Cronologia dei paragrafi

Parabola dei vignaioli omicidi
Il tribùto a Cesare
La resurrezione dei morti
Il Cristo, figlio e signore di Davide
Gli scribi giudicati da gesù
L'obolo della vedova
Discorso sulla rovina di Gerusalemme. Introduzione
I segni premonitori
L'assedio
La catastrofe e i tempi dei pagani
Le catastrofi cosmiche e la manifestazione gloriosa del figlio dell'uomo
Parabola del fico
Vegliare per non essere sorpresi
Gli ultimi giorni di gesù
Complotto contro gesù e tradimento di Giuda
Preparativi della cena pasquale
La cena pasquale
Istituzione dell'Eucaristia
Annunzio del tradimento di Giuda
Chi è il più grande?
Ricompensa promessa agli apostoli
Annunzio del ritorno e del rinnegamento di Pietro
L'ora del combattimento decisivo
Sul monte degli Ulivi
L'arresto di gesù
Rinnegamenti di Pietro
Gesù davanti a Pilato
Gesù davanti a erode
Gesù di nuovo davanti a pilato
via crucis
crocifissione
Morte di Gesu
sepoltura di Gesu
Risurrezione di Gesu, la tomba vuota
Risurrezione di Gesu, incredulita degli apostoli e pietro alla tomba
Risurrezione di Gesu, appare a emmaus dal Vangelo secondo Luca
Risurrezione di Gesu, appare agli apostoli
Risurrezione di Gesu, istruzione agli apostoli
ascensione di Gesu secondo luca
Primi oltraggi

Parabola dei vignaioli omicidi (lc 20,9-19)

20:9 Poi prese a dire al popolo questa parabola: "Un uomo piantò una vigna, la diede in affitto a dei contadini e se ne andò lontano per molto tempo. 10 Al momento opportuno, mandò un servo dai contadini perchè gli dessero la sua parte del raccolto della vigna. Ma i contadini lo bastonarono e lo mandarono via a mani vuote. 11 Mandò un altro servo, ma essi bastonarono anche questo, lo insultarono e lo mandarono via a mani vuote. 12 Ne mandò ancora un terzo, ma anche questo lo ferirono e lo cacciarono via. 13 Disse allora il padrone della vigna: "Che cosa devo fare? Manderò mio figlio, l'amato, forse avranno rispetto per lui!". 14 Ma i contadini, appena lo videro, fecero tra loro questo ragionamento: "Costui è l'erede. Uccidiamolo e così l'eredità sarà nostra!". 15 Lo cacciarono fuori della vigna e lo uccisero. Che cosa farà dunque a costoro il padrone della vigna? 16 Verrà, farà morire quei contadini e darà la vigna ad altri". Udito questo, dissero: "Non sia mai!". 17 Allora egli fissò lo sguardo su di loro e disse: "Che cosa significa dunque questa parola della Scrittura: La pietra che i costruttori hanno scartato è diventata la pietra d'angolo? 18 Chiunque cadrà su quella pietra si sfracellerà e colui sul quale essa cadrà verrà stritolato". 19 In quel momento gli scribi e i capi dei sacerdoti cercarono di mettergli le mani addosso, ma ebbero paura del popolo. Avevano capito infatti che quella parabola l'aveva detta per loro.

20:9 20:9 POI proese a dire al popolo questa parabola. Un uomo pianto' una vigna, e l'allogo' a certi lavoratori, e se ne ando' in viaggio, e dimoro' fuori lungo tempo. 10 20:10 E nella stagione mando' un servitore a que' lavoratori, acciocche' gli desser del frutto della vigna. ma i lavoratori, battutolo, lo rimandarono vuoto. 11 20:11 Ed egli di nuovo vi mando' un altro servitore. ma essi, battuto ancora lui, e vituperatolo, lo rimandarono vuoto. 12 20:12 Ed egli ne mando' ancora un terzo. ma essi, ferito ancora costui, lo cacciarono. 13 20:13 E il signor della vigna disse: Che faro'? io vi mandero' il mio diletto figliuolo. forse, quando lo vedranno, gli porteranno rispetto. 14 20:14 Ma i lavoratori, vedutolo, ragionaron fra loro, dicendo: Costui e' l'erede. venite, uccidiamolo, ac-ciocche' l'eredita' divenga nostra. 15 20:15 E, cacciatolo fuor della vigna, l'uccisero. Che fara' loro adunque il signor della vigna? 16 20:16 Egli verra', e distruggera' que' lavoratori, e dara' la vigna ad altri. Ma essi, udito cio', dissero: Cosi' non sia. 17 20:17 Ed egli, riguardatili in faccia, disse: Che cosa adunque e' questo ch'e' scritto: La pietra che gli edificatori hanno riprovata e' divenuta il capo del cantone? 18 20:18 Chiunque cadera' soproa quella pietra sara' fiaccato, ed ella tritera' colui soproa cui ella cadera'. 19 20:19 ED i proincipali sacerdoti, e gli Scribi, cercavano in quella stessa ora di mettergli le mani addosso, per-ciocche' riconobbero ch'egli avea detta quella parabola contro a loro. ma temettero il popolo.

20:9 20:9 Poi proese a dire al popolo questa parabola: Un uomo pianto' una vigna, l'allogo' a dei lavoratori, e se n'ando' in viaggio per lungo tempo. 10 20:10 E nella stagione mando' a que' lavoratori un servitore perchè gli dessero del frutto della vigna. ma i lavoratori, battutolo, lo rimandarono a mani vuote. 11 20:11 Ed egli di nuovo mando' un altro servitore. ma essi, dopo aver battuto e vituperato anche questo, lo rimandarono a mani vuote. 12 20:12 Ed egli ne mando' ancora un terzo. ed essi, dopo aver ferito anche questo, lo scacciarono. 13 20:13 Allora il padron della vigna disse: Che faro'? Mandero' il mio diletto figliuolo. forse a lui porteranno rispetto. 14 20:14 Ma quando i lavoratori lo videro, fecero tra loro questo ragionamento: Costui e' l'erede. uccidiamolo, affinchè l'eredita' diventi nostra. 15 20:15 E cacciatolo fuor dalla vigna, lo uccisero. Che fara' loro dunque il padron della vigna? 16 20:16 Verra' e distruggera' que' lavoratori, e dara' la vigna ad altri. Ed essi, udito cio', dissero: Cosi' non sia! 17 20:17 Ma egli, guardatili in faccia, disse: Che vuol dir dunque questo che e' scritto: La pietra che gli edificatori hanno riprovata e' quella che e' divenuta pietra angolare? 18 20:18 Chiunque cadra' su quella pietra sara' sfracellato. ed ella stritolera' colui sul quale cadra'. 19 20:19 E gli scribi e i capi sacerdoti cercarono di mettergli le mani addosso in quella stessa ora, ma temettero il popolo. poichè si avvidero bene ch'egli avea detto quella parabola per loro.

20:9 20:8 Gesù disse loro: 'Neppure io vi dico con quale autorità faccio queste cose'. 10 20:9 Poi cominciò a dire al popolo questa parabola: 'Un uomo piantò una vigna, la affidò a dei vignaiuoli, e se ne andò in viaggio per molto tempo. 11 20:10 Al tempo della raccolta mandò un servo da quei vignaiuoli perchè gli dessero una parte del frutto della vigna. ma i vignaiuoli, dopo averlo percosso, lo rimandarono a mani vuote. 12 20:11 Egli mandò un altro servo. ma dopo aver percosso e insultato anche questo, lo rimandarono a mani vuote. 13 20:12 Egli ne mandò ancora un terzo. e quelli, dopo aver ferito anche questo, lo scacciarono. 14 20:13 Allora il padrone della vigna disse: ""Che farò? Manderò il mio diletto figlio. forse a lui porteranno rispetto"". 15 20:14 Ma quando i vignaiuoli lo videro, fecero tra di loro questo ragionamento: ""Costui è l'erede. uccidiamolo, affinchè l'eredità diventi nostra"". 16 20:15 E lo cacciarono fuori dalla vigna e lo uccisero. Dunque che cosa farà loro il padrone della vigna? 17 20:16 Verrà e sterminerà quei vignaiuoli, e darà la vigna ad altri'. Essi, udito ciò, dissero: 'Non sia mai!'. 18 20:17 Ma egli li guardò in faccia e disse: 'Che significa dunque ciò che sta scritto: La pietra che i costruttori hanno rifiutata è quella che è diventata pietra angolare? 19 20:18 Chiunque cadrà su quella pietra si sfracellerà ed essa stritolerà colui sul quale cadrà'.

20:9 20:8 Allora Gesù disse loro: ’Neppure io vi dirò con quale autorità faccio queste cose'. 10 20:9 Poi cominciò a raccontare al popolo questa parabola: ’Un uomo piantò una vigna, l’affidò a certi vignaioli e se ne andò lontano per lungo tempo. 11 20:10 Al tempo del raccolto, mandò un servo da quei vignaioli perchè gli dessero la sua parte del frutto della vigna. ma i vignaioli, battutolo, lo rimandarono a mani vuote. 12 20:11 Egli mandò di nuovo un altro servo. ma essi, dopo aver battuto e insultato anche questo, lo rimandarono a mani vuote. 13 20:12 Egli ne mandò ancora un terzo, ma essi ferirono anche questo e lo cacciarono. 14 20:13 Allora il padrone della vigna disse: ""Che devo fare? Manderò il mio amato figlio. Forse, vedendo lui, lo rispetteranno!"". 15 20:14 Ma i vignaioli, quando lo videro, dissero tra di loro: ""Costui è l’erede. venite, uccidiamolo affinchè l’eredità diventi nostra"". 16 20:15 Così cacciatolo fuori dalla vigna, lo uccisero. Che farà dunque a costoro il padrone della vigna? 17 20:16 Egli verrà, sterminerà quei vignaioli, e darà la vigna ad altri'. Ma essi, udito ciò, dissero: ’Così non sia'. 18 20:17 Allora egli, guardandoli in faccia, disse: ’Che cosa è dunque ciò che sta scritto: ""La pietra che gli edificatori hanno rigettata è diventata la testata d’angolo""? 19 20:18 Chiunque cadrà su questo sasso si sfracellerà, e colui sul quale esso cadrà sarà stritolato'.

20:9 E Gesù disse loro: ""Nemmeno io vi dico con quale autorità faccio queste cose"". 10 Poi cominciò a dire al popolo questa parabola: ""Un uomo piantò una vigna, l'affidò a dei coltivatori e se ne andò lontano per molto tempo. 11 A suo tempo, mandò un servo da quei coltivatori perchè gli dessero una parte del raccolto della vigna. Ma i coltivatori lo percossero e lo rimandarono a mani vuote. 12 Mandò un altro servo, ma essi percossero anche questo, lo insultarono e lo rimandarono a mani vuote. 13 Ne mandò ancora un terzo, ma anche questo lo ferirono e lo cacciarono. 14 Disse allora il padrone della vigna: Che devo fare? Manderò il mio unico figlio; forse di lui avranno rispetto. 15 Quando lo videro, i coltivatori discutevano fra loro dicendo: Costui è l'erede. Uccidiamolo e così l'eredità sarà nostra. 16 E lo cacciarono fuori della vigna e l'uccisero. Che cosa farà dunque a costoro il padrone della vigna? 17 Verrà e manderà a morte quei coltivatori, e affiderà ad altri la vigna"". Ma essi, udito ciò, esclamarono: ""Non sia mai!"". 18 Allora egli si volse verso di loro e disse: ""Che cos'è dunque ciò che è scritto: La pietra che i costruttori hanno scartata, è diventata testata d'angolo? 19 Chiunque cadrà su quella pietra si sfracellerà e a chi cadrà addosso, lo stritolerà"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia