Cronologia dei paragrafi

Discorso inaugurale. Le Beatitudini
Le maledizioni
L'amore dei nemici
Misericordia e beneficenza
Condizioni dello zelo
Necessità della pratica
Guarigione del servo di un centurione
Resurrezione del figlio della vedova di Naim
Domanda di Giovanni Battista e testimonianza che gli rende gesù
Giudizio di gesù sulla sua generazione
La peccatrice perdonata
Il seguito femminile di gesù
Parabola del seminatore
Perchè gesù parla in parabole
Spiegazione della parabola del seminatore
Come ricevere e trasmettere l'insegnamento di gesù
I veri parenti di gesù
L'indemoniato geraseno
Guarigione di un'emorroissa e resurrezione della figlia di Giairo
Missione dei dodici
Erode e gesù
Ritorno degli apostoli e moltiplicazione dei pani
Professione di fede di Pietro. Primo annunzio della passione
Condizioni per seguire gesù
L'avvento prossimo del regno
La trasfigurazione
L'epilettico indemoniato
Secondo annunzio della passione
Chi è il più grande?
Uso del nome di gesù
Cattiva accoglienza di un villaggio di Samaria
Esigenze della vocazione apostolica
Missione dei settantadue discepoli
Ciò di cui devono gioire gli apostoli
Il vangelo rivelato ai semplici. Il Padre e il Figlio
Il privilegio dei discepoli
Il grande comandamento
Parabola del buon Samaritano
Marta e Maria
Il Padre Nostro
L'amico importuno
Efficacia della preghiera
gesù e Beelzebul
Ritorno offensivo dello spirito immondo
La vera beatitudine
Il segno di Giona
Ancora la parabola della lucerna
Contro i farisei e i legusei
Parlare apertamente e senza timore
Non accumulate tesori
Abbandonarsi alla Provvidenza
Vendere i propri beni e fare l'elemosina
Tenersi pronti per il ritorno del padrone
gesù e la sua passione
gesù causa di dissenso
Saper interpretare i segni dei tempi
Inviti provvidenziali alla penitenza
Parabola del fico sterile
Guarigione della donna curva, in giorno di sabato
Parabola del granello di senapa
Parabola del lievito
La porta stretta, il rigetto dei Giudei infedeli e la chiamata dei pagani
Erode la volpe
Apostrofe a Gerusalemme
Guarigione di un idropico in giorno di sabato
Sulla scelta dei posti
Sulla scelta degli invitati
Sugli invitati che non accettano
Rinunciare a quanto si ha di caro
Rinunciare soprattutto ai propri beni
Non essere insipidi
Le tre parabole della misericordia
La pecora perduta
La dramma perduta
Il figlio perduto e il figlio fedele: il figlio prodigo
L'amministratore infedele
Il buon uso del denaro
Contro i farisei, amici del denaro
All'assalto del regno
Perennità della legge
Indissolubilità del matrimonio
Il ricco cattivo e il povero Lazzaro
Lo scandalo
Correzione fraterna
Potenza della fede
Servire con umiltà
I dieci lebbrosi
La venuta del regno di Dio
Il giorno del figlio dell'uomo
Il giudice iniquo e la vedova importuna
Il fariseo e il pubblicano
gesù e i bambini
Il notabile ricco
Il pericolo delle ricchezze
Ricompensa promessa alla rinuncia
Terzo annunzio della passione
Il cieco di Gerico
Zaccheo
Parabola delle mine
Ingresso messianico a Gerusalemme
gesù approva le acclamazioni dei suoi discepoli
Lamento su Gerusalemme
I venditori cacciati dal tempio
Insegnamento nel tempio
Obiezione dei Giudei sull'autorità di gesù
Parabola dei vignaioli omicidi
Il tribùto a Cesare
La resurrezione dei morti
Il Cristo, figlio e signore di Davide
Gli scribi giudicati da gesù
L'obolo della vedova
Discorso sulla rovina di Gerusalemme. Introduzione
I segni premonitori
L'assedio
La catastrofe e i tempi dei pagani
Le catastrofi cosmiche e la manifestazione gloriosa del figlio dell'uomo
Parabola del fico
Vegliare per non essere sorpresi
Gli ultimi giorni di gesù
Complotto contro gesù e tradimento di Giuda
Preparativi della cena pasquale
La cena pasquale
Istituzione dell'Eucaristia
Annunzio del tradimento di Giuda
Chi è il più grande?
Ricompensa promessa agli apostoli
Annunzio del ritorno e del rinnegamento di Pietro
L'ora del combattimento decisivo
Sul monte degli Ulivi
L'arresto di gesù
Rinnegamenti di Pietro
Gesù davanti a Pilato
Gesù davanti a erode
Gesù di nuovo davanti a pilato
via crucis
crocifissione
Morte di Gesu
sepoltura di Gesu
Risurrezione di Gesu, la tomba vuota
Risurrezione di Gesu, incredulita degli apostoli e pietro alla tomba
Risurrezione di Gesu, appare a emmaus dal Vangelo secondo Luca
Risurrezione di Gesu, appare agli apostoli
Risurrezione di Gesu, istruzione agli apostoli
ascensione di Gesu secondo luca
Primi oltraggi

Discorso inaugurale. Le Beatitudini (lc 6,2-23)

6:2 Alcuni farisei dissero: "Perchè fate in giorno di sabato quello che non è lecito?". 3 Gesù rispose loro: "Non avete letto quello che fece Davide, quando lui e i suoi compagni ebbero fame? 4 Come entrò nella casa di Dio, prese i pani dell'offerta, ne mangiò e ne diede ai suoi compagni, sebbene non sia lecito mangiarli se non ai soli sacerdoti?". 5 E diceva loro: "Il Figlio dell'uomo è signore del sabato". 6 Un altro sabato egli entrò nella sinagoga e si mise a insegnare. C'era là un uomo che aveva la mano destra paralizzata. 7 Gli scribi e i farisei lo osservavano per vedere se lo guariva in giorno di sabato, per trovare di che accusarlo. 8 Ma Gesù conosceva i loro pensieri e disse all'uomo che aveva la mano paralizzata: "àlzati e mettiti qui in mezzo!". Si alzò e si mise in mezzo. 9 Poi Gesù disse loro: "Domando a voi: in giorno di sabato, è lecito fare del bene o fare del male, salvare una vita o sopprimerla?". 10 E guardandoli tutti intorno, disse all'uomo: "Tendi la tua mano!". Egli lo fece e la sua mano fu guarita. 11 Ma essi, fuori di sè dalla collera, si misero a discutere tra loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù. 12 In quei giorni egli se ne andò sul monte a pregare e passò tutta la notte pregando Dio. 13 Quando fu giorno, chiamò a sè i suoi discepoli e ne scelse dodici, ai quali diede anche il nome di apostoli: 14 Simone, al quale diede anche il nome di Pietro; Andrea, suo fratello; Giacomo, Giovanni, Filippo, Bartolomeo, 15 Matteo, Tommaso; Giacomo, figlio di Alfeo; Simone, detto Zelota; 16 Giuda, figlio di Giacomo; e Giuda Iscariota, che divenne il traditore. 17 Disceso con loro, si fermò in un luogo pianeggiante. C'era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidone, 18 che erano venuti per ascoltarlo ed essere guariti dalle loro malattie; anche quelli che erano tormentati da spiriti impuri venivano guariti. 19 Tutta la folla cercava di toccarlo, perchè da lui usciva una forza che guariva tutti. 20 Ed egli, alzàti gli occhi verso i suoi discepoli, diceva: "Beati voi, poveri, perchè vostro è il regno di Dio. 21 Beati voi, che ora avete fame, perchè sarete saziati. Beati voi, che ora piangete, perchè riderete. 22 Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell'uomo. 23 Rallegratevi in quel giorno ed esultate perchè, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i profeti.

6:2 6:2 Ed alcuni de' Farisei disser loro: Perche' fate cio' che non e' lecito di fare nei giorni di sabato? 3 6:3 E Gesu', rispondendo, disse loro: Non avete voi pur letto cio' che fece Davide, quando ebbe fame, egli, e coloro ch'eran con lui? 4 6:4 Come egli entro' nella casa di Dio, e proese i pani di proesentazione, e ne mangio', e ne diede ancora a coloro ch'eran con lui. i quali pero' non e' lecito di mangiare, se non a' sacerdoti soli? 5 6:5 Poi disse loro: Il Fi-gliuol dell'uomo e' Signore eziandio del sabato. 6 6:6 OR avvenne, in un altro sabato, ch'egli entro' nella sinagoga, ed insegnava. e quivi era un uomo, la cui man destra era secca. 7 6:7 E i Farisei e gli Scribi l'osservavano, se lo guarirebbe nel sabato. per trovar di che accusarlo. 8 6:8 Ma egli conosceva i lor pensieri, e disse all'uomo che avea la man secca: Levati, e sta' in pie' ivi in mezzo. Ed egli, levatosi, stette in pie'. 9 6:9 Gesu' adunque disse loro: Io vi domando: Che? e' egli lecito di far bene o male, ne' sabati? di salvar una persona, o d'ucciderla? 10 6:10 E guardatili tutti d'intorno, disse a quell'uomo: Distendi la tua mano. Ed egli fece cosi'. E la sua mano fu resa sana come l'altra. 11 6:11 Ed essi furono ripieni di furore, e ragionavano fra loro, che cosa farebbero a Gesu'. 12 6:12 OR avvenne, in que' giorni, ch'egli usci' al monte, per orare, e passo' la notte in orazione a Dio. 13 6:13 E quando fu giorno, chiamo' a se' i suoi discepoli, e ne elesse dodici, i quali ancora nomino' Apostoli. 14 6:14 cioe': Simone, il quale ancora nomino' Pietro, ed Andrea, suo fratello. Giacomo, e Giovanni. Filippo, e Bartolomeo. 15 6:15 Matteo, e Toma. Giacomo di Alfeo, e Simone, chiamato Zelote. 16 6:16 Giuda, fratel di Giacomo, e Giuda Iscariot, il quale ancora fu traditore. 17 6:17 POI, sceso con loro, si fermo' in una pianura, con la moltitudine dei suoi discepoli, e con gran numero di popolo di tutta la Giudea, e di Gerusalemme, e della marina di Tiro, e di Sidon, i quali eran venuti per udirlo, e per esser guariti delle loro infermita'. 18 6:18 insieme con coloro ch'erano tormentati da spiriti immondi. e furon guariti. 19 6:19 E tutta la moltitudine cercava di toccarlo, per-ciocche' virtu' usciva di lui, e li sanava tutti. 20 6:20 Ed egli, alzati gli occhi verso i suoi discepoli, diceva: Beati voi, poveri, per-ciocche' il regno di Dio e' vostro. 21 6:21 Beati voi, che ora avete fame, perciocche' sarete saziati. Beati voi, che ora piangete, perciocche' voi riderete. 22 6:22 Voi sarete beati, quando gli uomini vi avranno odiati, e vi avranno scomunicati, e vituperati, ed avranno bandito il vostro nome, come malvagio, per cagion del Figliuol dell'uomo. 23 6:23 Rallegratevi, e saltate di letizia in quel giorno. perciocche', ecco, il vostro proemio e' grande nei cieli. poiche' il simigliante fecero i padri loro a' profeti.

6:2 6:2 Ed alcuni de' Farisei dissero: Perchè fate quel che non e' lecito nel giorno del sabato? 3 6:3 E Gesu', rispondendo, disse loro: Non avete letto neppure quel che fece Davide, quand'ebbe fame, egli e coloro ch'eran con lui? 4 6:4 Com'entro' nella casa di Dio, e proese i pani di proesentazione, e ne mangio' e ne diede anche a coloro che eran con lui, quantunque non sia lecito mangiarne se non ai soli sacerdoti? 5 6:5 E diceva loro: Il Fi-gliuol dell'uomo e' Signore del sabato. 6 6:6 Or avvenne in un altro sabato ch'egli entro' nella sinagoga, e si mise ad insegnare. E quivi era un uomo che avea la mano destra secca. 7 6:7 Or gli scribi e i Farisei l'osservavano per vedere se farebbe una guarigione in giorno di sabato, per trovar di che accusarlo. 8 6:8 Ma egli conosceva i loro pensieri, e disse all'uomo che avea la mano secca: Levati, e sta' su nel mezzo! Ed egli, alzatosi, stette su. 9 6:9 Poi Gesu' disse loro: Io domando a voi: e' lecito, in giorno di sabato, di far del bene o di far del male? di salvare una persona o di ucciderla? 10 6:10 E girato lo sguardo intorno su tutti loro, disse a quell'uomo: Stendi la mano! Egli fece cosi', e la sua mano torno' sana. 11 6:11 Ed essi furon ripieni di furore e discorreano fra loro di quel che potrebbero fare a Gesu'. 12 6:12 Or avvenne in que' giorni ch'egli se ne ando' sul monte a proegare, e passo' la notte in orazione a Dio. 13 6:13 E quando fu giorno, chiamo' a sè i suoi discepoli, e ne elesse dodici, ai quali dette anche il nome di apostoli: 14 6:14 Simone, che nomino' anche Pietro, e Andrea, fratello di lui, e Giacomo e Giovanni, e Filippo e Barto-lommeo, 15 6:15 e Matteo e Toma, e Giacomo d'Alfeo e Simone chiamato Zelota, 16 6:16 e Giuda di Giacomo, e Giuda Iscariot che divenne poi traditore. 17 6:17 E sceso con loro, si fermo' soproa un ripiano, insieme con gran folla de' suoi discepoli e gran quantita' di popolo da tutta la Giudea e da Gerusalemme e dalla marina di Tiro e di Sidone, 18 6:18 i quali eran venuti per udirlo e per esser guariti delle loro infermita'. 19 6:19 E quelli che eran tormentati da spiriti immondi, erano guariti. e tutta la moltitudine cercava di toccarlo, perchè usciva da lui una virtu' che sanava tutti. 20 6:20 Ed egli, alzati gli occhi verso i suoi discepoli, diceva: Beati voi che siete poveri, perchè il Regno di Dio e' vostro. 21 6:21 Beati voi che ora avete fame, perchè sarete saziati. Beati voi che ora piangete, perchè riderete. 22 6:22 Beati voi, quando gli uomini v'avranno odiati, e quando v'avranno sbanditi d'infra loro, e v'avranno vituperati ed avranno ripudiato il vostro nome come malvagio, per cagione del Figliuol dell'uomo. 23 6:23 Rallegratevi in quel giorno e saltate di letizia, perchè, ecco, il vostro proemio e' grande ne' cieli. poichè i padri loro facean lo stesso a' profeti.

6:2 6:1 Avvenne che in un giorno di sabato egli passava per i campi di grano. I suoi discepoli strappavano delle spighe e, sfregandole con le mani, mangiavano il grano. 3 6:2 E alcuni farisei dissero: 'Perchè fate ciò che non è lecito di sabato?'. 4 6:3 Gesù rispose loro: 'Non avete mai letto ciò che fece Davide, quand'ebbe fame, egli e coloro che erano con lui? 5 6:4 Come entrò nella casa di Dio, e proese i pani di proesentazione, ne mangiò e ne diede anche a quelli che erano con lui, benchè non sia lecito mangiarne se non ai soli sacerdoti?'. 6 6:5 E diceva loro: 'Il Figlio dell'uomo è signore del sabato'. 7 6:6 Un altro sabato egli entrò nella sinagoga e si mise a insegnare. C'era lò un uomo che aveva la mano destra paralizzata. 8 6:7 Gli scribi e i farisei lo osservavano per vedere se avrebbe fatto una guarigione di sabato, per trovare di che accusarlo. 9 6:8 Ma egli conosceva i loro pensieri e disse all'uomo che aveva la mano paralizzata: 'Alzati, e mettiti in mezzo!'. Ed egli, alzatosi, stette in piedi. 10 6:9 Poi Gesù disse loro: 'Io domando a voi: è lecito, di sabato, far del bene o far del male? Salvare una persona o ucciderla?'. 11 6:10 E, girato lo sguardo intorno su tutti loro, disse a quell'uomo: 'Stendi la mano!'. Egli lo fece, e la sua mano fu guarita. 12 6:11 Ed essi furono pieni di furore e discutevano tra di loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù. 13 6:12 In quei giorni egli andò sul monte a proegare, e passò la notte proegando Dio. 14 6:13 Quando fu giorno, chiamò a sè i suoi discepoli e ne scelse dodici, ai quali diede anche il nome di apostoli: 15 6:14 Simone, che chiamò anche Pietro, e suo fratello Andrea. Giacomo e Giovanni. Filippo e Bartolomeo. 16 6:15 Matteo e Tommaso. Giacomo, figlio d'Alfeo, e Simone, chiamato Zelota. 17 6:16 Giuda, figlio di Giacomo, e Giuda Iscariota, che divenne traditore. 18 6:17 Sceso con loro, si fermò in un luogo pianeggiante, dove si trovava una gran folla di suoi discepoli e un gran numero di persone di tutta la Giudea, di Gerusalemme e della costa di Tiro e di Sidone, 19 6:18 i quali erano venuti per udirlo e per essere guariti dalle loro malattie. 20 6:19 Quelli che erano tormentati da spiriti immondi erano guariti. e tutta la folla cercava di toccarlo, perchè da lui usciva un potere che guariva tutti. 21 6:20 Egli, alzati gli occhi verso i suoi discepoli, diceva: 'Beati voi che siete poveri, perchè il regno di Dio è vostro. 22 6:21 Beati voi che ora avete fame, perchè sarete saziati. Beati voi che ora piangete, perchè riderete. 23 6:22 Beati voi, quando gli uomini vi odieranno, e quando vi scacceranno da loro, e vi insulteranno e metteranno al bando il vostro nome come malvagio, a motivo del Figlio dell'uomo.

6:2 6:1 Or avvenne in un giorno di sabato, dopo il grande sabato, che egli camminava attraverso i campi di grano, ed i suoi discepoli coglievano delle spighe e le mangiavano, sfregandole con le mani. 3 6:2 E alcuni dei farisei dissero loro: ’Perchè fate ciò che non è lecito fare nei giorni di sabato?'. 4 6:3 Ma Gesù, rispondendo, disse loro: ’Non avete voi letto ciò che fece Davide e coloro che erano con lui quando ebbe fame? 5 6:4 Come egli entrò nella casa di Dio, proese i pani della proesentazione, e ne mangiò e ne diede anche a quelli che erano con lui, sebbene non fosse lecito mangiarne se non ai soli sacerdoti?'. 6 6:5 Poi disse loro: ’Il Figlio dell’uomo è signore anche del sabato'. 7 6:6 Or avvenne in un altro sabato che egli entrò nella sinagoga e insegnava. or là c’era un uomo la cui mano destra era secca. 8 6:7 E i farisei e gli scribi lo stavano osservando se lo avesse guarito di sabato, per poi accusarlo. 9 6:8 Ma egli conosceva i loro pensieri e disse all’uomo dalla mano secca: ’Alzati e mettiti qui nel mezzo'. Ed egli si alzò in piedi. 10 6:9 Quindi Gesù disse loro: ’Io vi domando: è lecito, nei giorni di sabato, fare del bene o del male, salvare una persona o ucciderla?'. 11 6:10 E, volgendo lo sguardo intorno su tutti loro, disse a quell’uomo: ’Stendi la tua mano!'. Ed egli lo fece, e la sua mano fu resa sana come l’altra. 12 6:11 Ma essi furono pieni di rabbia e discutevano fra loro che cosa potessero fare a Gesù. 13 6:12 Or avvenne in quei giorni che egli se ne andò sul monte a proegare, e passò la notte in proeghiera a Dio. 14 6:13 E quando fu giorno, chiamò a sè i suoi discepoli, e ne scelse dodici ai quali diede anche il nome di apostoli: 15 6:14 Simone, che soproannominò Pietro, e Andrea suo fratello, Giacomo e Giovanni, Filippo e Bartolomeo, 16 6:15 Matteo e Tommaso, Giacomo d’Alfeo e Simone, chiamato Zelota, 17 6:16 Giuda, fratello di Giacomo e Giuda Iscariota, che fu anche il traditore. 18 6:17 Poi, sceso con loro, si fermò in un luogo pianeggiante, con la folla dei suoi discepoli e con un gran numero di popolo da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidone, che erano venuti per udirlo e per essere guariti dalle loro malattie. 19 6:18 e anche quelli che erano tormentati da spiriti immondi erano guariti. 20 6:19 E tutta la folla cercava di toccarlo, perchè da lui usciva una potenza che guariva tutti. 21 6:20 Quindi egli, alzati gli occhi verso i suoi discepoli, diceva: ’Beati voi, poveri, perchè vostro è il regno di Dio. 22 6:21 Beati voi, che ora avete fame, perchè sarete saziati. Beati voi, che ora piangete, perchè riderete. 23 6:22 Beati voi, quando gli uomini vi odieranno, vi scomunicheranno e vitupereranno, e bandiranno il vostro nome come malvagio, a causa del Figlio dell’uomo.

6:2 Un giorno di sabato passava attraverso campi di grano e i suoi discepoli coglievano e mangiavano le spighe, sfregandole con le mani. 3 Alcuni farisei dissero: ""Perchè fate ciò che non è permesso di sabato?"". 4 Gesù rispose: ""Allora non avete mai letto ciò che fece Davide, quando ebbe fame lui e i suoi compagni? 5 Come entrò nella casa di Dio, prese i pani dell'offerta, ne mangiò e ne diede ai suoi compagni, sebbene non fosse lecito mangiarli se non ai soli sacerdoti?"". 6 E diceva loro: ""Il Figlio dell'uomo è signore del sabato"". 7 Un altro sabato egli entrò nella sinagoga e si mise a insegnare. Ora c'era là un uomo, che aveva la mano destra inaridita. 8 Gli scribi e i farisei lo osservavano per vedere se lo guariva di sabato, allo scopo di trovare un capo di accusa contro di lui. 9 Ma Gesù era a conoscenza dei loro pensieri e disse all'uomo che aveva la mano inaridita: ""Alzati e mettiti nel mezzo!"". L'uomo, alzatosi, si mise nel punto indicato. 10 Poi Gesù disse loro: ""Domando a voi: è lecito in giorno di sabato fare del bene o fare del male, salvare una vita o perderla?"". 11 E volgendo tutt'intorno lo sguardo su di loro, disse all'uomo: ""Stendi la mano!"". Egli lo fece e la mano guarì. 12 Ma essi furono pieni di rabbia e discutevano fra di loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù. 13 In quei giorni Gesù se ne andò sulla montagna a pregare e passò la notte in orazione. 14 Quando fu giorno, chiamò a sè i suoi discepoli e ne scelse dodici, ai quali diede il nome di apostoli: 15 Simone, che chiamò anche Pietro, Andrea suo fratello, Giacomo, Giovanni, Filippo, Bartolomeo, 16 Matteo, Tommaso, Giacomo d'Alfeo, Simone soprannominato Zelota, 17 Giuda di Giacomo e Giuda Iscariota, che fu il traditore. 18 Disceso con loro, si fermò in un luogo pianeggiante. C'era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidone, 19 che erano venuti per ascoltarlo ed esser guariti dalle loro malattie; anche quelli che erano tormentati da spiriti immondi, venivano guariti. 20 Tutta la folla cercava di toccarlo, perchè da lui usciva una forza che sanava tutti. 21 Alzati gli occhi verso i suoi discepoli, Gesù diceva: ""Beati voi poveri, perchè vostro è il regno di Dio. 22 Beati voi che ora avete fame, perchè sarete saziati. Beati voi che ora piangete, perchè riderete. 23 Beati voi quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e v'insulteranno e respingeranno il vostro nome come scellerato, a causa del Figlio dell'uomo.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-23°martedi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Lc 6,12-19)}; (Lc 6,12-19)}; (Col 2,6-15)}; (sal 145,1-2.145,8-11)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:
S Simone e Giuda dove si leggono i seguenti passi: (Ef 2,19-22); (Lc 6,12-19);

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale