Cronologia dei paragrafi

Arresto e liberazione miracolosa degli apostoli
Gli apostoli davanti al sinedrio
L'intervento di Gamaliele
L'istituzione dei sette
L'arresto di Stefano
Il discorso di Stefano
Lapidazione di Stefano. Saulo persecutore
Filippo in Samaria
Simone il mago
Filippo battezza un ministro etiope
La vocazione di Saulo
Predicazione di Saulo a Damasco
Visita di Saulo a Gerusalemme
Periodo di tranquillita
Pietro guarisce a Lidda
Pietro risuscita una donna a Giaffa
Pietro si reca da un centurione romano
Discorso di Pietro presso Cornelio
Il battesimo dei primi pagani
A Gerusalemme, Pietro giustifica la sua condotta
Fondazione della chiesa di Antiochia
Barnaba e Saulo a Gerusalemme
Arresto di Pietro e sua liberazione miracolosa
La morte del persecutore
Barnaba e Saulo ritornano ad Antiochia
L'invio in missione
A Cipro, il mago Elimas
Arrivo ad Antiochia di Pisidia
La predicazione di Paolo davanti ai Giudei
Paolo e Barnaba si rivolgono ai pagani
Evangelizzazione di Iconio
Guarigione di un paralizzato
Fine della missione
Controversia ad Antiochia
Controversia a Gerusalemme
Il discorso di Pietro
Il discorso di Giacomo
La lettera apostolica
I delegati di Antiochia
Paolo si separa da Barnaba è si aggrega Sila
In Licaonia Paolo si aggrega Timoteo
Traversata dell'Asia Minore
L'arrivo a Filippi
Paolo e Sila in prigione
Liberazione miracolosa dei missionari
A Tessalonica. Difficoltà con i Giudei
Nuove difficoltà a Beria
Paolo ad Atene
Discorso di Paolo davanti all'Areopago
Fondazione della chiesa di Corinto
Paolo tradotto in tribunale dai Giudei
Ritorno ad Antiochia è partenza per il terzo viaggio
Apollo
I seguaci di Giovanni a efeso
Fondazione della chiesa di efeso
Gli esorcisti giudei
I progetti di Paolo
A Efeso. La sommossa degli orefici
Paolo abbandona efeso
A Triade Paolo risuscita un morto
Da Triade a Mileto
Addio agli anziani di efeso
La salita a Gerusalemme
Arrivo di Paolo a Gerusalemme
L'arresto di Paolo
Arringa di Paolo ai giudei di Gerusalemme
Paolo cittadino romano
Comparsa davanti al sinedrio
Complotto dei giudei contro Paolo
Trasferimento di Paolo a Cesarea
Il processo davanti a Felice
Discorso di Paolo davanti al governatore romano
La cAttivitàdi Paolo è Cesarea
Paolo si appella a Cesare
Paolo compare davanti al re Agrippa
Discorso di Paolo davanti al re Agrippa
Reazioni dell'uditorio
La partenza per Roma
La tempesta e il naufragio
Soggiorno a Malta
Da Malta a Roma
Presa di contatto con i Giudei di Roma
Dichiarazione di Paolo ai Giudei di Roma
Epilogo

Arresto e liberazione miracolosa degli apostoli (at 5,17-20)

5:17 Si levò allora il sommo sacerdote con tutti quelli della sua parte, cioè la setta dei sadducei, pieni di gelosia, 18 e, presi gli apostoli, li gettarono nella prigione pubblica. 19 Ma, durante la notte, un angelo del Signore aprì le porte del carcere, li condusse fuori e disse: 20 "Andate e proclamate al popolo, nel tempio, tutte queste parole di vita".

5:17 5:17 OR il sommo sacerdote si levo', insieme con tutti coloro ch'erano con lui, ch'era la setta de' Sadducei, essendo ripieni d'invidia. 18 5:18 e misero le mani soproa gli apostoli, e li posero nella proigion pubblica. 19 5:19 Ma un angelo del Signore di notte aperse le porte della proigione. e, condottili fuori, disse loro: 20 5:20 Andate, e proesentatevi nel tempio, e ragionate al popolo tutte le parole di questa vita.

5:17 5:17 Or il sommo sacerdote e tutti quelli che eran con lui, cioe' la setta de' Sadducei, si levarono, pieni di invidia, 18 5:18 e misero le mani soproa gli apostoli, e li gettarono nella proigione pubblica. 19 5:19 Ma un angelo del Signore, nella notte, aproi' le porte della proigione. e condottili fuori, disse: 20 5:20 Andate, proesentatevi nel tempio e quivi annunziate al popolo tutte le parole di questa Vita.

5:17 5:17 Il sommo sacerdote e tutti quelli che erano con lui, cioè la setta dei sadducei, si alzarono, pieni di invidia, 18 5:18 e misero le mani soproa gli apostoli e li gettarono nella proigione pubblica. 19 5:19 Ma un angelo del Signore, nella notte, aproò le porte della proigione e, condottili fuori, disse: 20 5:20 'Andate, proesentatevi nel tempio e annunziate al popolo tutte le parole di questa vita'.

5:17 5:17 Allora si alzarono il sommo sacerdote e tutti coloro che erano con lui, cioè la setta dei sadducei, ripieni di invidia, 18 5:18 e misero le mani addosso agli apostoli e li gettarono nella proigione pubblica. 19 5:19 Ma un angelo del Signore di notte aproì le porte della proigione e, condottili fuori, disse: 20 5:20 ’Andate, proesentatevi nel tempio e annunziate al popolo tutte le parole di questa vita'.

5:17 Anche la folla delle città vicine a Gerusalemme accorreva, portando malati e persone tormentate da spiriti immondi e tutti venivano guariti. 18 Si alzò allora il sommo sacerdote con quelli della sua parte, cioè la setta dei sadducei; pieni di livore, 19 fatti arrestare gli apostoli li fecero gettare nella prigione pubblica. 20 Ma durante la notte un angelo del Signore aprì le porte della prigione, li condusse fuori e disse:

Mappa

Commento di un santo

Se ora consideriamo Tommaso, con il suo debole cuore, dovrà egli trarre un insegnamento da quanto segue: vedendo che Cristo era passato attraverso la porta chiusa ( Gv 20, 19), non è forse stupefacente se nsto, nella carne, si avvicina a una porta m questo modo, lui che fu generato da una verg e,.che venne concepito dagli inviolati lombi di sua madre? Che motivo c'era mi chiedo, di assumere carne umana se on per i,suscitarla? Ritornando sulla terra do po cio, mostra il costato come testimone e msegna che le ceneri del nostro corpo de vono essere rese nuove dall'esempio dd suo stesso corpo, mostrando che sono le sue membra attraverso le loro ferite.

Autore

Aratore

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia