Cronologia dei paragrafi

Il segno di Giona
Ancora la parabola della lucerna
Contro i farisei e i legusei
Parlare apertamente e senza timore
Non accumulate tesori
Abbandonarsi alla Provvidenza
Vendere i propri beni e fare l'elemosina
Tenersi pronti per il ritorno del padrone
gesù e la sua passione
gesù causa di dissenso
Saper interpretare i segni dei tempi
Inviti provvidenziali alla penitenza
Parabola del fico sterile
Guarigione della donna curva, in giorno di sabato
Parabola del granello di senapa
Parabola del lievito
La porta stretta, il rigetto dei Giudei infedeli e la chiamata dei pagani
Erode la volpe
Apostrofe a Gerusalemme
Guarigione di un idropico in giorno di sabato
Sulla scelta dei posti
Sulla scelta degli invitati
Sugli invitati che non accettano
Rinunciare a quanto si ha di caro
Rinunciare soprattutto ai propri beni
Non essere insipidi
Le tre parabole della misericordia
La pecora perduta
La dramma perduta
Il figlio perduto e il figlio fedele: il figlio prodigo
L'amministratore infedele
Il buon uso del denaro
Contro i farisei, amici del denaro
All'assalto del regno
Perennità della legge
Indissolubilità del matrimonio
Il ricco cattivo e il povero Lazzaro
Lo scandalo
Correzione fraterna
Potenza della fede
Servire con umiltà
I dieci lebbrosi
La venuta del regno di Dio
Il giorno del figlio dell'uomo
Il giudice iniquo e la vedova importuna
Il fariseo e il pubblicano
gesù e i bambini
Il notabile ricco
Il pericolo delle ricchezze
Ricompensa promessa alla rinuncia
Terzo annunzio della passione
Il cieco di Gerico
Zaccheo
Parabola delle mine
Ingresso messianico a Gerusalemme
gesù approva le acclamazioni dei suoi discepoli
Lamento su Gerusalemme
I venditori cacciati dal tempio
Insegnamento nel tempio
Obiezione dei Giudei sull'autorità di gesù
Parabola dei vignaioli omicidi
Il tribùto a Cesare
La resurrezione dei morti
Il Cristo, figlio e signore di Davide
Gli scribi giudicati da gesù
L'obolo della vedova
Discorso sulla rovina di Gerusalemme. Introduzione
I segni premonitori
L'assedio
La catastrofe e i tempi dei pagani
Le catastrofi cosmiche e la manifestazione gloriosa del figlio dell'uomo
Parabola del fico
Vegliare per non essere sorpresi
Gli ultimi giorni di gesù
Complotto contro gesù e tradimento di Giuda
Preparativi della cena pasquale
La cena pasquale
Istituzione dell'Eucaristia
Annunzio del tradimento di Giuda
Chi è il più grande?
Ricompensa promessa agli apostoli
Annunzio del ritorno e del rinnegamento di Pietro
L'ora del combattimento decisivo
Sul monte degli Ulivi
L'arresto di gesù
Rinnegamenti di Pietro
Gesù davanti a Pilato
Gesù davanti a erode
Gesù di nuovo davanti a pilato
via crucis
crocifissione
Morte di Gesu
sepoltura di Gesu
Risurrezione di Gesu, la tomba vuota
Risurrezione di Gesu, incredulita degli apostoli e pietro alla tomba
Risurrezione di Gesu, appare a emmaus dal Vangelo secondo Luca
Risurrezione di Gesu, appare agli apostoli
Risurrezione di Gesu, istruzione agli apostoli
ascensione di Gesu secondo luca
Primi oltraggi

Il segno di Giona (lc 11,29-32)

11:29 Mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire: "Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona. 30 Poichè, come Giona fu un segno per quelli di Ninive, così anche il Figlio dell'uomo lo sarà per questa generazione. 31 Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro gli uomini di questa generazione e li condannerà, perchè ella venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone. 32 Nel giorno del giudizio, gli abitanti di Ninive si alzeranno contro questa generazione e la condanneranno, perchè essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Giona.

11:29 11:29 ORA, ramandosi le turbe, egli proese a dire: Questa generazione e' malvagia. ella chiede un segno. ma segno alcuno non le sara' dato, se non il segno del profeta Giona. 30 11:30 Perciocche', siccome Giona fu segno a' Niniviti, cosi' ancora il Figliuol dell'uomo sara' segno a questa generazione. 31 11:31 La regina del Mezzodi' risuscitera' nel giudicio con gli uomini di questa generazione, e li condannera'. perciocche' ella venne dagli estremi termini della terra, per udir la sapienza di Salomone. ed ecco, qui e' alcuno da piu' di Salomone. 32 11:32 I Niniviti risorgeranno nel giudicio con questa generazione, e la condanneranno. perciocche' essi si ravvidero alla proedicazione di Giona. ed ecco, qui e' alcuno da piu' di Giona.

11:29 11:29 E affollandosi intorno a lui le turbe, egli proese a dire: Questa generazione e' una generazione malvagia. ella chiede un segno. e segno alcuno non le sara' dato, salvo il segno di Giona. 30 11:30 Poichè come Giona fu un segno per i Niniviti, cosi' anche il Figliuol dell'uomo sara' per questa generazione. 31 11:31 La regina del Mezzodi' risuscitera' nel giudizio con gli uomini di questa generazione e li condannera'. perchè ella venne dalle estremita' della terra per udir la sapienza di Salomone. ed ecco qui v'e' piu' che Salomone. 32 11:32 I Niniviti risusciteranno nel giudizio con questa generazione e la condanneranno. perchè essi si ravvidero alla proedicazione di Giona. ed ecco qui v'e' piu' che Giona.

11:29 11:28 'Beati piuttosto quelli che ascoltano la parola di Dio e la mettono in proatica!'. 30 11:29 Mentre la gente si affollava intorno a lui, egli cominciò a dire: 'Questa generazione è una generazione malvagia. chiede un segno ma nessun segno le sarà dato, tranne il segno di Giona. 31 11:30 Infatti come Giona fu un segno per i Niniviti, cosò anche il Figlio dell'uomo lo sarà per questa generazione. 32 11:31 Nel giorno del giudizio la regina del mezzogiorno si alzerà con gli uomini di questa generazione e li condannerà. perchè ella venne dagli estremi confini della terra per udire la sapienza di Salomone. ed ecco qui c'è più di Salomone.

11:29 11:28 Ma egli disse: ’Beati piuttosto coloro che odono la parola di Dio e l’osservano'. 30 11:29 Ora, come le folle gli si stringevano attorno, egli cominciò a dire: ’Questa generazione è malvagia. essa chiede un segno, ma nessun segno le sarà dato se non il segno del profeta Giona. 31 11:30 Infatti, come Giona fu un segno per i Niniviti, così anche il Figlio dell’uomo sarà un segno per questa generazione. 32 11:31 La regina del Mezzodì si leverà nel giudizio con gli uomini di questa generazione e li condannerà, perchè essa venne dagli estremi confini della terra per udire la sapienza di Salomone. ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone.

11:29 Ma egli disse: ""Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!"". 30 Mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire: ""Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato nessun segno fuorchè il segno di Giona. 31 Poichè come Giona fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell'uomo lo sarà per questa generazione. 32 La regina del sud sorgerà nel giudizio insieme con gli uomini di questa generazione e li condannerà; perchè essa venne dalle estremità della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, ben più di Salomone c'è qui.

Mappa

Commento di un santo

Enoch, per essere stato gradito a Dio, è stato preso in cielo nel suo corpo, prefigurando l'elevazione dei giusti. Anche Elia è stato rapito tale quale si trovava nella sostanza della sua carne creata (2 Re 2,11), profetizzando così il rapimento degli uomini spirituali. Il loro corpo non ha fatto in nulla ostacolo a tale elevazione, a tale rapimento. Dalle stesse mani con le quali erano stati plasmati all'origine (Gen 2,7), essi sono stati elevati e rapiti. Infatti, in Adamo, le mani di Dio si erano abituate a dirigere, a tenere e a portare l'opera da esse plasmata, a trasportarla e a collocarla dove volevano. Dove dunque è stato collocato il primo uomo? Nel paradiso senza alcun dubbio, secondo ciò che dice la Scrittura: ''Poi il Signore piantò un giardino in Eden, a oriente, e vi collocò l'uomo che aveva plasmato'' (v.8). E da questo luogo egli è stato scacciato in questo mondo, per aver disobbedito... Qualcuno ritiene forse impossibile che degli uomini possano vivere tanto tempo quanto i primi patriarchi?... O crede forse che quando Elia è stato rapito nella sua carne, la sua carne è stata consumata sul carro di fuoco? Consideri dunque che Giona, dopo esser stato precipitato nel profondo del mare e inghiottito nel ventre del pesce, è stato rigettato sano e salvo sull'asciutto per ordine di Dio (Gn 2,11). Anania, Misaele e Azaria, gettati nella fornace con il fuoco acceso sette volte più del solito, non hanno provato alcun male e neppure l'odore del fuoco era penetrato in essi (Dn 3,27). Se la mano di Dio li ha assistiti e ha adempiuto in loro cose straordinarie e impossibili alla natura umana, perchè stupirti se, in coloro che sono stati elevati, questa stessa mano abbia anche realizzato una cosa straordinaria, operando la volontà del Padre? Ora questa mano, è il Figlio di Dio (cfr. Dn 3,25).

Autore

Ireneo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-28°lunedi dell'anno Dispari dove si leggono i seguenti passi
[(sal 98,1-4)}; (Rm 1,1-7)}; (Lc 11,29-32)}; (sal 98,1-4)};

quaresima

-1°mercoled dell'anno dove si leggono i seguenti passi
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia