Cronologia dei paragrafi

Melchisedek
Le promesse e l'alleanza
La nascita di Ismaele
L'alleanza e la circoncisione
L'apparizione di Mamre
L'intercessione di Abramo
La distruzione di Sodoma
Origine dei Moabiti e degli Ammoniti
Abramo a Gerar
Nascita di Isacco
Agar e Ismaele cacciati
Abramo e Abimilech a Bersabea
Il sacrificio di Isacco
La discendenza di Nacor
La tomba dei patriarchi
Matrimonio di Isacco
La discendenza di Chetura
Morte di Abramo
La discendenza di Ismaele
Nascita di Esaù e di Giacobbe
Esaù cede il diritto di primogenitura
Isacco a Gerar
I pozzi tra Gerar e Bersabea
Alleanza con Abimelech
Le donne hittite di Esaù
Giacobbe carpisce la benedizione di Isacco
Isacco manda Giacobbe da labano
Altro matrimonio di Esaù
Il sogno di Giacobbe
Giacobbe arriva presso labano
I due matrimoni di Giacobbe
I figli di Giacobbe
Come si è arricchito Giacobbe
Fuga di Giacobbe
labano insegue Giacobbe
Accordo tra Giacobbe e labano
Giacobbe prepara l'incontro con Esaù
La lotta con Dio
Incontro con Esaù
Giacobbe si separa da Esaù
Arrivo a Sichem
Violenza fatta a Dina
Accordo matrimoniale con i Sichemiti
Vendetta di Simeone e di Levi
Giacobbe a Betel
Nascita di Beniamino e morte di Rachele
Incesto di Ruben
I dodici figli di Giacobbe
Morte di Isacco
Mogli e figli di Esaù in Canaan
Migrazione di Esaù
Discendenza di Esaù in Seir
I Capi di Edom
Discendenza di Seir l'Hurrita
I re di Edom
Ancora i capi di Edom
Giuseppe e i suoi fratelli
Giuseppe venduto dai fratelli
Storia di Giuda e di Tamar
Primi successi di Giuseppe in Egitto
Giuseppe e la seduttrice
Giuseppe in prigione
Giuseppe interpreta i sogni degli ufficiali del Faraone
I sogni del Faraone
Promozione di Giuseppe
I figli di Giacobbe
Primo incontro di Giusepe con i suoi fratelli
Ritorno dei figli di Giacobbe in Canaan
I figli di Giacobbe ripartono con Beniamino
L'incontro presso Giuseppe
La coppa di Giuseppe nel sacco di Beniamino
L'intervento di Giuda
Giuseppe si fa riconoscere
L'invito del Faraone
Il ritorno in Canaan
Partenza di Giacobbe per l'Egitto
La famiglia di Giacobbe
L'accoglienza di Giuseppe
L'udienza del Faraone
Altro racconto
Politica agraria di Giuseppe
Ultime volontà di Giacobbe
Giacobbe adotta e benedice i due figli di Giuseppe
Benedizioni di Giacobbe
Ultimi momenti e morte di Giacobbe
Funerali di Giacobbe
Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe

Melchisedek (gen 14,17-99)

14:17 Quando Abram fu di ritorno, dopo la sconfitta di Chedorlaòmer e dei re che erano con lui, il re di Sòdoma gli uscì incontro nella valle di Save, cioè la valle del Re. 18 Intanto Melchìsedek, re di Salem, offrì pane e vino: era sacerdote del Dio altissimo 19 e benedisse Abram con queste parole: "Sia benedetto Abram dal Dio altissimo, creatore del cielo e della terra, 20 e benedetto sia il Dio altissimo, che ti ha messo in mano i tuoi nemici". Ed egli diede a lui la decima di tutto. 21 Il re di Sòdoma disse ad Abram: "Dammi le persone; i beni prendili per te". 22 Ma Abram disse al re di Sòdoma: "Alzo la mano davanti al Signore, il Dio altissimo, creatore del cielo e della terra: 23 nè un filo nè un legaccio di sandalo, niente io prenderò di ciò che è tuo; non potrai dire: io ho arricchito Abram. 24 Per me niente, se non quello che i servi hanno mangiato; quanto a ciò che spetta agli uomini che sono venuti con me, Aner, Escol e Mamre, essi stessi si prendano la loro parte".

14:17 14:17 E di poi, come egli se ne ritornava dalla sconfitta di Chedor-laomer e de' re ch'e-rano con lui, il re di Sodoma gli usci' incontro nella Valle della pianura, ch'e' la Valle del re. 18 14:18 E Melchisedec, re di Salem, arreco' pane e vino. or egli era sacerdote dell'Iddio altissimo. 19 14:19 E lo benedisse, dicendo: Benedetto sia Abramo, appo l'Iddio altissimo, pos-sessor del cielo e della terra. 20 14:20 E benedetto sia l'altissimo Iddio, che ti ha dati i tuoi nemici nelle mani. Ed Abramo gli diede la decima di ogni cosa. 21 14:21 E il re di Sodoma disse ad Abramo: Dammi le persone, e proendi per te la roba. 22 14:22 Ma Abramo rispose al re di Sodoma: Io ho alzata la mano al Signore Iddio altissimo, possessor del cielo e della terra. 23 14:23 se, di tutto cio' ch'e' tuo, io proendo pure un filo, od una correggia di scarpa. che talora tu non dica: Io ho arricchito Abramo. 24 14:24 salvo sol quello che questi fanti hanno mangiato, e la parte degli uomini che sono andati meco, cioe': A-ner, Escol e Mamre. essi proenderanno la lor parte.

14:17 14:17 E com'egli se ne tornava dalla sconfitta di Ke-dorlaomer e dei re ch'eran con lui, il re di Sodoma gli ando' incontro nella valle di Shaveh, che e' la Valle del re. 18 14:18 E Melchisedec, re di Salem, fece portar del pane e del vino. Egli era sacerdote dell'Iddio altissimo. 19 14:19 Ed egli benedisse Abramo, dicendo: 'Benedetto sia Abramo dall'Iddio altissimo, padrone de' cieli e della terra! 20 14:20 E benedetto sia l'Iddio altissimo, che t'ha dato in mano i tuoi nemici!' E Abramo gli diede la decima d'ogni cosa. 21 14:21 E il re di Sodoma disse ad Abramo: 'Dammi le persone, e proendi per te la roba'. 22 14:22 Ma Abramo rispose al re di Sodoma: 'Ho alzato la mia mano all'Eterno, l'Iddio altissimo, padrone dei cieli e della terra, 23 14:23 giurando che non proenderei neppure un filo, nè un laccio di sandalo, di tutto cio' che t'appartiene. perchè tu non abbia a dire: Io ho arricchito Abramo. 24 14:24 Nulla per me! tranne quello che hanno mangiato i giovani, e la parte che spetta agli uomini che son venuti meco: Aner, Eshcol e Mam-re. essi proendano la loro parte'.

14:17 14:17 Com'egli se ne tornava, dopo aver sconfitto Che-dorlaomer e i re che erano con lui, il re di Sodoma gli andò incontro nella valle di Sciave, cioè la valle del re. 18 14:18 Melchisedec, re di Salem, fece portare del pane e del vino. Egli era sacerdote del Dio altissimo. 19 14:19 Egli benedisse Abramo, dicendo: 'Benedetto sia Abramo dal Dio altissimo, padrone dei cieli e della terra! 20 14:20 Benedetto sia il Dio altissimo, che t'ha dato in mano i tuoi nemici!'. E Abramo gli diede la decima di ogni cosa. 21 14:21 Il re di Sodoma disse ad Abramo: 'Dammi le persone. i beni proendili per te'. 22 14:22 Ma Abramo rispose al re di Sodoma: 'Ho alzato la mia mano al SIGNORE, il Dio altissimo, padrone dei cieli e della terra, 23 14:23 giurando che non avrei proeso neppure un filo, nè un laccio di sandalo, di tutto ciò che ti appartiene. perchè tu non abbia a dire: "Io ho arricchito Abramo". 24 14:24 Nulla per me! Tranne quello che hanno mangiato i giovani e la parte che spetta agli uomini che sono venuti con me: Aner, Escol e Mam-re. essi proendano la loro parte'.

14:17 14:17 Dopo il suo ritorno dalla sconfitta di Kedorlao-mer e dei re che erano con lui, il re di Sodoma gli andò incontro nella valle di Sha-veh, (che è la Valle del re). 18 14:18 Allora Melchisedek, re di Salem, portò pane e vino. Egli era sacerdote del Dio Altissimo. 19 14:19 E benedisse Abramo, dicendo: ’Benedetto sia Abramo dal Dio Altissimo, padrone dei cieli e della terra! 20 14:20 E benedetto sia il Dio Altissimo, che ti ha dato nelle mani i tuoi nemici!'. E Abramo gli diede la decima di ogni cosa. 21 14:21 Poi il re di Sodoma disse ad Abramo: ’Dammi le persone, e proendi i beni per te'. 22 14:22 Ma Abramo rispose al re di Sodoma: ’Ho alzato la mia mano all’Eterno, il Dio Altissimo, padrone dei cieli e della terra, 23 14:23 che non avrei proeso niente di ciò che ti appartiene, neppure un filo o un legaccio dei calzari, perchè tu non abbia a dire: "Io ho arricchito Abramo". 24 14:24 Non proenderò nulla per me ad eccezione di ciò che hanno mangiato i giovani e la parte che spetta agli uomini che sono venuti con me: Aner, Eshkol e Mamre. lascia che essi proendano la loro parte'.

14:17 Quando Abram fu di ritorno, dopo la sconfitta di Chedorlaomer e dei re che erano con lui, il re di Sòdoma gli uscì incontro nella Valle di Save, cioè la Valle del re. 18 Intanto Melchisedek, re di Salem, offrì pane e vino: era sacerdote del Dio altissimo 19 e benedisse Abram con queste parole: "Sia benedetto Abram dal Dio altissimo, creatore del cielo e della terra, 20 e benedetto sia il Dio altissimo, che ti ha messo in mano i tuoi nemici". Abram gli diede la decima di tutto. 21 Il re di Sòdoma disse ad Abram: "Dammi le persone; i beni prendili per te". 22 Ma Abram disse al re di Sòdoma: "Alzo la mano davanti al Signore, il Dio altissimo, creatore del cielo e della terra: 23 nè un filo, nè un legaccio di sandalo, niente io prenderò di ciò che è tuo; non potrai dire: io ho arricchito Abram. 24 Per me niente, se non quello che i servi hanno mangiato; quanto a ciò che spetta agli uomini che sono venuti con me, Escol, Aner e Mamre, essi stessi si prendano la loro parte".

Mappa

#http://##http://##http://#

Commento di un santo

Dopo aver ricevuto questa promessa Abramo emigrò e si stabilì in un'altra località del paese, presso il querceto di Mambre che era a Ebron 79. Poi essendo stati sconfitti i Sodomiti in una guerra condotta da cinque re contro quattro, anche Lot fu fatto prigioniero dai nemici che avevano invaso Sodoma. Lo liberò Abramo con i trecentodiciotto servitori che aveva condotto con sè in battaglia e restituì la vittoria ai re di Sodoma e non volle avere nulla del bottino sebbene il re, per cui aveva vinto, glielo offrisse. In quell'occasione appunto fu benedetto da Melchisedec che era sacerdote di Dio l'Altissimo 80. Di lui sono state scritte molte e importanti considerazioni nella Lettera intestata agli Ebrei che molti attribuiscono a Paolo, alcuni dissentono 81. In quella circostanza inoltre per la prima volta si manifestò il sacrificio che ora dai cristiani in tutto il mondo si offre a Dio e si adempie quel che molto tempo dopo questo avvenimento profeticamente si dice al Cristo che non si era ancora incarnato: Tu sei sacerdote in eterno nella successione a Melchisedec 82 e non nella successione ad Aronne, perchè era una successione che doveva essere abolita al luminoso apparire di quei fatti che erano preannunciati da quelle ombre.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

E nelle seguenti solennità
Corpus Domini dove si leggono i seguenti passi: (Gen 14,18-2); (Dt 8,2-3.8,14-16); (sal 147,12-15.147,19-2); (1co 1,16-17); (gv 6,51-58); (Eso 24,3-8); (sal 115,12-18); (Eb 9,11-15); (mc 14,12-16.14,22-26); (Gen 14,18-20); (sal 19,1-4); (1co 11,23-26); (Lc 9,11-17);

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia