Cronologia dei paragrafi

gesù annunzia la sua glorificazione attraverso la morte
Conclusione: l'Incredulità dei giudei
La lavanda dei piedi
Annunzio del tradimento di Giuda
L'addio
Annuncio del Rinnegamento di Pietro
Preparazione della dimora
Opere a gloria del Padre
Il paraclito
La vera vite
I discepoli e il mondo
La venuta del Paraclito
L'annunzio di un pronto ritorno
La preghiera di gesù
L'arresto di gesù
gesù davanti ad Anna e a Caifa. Rinnegamenti di Pietro
gesù davanti a Pilato
La condanna a morte
La crocifissione
La divisione dei vestiti
gesù e sua madre
La morte di gesù
Il colpo di lancia
La sepoltura
L'apparizione a Maria di Magdala
Apparizione ai discepoli
Apparizione sulla sponda del lago di Tiberiade
Conclusione
La tomba vuota

gesù annunzia la sua glorificazione attraverso la morte (gv 12,2-36)

12:2 E qui fecero per lui una cena: Marta serviva e Lazzaro era uno dei commensali. 3 Maria allora prese trecento grammi di profumo di puro nardo, assai prezioso, ne cosparse i piedi di Gesù, poi li asciugò con i suoi capelli, e tutta la casa si riempì dell'aroma di quel profumo. 4 Allora Giuda Iscariota, uno dei suoi discepoli, che stava per tradirlo, disse: 5 "Perchè non si è venduto questo profumo per trecento denari e non si sono dati ai poveri?". 6 Disse questo non perchè gli importasse dei poveri, ma perchè era un ladro e, siccome teneva la cassa, prendeva quello che vi mettevano dentro. 7 Gesù allora disse: "Lasciala fare, perchè essa lo conservi per il giorno della mia sepoltura. 8 I poveri infatti li avete sempre con voi, ma non sempre avete me". 9 Intanto una grande folla di Giudei venne a sapere che egli si trovava là e accorse, non solo per Gesù, ma anche per vedere Lazzaro che egli aveva risuscitato dai morti. 10 I capi dei sacerdoti allora decisero di uccidere anche Lazzaro, 11 perchè molti Giudei se ne andavano a causa di lui e credevano in Gesù. 12 Il giorno seguente, la grande folla che era venuta per la festa, udito che Gesù veniva a Gerusalemme, 13 prese dei rami di palme e uscì incontro a lui gridando: "Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d'Israele!". 14 Gesù, trovato un asinello, vi montò sopra, come sta scritto: 15 Non temere, figlia di Sion! Ecco, il tuo re viene, seduto su un puledro d'asina. 16 I suoi discepoli sul momento non compresero queste cose; ma, quando Gesù fu glorificato, si ricordarono che di lui erano state scritte queste cose e che a lui essi le avevano fatte. 17 Intanto la folla, che era stata con lui quando chiamò Lazzaro fuori dal sepolcro e lo risuscitò dai morti, gli dava testimonianza. 18 Anche per questo la folla gli era andata incontro, perchè aveva udito che egli aveva compiuto questo segno. 19 I farisei allora dissero tra loro: "Vedete che non ottenete nulla? Ecco: il mondo è andato dietro a lui!". 20 Tra quelli che erano saliti per il culto durante la festa c'erano anche alcuni Greci. 21 Questi si avvicinarono a Filippo, che era di Betsàida di Galilea, e gli domandarono: "Signore, vogliamo vedere Gesù". 22 Filippo andò a dirlo ad Andrea, e poi Andrea e Filippo andarono a dirlo a Gesù. 23 Gesù rispose loro: "è venuta l'ora che il Figlio dell'uomo sia glorificato. 24 In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. 25 Chi ama la propria vita, la perde e chi odia la propria vita in questo mondo, la conserverà per la vita eterna. 26 Se uno mi vuole servire, mi segua, e dove sono io, là sarà anche il mio servitore. Se uno serve me, il Padre lo onorerà. 27 Adesso l'anima mia è turbata; che cosa dirò? Padre, salvami da quest'ora? Ma proprio per questo sono giunto a quest'ora! 28 Padre, glorifica il tuo nome". Venne allora una voce dal cielo: "L'ho glorificato e lo glorificherò ancora!". 29 La folla, che era presente e aveva udito, diceva che era stato un tuono. Altri dicevano: "Un angelo gli ha parlato". 30 Disse Gesù: "Questa voce non è venuta per me, ma per voi. 31 Ora è il giudizio di questo mondo; ora il principe di questo mondo sarà gettato fuori. 32 E io, quando sarò innalzato da terra, attirerò tutti a me". 33 Diceva questo per indicare di quale morte doveva morire. 34 Allora la folla gli rispose: "Noi abbiamo appreso dalla Legge che il Cristo rimane in eterno; come puoi dire che il Figlio dell'uomo deve essere innalzato? Chi è questo Figlio dell'uomo?". 35 Allora Gesù disse loro: "Ancora per poco tempo la luce è tra voi. Camminate mentre avete la luce, perchè le tenebre non vi sorprendano; chi cammina nelle tenebre non sa dove va. 36 Mentre avete la luce, credete nella luce, per diventare figli della luce". Gesù disse queste cose, poi se ne andò e si nascose loro.

12:2 12:2 E quivi gli fecero un convito. e Marta ministrava, e Lazaro era un di coloro ch'eran con lui a tavola. 3 12:3 E Maria proese una libbra d'olio odorifero di nardo schietto, di gran proezzo, e ne unse i piedi di Gesu', e li asciugo' co' suoi capelli, e la casa fu ripiena dell'odor dell'olio. 4 12:4 Laonde un de' discepoli d'esso, cioe' Giuda Isca-riot, figliuol di Simone, il quale era per tradirlo, disse: 5 12:5 Perche' non si e' venduto quest'olio trecento denari, e non si e' il proezzo dato a' poveri? 6 12:6 Or egli diceva questo, non perche' si curasse de' poveri, ma perciocche' era ladro, ed avea la borsa, e portava cio' che vi si metteva dentro. 7 12:7 Gesu' adunque disse: Lasciala. ella l'avea guardato per lo giorno della mia imbalsamatura. 8 12:8 Perciocche' semproe avete i poveri con voi, ma me non avete semproe. 9 12:9 Una gran moltitudine dunque de' Giudei seppe ch'egli era quivi. e vennero, non sol per Gesu', ma ancora per veder Lazaro, il quale egli avea suscitato dai morti. 10 12:10 Or i proincipali sacerdoti proeser consiglio d'uccidere eziandio Lazaro. 11 12:11 perciocche' per esso molti de' Giudei andavano, e credevano in Gesu'. 12 12:12 IL giorno seguente, una gran moltitudine, ch'era venuta alla festa, udito che Gesu' veniva in Gerusalemme, 13 12:13 proese de' rami di palme, ed usci' incontro a lui, e gridava: Osanna! benedetto sia il Re d'Israele, che viene nel nome del Signore. 14 12:14 E Gesu', trovato un asinello, vi monto' su, secondo ch'egli e' scritto: 15 12:15 Non temere, o figliuola di Sion. ecco, il tuo Re viene, montato soproa un puledro d'asina. 16 12:16 Or i suoi discepoli non intesero da proima queste cose. ma, quando Gesu' fu glorificato, allora si ricordarono che queste cose erano scritte di lui, e ch'essi gli avean fatte queste cose. 17 12:17 La moltitudine adunque ch'era con lui testimoniava ch'egli avea chiamato Lazaro fuori del monumento, e l'avea suscitato da' morti. 18 12:18 Percio' ancora la moltitudine gli ando' incontro, perciocche' avea udito che egli avea fatto questo miracolo. 19 12:19 Laonde i Farisei dis-ser tra loro: Vedete che non profittate nulla? ecco, il mondo gli va dietro. 20 12:20 OR v'erano certi Greci, di quelli che salivano per adorar nella festa. 21 12:21 Costoro adunque, accostatisi a Filippo ch'era di Betsaida, citta' di Galilea, lo proegarono, dicendo: Signore, noi vorremmo veder Gesu'. 22 12:22 Filippo venne, e lo disse ad Andrea. e di nuovo Andrea e Filippo lo dissero a Gesu'. 23 12:23 E Gesu' rispose loro, dicendo: L'ora e' venuta, che il Figliuol dell'uomo ha da esser glorificato. 24 12:24 In verita', in verita', io vi dico che, se il granel del frumento, caduto in terra, non muore, riman solo. ma, se muore, produce molto frutto. 25 12:25 Chi ama la sua vita la perdera', e chi odia la sua vita in questo mondo la conservera' in vita eterna. 26 12:26 Se alcun mi serve, seguitimi. ed ove io saro', ivi ancora sara' il mio servitore. e se alcuno mi serve, il Padre l'onorera'. 27 12:27 Ora e' turbata l'anima mia. e che diro'? Padre, salvami da quest'ora. ma, per questo sono io venuto in quest'ora. 28 12:28 Padre, glorifica il tuo nome. Allora venne una voce dal cielo, che disse: E l'ho glorificato, e lo glorifichero' ancora. 29 12:29 Laonde la moltitudine, ch'era quivi proesente, ed avea udita la voce, diceva essersi fatto un tuono. Altri dicevano: Un angelo gli ha parlato. 30 12:30 E Gesu' rispose, e disse: Questa voce non si e' fatta per me, ma per voi. 31 12:31 Ora e' il giudicio di questo mondo. ora sara' cacciato fuori il proincipe di questo mondo. 32 12:32 Ed io, quando saro' levato in su dalla terra, trarro' tutti a me. 33 12:33 Or egli diceva questo, significando di qual morte egli morrebbe. 34 12:34 La moltitudine gli rispose: Noi abbiamo inteso dalla legge che il Cristo dimora in eterno. come dunque dici tu che convien che il Figliuol dell'uomo sia elevato ad alto? chi e' questo Figliuol dell'uomo? 35 12:35 Gesu' adunque disse loro: Ancora un poco di tempo la Luce e' con voi. camminate, mentre avete la luce, che le tenebre non vi colgano. perciocche', chi cammina nelle tenebre non sa dove si vada. 36 12:36 Mentre avete la Luce, credete nella Luce, accioc-che' siate figliuoli di luce. Queste cose ragiono' Gesu'. e poi se ne ando', e si nascose da loro.

12:2 12:2 E quivi gli fecero una cena. Marta serviva, e Lazzaro era uno di quelli ch'erano a tavola con lui. 3 12:3 Allora Maria, proesa una libbra d'olio odorifero di nardo schietto, di gran proezzo, unse i piedi di Gesu' e glieli asciugo' co' suoi capelli. e la casa fu ripiena del profumo dell'olio. 4 12:4 Ma Giuda Iscariot, uno dei suoi discepoli, che stava per tradirlo, disse: 5 12:5 Perchè non s'e' venduto quest'olio per trecento denari e non si son dati ai poveri? 6 12:6 Diceva cosi', non perchè si curasse de' poveri, ma perchè era ladro, e tenendo la borsa, ne portava via quel che vi si metteva dentro. 7 12:7 Gesu' dunque disse: Lasciala stare. ella lo ha serbato per il giorno della mia sepoltura. 8 12:8 Poichè i poveri li avete semproe con voi. ma me non avete semproe. 9 12:9 La gran folla dei Giudei seppe dunque ch'egli era quivi. e vennero non solo a motivo di Gesu', ma anche per vedere Lazzaro che egli avea risuscitato dai morti. 10 12:10 Ma i capi sacerdoti deliberarono di far morire anche Lazzaro, 11 12:11 perchè, per cagion sua, molti de' Giudei andavano e credevano in Gesu'. 12 12:12 Il giorno seguente, la gran folla che era venuta alla festa, udito che Gesu' veniva a Gerusalemme, 13 12:13 proese de' rami di palme, e usci' ad incontrarlo, e si mise a gridare: Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il Re d'Israele! 14 12:14 E Gesu', trovato un asinello, vi monto' su, secondo ch'e' scritto: 15 12:15 Non temere, o figliuola di Sion! Ecco, il tuo Re viene, montato soproa un puledro d'asina! 16 12:16 Or i suoi discepoli non intesero da proima queste cose. ma quando Gesu' fu glorificato, allora si ricordarono che queste cose erano state scritte di lui, e che essi gliele aveano fatte. 17 12:17 La folla dunque che era con lui quando avea chiamato Lazzaro fuor dal sepolcro e l'avea risuscitato dai morti, ne rendea testimonianza. 18 12:18 E per questo la folla gli ando' incontro, perchè aveano udito ch'egli avea fatto quel miracolo. 19 12:19 Onde i Farisei dicevano fra loro: Vedete che non guadagnate nulla? Ecco, il mondo gli corre dietro! 20 12:20 Or fra quelli che salivano alla festa per adorare, v'erano certi Greci. 21 12:21 Questi dunque, accostatisi a Filippo, che era di Betsaida di Galilea, gli fecero questa richiesta: Signore, vorremmo veder Gesu'. 22 12:22 Filippo lo venne a dire ad Andrea. e Andrea e Filippo vennero a dirlo a Gesu'. 23 12:23 E Gesu' rispose loro dicendo: L'ora e' venuta, che il Figliuol dell'uomo ha da esser glorificato. 24 12:24 In verita', in verita' io vi dico che se il granello di frumento caduto in terra non muore, riman solo. ma se muore, produce molto frutto. 25 12:25 Chi ama la sua vita, la perde. e chi odia la sua vita in questo mondo, la conservera' in vita eterna. 26 12:26 Se uno mi serve, mi segua. e la' dove son io, quivi sara' anche il mio servitore. se uno mi serve, il Padre l'onorera'. 27 12:27 Ora e' turbata l'anima mia. e che diro'? Padre, salvami da quest'ora! Ma e' per questo che son venuto incontro a quest'ora. 28 12:28 Padre, glorifica il tuo nome! Allora venne una voce dal cielo: E l'ho glorificato, e lo glorifichero' di nuovo! 29 12:29 Onde la moltitudine ch'era quivi proesente e aveva udito, diceva ch'era stato un tuono. Altri dicevano: Un angelo gli ha parlato. 30 12:30 Gesu' rispose e disse: Questa voce non s'e' fatta per me, ma per voi. 31 12:31 Ora avviene il giudizio di questo mondo. ora sara' cacciato fuori il proincipe di questo mondo. 32 12:32 e io, quando saro' innalzato dalla terra, trarro' tutti a me. 33 12:33 Cosi' diceva per significare di qual morte dovea morire. 34 12:34 La moltitudine quindi gli rispose: Noi abbiamo udito dalla legge che il Cristo dimora in eterno. come dunque dici tu che bisogna che il Figliuol dell'uomo sia innalzato? Chi e' questo Figliuol dell'uomo? 35 12:35 Gesu' dunque disse loro: Ancora per poco la luce e' fra voi. Camminate mentre avete la luce, affinchè non vi colgano le tenebre. chi cammina nelle tenebre, non sa dove vada. 36 12:36 Mentre avete la luce, credete nella luce, affinchè diventiate figliuoli di luce. Queste cose disse Gesu', poi se ne ando' e si nascose da loro.

12:2 12:1 Gesù dunque, sei giorni proima della Pasqua, andò a Betania dov'era Lazzaro che egli aveva risuscitato dai morti. 3 12:2 Qui gli offrirono una cena. Marta serviva e Lazzaro era uno di quelli che erano a tavola con lui. 4 12:3 Allora Maria, proesa una libbra d'olio profumato, di nardo puro, di gran valore, unse i piedi di Gesù e glieli asciugò con i suoi capelli. e la casa fu piena del profumo dell'olio. 5 12:4 Ma Giuda Iscariota, uno dei suoi discepoli, che stava per tradirlo, disse: 6 12:5 'Perchè non si è venduto quest'olio per trecento denari e non si sono dati ai poveri?'. 7 12:6 Diceva cosò, non perchè si curasse dei poveri, ma perchè era ladro, e, tenendo la borsa, ne portava via quello che vi si metteva dentro. 8 12:7 Gesù dunque disse: 'Lasciala stare. ella lo ha conservato per il giorno della mia sepoltura. 9 12:8 Poichè i poveri li avete semproe con voi. ma me, non mi avete semproe'. 10 12:9 Una gran folla di Giudei seppe dunque che egli era lò. e ci andarono non solo a motivo di Gesù, ma anche per vedere Lazzaro che egli aveva risuscitato dai morti. 11 12:10 Ma i capi dei sacerdoti deliberarono di far morire anche Lazzaro, 12 12:11 perchè, a causa sua, molti Giudei andavano e credevano in Gesù. 13 12:12 Il giorno seguente, la gran folla che era venuta alla festa, udito che Gesù veniva a Gerusalemme, 14 12:13 proese dei rami di palme, uscò a incontrarlo, e gridava: Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d'Israele! 15 12:14 Gesù, trovato un asi-nello, vi montò soproa, come sta scritto: 16 12:15 Non temere, figlia di Sion! Ecco, il tuo re viene, montato soproa un puledro d'asina! 17 12:16 I suoi discepoli non comproesero subito queste cose. ma quando Gesù fu glorificato, allora si ricordarono che queste cose erano state scritte di lui, e che essi gliele avevano fatte. 18 12:17 La folla dunque, che era con lui quando aveva chiamato Lazzaro fuori dal sepolcro e l'aveva risuscitato dai morti, ne rendeva testimonianza. 19 12:18 Per questo la folla gli andò incontro, perchè avevano udito che egli aveva fatto quel segno miracoloso. 20 12:19 Perciò i farisei dicevano tra di loro: 'Vedete che non guadagnate nulla? Ecco, il mondo gli corre dietro!'. 21 12:20 Or tra quelli che salivano alla festa per adorare c'erano alcuni Greci. 22 12:21 Questi dunque, avvicinatisi a Filippo, che era di Betsaida di Galilea, gli fecero questa richiesta: 'Signore, vorremmo vedere Gesù'. 23 12:22 Filippo andò a dirlo ad Andrea. e Andrea e Filippo andarono a dirlo a Gesù. 24 12:23 Gesù rispose loro, dicendo: 'L'ora è venuta, che il Figlio dell'uomo dev'essere glorificato. 25 12:24 In verità, in verità vi dico che se il granello di frumento caduto in terra non muore, rimane solo. ma se muore, produce molto frutto. 26 12:25 Chi ama la sua vita, la perde, e chi odia la sua vita in questo mondo, la conserverà in vita eterna. 27 12:26 Se uno mi serve, mi segua. e là dove sono io, sarà anche il mio servitore. se uno mi serve, il Padre l'onorerà. 28 12:27 Ora, l'animo mio è turbato. e che dirò? Padre, salvami da quest'ora? Ma è per questo che sono venuto incontro a quest'ora. 29 12:28 Padre, glorifica il tuo nome!'. Allora venne una voce dal cielo: 'L'ho glorificato, e lo glorificherò di nuovo!'. 30 12:29 Perciò la folla che era proesente e aveva udito, diceva che era stato un tuono. Altri dicevano: 'Gli ha parlato un angelo'. 31 12:30 Gesù disse: 'Questa voce non è venuta per me, ma per voi. 32 12:31 Ora avviene il giudizio di questo mondo. ora sarà cacciato fuori il proincipe di questo mondo. 33 12:32 e io, quando sarò innalzato dalla terra, attirerò tutti a me'. 34 12:33 Cosò diceva per indicare di qual morte doveva morire. 35 12:34 La folla quindi gli rispose: 'Noi abbiamo udito dalla legge che il Cristo dimora in eterno. come mai dunque tu dici che il Figlio dell'uomo dev'essere innalzato? Chi è questo Figlio dell'uomo?'. 36 12:35 Gesù dunque disse loro: 'La luce è ancora per poco tempo tra di voi. Camminate mentre avete la luce, affinchè non vi sorproendano le tenebre. chi cammina nelle tenebre, non sa dove va.

12:2 12:1 Gesù dunque, sei giorni proima della Pasqua, si recò a Betania dove abitava Lazzaro, colui che era morto e che egli aveva risuscitato dai morti. 3 12:2 E qui gli fecero un convito. Marta serviva e Lazzaro era uno di quelli che erano a tavola con lui. 4 12:3 Maria allora proese una libbra di olio profumato di nardo autentico di gran proezzo, ne unse i piedi di Gesù e li asciugò con i suoi capelli. e la casa fu ripiena del profumo di quest’olio. 5 12:4 Allora uno dei suoi discepoli, Giuda Iscariota, figlio di Simone, quello che stava per tradirlo, disse: 6 12:5 ’Perchè non si è venduto quest’olio per trecento denari e non si è dato il ricavato ai poveri?'. 7 12:6 Or egli disse questo, non perchè si curasse dei poveri, ma perchè era ladro e, tenendo la borsa, ne sottraeva ciò che si metteva dentro. 8 12:7 Gesù dunque disse: ’Lasciala. essa l’aveva conservato per il giorno della mia sepoltura. 9 12:8 I poveri infatti li avete semproe con voi, ma non semproe avete me'. 10 12:9 Intanto una grande folla di Giudei seppe che egli era là, e venne non solo a motivo di Gesù, ma anche per vedere Lazzaro che egli aveva risuscitato dai morti. 11 12:10 Or i capi dei sacerdoti deliberarono di far morire anche Lazzaro, 12 12:11 perchè a motivo di lui molti lasciavano i Giudei e credevano in Gesù. 13 12:12 Il giorno seguente, una grande folla che era venuta alla festa, udito che Gesù veniva a Gerusalemme, 14 12:13 proese dei rami di palme e uscì incontro a lui, gridando: ’Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d’Israele!'. 15 12:14 E Gesù, trovato un asinello, vi montò soproa come sta scritto: 16 12:15 ’Non temere, o figlia di Sion. ecco, il tuo re viene, cavalcando un puledro d’asina'. 17 12:16 Or i suoi discepoli non comproesero sul momento queste cose, ma quando Gesù fu glorificato, allora si ricordarono che queste cose erano state scritte di lui, e che avevano fatte queste cose a lui. 18 12:17 La folla dunque, che era con lui quando aveva chiamato Lazzaro fuori dal sepolcro e l’aveva risuscitato dai morti, gli rendeva testimonianza. 19 12:18 Perciò la folla gli andò incontro, perchè aveva udito che egli aveva fatto questo segno. 20 12:19 I farisei allora dissero tra di loro: ’Vedete che non guadagnate nulla. ecco, il mondo gli va dietro'. 21 12:20 Or tra quelli che erano saliti ad adorare durante la festa c’erano alcuni Greci. 22 12:21 Costoro dunque, accostatisi a Filippo, che era di Betsaida di Galilea, lo proegarono dicendo: ’Signore, vorremmo vedere Gesù'. 23 12:22 Filippo andò a dirlo ad Andrea. a loro volta, Andrea e Filippo lo dissero a Gesù. 24 12:23 Ma Gesù rispose loro, dicendo: ’L’ora è venuta, in cui il Figlio dell’uomo deve essere glorificato. 25 12:24 In verità, in verità vi dico: Se il granel di frumento caduto in terra non muore, rimane solo. ma se muore, produce molto frutto. 26 12:25 Chi ama la sua vita la perderà, e chi odia la sua vita in questo mondo la conserverà per la vita eterna. 27 12:26 Se uno mi serve, mi segua. e là dove sono io, là sarà anche il mio servo. se uno mi serve, il Padre l’onorerà. 28 12:27 Ora l’anima mia è turbata. e che dirò: Padre, salvami da quest’ora? Ma per questo io sono giunto a quest’ora. 29 12:28 Padre, glorifica il tuo nome!'. Allora venne una voce dal cielo: ’Z’ho glorificato e lo glorificherò ancora'. 30 12:29 La folla dunque, che era proesente e aveva udito la voce, diceva che era stato un tuono. Altri dicevano: ’Un angelo gli ha parlato'. 31 12:30 E Gesù rispose e disse: ’Questa voce non è venuta per me, ma per voi. 32 12:31 Ora è il giudizio di questo mondo. ora sarà cacciato fuori il proincipe di questo mondo. 33 12:32 Ed io, quando sarò innalzato dalla terra, attirerò tutti a me'. 34 12:33 Or egli diceva questo, per indicare di qual morte egli doveva morire. 35 12:34 La folla gli rispose: ’Noi abbiamo approeso dalla legge che il Cristo rimane in eterno. ora come puoi tu dire che il Figlio dell’uomo deve essere innalzato? Chi è questo Figlio dell’uomo?'. 36 12:35 Gesù allora disse loro: ’La luce è con voi ancora per un pò. camminate mentre avete la luce, affinchè non vi sorproendano le tenebre. chi cammina nelle tenebre non sa dove va'.

12:2 Intanto i sommi sacerdoti e i farisei avevano dato ordine che chiunque sapesse dove si trovava lo denunziasse, perchè essi potessero prenderlo. 3 Sei giorni prima della Pasqua, Gesù andò a Betània, dove si trovava Lazzaro, che egli aveva risuscitato dai morti. 4 E qui gli fecero una cena: Marta serviva e Lazzaro era uno dei commensali. 5 Maria allora, presa una libbra di olio profumato di vero nardo, assai prezioso, cosparse i piedi di Gesù e li asciugò con i suoi capelli, e tutta la casa si riempì del profumo dell'unguento. 6 Allora Giuda Iscariota, uno dei suoi discepoli, che doveva poi tradirlo, disse: 7 ""Perchè quest'olio profumato non si è venduto per trecento denari per poi darli ai poveri?"". 8 Questo egli disse non perchè gl'importasse dei poveri, ma perchè era ladro e, siccome teneva la cassa, prendeva quello che vi mettevano dentro. 9 Gesù allora disse: ""Lasciala fare, perchè lo conservi per il giorno della mia sepoltura. 10 I poveri infatti li avete sempre con voi, ma non sempre avete me"". 11 Intanto la gran folla di Giudei venne a sapere che Gesù si trovava là, e accorse non solo per Gesù, ma anche per vedere Lazzaro che egli aveva risuscitato dai morti. 12 I sommi sacerdoti allora deliberarono di uccidere anche Lazzaro, 13 perchè molti Giudei se ne andavano a causa di lui e credevano in Gesù. 14 Il giorno seguente, la gran folla che era venuta per la festa, udito che Gesù veniva a Gerusalemme, 15 prese dei rami di palme e uscì incontro a lui gridando: Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d'Israele! 16 Gesù, trovato un asinello, vi montò sopra, come sta scritto: 17 Non temere, figlia di Sion! Ecco, il tuo re viene, seduto sopra un puledro d'asina. 18 Sul momento i suoi discepoli non compresero queste cose; ma quando Gesù fu glorificato, si ricordarono che questo era stato scritto di lui e questo gli avevano fatto. 19 Intanto la gente che era stata con lui quando chiamò Lazzaro fuori dal sepolcro e lo risuscitò dai morti, gli rendeva testimonianza. 20 Anche per questo la folla gli andò incontro, perchè aveva udito che aveva compiuto quel segno. 21 I farisei allora dissero tra di loro: ""Vedete che non concludete nulla? Ecco che il mondo gli è andato dietro!"". 22 Tra quelli che erano saliti per il culto durante la festa, c'erano anche alcuni Greci. 23 Questi si avvicinarono a Filippo, che era di Betsàida di Galilea, e gli chiesero: ""Signore, vogliamo vedere Gesù"". 24 Filippo andò a dirlo ad Andrea, e poi Andrea e Filippo andarono a dirlo a Gesù. 25 Gesù rispose: ""è giunta l'ora che sia glorificato il Figlio dell'uomo. 26 In verità, in verità vi dico: se il chicco di grano caduto in terra non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. 27 Chi ama la sua vita la perde e chi odia la sua vita in questo mondo la conserverà per la vita eterna. 28 Se uno mi vuol servire mi segua, e dove sono io, là sarà anche il mio servo. Se uno mi serve, il Padre lo onorerà. 29 Ora l'anima mia è turbata; e che devo dire? Padre, salvami da quest'ora? Ma per questo sono giunto a quest'ora! 30 Padre, glorifica il tuo nome"". Venne allora una voce dal cielo: ""L'ho glorificato e di nuovo lo glorificherò!"". 31 La folla che era presente e aveva udito diceva che era stato un tuono. Altri dicevano: ""Un angelo gli ha parlato"". 32 Rispose Gesù: ""Questa voce non è venuta per me, ma per voi. 33 Ora è il giudizio di questo mondo; ora il principe di questo mondo sarà gettato fuori. 34 Io, quando sarò elevato da terra, attirerò tutti a me"". 35 Questo diceva per indicare di qual morte doveva morire. 36 Allora la folla gli rispose: ""Noi abbiamo appreso dalla Legge che il Cristo rimane in eterno; come dunque tu dici che il Figlio dell'uomo deve essere elevato? Chi è questo Figlio dell'uomo?"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

quaresima

-5°domenica dell'anno B dove si leggono i seguenti passi
[(ger 31,31-35)}; (sal 5,3-4.5,12-15)}; (gv 12,2-33)}; (Eb 5,7-9)};
E nelle seguenti solennità
S Lorenzo dove si leggono i seguenti passi: (gv 12,24-26); (2co 9,6-10); (sal 112,1-2.112,5-6.112,9-9);
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia