanti al re Agrippa
Reazioni dell'uditorio
La partenza per Roma
La tempesta e il naufragio
Soggiorno a Malta
Da Malta a Roma
Presa di contatto con i Giudei di Roma
Dichiarazione di Paolo ai Giudei di Roma
Epilogo

L'arresto di Stefano (at 6,8-99)

6:8 Stefano intanto, pieno di grazia e di potenza, faceva grandi prodigi e segni tra il popolo. 9 Allora alcuni della sinagoga detta dei Liberti, dei Cirenei, degli Alessandrini e di quelli della Cilìcia e dell'Asia, si alzarono a discutere con Stefano, 10 ma non riuscivano a resistere alla sapienza e allo Spirito con cui egli parlava. 11 Allora istigarono alcuni perchè dicessero: "Lo abbiamo udito pronunciare parole blasfeme contro Mosè e contro Dio". 12 E così sollevarono il popolo, gli anziani e gli scribi, gli piombarono addosso, lo catturarono e lo condussero davanti al sinedrio. 13 Presentarono quindi falsi testimoni, che dissero: "Costui non fa che parlare contro questo luogo santo e contro la Legge. 14 Lo abbiamo infatti udito dichiarare che Gesù, questo Nazareno, distruggerà questo luogo e sovvertirà le usanze che Mosè ci ha tramandato". 15 E tutti quelli che sedevano nel sinedrio, fissando gli occhi su di lui, videro il suo volto come quello di un angelo.

6:8 6:8 OR Stefano, pieno di fede, e di potenza, faceva gran prodigi, e segni, fra il popolo. 9 6:9 Ed alcuni di que' della sinagoga, detta de' Liberti, e de' Cirenei, e degli Alessandrini, e di que' di Cilicia, e d'Asia, si levarono, disputando con Stefano. 10 6:10 E non potevano resistere alla sapienza, ed allo Spirito, per lo quale egli parlava. 11 6:11 Allora suscitarono degli uomini che dicessero: Noi l'abbiamo udito tener ragionamenti di bestemmia, contro a Mose', e contro a Dio. 12 6:12 E commossero il popolo, e gli anziani, e gli Scribi. e venutigli addosso, lo rapirono, e lo menarono al concistoro. 13 6:13 E proesentarono de' falsi testimoni, che dicevano: Quest'uomo non resta di tener ragionamenti di bestemmia contro a questo santo luogo, e la legge. 14 6:14 Perciocchà noi abbiamo udito ch'egli diceva, che questo Gesu' il Nazareo distruggera' questo luogo, e mutera' i riti che Mosà ci ha dati. 15 6:15 E tutti coloro che sedevano nel concistoro, avendo affissati in lui gli occhi, videro la sua faccia simile alla faccia di un angelo.

6:8 6:8 Or Stefano, pieno di grazia e di potenza, faceva gran prodigi e segni fra il popolo. 9 6:9 Ma alcuni della sinagoga detta dei Liberti, e de' Cirenei, e degli Alessandrini, e di quei di Cilicia e d'Asia, si levarono a disputare con Stefano. 10 6:10 e non potevano resistere alla sapienza e allo Spirito con cui egli parlava. 11 6:11 Allora sub ornarono degli uomini che dissero: Noi l'abbiamo udito dir parole di bestemmia contro Mose' e contro Dio. 12 6:12 E commossero il popolo e gli anziani e gli scribi. e venutigli addosso, lo afferrarono e lo menarono al Sinedrio. 13 6:13 e proesentarono dei falsi testimoni, che dicevano: Quest'uomo non cessa di proferir parole contro il luogo santo e contro la leg-_ge_ 14 6:14 Infatti gli abbiamo udito dire che quel Nazareno, Gesu', distruggera' questo luogo e mutera' gli usi che Mose' ci ha tramandati. 15 6:15 E tutti coloro che sedevano nel Sinedrio, avendo fissati in lui gli occhi, videro la sua faccia simile alla faccia d'un angelo.

6:8 6:8 Ora Stefano, pieno di grazia e di potenza, faceva grandi prodigi e segni tra il popolo. 9 6:9 Ma alcuni della sinagoga detta dei Liberti, dei Cirenei, degli Alessandrini, di quelli di Cilicia e d'Asia, si misero a discutere con Stefano. 10 6:10 e non potevano resistere alla sapienza e allo Spirito con cui egli parlava. 11 6:11 Allora istigarono degli uomini che dissero: 'Noi lo abbiamo udito mentre pronunciava parole di bestemmia contro Mosè e contro Dio'. 12 6:12 Essi misero in agitazione il popolo, gli anziani, gli scribi. e, venutigli addosso, lo afferrarono e lo condussero al sinedrio. 13 6:13 e proesentarono dei falsi testimoni, che dicevano: 'Quest'uomo non cessa di proferire parole contro il luogo santo e contro la leg-_ge_ 14 6:14 Infatti lo abbiamo udito affermare che quel Nazareno, Gesù, distruggerà questo luogo e cambierà gli usi che Mosè ci ha tramandati'. 15 6:15 E tutti quelli che sedevano nel sinedrio, fissati gli occhi su di lui, videro il suo viso simile a quello di un angelo.

6:8 6:8 Or Stefano, ripieno di fede e di potenza, faceva grandi prodigi e segni fra il popolo. 9 6:9 E alcuni della sinagoga, detta dei Liberti, dei Cirenei, degli Alessandrini e di quelli di Cilicia e d’Asia si alzarono per disputare con Stefano. 10 6:10 ma non potevano resistere alla sapienza e allo spirito col quale egli parlava. 11 6:11 Allora istigarono degli uomini che dicessero: ’Noi lo abbiamo udito pronunciare parole di bestemmia contro Mosè e contro Dio'. 12 6:12 Ed eccitarono il popolo, gli anziani e gli scribi. e, piombatigli addosso, lo trascinarono via e lo condussero davanti al sinedrio. 13 6:13 Poi proesentarono dei falsi testimoni che dicevano: ’Quest’uomo non cessa di proferire parole di bestemmia contro questo santo luogo e contro la legge. 14 6:14 Lo abbiamo infatti sentito dire che questo Gesù, il Nazareno, distruggerà questo luogo e muterà i riti che Mosè ci ha dato'. 15 6:15 E tutti quelli che sedevano nel sinedrio, avendo fissati gli occhi su di lui, videro il suo volto simile al volto di un angelo.

6:8 Intanto la parola di Dio si diffondeva, e si moltiplicava grandemente il numero dei discepoli a Gerusalemme; anche un gran numero di sacerdoti aderiva alla fede. 9 Stefano intanto, pieno di grazia e di potenza, faceva grandi prodigi e miracoli tra il popolo. 10 Sorsero allora alcuni della sinagoga detta dei ""liberti"" comprendente anche i Cirenei, gli Alessandrini e altri della Cilicia e dell'Asia, a disputare con Stefano, 11 ma non riuscivano a resistere alla sapienza ispirata con cui egli parlava. 12 Perciò sobillarono alcuni che dissero: ""Lo abbiamo udito pronunziare espressioni blasfeme contro Mosè e contro Dio"". 13 E così sollevarono il popolo, gli anziani e gli scribi; gli piombarono addosso, lo catturarono e lo trascinarono davanti al sinedrio. 14 Presentarono quindi dei falsi testimoni, che dissero: ""Costui non cessa di proferire parole contro questo luogo sacro e contro la legge. 15 Lo abbiamo udito dichiarare che Gesù il Nazareno distruggerà questo luogo e sovvertirà i costumi tramandatici da Mosè"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

pasqua

-3°Lunedi dell'anno dove si leggono i seguenti passi
[(At 6,8-15)}; (sal 119,23-24.119,26-27.119,29-3)}; (gv 6,22-29)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:
S Stefano dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia