Ricerca

Discorso sull'opera del Figlio (gv 5,19-99)

5:19 Gesù riprese a parlare e disse loro: "In verità, in verità io vi dico: il Figlio da se stesso non può fare nulla, se non ciò che vede fare dal Padre; quello che egli fa, anche il Figlio lo fa allo stesso modo. 20 Il Padre infatti ama il Figlio, gli manifesta tutto quello che fa e gli manifesterà opere ancora più grandi di queste, perchè voi ne siate meravigliati. 21 Come il Padre risuscita i morti e dà la vita, così anche il Figlio dà la vita a chi egli vuole. 22 Il Padre infatti non giudica nessuno, ma ha dato ogni giudizio al Figlio,23 perchè tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. Chi non onora il Figlio, non onora il Padre che lo ha mandato. 24 In verità, in verità io vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha la vita eterna e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla vita. 25 In verità, in verità io vi dico: viene l'ora - ed è questa - in cui i morti udranno la voce del Figlio di Dio e quelli che l'avranno ascoltata, vivranno. 26 Come infatti il Padre ha la vita in se stesso, così ha concesso anche al Figlio di avere la vita in se stesso,27 e gli ha dato il potere di giudicare, perchè è Figlio dell'uomo. 28 Non meravigliatevi di questo: viene l'ora in cui tutti coloro che sono nei sepolcri udranno la sua voce29 e usciranno, quanti fecero il bene per una risurrezione di vita e quanti fecero il male per una risurrezione di condanna. 30 Da me, io non posso fare nulla. Giudico secondo quello che ascolto e il mio giudizio è giusto, perchè non cerco la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato. 31 Se fossi io a testimoniare di me stesso, la mia testimonianza non sarebbe vera. 32 C'è un altro che dà testimonianza di me, e so che la testimonianza che egli dà di me è vera. 33 Voi avete inviato dei messaggeri a Giovanni ed egli ha dato testimonianza alla verità. 34 Io non ricevo testimonianza da un uomo; ma vi dico queste cose perchè siate salvati. 35 Egli era la lampada che arde e risplende, e voi solo per un momento avete voluto rallegrarvi alla sua luce. 36 Io però ho una testimonianza superiore a quella di Giovanni: le opere che il Padre mi ha dato da compiere, quelle stesse opere che io sto facendo, testimoniano di me che il Padre mi ha mandato. 37 E anche il Padre, che mi ha mandato, ha dato testimonianza di me. Ma voi non avete mai ascoltato la sua voce nè avete mai visto il suo volto,38 e la sua parola non rimane in voi; infatti non credete a colui che egli ha mandato. 39 Voi scrutate le Scritture, pensando di avere in esse la vita eterna: sono proprio esse che danno testimonianza di me. 40 Ma voi non volete venire a me per avere vita. 41 Io non ricevo gloria dagli uomini. 42 Ma vi conosco: non avete in voi l'amore di Dio. 43 Io sono venuto nel nome del Padre mio e voi non mi accogliete; se un altro venisse nel proprio nome, lo accogliereste. 44 E come potete credere, voi che ricevete gloria gli uni dagli altri, e non cercate la gloria che viene dall'unico Dio?45 Non crediate che sarò io ad accusarvi davanti al Padre; vi è già chi vi accusa: Mosè, nel quale riponete la vostra speranza. 46 Se infatti credeste a Mosè, credereste anche a me; perchè egli ha scritto di me. 47 Ma se non credete ai suoi scritti, come potrete credere alle mie parole?".
5:19 5:19 Laonde Gesu' rispose, e disse loro: In verita', in verita', io vi dico, che il Figliuolo non puo' far nulla da se' stesso, ma fa cio' che vede fare al Padre, perciocche' le cose ch'esso fa, il Figliuolo le fa anch'egli simi-gliantemente.20 5:20 Poichà il Padre ama il Figliuolo, e gli mostra tutte le cose ch'egli fa. ed anche gli mostrera' opere maggiori di queste, acciocche' voi vi maravigliate.21 5:21 Perciocchà, siccome il Padre suscita i morti, e li vivifica, cosi' ancora il Figliuolo vivifica coloro ch'egli vuole.22 5:22 Poichà il Padre non giudica alcuno, ma ha dato tutto il giudicio al Figliuolo.23 5:23 acciocchà tutti onorino il Figliuolo, come onorano il Padre. chi non onora il Figliuolo, non onora il Padre che l'ha mandato.24 5:24 In verita', in verita', io vi dico, che chi ode la mia parola, e crede a colui che mi ha mandato, ha vita eterna, e non viene in giudi-cio. anzi e' passato dalla morte alla vita.25 5:25 In verita', in verita', io vi dico, che l'ora viene, e gia' al proesente e', che i morti udiranno la voce del Fi-gliuol di Dio, e coloro che l'avranno udita viveranno.26 5:26 Perciocche', siccome il Padre ha vita in se' stesso,27 5:27 cosi' ha dato ancora al Figliuolo d'aver vita in se' stesso. e gli ha data podesta' eziandio di far giudicio, in quanto egli e' Figliuol d'uomo.28 5:28 Non vi maravigliate di questo. perciocche' l'ora viene, che tutti coloro che son ne' monumenti udiranno la sua voce.29 5:29 ed usciranno, coloro che avranno fatto bene, in risurrezion di vita. e coloro che avranno fatto male, in risurrezion di condannazione.30 5:30 Io non posso da me stesso far cosa alcuna. io giudico secondo che io odo. e il mio giudicio e' giusto, perciocche' io non cerco la mia volonta', ma la volonta' del Padre che mi ha mandato.31 5:31 Se io testimonio di me stesso, la mia testimonianza non e' verace.32 5:32 V'e' un altro che rende testimonianza di me, ed io so che la testimonianza ch'egli rende di me e' verace.33 5:33 Voi mandaste a Giovanni, ed egli rendette testimonianza alla verita'.34 5:34 Or io non proendo testimonianza da uomo alcuno, ma dico queste cose, acciocche' siate salvati.35 5:35 Esso era una lampana ardente, e lucente. e voi volentieri gioiste, per un breve tempo, alla sua luce.36 5:36 Ma io ho la testimonianza maggiore di quella di Giovanni, poiche' le opere che il Padre mi ha date ad adempiere, quelle opere, dico, le quali io fo, testimoniano di me, che il Padre mio mi ha mandato.37 5:37 Ed anche il Padre stesso che mi ha mandato ha testimoniato di me. voi non udiste giammai la sua voce, ne' vedeste la sua sembianza.38 5:38 e non avete la sua parola dimorante in voi, perche' non credete a colui ch'egli ha mandato.39 5:39 Investigate le scritture, perciocche' voi pensate per esse aver vita eterna. ed esse son quelle che testimoniano di me.40 5:40 Ma voi non volete venire a me, acciocche' abbiate vita.41 5:41 Io non proendo gloria dagli uomini.42 5:42 Ma io vi conosco, che non avete l'amor di Dio in voi.43 5:43 Io son venuto nel nome del Padre mio, e voi non mi ricevete. se un altro viene nel suo proproio nome, quello riceverete.44 5:44 Come potete voi credere, poiche' proendete gloria gli uni dagli altri, e non cercate la gloria che viene da un solo Dio?45 5:45 Non pensate che io vi accusi appo il Padre. v'e' chi vi accusa, cioe' Mose', nel qual voi avete riposta la vostra speranza.46 5:46 Perciocche', se voi credeste a Mose', credereste ancora a me. poiche' egli ha scritto di me.47 5:47 Ma se non credete agli scritti d'esso, come crederete alle mie parole?
5:19 5:19 Gesu' quindi rispose e disse loro: In verita', in verita' io vi dico che il Figliuolo non puo' da se stesso far cosa alcuna, se non la vede fare dal Padre. perchè le cose che il Padre fa, anche il Figlio le fa similmente.20 5:20 Poichè il Padre ama il Figliuolo, e gli mostra tutto quello che Egli fa. e gli mostrera' delle opere maggiori di queste, affinchè ne restiate maravigliati.21 5:21 Difatti, come il Padre risuscita i morti e li vivifica, cosi' anche il Figliuolo vivifica chi vuole.22 5:22 Oltre a cio', il Padre non giudica alcuno, ma ha dato tutto il giudicio al Figliuolo,23 5:23 affinchè tutti onorino il Figliuolo come onorano il Padre. Chi non onora il Figliuolo non onora il Padre che l'ha mandato.24 5:24 In verita', in verita' io vi dico: Chi ascolta la mia parola e crede a Colui che mi ha mandato, ha vita eterna. e non viene in giudizio, ma e' passato dalla morte alla vita.25 5:25 In verita', in verita' io vi dico: L'ora viene, anzi e' gia' venuta, che i morti udranno la voce del Figliuol di Dio. e quelli che l'avranno udita, vivranno.26 5:26 Perchè come il Padre ha vita in se stesso, cosi' ha dato anche al Figliuolo d'aver vita in se stesso.27 5:27 e gli ha dato autorita' di giudicare, perchè e' il Fi-gliuol dell'uomo.28 5:28 Non vi maravigliate di questo. perchè l'ora viene in cui tutti quelli che son nei sepolcri, udranno la sua voce e ne verranno fuori.29 5:29 quelli che hanno operato bene, in risurrezione di vita. e quelli che hanno operato male, in risurrezion di giudicio.30 5:30 Io non posso far nulla da me stesso. come odo, giudico. e il mio giudicio e' giusto, perchè cerco non la mia proproia volonta', ma la volonta' di Colui che mi ha mandato.31 5:31 Se io rendo testimonianza di me stesso, la mia testimonianza non e' verace.32 5:32 V'e' un altro che rende testimonianza di me. e io so che la testimonianza ch'egli rende di me, e' verace.33 5:33 Voi avete mandato da Giovanni, ed egli ha reso testimonianza alla verita'.34 5:34 Io pero' la testimonianza non la proendo dall'uomo, ma dico questo affinchè voi siate salvati.35 5:35 Egli era la lampada ardente e splendente e voi avete voluto per breve ora godere alla sua luce.36 5:36 Ma io ho una testimonianza maggiore di quella di Giovanni. perchè le opere che il Padre mi ha dato a compiere, quelle opere stesse che io fo, testimoniano di me che il Padre mi ha mandato.37 5:37 E il Padre che mi ha mandato, ha Egli stesso reso testimonianza di me. La sua voce, voi non l'avete mai udita. il suo sembiante, non l'avete mai veduto.38 5:38 e la sua parola non l'avete dimorante in voi, perchè non credete in colui ch'Egli ha mandato.39 5:39 Voi investigate le Scritture, perchè pensate aver per mezzo d'esse vita eterna, ed esse son quelle che rendon testimonianza di me.40 5:40 eppure non volete venire a me per aver la vita!41 5:41 Io non proendo gloria dagli uomini.42 5:42 ma vi conosco che non avete l'amor di Dio in voi.43 5:43 Io son venuto nel nome del Padre mio, e voi non mi ricevete. se un altro verra' nel suo proproio nome, voi lo riceverete.44 5:44 Come potete credere, voi che proendete gloria gli uni dagli altri e non cercate la gloria che vien da Dio solo?45 5:45 Non crediate che io sia colui che vi accusera' davanti al Padre. v'e' chi v'accusa, ed e' Mose', nel quale avete riposta la vostra speranza.46 5:46 Perchè se credeste a Mose', credereste anche a me. poichè egli ha scritto di me.47 5:47 Ma se non credete agli scritti di lui, come crederete alle mie parole?
5:19 5:18 Per questo i Giudei più che mai cercavano d'ucci-derlo. perchè non soltanto violava il sabato, ma chiamava Dio suo Padre, facendosi uguale a Dio.20 5:19 Gesù quindi rispose e disse loro: 'In verità, in verità vi dico che il Figlio non può da se stesso far cosa alcuna, se non la vede fare dal Padre. perchè le cose che il Padre fa, anche il Figlio le fa ugualmente.21 5:20 Perchè il Padre ama il Figlio, e gli mostra tutto quello che egli fa. e gli mostrerà opere maggiori di queste, affinchè ne restiate meravigliati.22 5:21 Infatti, come il Padre risuscita i morti e li vivifica, cosò anche il Figlio vivifica chi vuole.23 5:22 Inoltre, il Padre non giudica nessuno, ma ha affidato tutto il giudizio al Figlio,24 5:23 affinchè tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. Chi non onora il Figlio non onora il Padre che lo ha mandato.25 5:24 In verità, in verità vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha vita eterna. e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita.26 5:25 In verità, in verità vi dico: l'ora viene, anzi è già venuta, che i morti udranno la voce del Figlio di Dio. e quelli che l'avranno udita, vivranno.27 5:26 Perchè come il Padre ha vita in se stesso, cosò ha dato anche al Figlio di avere vita in se stesso.28 5:27 e gli ha dato autorità di giudicare, perchè è il Figlio dell'uomo.29 5:28 Non vi meravigliate di questo. perchè l'ora viene in cui tutti quelli che sono nelle tombe udranno la sua voce e ne verranno fuori.30 5:29 quelli che hanno operato bene, in risurrezione di vita. quelli che hanno operato male, in risurrezione di giudizio.31 5:30 Io non posso far nulla da me stesso. come odo, giudico. e il mio giudizio è giusto, perchè cerco non la mia proproia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.32 5:31 'Se io rendo testimonianza di me stesso, la mia testimonianza non è vera.33 5:32 Vi è un altro che rende testimonianza di me. e so che la testimonianza che egli rende di me è vera.34 5:33 Voi avete mandato a interrogare Giovanni, ed egli ha reso testimonianza alla verità.35 5:34 Io però la testimonianza non la ricevo dall'uomo, ma dico questo affinchè voi siate salvati.36 5:35 Egli era la lampada ardente e splendente e voi avete voluto per breve tempo godere alla sua luce.37 5:36 Ma io ho una testimonianza maggiore di quella di Giovanni. perchè le opere che il Padre mi ha date da compiere, quelle stesse opere che faccio, testimoniano di me che il Padre mi ha mandato.38 5:37 Il Padre che mi ha mandato, egli stesso ha reso testimonianza di me. La sua voce, voi non l'avete mai udita. il suo volto, non l'avete mai visto.39 5:38 e la sua parola non dimora in voi, perchè non credete in colui che egli ha mandato.40 5:39 Voi investigate le Scritture, perchè pensate d'aver per mezzo di esse vita eterna, ed esse son quelle che rendono testimonianza di me.41 5:40 eppure non volete venire a me per aver la vita!42 5:41 Io non proendo gloria dagli uomini.43 5:42 ma so che non avete l'amore di Dio in voi.44 5:43 Io sono venuto nel nome del Padre mio, e voi non mi ricevete. se un altro verrà nel suo proproio nome, quello lo riceverete.45 5:44 Come potete credere, voi che proendete gloria gli uni dagli altri e non cercate la gloria che viene da Dio solo?46 5:45 Non crediate che io sia colui che vi accuserà davanti al Padre. c'è chi vi accusa, ed è Mosè, nel quale avete riposto la vostra speranza.47 5:46 Infatti, se credeste a Mosè, credereste anche a me. poichè egli ha scritto di me.
5:19 5:18 Per questo i Giudei cercavano ancor più di ucciderlo, perchè non solo violava il sabato, ma addirittura chiamava Dio suo Padre, facendosi uguale a Dio.20 5:19 Allora Gesù rispose e disse loro: ’In verità, in verità vi dico che il Figlio non può far nulla da se stesso, se non quello che vede fare dal Padre. le cose infatti che fa il Padre, le fa ugualmente anche il Figlio.21 5:20 Poichè il Padre ama il Figlio e gli mostra tutte le cose che egli fa. e gli mostrerà opere più grandi di queste, affinchè voi ne siate meravigliati.22 5:21 Infatti come il Padre risuscita i morti e dà loro la vita, così anche il Figlio dà la vita a chi vuole.23 5:22 Poichè il Padre non giudica nessuno, ma ha dato tutto il giudizio al Figlio,24 5:23 affinchè tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. chi non onora il Figlio, non onora il Padre che lo ha mandato.25 5:24 In verità, in verità vi dico: Chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha vita eterna, e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita.26 5:25 In verità, in verità vi dico: L’ora viene, anzi è venuta, che i morti udranno la voce del Figlio di Dio, e coloro che l’avranno udita vivranno.27 5:26 Poichè, come il Padre ha vita in se stesso, così ha dato anche al Figlio di avere vita in se stesso.28 5:27 e gli ha anche dato l’autorità di giudicare, perchè è il Figlio dell’uomo.29 5:28 Non vi meravigliate di questo, perchè l’ora viene, in cui tutti coloro che sono nei sepolcri udranno la sua voce30 5:29 e ne usciranno. quelli che hanno fatto il bene in risurrezione di vita, e quelli che hanno fatto il male in risurrezione di condanna.31 5:30 Io non posso far nulla da me stesso. giudico secondo ciò che odo e il mio giudizio è giusto, perchè non cerco la mia volontà, ma la volontà del Padre che mi ha mandato.32 5:31 Se io testimonio di me stesso, la mia testimonianza non è verace.33 5:32 Vi è un altro che rende testimonianza di me, e io so che la testimonianza che egli rende di me è verace.34 5:33 Voi avete mandato a interrogare Giovanni, ed egli ha reso testimonianza alla verità.35 5:34 Ora io non proendo testimonianza da alcun uomo, ma dico queste cose affinchè siate salvati.36 5:35 Egli era una lampada ardente e lucente. e voi avete voluto gioire per breve tempo alla sua luce.37 5:36 Ma la testimonianza che io ho è maggiore di quella di Giovanni. poichè le opere che il Padre mi ha dato da compiere, quelle opere che io faccio testimoniano di me, che il Padre mi ha mandato.38 5:37 E il Padre, che mi ha mandato, ha egli stesso testimoniato di me. voi non avete mai udito la sua voce, nè avete visto il suo volto,39 5:38 e non avete la sua parola che dimora in voi, perchè non credete in colui che egli ha mandato.40 5:39 Voi investigate le Scritture, perchè pensate di aver per mezzo di esse vita eterna. ed esse sono quelle che testimoniano di me.41 5:40 Ma voi non volete venire a me per avere la vita.42 5:41 Io non proendo gloria dagli uomini.43 5:42 Ma io vi conosco, che non avete l’amore di Dio in voi.44 5:43 Io sono venuto nel nome del Padre mio e voi non mi ricevete. se un altro venisse nel suo proproio nome, voi lo ricevereste.45 5:44 Come potete voi credere, voi che proendete gloria gli uni dagli altri e non cercate la gloria che viene da Dio solo?46 5:45 Non pensate che io vi accusi proesso il Padre. c’è chi vi accusa, Mosè, nel quale avete riposto la vostra speranza.47 5:46 infatti se voi credeste a Mosè, credereste anche a me, perchè egli ha scritto di me.
5:19 Ma Gesù rispose loro: ""Il Padre mio opera sempre e anch'io opero"".20 Proprio per questo i Giudei cercavano ancor più di ucciderlo: perchè non soltanto violava il sabato, ma chiamava Dio suo Padre, facendosi uguale a Dio.21 Gesù riprese a parlare e disse: ""In verità, in verità vi dico, il Figlio da sè non può fare nulla se non ciò che vede fare dal Padre; quello che egli fa, anche il Figlio lo fa.22 Il Padre infatti ama il Figlio, gli manifesta tutto quello che fa e gli manifesterà opere ancora più grandi di queste, e voi ne resterete meravigliati.23 Come il Padre risuscita i morti e dà la vita, così anche il Figlio dà la vita a chi vuole;24 il Padre infatti non giudica nessuno, ma ha rimesso ogni giudizio al Figlio,25 perchè tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. Chi non onora il Figlio, non onora il Padre che lo ha mandato.26 In verità, in verità vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha la vita eterna e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla vita.27 In verità, in verità vi dico: è venuto il momento, ed è questo, in cui i morti udranno la voce del Figlio di Dio, e quelli che l'avranno ascoltata, vivranno.28 Come infatti il Padre ha la vita in se stesso, così ha concesso al Figlio di avere la vita in se stesso;29 e gli ha dato il potere di giudicare, perchè è Figlio dell'uomo.30 Non vi meravigliate di questo, poichè verrà l'ora in cui tutti coloro che sono nei sepolcri udranno la sua voce e ne usciranno:31 quanti fecero il bene, per una risurrezione di vita e quanti fecero il male, per una risurrezione di condanna.32 Io non posso far nulla da me stesso; giudico secondo quello che ascolto e il mio giudizio è giusto, perchè non cerco la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.33 Se fossi io a render testimonianza a me stesso, la mia testimonianza non sarebbe vera;34 ma c'è un altro che mi rende testimonianza, e so che la testimonianza che egli mi rende è verace.35 Voi avete inviato messaggeri da Giovanni ed egli ha reso testimonianza alla verità.36 Io non ricevo testimonianza da un uomo; ma vi dico queste cose perchè possiate salvarvi.37 Egli era una lampada che arde e risplende, e voi avete voluto solo per un momento rallegrarvi alla sua luce.38 Io però ho una testimonianza superiore a quella di Giovanni: le opere che il Padre mi ha dato da compiere, quelle stesse opere che io sto facendo, testimoniano di me che il Padre mi ha mandato.39 E anche il Padre, che mi ha mandato, ha reso testimonianza di me. Ma voi non avete mai udito la sua voce, nè avete visto il suo volto,40 e non avete la sua parola che dimora in voi, perchè non credete a colui che egli ha mandato.41 Voi scrutate le Scritture credendo di avere in esse la vita eterna; ebbene, sono proprio esse che mi rendono testimonianza.42 Ma voi non volete venire a me per avere la vita.43 Io non ricevo gloria dagli uomini.44 Ma io vi conosco e so che non avete in voi l'amore di Dio.45 Io sono venuto nel nome del Padre mio e voi non mi ricevete; se un altro venisse nel proprio nome, lo ricevereste.46 E come potete credere, voi che prendete gloria gli uni dagli altri, e non cercate la gloria che viene da Dio solo?47 Non crediate che sia io ad accusarvi davanti al Padre; c'è già chi vi accusa, Mosè, nel quale avete riposto la vostra speranza.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario



quaresima


giovedi della 4° settimana dell'anno dove si leggono i seguenti passi


pasqua



passione







E nelle seguenti solennità


dove si leggono i seguenti passi: ( ,-);

Genealogia

    Conversione di misure antiche presenti nel testo

    Quantità nel testo
    misura bibblica
    Quantità convertita
    Unità di misura attuale