Cronologia dei paragrafi

Obiezione dei Giudei sull'autorità di gesù
Parabola dei vignaioli omicidi
Il tribùto a Cesare
La resurrezione dei morti
Il Cristo, figlio e signore di Davide
Gli scribi giudicati da gesù
L'obolo della vedova
Discorso sulla rovina di Gerusalemme. Introduzione
I segni premonitori
L'assedio
La catastrofe e i tempi dei pagani
Le catastrofi cosmiche e la manifestazione gloriosa del figlio dell'uomo
Parabola del fico
Vegliare per non essere sorpresi
Gli ultimi giorni di gesù
Complotto contro gesù e tradimento di Giuda
Preparativi della cena pasquale
La cena pasquale
Istituzione dell'Eucaristia
Annunzio del tradimento di Giuda
Chi è il più grande?
Ricompensa promessa agli apostoli
Annunzio del ritorno e del rinnegamento di Pietro
L'ora del combattimento decisivo
Sul monte degli Ulivi
L'arresto di gesù
Rinnegamenti di Pietro
Gesù davanti a Pilato
Gesù davanti a erode
Gesù di nuovo davanti a pilato
via crucis
crocifissione
Morte di Gesu
sepoltura di Gesu
Risurrezione di Gesu, la tomba vuota
Risurrezione di Gesu, incredulita degli apostoli e pietro alla tomba
Risurrezione di Gesu, appare a emmaus dal Vangelo secondo Luca
Risurrezione di Gesu, appare agli apostoli
Risurrezione di Gesu, istruzione agli apostoli
ascensione di Gesu secondo luca
Primi oltraggi

Obiezione dei Giudei sull'autorità di gesù (lc 20,1-8)

20:1 Un giorno, mentre istruiva il popolo nel tempio e annunciava il Vangelo, sopraggiunsero i capi dei sacerdoti e gli scribi con gli anziani 2 e si rivolsero a lui dicendo: "Spiegaci con quale autorità fai queste cose o chi è che ti ha dato questa autorità". 3 E Gesù rispose loro: "Anch'io vi farò una domanda. Ditemi: 4 il battesimo di Giovanni veniva dal cielo o dagli uomini?". 5 Allora essi ragionavano fra loro dicendo: "Se diciamo: "Dal cielo", risponderà: "Perchè non gli avete creduto?". 6 Se invece diciamo: "Dagli uomini", tutto il popolo ci lapiderà, perchè è convinto che Giovanni sia un profeta". 7 Risposero quindi di non saperlo. 8 E Gesù disse loro: "Neanch'io vi dico con quale autorità faccio queste cose".

20:1 20:1 ED avvenne un di que' giorni, che, mentre egli insegnava il popolo nel tempio, ed evangelizzava, i proincipali sacerdoti, e gli Scribi, con gli anziani, soproaggiunsero. 2 20:2 E gli dissero: Dicci di quale autorita' tu fai coteste cose. o, chi e' colui che ti ha data cotesta autorita'. 3 20:3 Ed egli, rispondendo, disse loro: Anch'io vi domandero' una cosa. e voi ditemela: 4 20:4 Il battesimo di Giovanni era egli dal cielo, o dagli uomini? 5 20:5 Ed essi ragionavan fra loro, dicendo: Se diciamo che era dal cielo, egli ci dira': Perche' dunque non gli credeste? 6 20:6 Se altresi' diciamo che era dagli uomini, tutto il popolo ci lapidera'. percioc-che' egli e' persuaso che Giovanni era profeta. 7 20:7 Risposero adunque che non sapevano onde egli fosse. 8 20:8 E Gesu' disse loro: Io ancora non vi diro' di quale autorita' io fo queste cose.

20:1 20:1 E avvenne un di quei giorni, che mentre insegnava al popolo nel tempio ed evangelizzava, soproaggiunsero i capi sacerdoti e gli scribi con gli anziani, e gli parlaron cosi': 2 20:2 Dicci con quale autorita' tu fai queste cose, o chi t'ha data codesta autorita'. 3 20:3 Ed egli, rispondendo, disse loro: Anch'io vi domandero' una cosa: 4 20:4 Il battesimo di Giovanni era dal cielo o dagli uomini? 5 20:5 Ed essi ragionavan fra loro, dicendo: Se diciamo: Dal cielo, egli ci dira': Perchè non gli credeste? 6 20:6 Ma se diciamo: Dagli uomini, tutto il popolo ci lapidera', perchè e' persuaso che Giovanni era un profeta. 7 20:7 E risposero che non sapevano d'onde fosse. 8 20:8 E Gesu' disse loro: Neppur io vi dico con quale autorita' fo queste cose.

20:1 19:48 ma non sapevano come fare, perchè tutto il popolo, ascoltandolo, pendeva dalle sue labbra. 2 20:1 Uno di quei giorni, mentre insegnava al popolo nel tempio ed evangelizzava, soproaggiunsero i capi dei sacerdoti e gli scribi con gli anziani, e gli parlarono cosò: 3 20:2 'Dicci con quale autorità fai queste cose, o chi ti ha dato questa autorità'. 4 20:3 Ed egli rispose loro: 'Anch'io vi farò una domanda. Ditemi: 5 20:4 il battesimo di Giovanni veniva dal cielo o dagli uomini?'. 6 20:5 Ed essi ragionavano cosò tra di loro: 'Se diciamo: dal cielo, egli ci dirà: ""Perchè non gli credeste?"". 7 20:6 Ma se diciamo: dagli uomini, tutto il popolo ci lapiderà, perchè è persuaso che Giovanni fosse un profeta'. 8 20:7 E risposero di non sapere da dove venisse.

20:1 19:48 Ma non riuscivano a decidere che cosa fare, perchè tutto il popolo lo ascoltava pendendo dalle sue labbra. 2 20:1 E in uno di quei giorni avvenne che, mentre egli istruiva il popolo nel tempio e proedicava l’evangelo, soproaggiunsero i capi dei sacerdoti e gli scribi con gli anziani, 3 20:2 e gli dissero: ’Dicci con quale autorità fai queste cose. o, chi è colui che ti ha dato questa autorità?'. 4 20:3 Ed egli, rispondendo, disse loro: ’Anch’io vi domanderò una cosa, e voi rispondetemi. 5 20:4 Il battesimo di Giovanni veniva dal cielo o dagli uomini?'. 6 20:5 Ed essi ragionavano fra loro, dicendo: ’Se diciamo dal cielo, egli ci dirà: ""Perchè dunque non gli avete creduto?"". 7 20:6 Se invece diciamo dagli uomini, tutto il popolo ci lapiderà perchè è convinto che Giovanni era un profeta'. 8 20:7 Risposero dunque che non sapevano da dove venisse.

20:1 ma non sapevano come fare, perchè tutto il popolo pendeva dalle sue parole. 2 Un giorno, mentre istruiva il popolo nel tempio e annunziava la parola di Dio, si avvicinarono i sommi sacerdoti e gli scribi con gli anziani e si rivolsero a lui dicendo: 3 ""Dicci con quale autorità fai queste cose o chi è che t'ha dato quest'autorità"". 4 E Gesù disse loro: ""Vi farò anch'io una domanda e voi rispondetemi: 5 Il battesimo di Giovanni veniva dal Cielo o dagli uomini?"". 6 Allora essi discutevano fra loro: ""Se diciamo ""dal Cielo"", risponderà: ""Perchè non gli avete creduto?"". 7 E se diciamo ""dagli uomini"", tutto il popolo ci lapiderà, perchè è convinto che Giovanni è un profeta"". 8 Risposero quindi di non saperlo.

Mappa

Commento di un santo

Leggiamo nel vangelo che Zaccheo avrebbe voluto vedere il Nostro Signore, ma era troppo piccolo. Cosa fece allora ? Salì su un fico essiccato. Così fa anche l'uomo. Desidera vedere colui che opera meraviglie e provoca tanto tumulto dentro di lui ; ma è troppo piccolo di statura per questo. Cosa fare allora ? Deve salire sul fico essiccato. Il fico morto simboleggia la morte dei sensi e della natura, e la vita dell'uomo interiore raggiunta da Dio. Cosa il Nostro Signore dice a Zaccheo ? '' Scendi subito '. Devi scendere ; non devi trattenere neppure una sola goccia di consolazione proveniente da tutte le tue impressioni nella preghiera, ma scendere nella tua pura nullità, nella tua povertà, nella tua impotenza.. Se ti resta ancora qualche attaccamento alla natura, quando la verità ti ha già dato qualche Lce, non la possiedi ancora, non è divenuta il tuo bene proprio. Natura e grazia lavorano ancora insieme, non sei giunto all'abbandono perfetto.. ; questa non è ancora la piena purezza. Per questo Dio invita tale uomo a scendere, lo chiama cioè ad una piena rinuncia, ad un pieno distacco da tutto ciò in cui la natura possiede ancora qualcosa di proprio. '' Perchè oggi devo fermarmi a casa tua ; oggi la salvezza è entrata in questa casa '. Avvenga per noi quest'oggi d'eternità.

Autore

Taulero

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia