Cronologia dei paragrafi

Le nozze di Cana
La purificazione del tempio
Soggiorno a Gerusalemme
Colloquio con Nicodemo
Ministero di gesù in Giudea. Ultima testimonianza di Giovanni
gesù dai Samaritani
gesù in Galilea
Secondo segno a Cana: guarigione del figlio di un funzionario reale
Guarigione di un infermo alla piscina di Betzaet
Discorso sull'opera del Figlio
La moltiplicazione dei pani
gesù Raggiunge i discepoli camminando sul mare
Discorso nella sinagoga di Cafàrnao
La confessione di Pietro
gesù sale a Gerusalemme per la festa e insegna
Discussioni popolari sull'origine del Cristo
gesù annunzia la sua prossima partenza
La promessa dell'acqua viva
Nuove discussioni sull'origine di Cristo
La donna adultera
Discussione della testimonianza di gesù su se stesso e gesù luce del mondo
gesù e Abramo
Guarigione dei un cieco nato
Il buon pastore
gesù si dichiara figlio di Dio
gesù si ritira altre il Giordano
Resurrezione di Lazzaro
I capi giudei decidono la morte di gesù
L'avvicinarsi della Pasqua
L'unzione di Betania
Ingresso messianico di gesù a Gerusalemme
gesù annunzia la sua glorificazione attraverso la morte
Conclusione: l'Incredulità dei giudei
La lavanda dei piedi
Annunzio del tradimento di Giuda
L'addio
Annuncio del Rinnegamento di Pietro
Preparazione della dimora
Opere a gloria del Padre
Il paraclito
La vera vite
I discepoli e il mondo
La venuta del Paraclito
L'annunzio di un pronto ritorno
La preghiera di gesù
L'arresto di gesù
gesù davanti ad Anna e a Caifa. Rinnegamenti di Pietro
gesù davanti a Pilato
La condanna a morte
La crocifissione
La divisione dei vestiti
gesù e sua madre
La morte di gesù
Il colpo di lancia
La sepoltura
L'apparizione a Maria di Magdala
Apparizione ai discepoli
Apparizione sulla sponda del lago di Tiberiade
Conclusione
La tomba vuota

Le nozze di Cana (gv 2,1-12)

2:1 Il terzo giorno vi fu una festa di nozze a Cana di Galilea e c'era la madre di Gesù. 2 Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. 3 Venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: "Non hanno vino". 4 E Gesù le rispose: "Donna, che vuoi da me? Non è ancora giunta la mia ora". 5 Sua madre disse ai servitori: "Qualsiasi cosa vi dica, fatela". 6 Vi erano là sei anfore di pietra per la purificazione rituale dei Giudei, contenenti ciascuna da ottanta a centoventi litri. 7 E Gesù disse loro: "Riempite d'acqua le anfore"; e le riempirono fino all'orlo. 8 Disse loro di nuovo: "Ora prendetene e portatene a colui che dirige il banchetto". Ed essi gliene portarono. 9 Come ebbe assaggiato l'acqua diventata vino, colui che dirigeva il banchetto - il quale non sapeva da dove venisse, ma lo sapevano i servitori che avevano preso l'acqua - chiamò lo sposo 10 e gli disse: "Tutti mettono in tavola il vino buono all'inizio e, quando si è già bevuto molto, quello meno buono. Tu invece hai tenuto da parte il vino buono finora". 11 Questo, a Cana di Galilea, fu l'inizio dei segni compiuti da Gesù; egli manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui. 12 Dopo questo fatto scese a Cafàrnao, insieme a sua madre, ai suoi fratelli e ai suoi discepoli. Là rimasero pochi giorni.

2:1 2:1 E TRE giorni approesso, si fecero delle nozze in Ca-na di Galilea, e la madre di Gesu' era quivi. 2 2:2 Or anche Gesu', co' suoi discepoli, fu chiamato alle nozze. 3 2:3 Ed essendo venuto meno il vino, la madre di Gesu' gli disse: Non hanno piu' vino. 4 2:4 Gesu' le disse: Che v'e' fra te e me, o donna? l'ora mia non e' ancora venuta. 5 2:5 Sua madre disse ai servitori: Fate tutto cio' ch'egli vi dira'. 6 2:6 Or quivi erano sei pile di pietra, poste secondo l'usanza della purificazion dei Giudei, le quali contenevano due, o tre misure grandi per una. 7 2:7 Gesu' disse loro: Empiete d'acqua le pile. Ed essi le empierono fino in cima. 8 2:8 Poi egli disse loro: Attingete ora, e portatelo allo scalco. Ed essi gliel portarono. 9 2:9 E come lo scalco ebbe assaggiata l'acqua ch'era stata fatta vino (or egli non sapeva onde quel vino si fosse, ma ben lo sapevano i servitori che aveano attinta l'acqua), chiamo' lo sposo, e gli disse: 10 2:10 Ogni uomo proesenta proima il buon vino. e dopo che si e' bevuto largamente, il men buono. ma tu hai serbato il buon vino infino ad ora. 11 2:11 Gesu' fece questo proincipio di miracoli in Cana di Galilea, e manifesto' la sua gloria. e i suoi discepoli credettero in lui. 12 2:12 Dopo questo discese in Capernaum, egli, e sua madre, e i suoi fratelli, e i suoi discepoli, e stettero quivi non molti giorni.

2:1 2:1 Tre giorni dopo, si fecero delle nozze in Cana di Galilea, e c'era la madre di Gesu'. 2 2:2 E Gesu' pure fu invitato co' suoi discepoli alle nozze. 3 2:3 E venuto a mancare il vino, la madre di Gesu' gli disse: Non han piu' vino. 4 2:4 E Gesu' le disse: Che v'e' fra me e te, o donna? L'ora mia non e' ancora venuta. 5 2:5 Sua madre disse ai servitori: Fate tutto quel che vi dira'. 6 2:6 Or c'erano quivi sei pile di pietra, destinate alla purificazione de' Giudei, le quali contenevano ciascuna due o tre misure. 7 2:7 Gesu' disse loro: Empite d'acqua le pile. Ed essi le empirono fino all'orlo. 8 2:8 Poi disse loro: Ora attingete, e portatene al maestro di tavola. Ed essi gliene portarono. 9 2:9 E quando il maestro di tavola ebbe assaggiata l'acqua ch'era diventata vino (or egli non sapea donde venisse, ma ben lo sapeano i servitori che aveano attinto l'acqua), chiamo' lo sposo e gli disse: 10 2:10 Ognuno serve proima il vin buono. e quando si e' bevuto largamente, il men buono. tu, invece, hai serbato il vin buono fino ad ora. 11 2:11 Gesu' fece questo proimo de' suoi miracoli in Cana di Galilea, e manifesto' la sua gloria. e i suoi discepoli credettero in lui. 12 2:12 Dopo questo, scese a Capernaum, egli con sua madre, co' suoi fratelli e i suoi discepoli. e stettero quivi non molti giorni.

2:1 1:51 Poi gli disse: 'In verità, in verità vi dico che vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sul Figlio dell'uomo'. 2 2:1 Tre giorni dopo, ci fu una festa nuziale in Cana di Galilea, e c'era la madre di Gesù. 3 2:2 E Gesù pure fu invitato con i suoi discepoli alle nozze. 4 2:3 Venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: 'Non hanno più vino'. 5 2:4 Gesù le disse: 'Che c'è fra me e te, o donna? L'ora mia non è ancora venuta'. 6 2:5 Sua madre disse ai servitori: 'Fate tutto quel che vi dirà'. 7 2:6 C'erano là sei recipienti di pietra, del tipo adoperato per la purificazione dei Giudei, i quali contenevano ciascuno due o tre misure. 8 2:7 Gesù disse loro: 'Riempite d'acqua i recipienti'. Ed essi li riempirono fino all'orlo. 9 2:8 Poi disse loro: 'Adesso attingete e portatene al maestro di tavola'. Ed essi gliene portarono. 10 2:9 Quando il maestro di tavola ebbe assaggiato l'acqua che era diventata vino (egli non ne conosceva la provenienza, ma la sapevano bene i servitori che avevano attinto l'acqua), chiamò lo sposo e gli disse: 11 2:10 'Ognuno serve proima il vino buono. e quando si è bevuto abbondantemente, il meno buono. tu, invece, hai tenuto il vino buono fino ad ora'. 12 2:11 Gesù fece questo proimo dei suoi segni miracolosi in Cana di Galilea, e manifestò la sua gloria, e i suoi discepoli credettero in lui.

2:1 1:51 Poi gli disse: ’In verità, in verità io vi dico che da ora in poi vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere soproa il Figlio dell’uomo'. 2 2:1 Tre giorni dopo, si fecero delle nozze in Cana di Galilea, e la madre di Gesù si trovava là. 3 2:2 Or anche Gesù fu invitato alle nozze con i suoi discepoli. 4 2:3 Essendo venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: ’Non hanno più vino'. 5 2:4 Gesù le disse: ’Che cosa c?è tra te e me, o donna? L’ora mia non è ancora venuta'. 6 2:5 Sua madre disse ai servi: ’Fate tutto quello che egli vi dirà'. 7 2:6 Or c’erano là sei recipienti di pietra, usati per la purificazione dei Giudei, che contenevano due o tre misure ciascuno. 8 2:7 Gesù disse loro: ’Riempite d’acqua i recipienti'. Ed essi li riempirono fino all’orlo. 9 2:8 Poi disse loro: ’Ora attingete e portatene al maestro della festa'. Ed essi gliene portarono. 10 2:9 E, come il maestro della festa assaggiò l’acqua mutata in vino (or egli non sapeva da dove venisse quel vino, ma ben lo sapevano i servi che avevano attinto l’acqua), il maestro della festa chiamò lo sposo, 11 2:10 e gli disse: ’Ogni uomo proesenta all’inizio il vino migliore e, dopo che gli invitati hanno copiosamente bevuto, il meno buono. tu, invece, hai conservato il buon vino fino ad ora'. 12 2:11 Gesù fece questo inizio dei segni in Cana di Galilea e manifestò la sua gloria, e i suoi discepoli credettero in lui.

2:1 Gli rispose Gesù: ""Perchè ti ho detto che ti avevo visto sotto il fico, credi? Vedrai cose maggiori di queste!"". 2 Poi gli disse: ""In verità, in verità vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sul Figlio dell'uomo"". 3 Tre giorni dopo, ci fu uno sposalizio a Cana di Galilea e c'era la madre di Gesù. 4 Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. 5 Nel frattempo, venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: ""Non hanno più vino"". 6 E Gesù rispose: ""Che ho da fare con te, o donna? Non è ancora giunta la mia ora"". 7 La madre dice ai servi: ""Fate quello che vi dirà"". 8 Vi erano là sei giare di pietra per la purificazione dei Giudei, contenenti ciascuna due o tre barili. 9 E Gesù disse loro: ""Riempite d'acqua le giare""; e le riempirono fino all'orlo. 10 Disse loro di nuovo: ""Ora attingete e portatene al maestro di tavola"". Ed essi gliene portarono. 11 E come ebbe assaggiato l'acqua diventata vino, il maestro di tavola, che non sapeva di dove venisse (ma lo sapevano i servi che avevano attinto l'acqua), chiamò lo sposo 12 e gli disse: ""Tutti servono da principio il vino buono e, quando sono un po' brilli, quello meno buono; tu invece hai conservato fino ad ora il vino buono"".

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Al momento opportuno il Cristo comincia a operare miracoli, anche se l'occasione sembra fornita da una circostanza fortuita. Difatti si stanno celebrando delle nozze, dignitose e oneste, ed era presente la madre del Salvatore: è invitato anche lui e interviene con i suoi discepoli, non tanto per partecipare al convito, quanto perchè dovrà compiere il miracolo e infondere così alle sorgenti stesse dell'umana generazione una corrente santificatrice di grazia che ne innalzi l'ordinario livello di natura. Era conveniente, infatti, che venendo a rinnovare la natura stessa dell'uomo per riportarla tutta intera a una condizione superiore, egli non solo benedicesse quanti erano già nati, ma preparasse anche la grazia per quelli che dovevano ancora venire alla luce e ne santificasse la nascita. Con la sua presenza onorò le nozze, egli che è il gaudio e la letizia di tutti, cancellando così la tristezza che fin dagli inizi era stata associata al parto. ''Se uno è in Cristo, è una creatura nuova; le cose vecchie sono passate - dice san Paolo - ecco, ne sono nate di nuove' (2Cor 5,17). Egli dunque venne alle nozze con i suoi discepoli. Conveniva che fossero presenti mentre operava miracoli, essi che si lasciavano attirare dal fascino di fatti meravigliosi, poichè avrebbero raccolto come alimento per la loro fede ciò che egli stava per operare. Viene a mancare il vino ai convitati e la Madre prega lui di agire con la sua solita bontà e benevolenza: ''Non hanno più vino' (Gv 2,3). Lo esorta a compiere il miracolo, dato che egli ha il potere di fare qualsiasi cosa purchè lo voglia. ''Che ho da fare con te, o donna? Non è ancora giunta la mia ora' (Gv 2,4). Ottimamente si espresse così il Signore, poichè non occorreva che si affrettasse a operare miracoli o che si offrisse di compierli: li avrebbe compiuti per esaudire una preghiera, e una tale grazia sarebbe stata data per giovare più che per appagare la curiosità dei presenti. Oltre a ciò, le cose desiderate diventano più gradite se non vengono concesse immediatamente ma si lasciano un po' sospirare, impreziosite così dalla speranza. Infine, Cristo volle mostrarci il grande rispetto che si deve ai genitori, accettando di compiere in ossequio a sua madre ciò che prima non voleva fare.

Autore

Cirillo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-2°domenica dell'anno C dove si leggono i seguenti passi
[(is 62,1-5)}; (sal 95,1-3.95,7-1)}; (1co 12,4-11)}; (gv 2,1-11)}; (ger 38,4-6.38,8-1)}; (sal 39,2-4.39,18-18)}; (Eb 12,1-4)}; (Lc 12,49-53)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia