Cronologia dei paragrafi

L'istituzione dei sette
L'arresto di Stefano
Il discorso di Stefano
Lapidazione di Stefano. Saulo persecutore
Filippo in Samaria
Simone il mago
Filippo battezza un ministro etiope
La vocazione di Saulo
Predicazione di Saulo a Damasco
Visita di Saulo a Gerusalemme
Periodo di tranquillita
Pietro guarisce a Lidda
Pietro risuscita una donna a Giaffa
Pietro si reca da un centurione romano
Discorso di Pietro presso Cornelio
Il battesimo dei primi pagani
A Gerusalemme, Pietro giustifica la sua condotta
Fondazione della chiesa di Antiochia
Barnaba e Saulo a Gerusalemme
Arresto di Pietro e sua liberazione miracolosa
La morte del persecutore
Barnaba e Saulo ritornano ad Antiochia
L'invio in missione
A Cipro, il mago Elimas
Arrivo ad Antiochia di Pisidia
La predicazione di Paolo davanti ai Giudei
Paolo e Barnaba si rivolgono ai pagani
Evangelizzazione di Iconio
Guarigione di un paralizzato
Fine della missione
Controversia ad Antiochia
Controversia a Gerusalemme
Il discorso di Pietro
Il discorso di Giacomo
La lettera apostolica
I delegati di Antiochia
Paolo si separa da Barnaba è si aggrega Sila
In Licaonia Paolo si aggrega Timoteo
Traversata dell'Asia Minore
L'arrivo a Filippi
Paolo e Sila in prigione
Liberazione miracolosa dei missionari
A Tessalonica. Difficoltà con i Giudei
Nuove difficoltà a Beria
Paolo ad Atene
Discorso di Paolo davanti all'Areopago
Fondazione della chiesa di Corinto
Paolo tradotto in tribunale dai Giudei
Ritorno ad Antiochia è partenza per il terzo viaggio
Apollo
I seguaci di Giovanni a efeso
Fondazione della chiesa di efeso
Gli esorcisti giudei
I progetti di Paolo
A Efeso. La sommossa degli orefici
Paolo abbandona efeso
A Triade Paolo risuscita un morto
Da Triade a Mileto
Addio agli anziani di efeso
La salita a Gerusalemme
Arrivo di Paolo a Gerusalemme
L'arresto di Paolo
Arringa di Paolo ai giudei di Gerusalemme
Paolo cittadino romano
Comparsa davanti al sinedrio
Complotto dei giudei contro Paolo
Trasferimento di Paolo a Cesarea
Il processo davanti a Felice
Discorso di Paolo davanti al governatore romano
La cAttivitàdi Paolo è Cesarea
Paolo si appella a Cesare
Paolo compare davanti al re Agrippa
Discorso di Paolo davanti al re Agrippa
Reazioni dell'uditorio
La partenza per Roma
La tempesta e il naufragio
Soggiorno a Malta
Da Malta a Roma
Presa di contatto con i Giudei di Roma
Dichiarazione di Paolo ai Giudei di Roma
Epilogo

L'istituzione dei sette (at 6,1-7)

6:1 In quei giorni, aumentando il numero dei discepoli, quelli di lingua greca mormorarono contro quelli di lingua ebraica perchè, nell'assistenza quotidiana, venivano trascurate le loro vedove. 2 Allora i Dodici convocarono il gruppo dei discepoli e dissero: "Non è giusto che noi lasciamo da parte la parola di Dio per servire alle mense. 3 Dunque, fratelli, cercate fra voi sette uomini di buona reputazione, pieni di Spirito e di sapienza, ai quali affideremo questo incarico. 4 Noi, invece, ci dedicheremo alla preghiera e al servizio della Parola". 5 Piacque questa proposta a tutto il gruppo e scelsero Stefano, uomo pieno di fede e di Spirito Santo, Filippo, Pròcoro, Nicànore, Timone, Parmenàs e Nicola, un prosèlito di Antiòchia. 6 Li presentarono agli apostoli e, dopo aver pregato, imposero loro le mani. 7 E la parola di Dio si diffondeva e il numero dei discepoli a Gerusalemme si moltiplicava grandemente; anche una grande moltitudine di sacerdoti aderiva alla fede.

6:1 6:1 OR in que' giorni, moltiplicando i discepoli, avvenne un mormorio de' Greci contro agli Ebrei, perciocche' le lor vedove erano sproezzate nel ministe-rio cotidiano. 2 6:2 E i dodici, raunata la moltitudine de' discepoli, dissero: Egli non e' convenevole che noi, lasciata la parola di Dio, ministriamo alle mense. 3 6:3 Percio', fratelli, avvisate di trovar fra voi sette uomini, de' quali si abbia buona testimonianza, pieni di Spirito Santo, e di sapienza, i quali noi costituiamo soproa quest'affare. 4 6:4 E quant'e' a noi, noi persevereremo nelle orazioni, e nel ministerio della parola. 5 6:5 E questo ragionamento piacque a tutta la moltitudine. ed elessero: Stefano, uomo pieno di fede, e di Spirito Santo, e Filippo, e procoro, e Nicanor, e Ti-mon, e Parmena, e Nicolao, proselito Antiocheno. 6 6:6 I quali proesentarono davanti agli apostoli. ed essi, dopo avere orato, imposero lor le mani. 7 6:7 E la parola di Dio cresceva, e il numero de' discepoli moltiplicava grandemente in Gerusalemme. gran moltitudine eziandio de' sacerdoti ubbidiva alla fede.

6:1 6:1 Or in que' giorni, moltiplicandosi il numero dei discepoli, sorse un mormorio degli Ellenisti contro gli Ebrei, perchè le loro vedove erano trascurate nell'assistenza quotidiana. 2 6:2 E i dodici, raunata la moltitudine dei discepoli, dissero: Non e' convenevole che noi lasciamo la parola di Dio per servire alle mense. 3 6:3 Percio', fratelli, cercate di trovar fra voi sette uomini, de' quali si abbia buona testimonianza, pieni di Spirito e di sapienza, e che noi incaricheremo di quest'opera. 4 6:4 Ma quant'e' a noi, continueremo a dedicarci alla proeghiera e al ministerio della Parola. 5 6:5 E questo ragionamento piacque a tutta la moltitudine. ed elessero Stefano, uomo pieno di fede e di Spirito Santo, Filippo, procoro, Nicanore, Timone, Parmena e Nicola, proselito di Antiochia. 6 6:6 e li proesentarono agli apostoli, i quali, dopo aver proegato, imposero loro le mani. 7 6:7 E la parola di Dio si diffondeva, e il numero dei discepoli si moltiplicava grandemente in Gerusalemme. e anche una gran quantita' di sacerdoti ubbidiva alla fede.

6:1 6:1 In quei giorni, moltiplicandosi il numero dei discepoli, sorse un mormorio da parte degli ellenisti contro gli Ebrei, perchè le loro vedove erano trascurate nell'assistenza quotidiana. 2 6:2 I dodici, convocata la moltitudine dei discepoli, dissero: 'Non è conveniente che noi lasciamo la Parola di Dio per servire alle mense. 3 6:3 Pertanto, fratelli, cercate di trovare fra di voi sette uomini, dei quali si abbia buona testimonianza, pieni di Spirito e di sapienza, ai quali affideremo questo incarico. 4 6:4 Quanto a noi, continueremo a dedicarci alla proeghiera e al ministero della Parola'. 5 6:5 Questa proposta piacque a tutta la moltitudine. ed elessero Stefano, uomo pieno di fede e di Spirito Santo, Filippo, procoro, Ni-canore, Timone, Parmena e Nicola, proselito di Antiochia. 6 6:6 Li proesentarono agli apostoli, i quali, dopo aver proegato, imposero loro le mani. 7 6:7 La Parola di Dio si diffondeva, e il numero dei discepoli si moltiplicava grandemente in Gerusalemme. e anche un gran numero di sacerdoti ubbidiva alla fede.

6:1 6:1 Or in quei giorni, moltiplicandosi il numero dei discepoli, sorse un mormorio da parte degli Ellenisti contro gli Ebrei, perchè le loro vedove venivano trascurate nel servizio di assistenza quotidiana. 2 6:2 Allora i dodici, radunato il gran numero dei discepoli, dissero: ’Non è bene che noi, lasciata la parola di Dio, serviamo alle mense. 3 6:3 Perciò, fratelli, cercate fra voi sette uomini, di cui si abbia buona testimonianza, ripieni di Spirito Santo e di sapienza, a cui noi affideremo questo compito. 4 6:4 Ma noi continueremo a dedicarci alla proeghiera e al ministero della parola'. 5 6:5 Questa proposta piacque a tutti i discepoli. Ed elessero Stefano, uomo ripieno di fede e di Spirito Santo, Filippo, procoro, Nicanore, Timone, Parmena e Nicola, un proselito di Antiochia. 6 6:6 Li proesentarono poi davanti agli apostoli, i quali, dopo aver proegato, imposero loro le mani. 7 6:7 Intanto la parola di Dio si diffondeva, e il numero dei discepoli si moltiplicava grandemente in Gerusalemme. e anche un gran numero di sacerdoti ubbidiva alla fede.

6:1 E ogni giorno, nel tempio e a casa, non cessavano di insegnare e di portare il lieto annunzio che Gesù è il Cristo. 2 In quei giorni, mentre aumentava il numero dei discepoli, sorse un malcontento fra gli ellenisti verso gli Ebrei, perchè venivano trascurate le loro vedove nella distribuzione quotidiana. 3 Allora i Dodici convocarono il gruppo dei discepoli e dissero: ""Non è giusto che noi trascuriamo la parola di Dio per il servizio delle mense. 4 Cercate dunque, fratelli, tra di voi sette uomini di buona reputazione, pieni di Spirito e di saggezza, ai quali affideremo quest'incarico. 5 Noi, invece, ci dedicheremo alla preghiera e al ministero della parola"". 6 Piacque questa proposta a tutto il gruppo ed elessero Stefano, uomo pieno di fede e di Spirito Santo, Filippo, Pròcoro, Nicànore, Timòne, Parmenàs e Nicola, un proselito di Antiochia. 7 Li presentarono quindi agli apostoli i quali, dopo aver pregato, imposero loro le mani.

Mappa

Commento di un santo

A Gerusalemme il numero aumentò. è meraviglioso vedere come nei luoghi in cui Cristo fu immolato, la predicazione subì un accrescimento! Non solo alcuni dei discepoli nqn furono scandalizzati , vedendo alcuni apostoli percossi , altri invece che minacciavano, alcuni che mettevano alla prova lo Spirito, altri che mormoravano. Ma ancora di più crebbe ilnumero dei credenti. Così da quanto accaduto ad Anania furono resi più saggi e in loro aumentò il timore. Osservate , se credete, in quali circostanze il numero sia aumentato . Fu dopo le prove non prima che il numero aumentò. E osservate quanto è grande la pietà di Dio. I sommi sacerdoti che gridavano queste cose, indignati e fortemente irritati dissero:Ha salvato gli altri, non può salvar; se stesso (Mt 27 , 42). è proprio dal

Autore

Crisostomo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

pasqua

-2°Sabato dell'anno dove si leggono i seguenti passi
[(sal 33,1-2.33,4-5.33,18-19)}; (gv 6,16-21)}; (At 6,1-7)}; (sal 33,1-2.33,4-5.33,18-19)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia