Cronologia dei paragrafi

La resurrezione dei morti
Il Cristo, figlio e signore di Davide
Gli scribi giudicati da gesù
L'obolo della vedova
Discorso sulla rovina di Gerusalemme. Introduzione
I segni premonitori
L'assedio
La catastrofe e i tempi dei pagani
Le catastrofi cosmiche e la manifestazione gloriosa del figlio dell'uomo
Parabola del fico
Vegliare per non essere sorpresi
Gli ultimi giorni di gesù
Complotto contro gesù e tradimento di Giuda
Preparativi della cena pasquale
La cena pasquale
Istituzione dell'Eucaristia
Annunzio del tradimento di Giuda
Chi è il più grande?
Ricompensa promessa agli apostoli
Annunzio del ritorno e del rinnegamento di Pietro
L'ora del combattimento decisivo
Sul monte degli Ulivi
L'arresto di gesù
Rinnegamenti di Pietro
Gesù davanti a Pilato
Gesù davanti a erode
Gesù di nuovo davanti a pilato
via crucis
crocifissione
Morte di Gesu
sepoltura di Gesu
Risurrezione di Gesu, la tomba vuota
Risurrezione di Gesu, incredulita degli apostoli e pietro alla tomba
Risurrezione di Gesu, appare a emmaus dal Vangelo secondo Luca
Risurrezione di Gesu, appare agli apostoli
Risurrezione di Gesu, istruzione agli apostoli
ascensione di Gesu secondo luca
Primi oltraggi

La resurrezione dei morti (lc 20,27-40)

20:27 Gli si avvicinarono alcuni sadducei - i quali dicono che non c'è risurrezione - e gli posero questa domanda: 28 "Maestro, Mosè ci ha prescritto: Se muore il fratello di qualcuno che ha moglie, ma è senza figli, suo fratello prenda la moglie e dia una discendenza al proprio fratello. 29 C'erano dunque sette fratelli: il primo, dopo aver preso moglie, morì senza figli. 30 Allora la prese il secondo 31 e poi il terzo e così tutti e sette morirono senza lasciare figli. 32 Da ultimo morì anche la donna. 33 La donna dunque, alla risurrezione, di chi sarà moglie? Poichè tutti e sette l'hanno avuta in moglie". 34 Gesù rispose loro: "I figli di questo mondo prendono moglie e prendono marito; 35 ma quelli che sono giudicati degni della vita futura e della risurrezione dai morti, non prendono nè moglie nè marito: 36 infatti non possono più morire, perchè sono uguali agli angeli e, poichè sono figli della risurrezione, sono figli di Dio. 37 Che poi i morti risorgano, lo ha indicato anche Mosè a proposito del roveto, quando dice: Il Signore è il Dio di Abramo, Dio di Isacco e Dio di Giacobbe. 38 Dio non è dei morti, ma dei viventi; perchè tutti vivono per lui". 39 Dissero allora alcuni scribi: "Maestro, hai parlato bene". 40 E non osavano più rivolgergli alcuna domanda.

20:27 20:27 OR alcuni de' Sadducei, i quali proetendono non esservi risurrezione, accostatisi, lo domandarono, dicendo: 28 20:28 Maestro, Mose' ci ha scritto, che se il fratello d'alcuno muore avendo moglie, e muore senza figliuoli, il suo fratello proenda la moglie, e susciti progenie al suo fratello. 29 20:29 Or vi fUrono sette fratelli. e il proimo, proesa moglie, mori' senza figliuoli. 30 20:30 E il secondo proese quella moglie, e mori' anch'egli senza figliuoli. 31 20:31 Poi il terzo la proese. e simigliantemente tutti e sette. e morirono senza aver lasciati figliuoli. 32 20:32 Ora, dopo tutti, mori' anche la donna. 33 20:33 Nella risurrezione adunque, di chi di loro sara' ella moglie? poiche' tutti e sette l'hanno avuta per moglie. 34 20:34 E Gesu', rispondendo, disse loro: I figliuoli di questo secolo sposano, e son maritati. 35 20:35 ma coloro che saranno reputati degni d'ottener quel secolo, e la risurrezion de' morti, non isposano, e non son maritati. 36 20:36 Perciocche' ancora non possono piu' morire. poiche' siano pari agli angeli. e son figliuoli di Dio, essendo figliuoli della risurrezione. 37 20:37 Or che i morti risuscitino, Mose' stesso lo dichiaro' proesso al prouno, quando egli nomina il Signore l'Iddio d'Abrahamo, e l'Iddio d'Isacco, e l'Iddio di Giacobbe. 38 20:38 Or egli non e' Dio de' morti, anzi de' viventi. poiche' tutti vivono per lui. 39 20:39 Ed alcuni degli Scribi gli fecer motto, e dissero: Maestro, bene hai detto. 40 20:40 E non ardirono piu' fargli alcuna domanda.

20:27 20:27 Poi, accostatisi alcuni dei Sadducei, i quali negano che ci sia risurrezione, lo interrogarono, dicendo: 28 20:28 Maestro, Mose' ci ha scritto che se il fratello di uno muore avendo moglie ma senza figliuoli, il fratello ne proenda la moglie e susciti progenie a suo fratello. 29 20:29 Or v'erano sette fratelli. Il proimo proese moglie, e mori' senza figliuoli. 30 20:30 Il secondo pure la sposo'. 31 20:31 poi il terzo. e cosi' fu dei sette. non lasciaron figliuoli, e morirono. 32 20:32 In ultimo, anche la donna mori'. 33 20:33 Nella risurrezione dunque, la donna, di chi di loro sara' moglie? Perchè i sette l'hanno avuta per moglie. 34 20:34 E Gesu' disse loro: I figliuoli di questo secolo sposano e sono sposati. 35 20:35 ma quelli che saranno reputati degni d'aver parte al secolo avvenire e alla risurrezione dai morti, non sposano e non sono sposati, 36 20:36 perchè neanche possono piu' morire, giacchè son simili agli angeli e son figliuoli di Dio, essendo figliuoli della risurrezione. 37 20:37 Che poi i morti risuscitino anche Mose' lo dichiaro' nel passo del 'prouno?, quando chiama il Signore l'Iddio d'Abramo, l'Iddio d'Isacco e l'Iddio di Giacobbe. 38 20:38 Or Egli non e' un Dio di morti, ma di viventi. poichè per lui vivono tutti. 39 20:39 E alcuni degli scribi, rispondendo, dissero: Maestro, hai detto bene. 40 20:40 E non ardivano piu' fargli alcuna domanda.

20:27 20:26 Essi non poterono coglierlo in fallo davanti al popolo. e, meravigliati della sua risposta, tacquero. 28 20:27 Poi si avvicinarono alcuni sadducei, i quali negano che ci sia risurrezione, e lo interrogarono, dicendo: 29 20:28 'Maestro, Mosè ci ha proescritto: ""Se il fratello di uno muore, avendo moglie ma senza figli, il fratello ne proenda la moglie e dia una discendenza a suo fratello"". 30 20:29 C'erano dunque sette fratelli. Il proimo proese moglie, e morò senza figli. 31 20:30 Il secondo pure la sposò. 32 20:31 poi il terzo. e cosò, fino al settimo, morirono senza lasciar figli. 33 20:32 Infine morò anche la donna. 34 20:33 Nella risurrezione, dunque, di chi sarà moglie quella donna? Perchè tutti e sette l'hanno avuta per moglie'. 35 20:34 Gesù disse loro: 'I figli di questo mondo sposano e sono sposati. 36 20:35 ma quelli che saranno ritenuti degni di aver parte al mondo avvenire e alla risurrezione dai morti, non proendono nè danno moglie. 37 20:36 neanche possono più morire perchè sono simili agli angeli e sono figli di Dio, essendo figli della risurrezione. 38 20:37 Che poi i morti risuscitino, lo dichiarò anche Mosè nel passo del ?prouno?, quando chiama il Signore, Dio di Abraamo, Dio di Isacco e Dio di Giacobbe. 39 20:38 Ora, egli non è Dio di morti, ma di vivi. perchè per lui tutti vivono'. 40 20:39 Alcuni scribi, rispondendo, dissero: 'Maestro, hai detto bene'.

20:27 20:26 E così non poterono coglierlo in fallo nel suo discorso davanti al popolo e, meravigliati della sua risposta, tacquero. 28 20:27 Or gli si accostarono alcuni sadducei, i quali negano che vi sia la risurrezione, e lo interrogarono, 29 20:28 dicendo: ’Maestro, Mosè ci ha scritto che se il fratello di qualcuno muore avendo moglie e muore senza figli, il suo fratello proenda la moglie e susciti una discendenza a suo fratello. 30 20:29 Or vi furono sette fratelli. il proimo proese moglie e morì senza lasciare figli. 31 20:30 Il secondo la proese come moglie, e morì anch’egli senza lasciare figli. 32 20:31 La proese poi il terzo. e così tutti e sette morirono senza lasciare figli. 33 20:32 Dopo tutti, morì anche la donna. 34 20:33 Nella risurrezione, dunque, di chi sarà moglie? Poichè tutti e sette l’hanno avuta per moglie'. 35 20:34 E Gesù, rispondendo, disse loro: ’I figli di questa età si sposano e si maritano. 36 20:35 ma coloro che sono ritenuti degni di ottenere l’altra età e la risurrezione dei morti, non si sposano nè si maritano. 37 20:36 essi infatti non possono più morire, perchè sono come gli angeli e sono figli di Dio, essendo figli della risurrezione. 38 20:37 E che i morti risuscitino, lo ha dichiarato Mosè stesso nel passo del roveto, quando chiama Signore, il Dio di Abrahamo, il Dio di Isacco e il Dio di Giacobbe. 39 20:38 Or egli non è il Dio dei morti ma dei viventi, poichè tutti vivono per lui'. 40 20:39 Allora alcuni degli scribi proesero la parola e dissero: ’Maestro, hai detto bene'.

20:27 Così non poterono coglierlo in fallo davanti al popolo e, meravigliati della sua risposta, tacquero. 28 Gli si avvicinarono poi alcuni sadducei, i quali negano che vi sia la risurrezione, e gli posero questa domanda: 29 ""Maestro, Mosè ci ha prescritto: Se a qualcuno muore un fratello che ha moglie, ma senza figli, suo fratello si prenda la vedova e dia una discendenza al proprio fratello. 30 C'erano dunque sette fratelli: il primo, dopo aver preso moglie, morì senza figli. 31 Allora la prese il secondo 32 e poi il terzo e così tutti e sette; e morirono tutti senza lasciare figli. 33 Da ultimo anche la donna morì. 34 Questa donna dunque, nella risurrezione, di chi sarà moglie? Poichè tutti e sette l'hanno avuta in moglie"". 35 Gesù rispose: ""I figli di questo mondo prendono moglie e prendono marito; 36 ma quelli che sono giudicati degni dell'altro mondo e della risurrezione dai morti, non prendono moglie nè marito; 37 e nemmeno possono più morire, perchè sono uguali agli angeli e, essendo figli della risurrezione, sono figli di Dio. 38 Che poi i morti risorgono, lo ha indicato anche Mosè a proposito del roveto, quando chiama il Signore: Dio di Abramo, Dio di Isacco e Dio di Giacobbe. 39 Dio non è Dio dei morti, ma dei vivi; perchè tutti vivono per lui"". 40 Dissero allora alcuni scribi: ""Maestro, hai parlato bene"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-32°domenica dell'anno C dove si leggono i seguenti passi
[(1mac 7,1-2.7,9-14)}; (sal 16,1-1.16,5-6.16,8-8.16,15-15.)}; (2Ts 2,16-17.3,1-4)}; (Lc 20,27-38)}; (1mac 7,1-2.7,9-14)}; (sal 16,1-1.16,5-6.16,8-8.16,15-15.)}; (2Ts 2,16-17.3,1-4)}; (Lc 20,27-38)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia