Cronologia dei paragrafi

a) del sommo sacerdote
b) dell'assemblea d'Israele
c) di un capo
d) di un uomo del popolo
Alcuni casi di sacrificio per il peccato
Il sacrificio per il peccato dell'uomo del popolo (seguito)
Il sacrificio di riparazione
A. L'olocausto
B. L'offerta
C. Il sacrificio per il peccato
D. Il sacrificio di riparazione
Diritti dei sacerdoti
a) sacrificio con lode
b) sacrifici votivi o volontari
Regole generali
Parte dei sacerdoti
Riti di consacrazione
Entrata in servizio dei sacerdoti
Gravit? delle irregolarit?. Nadab e Abiu
Cadaveri asportati
Regole di lutto speciali per i sacerdoti
Proibizione dell'uso del vino
La parte dei sacerdoti sulle offerte
Regola speciale sul sacrificio per il peccato
A. Animali terrestri
B. Animali acquatici
C. Uccelli
D. Insetti alati. Il contatto delle bestie impure
E. Animali di terra
Altre regole sui contatti impuri
Considerazioni dottrinali
Conclusione
Purificazione della puerpera
A. Tumore, pustola e macchia
B. Lebbra inveterata
C. Ulcera
D. Scottatura
E. Affezioni del cuoio capelluto
F. Esantema
G. Calvizie
Statuto del lebbroso
La lebbra dei vestiti
Purificazione del lebbroso
La lebbra delle case
A. Dell'uomo
B. Della donna
Conclusione
Il giorno della espiazione
Immolazioni e sacrifici
Proibizioni sessuali
Prescrizioni morali e cultuali
A. I sacerdoti
B. Il sommo sacerdote
C. Impedimenti al sacerdozio
A. I sacerdoti
B. I laici
C. Gli animali sacrificati
D. Esortazione finale
Il rituale delle feste dell'anno
A. Il sabato
B. La pasqua e gli azzimi
C. Il primo covone
D. La festa delle settimane
E. Il primo giorno del settimo mese
F. Il giorno delle espiazioni
G. La festa delle capanne
Conclusione
Ripresa sulla festa delle capanne
A. La lampada perenne
B. Focacce sulla tavola d'oro
Bestemmiatore e legge del taglione
A. L'anno sabbatico
B. L'anno del giubileo
Garanzia divina per l'anno sabbatico
Riscatto delle proprietà
Riscatto delle persone
Riassunto. Conclusione
Benedizioni
Maledizioni
A. Persone
B. Animali
C. Case
D. Campi
a) primogeniti
b) voto di sterminio
c) decime

a) del sommo sacerdote (lev 4,1-12)

4:1 Il Signore parlò a Mosè e disse: "Parla agli Israeliti dicendo: 2 "Nel caso che qualcuno trasgredisca inavvertitamente un qualsiasi divieto della legge del Signore, facendo una cosa proibita: 3 Se chi ha peccato è il sacerdote consacrato e così ha reso colpevole il popolo, presenterà in onore del Signore, per il peccato da lui commesso, un giovenco senza difetto, come sacrificio per il peccato. 4 Condurrà il giovenco davanti al Signore, all'ingresso della tenda del convegno; poserà la mano sulla testa del giovenco e lo scannerà davanti al Signore. 5 Il sacerdote consacrato prenderà un po' del sangue del giovenco e lo porterà nell'interno della tenda del convegno; 6 intingerà il dito nel sangue e farà sette aspersioni davanti al Signore, di fronte al velo del santuario. 7 Porrà un po' del sangue sui corni dell'altare dell'incenso aromatico, che è davanti al Signore nella tenda del convegno, e verserà tutto il resto del sangue del giovenco alla base dell'altare degli olocausti, che si trova all'ingresso della tenda del convegno. 8 Poi, dal giovenco del sacrificio per il peccato toglierà tutto il grasso: il grasso che avvolge le viscere, tutto quello che vi è sopra, 9 i due reni con il loro grasso e il grasso attorno ai lombi e al lobo del fegato, che distaccherà insieme ai reni. 10 Farà come si fa per il giovenco del sacrificio di comunione e farà bruciare il tutto sull'altare degli olocausti. 11 Ma la pelle del giovenco, la carne con la testa, le viscere, le zampe e gli escrementi, 12 cioè tutto il resto del giovenco, egli lo farà portare fuori dell'accampamento, in luogo puro, dove si gettano le ceneri, e lo farà bruciare sulla legna: dovrà essere bruciato sul mucchio delle ceneri.

4:1 4:1 IL Signore parlo' ancora a Mose', dicendo: Parla a' figliuoli d'Israele, dicendo: 2 4:2 Quando alcuna persona avra' peccato per errore, e avra' fatta alcuna di tutte quelle cose che il Signore ha vietate di fare. 3 4:3 se il Sacerdote unto e' quel che avra' peccato, onde il popolo sia renduto colpevole, offerisca al Signore per lo peccato suo, il quale egli avra' commesso, un giovenco senza difetto, per sacrificio per lo peccato. 4 4:4 E adduca quel giovenco all'entrata del Tabernacolo della convenenza, davanti al Signore. e posi la mano in sul capo di esso, e scannisi nel cospetto del Signore. 5 4:5 Poi proenda il Sacerdote unto, del sangue del giovenco, e portilo dentro al Tabernacolo della conve-nenza. 6 4:6 E intinga il Sacerdote il dito in quel sangue sette volte nel cospetto del Signore, davanti alla Cortina del Santuario. 7 4:7 E metta il Sacerdote di quel sangue in su le corna dell'Altar de' profumi degli aromati, che e' nel Tabernacolo della convenenza, nel cospetto del Signore. e spanda tutto il rimanente del sangue del giovenco appie' dell'Altar degli olocausti, che e' all'entrata del Tabernacolo della convenenza. 8 4:8 E levi dal giovenco del sacrificio per lo peccato tutto il grasso di esso. il grasso che coproe l'interiora, e tutto il grasso che e' soproa l'inte-riora. 9 4:9 e i due arnioni, e il grasso che e' soproa essi, che e' soproa i fianchi. levi parimente con gli arnioni la rete che e' soproa il fegato. 10 4:10 come queste cose si levano dal bue del sacrificio da render grazie. e facciale il Sacerdote bruciare soproa l'Altar degli olocausti. 11 4:11 Ma, quant'e' alla pelle del giovenco, e tutta la sua carne, insieme col capo, e con le gambe, e le sue interiora, e il suo sterco, 12 4:12 e tutto il giovenco, portilo fuor del campo, in luogo mondo, dove si versano le ceneri. e brucilo col fuoco soproa delle legne. brucisi la' dove si versano le ceneri.

4:1 4:1 L'Eterno parlo' ancora a Mose', dicendo: 2 4:2 'Parla ai figliuoli d'Israele e di' loro: Quando qualcuno avra' peccato per errore e avra' fatto alcuna delle cose che l'Eterno ha vietato di fare, 3 4:3 se il sacerdote che ha ricevuto l'unzione e' quegli che ha peccato, rendendo per tal modo colpevole il popolo, offrira' all'Eterno, per il peccato commesso, un giovenco senza difetto, come sacrifizio per il peccato. 4 4:4 Menera' il giovenco all'ingresso della tenda di convegno, davanti all'Eterno. posera' la mano sulla testa del giovenco, e sgozzera' il giovenco davanti all'Eterno. 5 4:5 Poi il sacerdote che ha ricevuto l'unzione proendera' del sangue del giovenco e lo portera' entro la tenda di convegno. 6 4:6 e il sacerdote intingera' il suo dito nel sangue, e fara' aspersione di quel sangue sette volte davanti all'Eterno, di fronte al velo del santuario. 7 4:7 Il sacerdote quindi mettera' di quel sangue sui corni dell'altare del profumo fragrante, altare che e' davanti all'Eterno, nella tenda di convegno. e spandera' tutto il sangue del giovenco appie' dell'altare degli olocausti, che e' all'ingresso della tenda di convegno. 8 4:8 E torra' dal giovenco del sacrifizio per il peccato tutto il grasso: il grasso che coproe le interiora e tutto il grasso che aderisce alle interiora, 9 4:9 i due arnioni e il grasso che v'e' soproa e che coproe i fianchi, 10 4:10 e la rete del fegato, che stacchera' vicino agli arnioni, nello stesso modo che queste parti si tolgono dal bue del sacrifizio di azioni di grazie. e il sacerdote le fara' fumare sull'altare degli olocausti. 11 4:11 Ma la pelle del giovenco e tutta la sua carne, con la sua testa, le sue gambe, le sue interiora e i suoi escrementi, 12 4:12 il giovenco intero, lo portera' fuori del campo, in un luogo puro, dove si get-tan le ceneri. e lo brucera' col fuoco, su delle legna. sara' bruciato sul mucchio delle ceneri.

4:1 4:1 Il SIGNORE disse ancora a Mosè: 2 4:2 'Parla ai figli d'Israele e dò loro: ""Quando qualcuno avró peccato per errore e avró fatto qualcuna delle cose che il SIGNORE ha vietato di fare, 3 4:3 se colui che ha peccato è il sacerdote che ha ricevuto l'unzione e in tal modo ha reso colpevole il popolo, egli offriró al SIGNORE, per il peccato commesso, un toro senza difetto, come sacrificio espiatorio. 4 4:4 Condurró il toro all'ingresso della tenda di convegno davanti al SIGNORE, poseró la mano sulla sua testa e lo sgozzeró davanti al SIGNORE. 5 4:5 Poi il sacerdote che ha ricevuto l'unzione proenderó del sangue del toro, lo porteró dentro la tenda di convegno, 6 4:6 intingeró il dito nel sangue e aspergeró quel sangue sette volte davanti al SIGNORE di fronte alla cortina del santuario. 7 4:7 Il sacerdote quindi metteró di quel sangue sui corni dell'altare dell'incenso aromatico, altare che è davanti al SIGNORE nella tenda di convegno. e spargeró tutto il sangue del toro ai piedi dell'altare degli olocausti, che è all'ingresso della tenda di convegno. 8 4:8 Toglieró dal toro del sacrificio per il peccato tutto il grasso, il grasso che coproe le interiora e vi aderisce, 9 4:9 i due rognoni e il grasso che c'è soproa e che coproe i fianchi, 10 4:10 la rete del fegato, da staccarsi insieme ai rognoni, nello stesso modo in cui queste parti si tolgono dai bovini del sacrificio di riconoscenza. il sacerdote le faró bruciare sull'altare degli olocausti. 11 4:11 Ma la pelle del toro e tutta la sua carne, con la testa, le gambe, le interiora e gli escrementi, 12 4:12 cioè tutto il resto del toro, lo porteró fuori dell'accampamento, in un luogo puro, dove si gettano le ceneri e lo bruceró con il fuoco, su della legna soproa il mucchio delle ceneri.

4:1 4:1 L’Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo: 2 4:2 ’Parla ai figli d’Israele e dì loro: Se uno commette peccato per ignoranza contro qualsiasi comandamento, facendo qualcosa che non dovrebbe fare, 3 4:3 se pecca il sacerdote che è stato unto, rendendo così il popolo colpevole, offra all’Eterno per il peccato commesso un torello senza difetto, come sacrificio per il peccato. 4 4:4 Porteró il torello all’ingresso della tenda di convegno davanti all’Eterno. poseró la mano sulla testa del torello e sgozzeró il torello davanti all’Eterno. 5 4:5 Poi il sacerdote che è stato unto proenderó del sangue del torello e lo porteró nella tenda di convegno. 6 4:6 il sacerdote intingeró il suo dito nel sangue e sprouzzeró un po? di quel sangue sette volte davanti all’Eterno, di fronte al velo del santuario. 7 4:7 Il sacerdote quindi metteró un po? di quel sangue sui corni dell’altare dell’incenso profumato davanti all’Eterno, che è nella tenda di convegno. verseró il resto del sangue del torello alla base dell’altare degli olocausti, che è all’ingresso della tenda di convegno. 8 4:8 Da esso proeleveró tutto il grasso del sacrificio del peccato del torello: il grasso che coproe gli intestini e tutto il grasso che aderisce agli intestini, 9 4:9 i due reni e il grasso che è su di essi intorno ai lombi, ma staccheró il lobo grasso del fegato soproa i reni, 10 4:10 come si fa per il torello del sacrificio di ringraziamento. quindi il sacerdote li faró fumare sull’altare degli olocausti. 11 4:11 Ma la pelle del torello e tutta la sua carne, con la sua testa, le sue gambe, i suoi intestini e i suoi escrementi. 12 4:12 l’intero torello, lo porteró fuori del campo, in un luogo puro, dove si gettano le ceneri. e lo bruceró sulla legna col fuoco. saró bruciato dove si gettano le ceneri.

4:1 Il Signore disse a Mosè: ""Riferisci agli Israeliti: 2 Quando un uomo inavvertitamente trasgredisce un qualsiasi divieto della legge del Signore, facendo una cosa proibita: 3 se chi ha peccato è il sacerdote che ha ricevuto l'unzione e così ha reso colpevole il popolo, offrirà al Signore per il peccato da lui commesso un giovenco senza difetto come sacrificio di espiazione. 4 Condurrà il giovenco davanti al Signore all'ingresso della tenda del convegno; poserà la mano sulla testa del giovenco e l'immolerà davanti al Signore. 5 Il sacerdote che ha ricevuto l'unzione prenderà il sangue del giovenco e lo porterà nell'interno della tenda del convegno; 6 intingerà il dito nel sangue e farà sette aspersioni davanti al Signore di fronte al velo del santuario. 7 Bagnerà con il sangue i corni dell'altare dei profumi che bruciano davanti al Signore nella tenda del convegno; verserà il resto del sangue alla base dell'altare degli olocausti, che si trova all'ingresso della tenda del convegno. 8 Poi dal giovenco del sacrificio toglierà tutto il grasso: il grasso che avvolge le viscere, tutto quello che vi è sopra, 9 i due reni con il loro grasso e il grasso attorno ai lombi e al lobo del fegato, che distaccherà al di sopra dei reni. 10 Farà come si fa per il giovenco del sacrificio di comunione e brucerà il tutto sull'altare degli olocausti. 11 Ma la pelle del giovenco, la carne con la testa, le viscere, le zampe e gli escrementi, 12 cioè tutto il giovenco, egli lo porterà fuori dell'accampamento in luogo puro, dove si gettano le ceneri, e lo brucerà sulla legna: dovrà essere bruciato sul mucchio delle ceneri.

Mappa

Commento di un santo

E prima del tempo dei profeti, quando voleva mostrare che i peccati ricevevano una punizione molto più severa se commessi dai sacerdoti che se commessi da gente ordinaria, comandò che dai sacerdoti fosse offerto un sacrificio grande come quello offerto dal popolo intero. Questo prova esplicitamente che le ferite del sacerdote richiedono un aiuto maggiore di quelle del popolo tutto intero. Non avrebbero richiesto un aiuto maggiore se non fossero state più gravi, e la loro gravità non è accresciuta dalla loro natura ma dal peso ulteriore della dignità appartenente al sacerdote che osa commetterli.

Autore

Cristotomo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia