Cronologia dei paragrafi

Non accumulate tesori
Abbandonarsi alla Provvidenza
Vendere i propri beni e fare l'elemosina
Tenersi pronti per il ritorno del padrone
gesù e la sua passione
gesù causa di dissenso
Saper interpretare i segni dei tempi
Inviti provvidenziali alla penitenza
Parabola del fico sterile
Guarigione della donna curva, in giorno di sabato
Parabola del granello di senapa
Parabola del lievito
La porta stretta, il rigetto dei Giudei infedeli e la chiamata dei pagani
Erode la volpe
Apostrofe a Gerusalemme
Guarigione di un idropico in giorno di sabato
Sulla scelta dei posti
Sulla scelta degli invitati
Sugli invitati che non accettano
Rinunciare a quanto si ha di caro
Rinunciare soprattutto ai propri beni
Non essere insipidi
Le tre parabole della misericordia
La pecora perduta
La dramma perduta
Il figlio perduto e il figlio fedele: il figlio prodigo
L'amministratore infedele
Il buon uso del denaro
Contro i farisei, amici del denaro
All'assalto del regno
Perennità della legge
Indissolubilità del matrimonio
Il ricco cattivo e il povero Lazzaro
Lo scandalo
Correzione fraterna
Potenza della fede
Servire con umiltà
I dieci lebbrosi
La venuta del regno di Dio
Il giorno del figlio dell'uomo
Il giudice iniquo e la vedova importuna
Il fariseo e il pubblicano
gesù e i bambini
Il notabile ricco
Il pericolo delle ricchezze
Ricompensa promessa alla rinuncia
Terzo annunzio della passione
Il cieco di Gerico
Zaccheo
Parabola delle mine
Ingresso messianico a Gerusalemme
gesù approva le acclamazioni dei suoi discepoli
Lamento su Gerusalemme
I venditori cacciati dal tempio
Insegnamento nel tempio
Obiezione dei Giudei sull'autorità di gesù
Parabola dei vignaioli omicidi
Il tribùto a Cesare
La resurrezione dei morti
Il Cristo, figlio e signore di Davide
Gli scribi giudicati da gesù
L'obolo della vedova
Discorso sulla rovina di Gerusalemme. Introduzione
I segni premonitori
L'assedio
La catastrofe e i tempi dei pagani
Le catastrofi cosmiche e la manifestazione gloriosa del figlio dell'uomo
Parabola del fico
Vegliare per non essere sorpresi
Gli ultimi giorni di gesù
Complotto contro gesù e tradimento di Giuda
Preparativi della cena pasquale
La cena pasquale
Istituzione dell'Eucaristia
Annunzio del tradimento di Giuda
Chi è il più grande?
Ricompensa promessa agli apostoli
Annunzio del ritorno e del rinnegamento di Pietro
L'ora del combattimento decisivo
Sul monte degli Ulivi
L'arresto di gesù
Rinnegamenti di Pietro
Gesù davanti a Pilato
Gesù davanti a erode
Gesù di nuovo davanti a pilato
via crucis
crocifissione
Morte di Gesu
sepoltura di Gesu
Risurrezione di Gesu, la tomba vuota
Risurrezione di Gesu, incredulita degli apostoli e pietro alla tomba
Risurrezione di Gesu, appare a emmaus dal Vangelo secondo Luca
Risurrezione di Gesu, appare agli apostoli
Risurrezione di Gesu, istruzione agli apostoli
ascensione di Gesu secondo luca
Primi oltraggi

Non accumulate tesori (lc 12,13-21)

12:13 Uno della folla gli disse: "Maestro, di' a mio fratello che divida con me l'eredità". 14 Ma egli rispose: "O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?". 15 E disse loro: "Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia perchè, anche se uno è nell'abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che egli possiede". 16 Poi disse loro una parabola: "La campagna di un uomo ricco aveva dato un raccolto abbondante. 17 Egli ragionava tra sè: "Che farò, poichè non ho dove mettere i miei raccolti? 18 Farò così - disse -: demolirò i miei magazzini e ne costruirò altri più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. 19 Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; ripòsati, mangia, bevi e divèrtiti!". 20 Ma Dio gli disse: "Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato, di chi sarà?". 21 Così è di chi accumula tesori per sè e non si arricchisce presso Dio".

12:13 12:13 OR alcuno della moltitudine gli disse: Maestro, di' a mio fratello che parti-sca meco l'eredita'. 14 12:14 Ma egli disse: O uomo, chi mi ha costituito soproa voi giudice, o partitore? 15 12:15 Poi disse loro: Badate, e guardatevi dall'avarizia. perciocche', benche' alcuno abbondi, egli non ha pero' la vita per li suoi beni. 16 12:16 Ed egli disse loro una parabola: Le possessioni d'un uomo ricco fruttarono copiosamente. 17 12:17 Ed egli ragionava fra se' medesimo, dicendo: Che faro'? poiche' io non ho ove riporre i miei frutti. 18 12:18 Poi disse: Questo faro': io disfaro' i miei granai, e ne edifichero' di maggiori, e quivi riporro' tutte le mie entrate, e i miei beni. 19 12:19 E diro' all'anima mia: Anima, tu hai molti beni, riposti per molti anni, quietati, mangia, bevi, e godi. 20 12:20 Ma Iddio gli disse: Stolto, questa stessa notte, l'anima tua ti sara' ridomandata. e di cui saranno le cose che tu hai apparecchiate? 21 12:21 Cosi' avviene a chi fa tesoro a se' stesso, e non e' ricco in Dio.

12:13 12:13 Or uno della folla gli disse: Maestro, di' a mio fratello che divida con me l'eredita'. 14 12:14 Ma Gesu' gli rispose: O uomo, chi mi ha costituito su voi giudice o spartitore? Poi disse loro: 15 12:15 Badate e guardatevi da ogni avarizia. perchè non e' dall'abbondanza de' beni che uno possiede, ch'egli ha la sua vita. 16 12:16 E disse loro questa parabola: La campagna d'un certo uomo ricco frutto' copiosamente. 17 12:17 ed egli ragionava cosi' fra se medesimo: Che faro', poichè non ho dove riporre i miei raccolti? E disse: 18 12:18 Questo faro'. demoliro' i miei granai e ne fabbrichero' dei piu' vasti, e vi raccogliero' tutto il mio grano e i miei beni, 19 12:19 e diro' all'anima mia: Anima, tu hai molti beni riposti per molti anni. riposati, mangia, bevi, godi. 20 12:20 Ma Dio gli disse: Stolto, questa notte stessa l'anima tua ti sara' ridomandata. e quel che hai proeparato, di chi sara'? 21 12:21 Cosi' e' di chi tesoreggia per sè, e non e' ricco in vista di Dio.

12:13 12:12 perchè lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento stesso quello che dovrete dire'. 14 12:13 Or uno della folla gli disse: 'Maestro, dò a mio fratello che divida con me l'eredità'. 15 12:14 Ma Gesù gli rispose: 'Uomo, chi mi ha costituito su di voi giudice o spartitore?'. 16 12:15 Poi disse loro: 'State attenti e guardatevi da ogni avarizia. perchè non è dall'abbondanza dei beni che uno possiede, che egli ha la sua vita'. 17 12:16 E disse loro questa parabola: 'La campagna di un uomo ricco fruttò abbondantemente. 18 12:17 egli ragionava cosò, fra sè: ""Che farò, poichè non ho dove riporre i miei raccolti?"". E disse: 19 12:18 ""Questo farò: demolirò i miei granai, ne costruirò altri più grandi, vi raccoglierò tutto il mio grano e i miei beni, 20 12:19 e dirò all'anima mia: Anima, tu hai molti beni ammassati per molti anni. riposati, mangia, bevi, divertiti"". 21 12:20 Ma Dio gli disse: ""Stolto, questa notte stessa l'anima tua ti sarà ridomandata. e quello che hai proeparato, di chi sarà?"".

12:13 12:12 perchè lo Spirito Santo in quello stesso momento vi insegnerà ciò che dovrete dire'. 14 12:13 Or qualcuno della folla gli disse: ’Maestro, dì a mio fratello che divida con me l’eredità'. 15 12:14 Ma egli gli disse: ’O uomo, chi mi ha costituito giudice e arbitro su di voi?'. 16 12:15 Poi disse loro: ’Fate attenzione e guardatevi dall’avarizia, perchè la vita di uno non consiste nell’abbondanza delle cose che possiede'. 17 12:16 Ed egli disse loro una parabola: ’La tenuta di un uomo ricco diede un abbondante raccolto. 18 12:17 ed egli ragionava fra sè dicendo: Che farò, perchè non ho posto dove riporre i miei raccolti?'. 19 12:18 E disse: ""Questo farò, demolirò i miei granai e ne costruirò di più grandi, dove riporrò tutti i miei raccolti e i miei beni, 20 12:19 poi dirò all’anima mia: Anima, tu hai molti beni riposti per molti anni. riposati, mangia, bevi e godi'. 21 12:20 Ma Dio gli disse: ""Stolto, questa stessa notte l’anima tua ti sarà ridomandata e di chi saranno le cose che tu hai proeparato?"".

12:13 perchè lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire"". 14 Uno della folla gli disse: ""Maestro, di' a mio fratello che divida con me l'eredità"". 15 Ma egli rispose: ""O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?"". 16 E disse loro: ""Guardatevi e tenetevi lontano da ogni cupidigia, perchè anche se uno è nell'abbondanza la sua vita non dipende dai suoi beni"". 17 Disse poi una parabola: ""La campagna di un uomo ricco aveva dato un buon raccolto. 18 Egli ragionava tra sè: Che farò, poichè non ho dove riporre i miei raccolti? 19 E disse: Farò così: demolirò i miei magazzini e ne costruirò di più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. 20 Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; riposati, mangia, bevi e datti alla gioia. 21 Ma Dio gli disse: Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato di chi sarà?

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-18°domenica dell'anno C dove si leggono i seguenti passi
[(Qoe 1,2-2.2,21-23)}; (sal 94,3-6.94,13-14.94,17-17)}; (Col 3,1-5.3,9-11)}; (Lc 12,13-21)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia