Cronologia dei paragrafi

Contro i farisei e i legusei
Parlare apertamente e senza timore
Non accumulate tesori
Abbandonarsi alla Provvidenza
Vendere i propri beni e fare l'elemosina
Tenersi pronti per il ritorno del padrone
gesù e la sua passione
gesù causa di dissenso
Saper interpretare i segni dei tempi
Inviti provvidenziali alla penitenza
Parabola del fico sterile
Guarigione della donna curva, in giorno di sabato
Parabola del granello di senapa
Parabola del lievito
La porta stretta, il rigetto dei Giudei infedeli e la chiamata dei pagani
Erode la volpe
Apostrofe a Gerusalemme
Guarigione di un idropico in giorno di sabato
Sulla scelta dei posti
Sulla scelta degli invitati
Sugli invitati che non accettano
Rinunciare a quanto si ha di caro
Rinunciare soprattutto ai propri beni
Non essere insipidi
Le tre parabole della misericordia
La pecora perduta
La dramma perduta
Il figlio perduto e il figlio fedele: il figlio prodigo
L'amministratore infedele
Il buon uso del denaro
Contro i farisei, amici del denaro
All'assalto del regno
Perennità della legge
Indissolubilità del matrimonio
Il ricco cattivo e il povero Lazzaro
Lo scandalo
Correzione fraterna
Potenza della fede
Servire con umiltà
I dieci lebbrosi
La venuta del regno di Dio
Il giorno del figlio dell'uomo
Il giudice iniquo e la vedova importuna
Il fariseo e il pubblicano
gesù e i bambini
Il notabile ricco
Il pericolo delle ricchezze
Ricompensa promessa alla rinuncia
Terzo annunzio della passione
Il cieco di Gerico
Zaccheo
Parabola delle mine
Ingresso messianico a Gerusalemme
gesù approva le acclamazioni dei suoi discepoli
Lamento su Gerusalemme
I venditori cacciati dal tempio
Insegnamento nel tempio
Obiezione dei Giudei sull'autorità di gesù
Parabola dei vignaioli omicidi
Il tribùto a Cesare
La resurrezione dei morti
Il Cristo, figlio e signore di Davide
Gli scribi giudicati da gesù
L'obolo della vedova
Discorso sulla rovina di Gerusalemme. Introduzione
I segni premonitori
L'assedio
La catastrofe e i tempi dei pagani
Le catastrofi cosmiche e la manifestazione gloriosa del figlio dell'uomo
Parabola del fico
Vegliare per non essere sorpresi
Gli ultimi giorni di gesù
Complotto contro gesù e tradimento di Giuda
Preparativi della cena pasquale
La cena pasquale
Istituzione dell'Eucaristia
Annunzio del tradimento di Giuda
Chi è il più grande?
Ricompensa promessa agli apostoli
Annunzio del ritorno e del rinnegamento di Pietro
L'ora del combattimento decisivo
Sul monte degli Ulivi
L'arresto di gesù
Rinnegamenti di Pietro
Gesù davanti a Pilato
Gesù davanti a erode
Gesù di nuovo davanti a pilato
via crucis
crocifissione
Morte di Gesu
sepoltura di Gesu
Risurrezione di Gesu, la tomba vuota
Risurrezione di Gesu, incredulita degli apostoli e pietro alla tomba
Risurrezione di Gesu, appare a emmaus dal Vangelo secondo Luca
Risurrezione di Gesu, appare agli apostoli
Risurrezione di Gesu, istruzione agli apostoli
ascensione di Gesu secondo luca
Primi oltraggi

Contro i farisei e i legusei (lc 11,37-99)

11:37 Mentre stava parlando, un fariseo lo invitò a pranzo. Egli andò e si mise a tavola. 38 Il fariseo vide e si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo. 39 Allora il Signore gli disse: "Voi farisei pulite l'esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria. 40 Stolti! Colui che ha fatto l'esterno non ha forse fatto anche l'interno? 41 Date piuttosto in elemosina quello che c'è dentro, ed ecco, per voi tutto sarà puro. 42 Ma guai a voi, farisei, che pagate la decima sulla menta, sulla ruta e su tutte le erbe, e lasciate da parte la giustizia e l'amore di Dio. Queste invece erano le cose da fare, senza trascurare quelle. 43 Guai a voi, farisei, che amate i primi posti nelle sinagoghe e i saluti sulle piazze. 44 Guai a voi, perchè siete come quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra senza saperlo". 45 Intervenne uno dei dottori della Legge e gli disse: "Maestro, dicendo questo, tu offendi anche noi". 46 Egli rispose: "Guai anche a voi, dottori della Legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito! 47 Guai a voi, che costruite i sepolcri dei profeti, e i vostri padri li hanno uccisi. 48 Così voi testimoniate e approvate le opere dei vostri padri: essi li uccisero e voi costruite. 49 Per questo la sapienza di Dio ha detto: "Manderò loro profeti e apostoli ed essi li uccideranno e perseguiteranno", 50 perchè a questa generazione sia chiesto conto del sangue di tutti i profeti, versato fin dall'inizio del mondo: 51 dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccaria, che fu ucciso tra l'altare e il santuario. Sì, io vi dico, ne sarà chiesto conto a questa generazione. 52 Guai a voi, dottori della Legge, che avete portato via la chiave della conoscenza; voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare voi l'avete impedito". 53 Quando fu uscito di là, gli scribi e i farisei cominciarono a trattarlo in modo ostile e a farlo parlare su molti argomenti, 54 tendendogli insidie, per sorprenderlo in qualche parola uscita dalla sua stessa bocca.

11:37 11:37 ORA, mentre egli parlava, un certo Fariseo lo proego' che desinasse in casa sua. Ed egli vi entro', e si mise a tavola. 38 11:38 E il Fariseo, veduto che proima, avanti il desinare, egli non si era lavato, se ne maraviglio'. 39 11:39 E il Signore gli disse: Ora voi Farisei nettate il difuori della coppa e del piatto. ma il didentro di voi e' pieno di rapina e di malvagita'. 40 11:40 Stolti, non ha colui che ha fatto il difuori, fatto eziandio il didentro? 41 11:41 Ma date per limosina quant'e' in poter vostro. ed ecco, ogni cosa vi sara' netta. 42 11:42 Ma, guai a voi, Farisei! perciocche' voi decimate la menta, e la ruta, ed ogni erba, e lasciate addietro il giudicio, e la carita' di Dio. ei si conveniva far queste cose, e non lasciar quell'altre. 43 11:43 Guai a voi, Farisei! perciocche' voi amate i proimi seggi nelle raunanze, e le salutazioni nelle piazze. 44 11:44 Guai a voi, Scribi, e Farisei ipocriti! perciocche' voi siete come i sepolcri che non si vedono. e gli uomini che ci camminan di soproa non ne sanno nulla. 45 11:45 Allora uno de' dottori della legge, rispondendo, gli disse: Maestro, dicendo queste cose, tu ingiurii ancor noi. 46 11:46 Ed egli gli disse: Guai ancora a voi, dottori della legge! perciocche' voi caricate gli uomini di pesi importabili, e voi non toccate que' pesi pur con l'uno de' vostri diti. 47 11:47 Guai a voi! perciocche' voi edificate i monumenti de' profeti. e i vostri padri li uccisero. 48 11:48 Voi dunque testimoniate de' fatti de' vostri padri, e li approvate. percioc-che' essi uccisero i profeti, e voi edificate i lor monumenti. 49 11:49 Percio' ancora la sapienza di Dio ha detto: Io mandero' loro de' profeti e degli apostoli. ed essi ne uccideranno gli uni, e ne perseguiteranno gli altri. 50 11:50 Acciocche' sia ridomandato a questa generazione il sangue di tutti i profeti, che e' stato sparso fin dalla fondazione del mondo. 51 11:51 dal sangue di Abele, infino al sangue di Zaccaria, che fu ucciso tra l'altare e il tempio. certo, io vi dico, che sara' ridomandato a questa generazione. 52 11:52 Guai a voi, dottori della legge! perciocche' avete tolta la chiave della scienza. voi medesimi non siete entrati, ed avete impediti coloro che entravano. 53 11:53 Ora, mentre egli diceva lor queste cose, gli Scribi e i Farisei cominciarono ad esser fieramente inanimati contro a lui, ed a trargli di bocca risposta intorno a molte cose. 54 11:54 spiandolo, e cercando di coglierlo in qualche cosa che gli uscirebbe di bocca, per accusarlo.

11:37 11:37 Or mentr'egli parlava, un Fariseo lo invito' a desinare da lui. Ed egli, entrato, si mise a tavola. 38 11:38 E il Fariseo, veduto questo, si maraviglio' che non si fosse proima lavato, avanti il desinare. 39 11:39 E il Signore gli disse: Voialtri Farisei nettate il di fuori della coppa e del piatto, ma l'interno vostro e' pieno di rapina e di malvagita'. 40 11:40 Stolti, Colui che ha fatto il di fuori, non ha anche fatto il di dentro? 41 11:41 Date piuttosto in elemosina quel ch'e' dentro al piatto. ed ecco, ogni cosa sara' netta per voi. 42 11:42 Ma guai a voi, Farisei, poichè pagate la decima della menta, della ruta e d'ogni erba, e trascurate la giustizia e l'amor di Dio! Queste son le cose che bisognava fare, senza tralasciar le altre. 43 11:43 Guai a voi, Farisei, perchè amate i proimi seggi nelle sinagoghe, e i saluti nelle piazze. 44 11:44 Guai a voi, perchè siete come quei sepolcri che non si vedono, e chi vi cammina soproa non ne sa niente. 45 11:45 Allora uno de' dottori della legge, rispondendo, gli disse: Maestro, parlando cosi', fai ingiuria anche a noi. 46 11:46 Ed egli disse: Guai anche a voi, dottori della legge, perchè caricate le genti di pesi difficili a portare, e voi non toccate quei pesi neppur con un dito! 47 11:47 Guai a voi, perchè edificate i sepolcri de' profeti, e i vostri padri li uccisero. 48 11:48 Voi dunque testimoniate delle opere de' vostri padri e le approvate. perchè essi li uccisero, e voi edificate loro de' sepolcri. 49 11:49 E per questo la sapienza di Dio ha detto: Io mandero' loro de' profeti e degli apostoli. e ne uccideranno alcuni e ne perseguiteranno altri, 50 11:50 affinchè il sangue di tutti i profeti sparso dalla fondazione del mondo sia ridomandato a questa generazione. 51 11:51 dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccaria che fu ucciso fra l'altare ed il tempio. si', vi dico, sara' ridomandato a questa generazione. 52 11:52 Guai a voi, dottori della legge, poichè avete tolta la chiave della scienza! Voi stessi non siete entrati, ed avete impedito quelli che entravano. 53 11:53 E quando fu uscito di la', gli scribi e i Farisei cominciarono a incalzarlo fieramente ed a trargli di bocca risposte a molte cose. tendendogli de' lacci, 54 11:54 per coglier qualche parola che gli uscisse di bocca.

11:37 11:36 Se dunque tutto il tuo corpo è illuminato, senza avere alcuna parte tenebrosa, sarà tutto illuminato come quando la lampada t'illumina con il suo splendore'. 38 11:37 Mentr'egli parlava, un fariseo lo invitò a proanzo da lui. Egli entrò e si mise a tavola. 39 11:38 Il fariseo, veduto questo, si meravigliò che non si fosse lavato proima del proanzo. 40 11:39 Il Signore gli disse: 'Voi farisei pulite l'esterno della coppa e del piatto, ma il vostro interno è pieno di rapina e di malvagità. 41 11:40 Stolti, Colui che ha fatto l'esterno, non ha fatto anche l'interno? 42 11:41 Date piuttosto in elemosina quello che è dentro il piatto. e ogni cosa sarà pura per voi. 43 11:42 Ma guai a voi, farisei, perchè pagate la decima della menta, della ruta e di ogni erba, e trascurate la giustizia e l'amor di Dio! Queste sono le cose che bisognava fare, senza tralasciare le altre. 44 11:43 Guai a voi, farisei, perchè amate i proimi posti nelle sinagoghe, e i saluti nelle piazze. 45 11:44 Guai a voi, perchè siete come quei sepolcri che non si vedono, e chi vi cammina soproa non ne sa niente'. 46 11:45 Allora uno dei dottori della legge, rispondendo gli disse: 'Maestro, parlando cosò, offendi anche noi'. 47 11:46 Ed egli disse: 'Guai anche a voi, dottori della legge, perchè caricate la gente di pesi difficili da portare, e voi non toccate quei pesi neppure con un dito! 48 11:47 Guai a voi, perchè costruite i sepolcri dei profeti, e i vostri padri li uccisero. 49 11:48 Voi dunque testimoniate delle opere dei vostri padri e le approvate. perchè essi li uccisero e voi costruite loro dei sepolcri. 50 11:49 Per questo la sapienza di Dio ha detto: ""Io manderò loro dei profeti e degli apostoli. ne uccideranno alcuni e ne perseguiteranno altri"", 51 11:50 affinchè del sangue di tutti i profeti sparso fin dall'inizio del mondo sia chiesto conto a questa generazione. 52 11:51 dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccaria che fu ucciso tra l'altare e il tempio. sò, vi dico, ne sarà chiesto conto a questa generazione. 53 11:52 Guai a voi, dottori della legge, perchè avete portato via la chiave della scienza! Voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare l'avete impedito'. 54 11:53 E quando fu uscito di là gli scribi e i farisei cominciarono a contrastarlo duramente e a farlo parlare su molte cose. tendendogli insidie,

11:37 11:36 Se quindi tutto il tuo corpo è illuminato senza avere alcuna parte tenebrosa, tutto sarà illuminato, come quando la lampada ti illumina col suo splendore'. 38 11:37 Ora, mentre egli parlava, un certo fariseo lo invitò a proanzo in casa sua. Ed egli entrò e si mise a tavola. 39 11:38 Il fariseo notò questo e si meravigliò che non si fosse lavato proima del proanzo. 40 11:39 E il Signore gli disse: ’Ora voi farisei pulite l’esterno della coppa e del piatto, ma il vostro interno è pieno di rapina e di malvagità. 41 11:40 Stolti! Colui che ha fatto l’esterno, non ha fatto anche l’interno? 42 11:41 Ma date in elemosina quel che c’è dentro, e ogni cosa sarà pura per voi. 43 11:42 Ma guai a voi farisei! Poichè voi pagate la decima della ruta, della menta e di ogni erba, e poi trascurate la giustizia e l’amore di Dio. Dovevate fare queste cose, senza trascurare le altre. 44 11:43 Guai a voi farisei! Perchè amate il proimo posto nelle sinagoghe e i saluti nelle piazze. 45 11:44 Guai a voi scribi e farisei ipocriti! Perchè siete come i sepolcri che non si vedono, e gli uomini vi camminano soproa senza accorgersene'. 46 11:45 Allora uno dei dottori della legge, rispondendo, gli disse: ’Maestro, dicendo queste cose, tu offendi anche noi'. 47 11:46 Ed egli disse: ’Guai anche a voi, dottori della legge! Perchè caricate gli uomini di pesi difficili da portare, e voi non toccate questi pesi neppure con un dito. 48 11:47 Guai a voi! Perchè voi edificate i sepolcri dei profeti, e i vostri padri li hanno uccisi. 49 11:48 Così facendo, voi testimoniate e approvate le opere dei vostri padri. infatti essi uccisero i profeti e voi edificate i loro sepolcri. 50 11:49 Per questa ragione anche la sapienza di Dio ha detto: ""Io manderò loro dei profeti e degli apostoli, ed essi ne uccideranno alcuni ed altri li perseguiteranno"". 51 11:50 Affinchè sia chiesto conto a questa generazione del sangue di tutti i profeti, che è stato sparso fin dalla fondazione del mondo: 52 11:51 dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccaria, che fu ucciso tra l’altare e il tempio. sì, io vi dico, ne sarà chiesto conto a questa generazione. 53 11:52 Guai a voi dottori della legge! Perchè avete sottratto la chiave della scienza. voi stessi non siete entrati e ne avete impedito l’accesso a coloro che entravano'. 54 11:53 Ora, mentre egli diceva loro queste cose, gli scribi e i farisei cominciarono ad irritarsi grandemente contro di lui e ad assalirlo con molte domande,

11:37 Se il tuo corpo è tutto luminoso senza avere alcuna parte nelle tenebre, tutto sarà luminoso, come quando la lucerna ti illumina con il suo bagliore"". 38 Dopo che ebbe finito di parlare, un fariseo lo invitò a pranzo. Egli entrò e si mise a tavola. 39 Il fariseo si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo. 40 Allora il Signore gli disse: ""Voi farisei purificate l'esterno della coppa e del piatto, ma il vostro interno è pieno di rapina e di iniquità. 41 Stolti! Colui che ha fatto l'esterno non ha forse fatto anche l'interno? 42 Piuttosto date in elemosina quel che c'è dentro, ed ecco, tutto per voi sarà mondo. 43 Ma guai a voi, farisei, che pagate la decima della menta, della ruta e di ogni erbaggio, e poi trasgredite la giustizia e l'amore di Dio. Queste cose bisognava curare senza trascurare le altre. 44 Guai a voi, farisei, che avete cari i primi posti nelle sinagoghe e i saluti sulle piazze. 45 Guai a voi perchè siete come quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra senza saperlo"". 46 Uno dei dottori della legge intervenne: ""Maestro, dicendo questo, offendi anche noi"". 47 Egli rispose: ""Guai anche a voi, dottori della legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito! 48 Guai a voi, che costruite i sepolcri dei profeti, e i vostri padri li hanno uccisi. 49 Così voi date testimonianza e approvazione alle opere dei vostri padri: essi li uccisero e voi costruite loro i sepolcri. 50 Per questo la sapienza di Dio ha detto: Manderò a loro profeti e apostoli ed essi li uccideranno e perseguiteranno; 51 perchè sia chiesto conto a questa generazione del sangue di tutti i profeti, versato fin dall'inizio del mondo, 52 dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccaria, che fu ucciso tra l'altare e il santuario. Sì, vi dico, ne sarà chiesto conto a questa generazione. 53 Guai a voi, dottori della legge, che avete tolto la chiave della scienza. Voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare l'avete impedito"". 54 Quando fu uscito di là, gli scribi e i farisei cominciarono a trattarlo ostilmente e a farlo parlare su molti argomenti,

Mappa

Commento di un santo

''Voi farisei purificate l'esterno della coppa e del piatto'. Lo vedete, i nostri corpi sono designati qui coi nomi di oggetti di terra cotta e fragili, che una semplice caduta può spezzare. E i sentimenti intimi dell'animo sono designati con le espressioni e i gesti del corpo, come ciò che è racchiuso all'interno della coppa si fa vedere fuori.. Vedete dunque che non l'esterno della coppa o del piatto ci rende impuri, ma l'interno. Come un buon maestro, Gesù ci ha insegnato come si devono purificare le macchie del nostro corpo, dicendo: ''Piuttosto date in elemosina quel che c'è dentro, ed ecco, tutto per voi sarà mondo'. Vedete quanti sono i rimedi! La misericordia ci purifica. La parola di Dio ci purifica, come sta scritto: ''Voi siete già mondi, per la parola che vi ho annunziato' (Gv 15, 3).. è l'inizio di un bellissimo passaggio. Il Signore ci invita a cercare la semplicità e a non applicarci a ciò che è superfluo e terra terra. I farisei, a causa della loro fragilità, sono paragonati, e non senza ragione, alla coppa e al piatto: osservano regole provviste di alcuna utilità per noi, mentre trascurano quelle nelle quali sta il frutto della nostra speranza. Fanno dunque uno sbaglio madornale, nel disprezzare ciò che è il migliore. Eppure il perdono è promesso anche a questa colpa, se viene coperta dalla misericordia dell'elemosina.

Autore

Ambrogio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-28°martedi dell'anno Dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Rm 1,16-25)}; (Rm 1,16-25)}; (Lc 11,37-41)}; (sal 19,2-5)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia