Cronologia dei paragrafi

Professione di fede di Pietro. Primo annunzio della passione
Condizioni per seguire gesù
L'avvento prossimo del regno
La trasfigurazione
L'epilettico indemoniato
Secondo annunzio della passione
Chi è il più grande?
Uso del nome di gesù
Cattiva accoglienza di un villaggio di Samaria
Esigenze della vocazione apostolica
Missione dei settantadue discepoli
Ciò di cui devono gioire gli apostoli
Il vangelo rivelato ai semplici. Il Padre e il Figlio
Il privilegio dei discepoli
Il grande comandamento
Parabola del buon Samaritano
Marta e Maria
Il Padre Nostro
L'amico importuno
Efficacia della preghiera
gesù e Beelzebul
Ritorno offensivo dello spirito immondo
La vera beatitudine
Il segno di Giona
Ancora la parabola della lucerna
Contro i farisei e i legusei
Parlare apertamente e senza timore
Non accumulate tesori
Abbandonarsi alla Provvidenza
Vendere i propri beni e fare l'elemosina
Tenersi pronti per il ritorno del padrone
gesù e la sua passione
gesù causa di dissenso
Saper interpretare i segni dei tempi
Inviti provvidenziali alla penitenza
Parabola del fico sterile
Guarigione della donna curva, in giorno di sabato
Parabola del granello di senapa
Parabola del lievito
La porta stretta, il rigetto dei Giudei infedeli e la chiamata dei pagani
Erode la volpe
Apostrofe a Gerusalemme
Guarigione di un idropico in giorno di sabato
Sulla scelta dei posti
Sulla scelta degli invitati
Sugli invitati che non accettano
Rinunciare a quanto si ha di caro
Rinunciare soprattutto ai propri beni
Non essere insipidi
Le tre parabole della misericordia
La pecora perduta
La dramma perduta
Il figlio perduto e il figlio fedele: il figlio prodigo
L'amministratore infedele
Il buon uso del denaro
Contro i farisei, amici del denaro
All'assalto del regno
Perennità della legge
Indissolubilità del matrimonio
Il ricco cattivo e il povero Lazzaro
Lo scandalo
Correzione fraterna
Potenza della fede
Servire con umiltà
I dieci lebbrosi
La venuta del regno di Dio
Il giorno del figlio dell'uomo
Il giudice iniquo e la vedova importuna
Il fariseo e il pubblicano
gesù e i bambini
Il notabile ricco
Il pericolo delle ricchezze
Ricompensa promessa alla rinuncia
Terzo annunzio della passione
Il cieco di Gerico
Zaccheo
Parabola delle mine
Ingresso messianico a Gerusalemme
gesù approva le acclamazioni dei suoi discepoli
Lamento su Gerusalemme
I venditori cacciati dal tempio
Insegnamento nel tempio
Obiezione dei Giudei sull'autorità di gesù
Parabola dei vignaioli omicidi
Il tribùto a Cesare
La resurrezione dei morti
Il Cristo, figlio e signore di Davide
Gli scribi giudicati da gesù
L'obolo della vedova
Discorso sulla rovina di Gerusalemme. Introduzione
I segni premonitori
L'assedio
La catastrofe e i tempi dei pagani
Le catastrofi cosmiche e la manifestazione gloriosa del figlio dell'uomo
Parabola del fico
Vegliare per non essere sorpresi
Gli ultimi giorni di gesù
Complotto contro gesù e tradimento di Giuda
Preparativi della cena pasquale
La cena pasquale
Istituzione dell'Eucaristia
Annunzio del tradimento di Giuda
Chi è il più grande?
Ricompensa promessa agli apostoli
Annunzio del ritorno e del rinnegamento di Pietro
L'ora del combattimento decisivo
Sul monte degli Ulivi
L'arresto di gesù
Rinnegamenti di Pietro
Gesù davanti a Pilato
Gesù davanti a erode
Gesù di nuovo davanti a pilato
via crucis
crocifissione
Morte di Gesu
sepoltura di Gesu
Risurrezione di Gesu, la tomba vuota
Risurrezione di Gesu, incredulita degli apostoli e pietro alla tomba
Risurrezione di Gesu, appare a emmaus dal Vangelo secondo Luca
Risurrezione di Gesu, appare agli apostoli
Risurrezione di Gesu, istruzione agli apostoli
ascensione di Gesu secondo luca
Primi oltraggi

Professione di fede di Pietro. Primo annunzio della passione (lc 9,18-22)

9:18 Un giorno Gesù si trovava in un luogo solitario a pregare. I discepoli erano con lui ed egli pose loro questa domanda: "Le folle, chi dicono che io sia?". 19 Essi risposero: "Giovanni il Battista; altri dicono Elia; altri uno degli antichi profeti che è risorto". 20 Allora domandò loro: "Ma voi, chi dite che io sia?". Pietro rispose: "Il Cristo di Dio". 21 Egli ordinò loro severamente di non riferirlo ad alcuno. 22 "Il Figlio dell'uomo - disse - deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno".

9:18 9:18 OR avvenne che, essendo egli in orazione in disparte, i discepoli erano con lui. Ed egli li domando', dicendo: Chi dicono le turbe che io sono? 19 9:19 Ed essi, rispondendo, dissero: Alcuni, Giovanni Battista, ed altri, Elia, ed altri, che uno de' profeti antichi e' risuscitato. 20 9:20 Ed egli disse loro: E voi, chi dite ch'io sono? E Pietro, rispondendo, disse: Il Cristo di Dio. 21 9:21 Ed egli divieto' loro strettamente che nol dicessero ad alcuno. 22 9:22 dicendo: Ei conviene che il Figliuol dell'uomo patisca molte cose, e sia riprovato dagli anziani, e da' proincipali sacerdoti, e dagli Scribi. e sia ucciso, e risusciti al terzo giorno.

9:18 9:18 Or avvenne che mentr'egli stava proegando in disparte, i discepoli erano con lui. ed egli domando' loro: Chi dicono le turbe ch'io sia? 19 9:19 E quelli risposero: Gli uni dicono Giovanni Battista. altri, Elia. ed altri, uno dei profeti antichi risuscitato. 20 9:20 E egli disse loro: E voi, chi dite ch'io sia? E Pietro, rispondendo, disse: Il Cristo di Dio. 21 9:21 Ed egli vieto' loro severamente di dirlo ad alcuno, e aggiunse: 22 9:22 Bisogna che il Figliuol dell'uomo soffra molte cose, e sia reietto dagli anziani e dai capi sacerdoti e dagli scribi, e sia ucciso, e risusciti il terzo giorno.

9:18 9:17 Tutti mangiarono a sazietà e dei pezzi avanzati si portarono via dodici ceste. 19 9:18 Mentre egli stava proegando in disparte, i discepoli erano con lui. ed egli domandò loro: 'Chi dice la gente che io sia?'. 20 9:19 E quelli risposero: 'Alcuni dicono Giovanni il battista. altri, Elia, e altri, uno dei profeti antichi che è risuscitato'. 21 9:20 Ed egli disse loro: 'E voi, chi dite che io sia?'. Pietro rispose: 'Il Cristo di Dio'. 22 9:21 Ed egli ordinò loro di non dirlo a nessuno, e aggiunse:

9:18 9:17 E tutti mangiarono e furono saziati. e dei pezzi avanzati ne raccolsero dodici ceste. 19 9:18 Or avvenne che, mentre egli si trovava in disparte a proegare, i discepoli erano con lui. Ed egli li interrogò, dicendo: ’Chi dicono le folle che io sia?'. 20 9:19 Ed essi, rispondendo, dissero: ’Alcuni dicono 'Giovanni Battista', altri 'Elia', ed altri uno degli antichi profeti che è risuscitato'. 21 9:20 Ed egli disse loro: ’E voi, chi dite che io sia?'. Pietro allora, rispondendo, disse: ’Il Cristo di Dio'. 22 9:21 Allora egli ingiunse loro severamente e comandò di non dirlo ad alcuno,

9:18 Tutti mangiarono e si saziarono e delle parti loro avanzate furono portate via dodici ceste. 19 Un giorno, mentre Gesù si trovava in un luogo appartato a pregare e i discepoli erano con lui, pose loro questa domanda: ""Chi sono io secondo la gente?"". 20 Essi risposero: ""Per alcuni Giovanni il Battista, per altri Elia, per altri uno degli antichi profeti che è risorto"". 21 Allora domandò: ""Ma voi chi dite che io sia?"". Pietro, prendendo la parola, rispose: ""Il Cristo di Dio"". 22 Egli allora ordinò loro severamente di non riferirlo a nessuno.

Mappa

Commento di un santo

Niente è più freddo del cristiano che non si cura della salvezza degli altri. Non puoi qui tirar fuori la povertà; infatti quella donnetta che mise le due monetine ti accuserà (Mc 12,48). Anche Pietro diceva: Non ho nè argento nè oro (At 3,6). Così Paolo era talmente povero da patire spesso la fame e mancare del cibo necessario. Non puoi mettere avanti la tua umile condizione; essi infatti erano di basse origini, nati da poveri. Non puoi addurre il pretesto dell'ignoranza; anche loro erano illetterati. Fossi schiavo o fuggiasco, potresti fare ciò che dipende da te. Così era la situazione di Onesimo di cui Paolo fa l'elogio . Non puoi obiettare che sei debole; così era anche Timoteo, che soffriva di frequenti infermità. Chiunque può essere utile al prossimo, se vuole compiere la sua parte. Non vedete gli alberi delle foreste, come sono rigogliosi, come sono belli, sviluppati, snelli e alti? Ma se avessimo un orto vorremmo avere melograni e olivi fecondi piuttosto che quelli sterili... Così sono coloro che vedono soltanto i propri interessi... Se il lievito mescolato alla farina non porterà tutto a fermentazione, è davvero lievito? E che dire di un profumo che non investa quanti si accostano? Lo si chiamerà ancora profumo? E non dire: ''Non posso indurre gli altri''; perchè, se sarai cristiano, questo non potrà non avvenire!... Infatti, come le cose che sono di eguale natura non sono in contraddizione tra loro, così quanto stiamo dicendo fa parte della natura stessa del cristiano... Non offendere Dio. Se dici che il sole non può splendere, gli fai torto; se dici che il cristiano non può far del bene, offendi Dio e lo rendi bugiardo è più facile che il sole non scaldi e non brilli, che un cristiano non sia utile al prossimo.

Autore

Crisostomo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-25°venerdi dell'anno Dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Qoe 3,1-11)}; (Lc 9,18-22)}; (sal 43,1-4)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia