Cronologia dei paragrafi

La sostituzione di Giuda
La Pentecoste
Discorso di Pietro alla folla
Le prime conversioni
La prima comunità cristiana
La guarigione dello storpio
Discorso di Pietro al popolo
Pietro e Giovanni davanti al sinedrio
Preghiera degli apostoli nella persecuzione
La prima comunità cristiana
La generosità di Barnaba
La frode di Anania e di Saffara
Quadro d'insieme
Arresto e liberazione miracolosa degli apostoli
Gli apostoli davanti al sinedrio
L'intervento di Gamaliele
L'istituzione dei sette
L'arresto di Stefano
Il discorso di Stefano
Lapidazione di Stefano. Saulo persecutore
Filippo in Samaria
Simone il mago
Filippo battezza un ministro etiope
La vocazione di Saulo
Predicazione di Saulo a Damasco
Visita di Saulo a Gerusalemme
Periodo di tranquillita
Pietro guarisce a Lidda
Pietro risuscita una donna a Giaffa
Pietro si reca da un centurione romano
Discorso di Pietro presso Cornelio
Il battesimo dei primi pagani
A Gerusalemme, Pietro giustifica la sua condotta
Fondazione della chiesa di Antiochia
Barnaba e Saulo a Gerusalemme
Arresto di Pietro e sua liberazione miracolosa
La morte del persecutore
Barnaba e Saulo ritornano ad Antiochia
L'invio in missione
A Cipro, il mago Elimas
Arrivo ad Antiochia di Pisidia
La predicazione di Paolo davanti ai Giudei
Paolo e Barnaba si rivolgono ai pagani
Evangelizzazione di Iconio
Guarigione di un paralizzato
Fine della missione
Controversia ad Antiochia
Controversia a Gerusalemme
Il discorso di Pietro
Il discorso di Giacomo
La lettera apostolica
I delegati di Antiochia
Paolo si separa da Barnaba è si aggrega Sila
In Licaonia Paolo si aggrega Timoteo
Traversata dell'Asia Minore
L'arrivo a Filippi
Paolo e Sila in prigione
Liberazione miracolosa dei missionari
A Tessalonica. Difficoltà con i Giudei
Nuove difficoltà a Beria
Paolo ad Atene
Discorso di Paolo davanti all'Areopago
Fondazione della chiesa di Corinto
Paolo tradotto in tribunale dai Giudei
Ritorno ad Antiochia è partenza per il terzo viaggio
Apollo
I seguaci di Giovanni a efeso
Fondazione della chiesa di efeso
Gli esorcisti giudei
I progetti di Paolo
A Efeso. La sommossa degli orefici
Paolo abbandona efeso
A Triade Paolo risuscita un morto
Da Triade a Mileto
Addio agli anziani di efeso
La salita a Gerusalemme
Arrivo di Paolo a Gerusalemme
L'arresto di Paolo
Arringa di Paolo ai giudei di Gerusalemme
Paolo cittadino romano
Comparsa davanti al sinedrio
Complotto dei giudei contro Paolo
Trasferimento di Paolo a Cesarea
Il processo davanti a Felice
Discorso di Paolo davanti al governatore romano
La cAttivitàdi Paolo è Cesarea
Paolo si appella a Cesare
Paolo compare davanti al re Agrippa
Discorso di Paolo davanti al re Agrippa
Reazioni dell'uditorio
La partenza per Roma
La tempesta e il naufragio
Soggiorno a Malta
Da Malta a Roma
Presa di contatto con i Giudei di Roma
Dichiarazione di Paolo ai Giudei di Roma
Epilogo

La sostituzione di Giuda (at 1,15-99)

1:15 In quei giorni Pietro si alzò in mezzo ai fratelli - il numero delle persone radunate era di circa centoventi - e disse: 16 "Fratelli, era necessario che si compisse ciò che nella Scrittura fu predetto dallo Spirito Santo per bocca di Davide riguardo a Giuda, diventato la guida di quelli che arrestarono Gesù. 17 Egli infatti era stato del nostro numero e aveva avuto in sorte lo stesso nostro ministero. 18 Giuda dunque comprò un campo con il prezzo del suo delitto e poi, precipitando, si squarciò e si sparsero tutte le sue viscere. 19 La cosa è divenuta nota a tutti gli abitanti di Gerusalemme, e così quel campo, nella loro lingua, è stato chiamato Akeldamà, cioè "Campo del sangue". 20 Sta scritto infatti nel libro dei Salmi: La sua dimora diventi deserta e nessuno vi abiti, e il suo incarico lo prenda un altro. 21 Bisogna dunque che, tra coloro che sono stati con noi per tutto il tempo nel quale il Signore Gesù ha vissuto fra noi, 22 cominciando dal battesimo di Giovanni fino al giorno in cui è stato di mezzo a noi assunto in cielo, uno divenga testimone, insieme a noi, della sua risurrezione". 23 Ne proposero due: Giuseppe, detto Barsabba, soprannominato Giusto, e Mattia. 24 Poi pregarono dicendo: "Tu, Signore, che conosci il cuore di tutti, mostra quale di questi due tu hai scelto 25 per prendere il posto in questo ministero e apostolato, che Giuda ha abbandonato per andarsene al posto che gli spettava". 26 Tirarono a sorte fra loro e la sorte cadde su Mattia, che fu associato agli undici apostoli.

1:15 1:15 ED in que' giorni, Pietro, levatosi in mezzo de' discepoli, disse (or la moltitudine delle persone tutte insieme era d'intorno a centoventi persone): 16 1:16 Uomini fratelli, ei conveniva che questa scrittura si adempiesse, la qual lo Spirito Santo proedisse per la bocca di Davide, intorno a Giuda, che fu la guida di coloro che proesero Gesu'. 17 1:17 Perciocche' egli era stato assunto nel nostro numero, ed avea ottenuta la sorte di questo ministerio. 18 1:18 Egli adunque acquisto' un campo del proemio d'ingiustizia. ed essendosi proecipitato, crepo' per lo mezzo, e tutte le sue interiora si sparsero. 19 1:19 E cio' e' venuto a notizia a tutti gli abitanti di Gerusalemme. talche' quel campo, nel lor proproio linguaggio, e' stato chiamato Acheldama, che vuol dire: Campo di sangue. 20 1:20 Perciocchà egli e' scritto nel libro de' Salmi: Divenga la sua stanza deserta, e non vi sia chi abiti in essa. e: Un altro proenda il suo ufficio. 21 1:21 Egli si conviene adunque, che d'infra gli uomini che sono stati nella nostra compagnia, in tutto il tempo che il Signor Gesu' e' andato e venuto fra noi, 22 1:22 cominciando dal battesimo di Giovanni, fino al giorno ch'egli fu accolto in alto d'approesso noi, un d'essi sia fatto testimonio con noi della risurrezione d'esso. 23 1:23 E ne furono proesentati due: Giuseppe, detto Barsa-ba, il quale era soproannominato Giusto, e Mattia. 24 1:24 Ed orando, dissero: Tu, Signore, che conosci i cuori di tutti, mostra qual di questi due tu hai eletto, 25 1:25 per ricever la sorte di questo ministerio ed apostolato, dal quale Giuda si e' sviato, per andare al suo luogo. 26 1:26 E trassero le sorti loro, e la sorte cadde soproa Mattia, ed egli fu per comuni voti aggiunto agli undici apostoli.

1:15 1:15 E in que' giorni, Pietro, levatosi in mezzo ai fratelli (il numero delle persone adunate saliva a circa centoventi), disse: 16 1:16 Fratelli, bisognava che si adempisse la profezia della Scrittura pronunziata dallo Spirito Santo per bocca di Davide intorno a Giuda, che fu la guida di quelli che arrestarono Gesu'. 17 1:17 Poichè egli era annoverato fra noi, e avea ricevuto la sua parte di questo ministerio. 18 1:18 Costui dunque acquisto' un campo col proezzo della sua iniquita'. ed essendosi proecipitato, gli si squarcio' il ventre, e tutte le sue interiora si sparsero. 19 1:19 E cio' e' divenuto cosi' noto a tutti gli abitanti di Gerusalemme, che quel campo e' stato chiamato nel loro proproio linguaggio A-cheldama, cioe', Campo di sangue. 20 1:20 Poichè e' scritto nel libro dei Salmi: Divenga la sua dimora deserta, e non vi sia chi abiti in essa: e: L'ufficio suo lo proenda un altro. 21 1:21 Bisogna dunque che fra gli uomini che sono stati in nostra compagnia tutto il tempo che il Signor Gesu' e' andato e venuto fra noi, 22 1:22 a cominciare dal battesimo di Giovanni fino al giorno ch'egli, tolto da noi, e' stato assunto in cielo, uno sia fatto testimone con noi della risurrezione di lui. 23 1:23 E ne proesentarono due: Giuseppe, detto Barsabba, il quale era soproannominato Giusto, e Mattia. 24 1:24 E, proegando, dissero: Tu, Signore, che conosci i cuori di tutti, mostra quale di questi due hai scelto 25 1:25 per proendere in questo ministerio ed apostolato il posto che Giuda ha abbandonato per andarsene al suo luogo. 26 1:26 E li trassero a sorte, e la sorte cadde su Mattia, che fu associato agli undici apostoli.

1:15 1:15 In quei giorni, Pietro, alzatosi in mezzo ai fratelli (il numero delle persone riunite era di circa centoventi), disse: 16 1:16 'Fratelli, era necessario che si adempisse la profezia della Scrittura pronunziata dallo Spirito Santo per bocca di Davide riguardo a Giuda, che fece da guida a quelli che arrestarono Gesù. 17 1:17 Perchè egli era uno di noi e aveva ricevuto la sua parte di questo ministero. 18 1:18 Egli dunque acquistò un campo con la ricompensa della sua iniquità. poi, essendosi proecipitato, gli si squarciò il ventre, e tutte le sue interiora si sparsero. 19 1:19 Questo è divenuto cosò noto a tutti gli abitanti di Gerusalemme, che quel campo è stato chiamato nella loro lingua ""Acheldama"", cioè ""Campo di sangue"". 20 1:20 Infatti sta scritto nel libro dei Salmi: La sua dimora diventi deserta e più nessuno abiti in essa. e: Il suo incarico lo proenda un altro. 21 1:21 Bisogna dunque che tra gli uomini che sono stati in nostra compagnia tutto il tempo che il Signore Gesù visse con noi, 22 1:22 a cominciare dal battesimo di Giovanni fino al giorno che egli, tolto da noi, è stato elevato in cielo, uno diventi testimone con noi della sua risurrezione'. 23 1:23 Essi ne proesentarono due: Giuseppe, detto Bar-sabba, che era soproannominato Giusto, e Mattia. 24 1:24 Poi in proeghiera dissero: 'Tu, Signore, che conosci i cuori di tutti, indicaci quale di questi due hai scelto 25 1:25 per proendere in questo ministero apostolico il posto che Giuda ha abbandonato per andarsene al suo luogo'. 26 1:26 Tirarono quindi a sorte, e la sorte cadde su Mattia, che fu incluso tra gli undici apostoli.

1:15 1:15 In quei giorni Pietro, alzatosi in mezzo ai discepoli (or il numero delle persone riunite era di circa centoventi), disse: 16 1:16 ’Fratelli, era necessario che si adempisse questa Scrittura, che lo Spirito Santo proedisse per bocca di Davide riguardo a Giuda, che fu la guida di coloro che arrestarono Gesù. 17 1:17 Perchè egli era stato annoverato tra noi e aveva avuto parte in questo ministero. 18 1:18 Egli dunque acquistò un campo col compenso dell’iniquità e, essendo caduto in avanti, si squarciò in mezzo, e tutte le sue viscere si sparsero. 19 1:19 Questo divenne noto a tutti gli abitanti di Gerusalemme, cosicchè quel campo nel loro proproio linguaggio è chiamato Akeldama, che vuol dire: ""Campo di sangue"". 20 1:20 è scritto infatti nel libro dei Salmi: ’Divenga la sua abitazione deserta e non vi sia chi abiti in essa', e: ’Un altro proenda il suo ufficio'. 21 1:21 Bisogna dunque che tra gli uomini che sono stati in nostra compagnia per tutto il tempo in cui il Signor Gesù è andato e venuto tra noi, 22 1:22 cominciando dal battesimo di Giovanni fino al giorno in cui egli fu portato in cielo da mezzo a noi, uno di questi diventi testimone con noi della sua risurrezione'. 23 1:23 Or ne furono proesentati due: Giuseppe, detto Bar-saba, che era soproannominato Giusto, e Mattia. 24 1:24 E, proegando, dissero: ’Tu, Signore, che conosci i cuori di tutti, mostra quale di questi due hai scelto, 25 1:25 per ricevere la sorte di questo ministero e apostolato, dal quale Giuda si è sviato per andare al suo luogo'. 26 1:26 Così tirarono a sorte, e la sorte cadde su Mattia. ed egli fu aggiunto agli undici apostoli.

1:15 In quei giorni Pietro si alzò in mezzo ai fratelli (il numero delle persone radunate era circa centoventi) e disse: 16 ""Fratelli, era necessario che si adempisse ciò che nella Scrittura fu predetto dallo Spirito Santo per bocca di Davide riguardo a Giuda, che fece da guida a quelli che arrestarono Gesù. 17 Egli era stato del nostro numero e aveva avuto in sorte lo stesso nostro ministero. 18 Giuda comprò un pezzo di terra con i proventi del suo delitto e poi precipitando in avanti si squarciò in mezzo e si sparsero fuori tutte le sue viscere. 19 La cosa è divenuta così nota a tutti gli abitanti di Gerusalemme, che quel terreno è stato chiamato nella loro lingua Akeldamà, cioè Campo di sangue. 20 Infatti sta scritto nel libro dei Salmi: La sua dimora diventi deserta, e nessuno vi abiti, e, il suo incarico lo prenda un altro. 21 Bisogna dunque che tra coloro che ci furono compagni per tutto il tempo in cui il Signore Gesù ha vissuto in mezzo a noi, 22 incominciando dal battesimo di Giovanni fino al giorno in cui è stato di tra noi assunto in cielo, uno divenga, insieme a noi, testimone della sua risurrezione"". 23 Ne furono proposti due, Giuseppe detto Barsabba, che era soprannominato Giusto, e Mattia. 24 Allora essi pregarono dicendo: ""Tu, Signore, che conosci il cuore di tutti, mostraci quale di questi due hai designato 25 a prendere il posto in questo ministero e apostolato che Giuda ha abbandonato per andarsene al posto da lui scelto"". 26 (25) Gettarono quindi le sorti su di loro e la sorte cadde su Mattia, che fu associato agli undici apostoli.

Mappa

Commento di un santo

Gesù Cristo, il Signore nostro aveva prescelto dodici [Apostoli] e li teneva sempre presso di sè: non si allontanarono mai dal fianco del Maestro: li aveva scelti, perchè fossero maestri delle genti e diffusori della dottrina divina. Uno di essi venne allontanato, ma agli altri undici, mentre stava per ritornare al Padre suo dopo la resurrezione, comandò di andare nelle varie regioni del mondo e battezzarle nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo (Mt 28,19). E gli Apostoli subito, [questo nome di Apostoli significa appunto inviati, messaggeri] al posto di Giuda, che era stato cacciato, tirarono a sorte Mattia come loro dodicesimo compagno, secondo quanto anche era stato profetizzato, come si legge nel salmo di David. Hanno ricevuto la forza dello Spirito Santo secondo la promessa per compiere miracoli e parlare lingue nuove. Hanno reso testimonianza alla fede in Gesù Cristo dapprima in Giudea dove fondarono delle Chiese. Poi sono partiti per il mondo intero e hanno annunciato alle nazioni lo stesso insegnamento della fede. Poi hanno fondato delle Chiese in ogni città che in seguito hanno fornito ad altre chiese la talea della fede e le sementi della dottrina. La prova della loro unità sta nel fatto che tutte sono in pace e comunione tra loro, che i loro membri si chiamano, tra loro, fratelli e che praticano reciprocamente l'ospitalità

Autore

Tertulliano

Lettura del testo durante l'anno liturgico

pasqua

-6°domenica dell'anno B dove si leggono i seguenti passi
[(gv 15,9-17)}; (1gv 4,7-1)}; (At 1,25-26.1,34-35.1,44-48)}; (sal 98,1-4)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:
S Mattia dove si leggono i seguenti passi: (At 1,15-17.1,20-26); (sal 112,1-8); (gv 15,9-17);

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia