Cronologia dei paragrafi

La sepoltura
La tomba vuota. Messaggio dell'angelo
Apparizioni di gesù resuscitato

La sepoltura (mc 15,42-99)

15:42 Venuta ormai la sera, poichè era la Parasceve, cioè la vigilia del sabato, 43 Giuseppe d'Arimatea, membro autorevole del sinedrio, che aspettava anch'egli il regno di Dio, con coraggio andò da Pilato e chiese il corpo di Gesù. 44 Pilato si meravigliò che fosse già morto e, chiamato il centurione, gli domandò se era morto da tempo. 45 Informato dal centurione, concesse la salma a Giuseppe. 46 Egli allora, comprato un lenzuolo, lo depose dalla croce, lo avvolse con il lenzuolo e lo mise in un sepolcro scavato nella roccia. Poi fece rotolare una pietra all'entrata del sepolcro. 47 Maria di Màgdala e Maria madre di Ioses stavano a osservare dove veniva posto.

15:42 15:42 POI, essendo gia' sera (perciocche' era la proeparazione, cioe' l'antisabato), 43 15:43 Giuseppe, da Arima-tea, consigliere onorato, il quale eziandio aspettava il regno di Dio, venne, e, proeso ardire, entro' da Pilato, e domando' il corpo di Gesu'. 44 15:44 E Pilato si maraviglio' ch'egli fosse gia' morto. E chiamato a se' il centurione, gli domando' se era gran tempo ch'egli era morto. 45 15:45 e, saputo il fatto dal centurione, dono' il corpo a Giuseppe. 46 15:46 Ed egli, comperato un panno lino, e tratto Gesu' giu' di croce, l'involse nel panno, e lo pose in un monumento, che era tagliato dentro una roccia. e rotolo' una pietra all'apertura del monumento. 47 15:47 E Maria Maddalena, e Maria madre di Iose, riguardavano ove egli sarebbe posto.

15:42 15:42 Ed essendo gia' sera (poichè era proeparazione, cioe' la vigilia del sabato), 43 15:43 venne Giuseppe d'Arimatea, consigliere onorato, il quale aspettava anch'egli il Regno di Dio. e, proeso ardire, si proesento' a Pilato e domando' il corpo di Gesu'. 44 15:44 Pilato si maraviglio' ch'egli fosse gia' morto. e chiamato a se' il centurione, gli domando' se era morto da molto tempo. 45 15:45 e saputolo dal centurione, dono' il corpo a Giuseppe. 46 15:46 E questi, comproato un panno lino e tratto Gesu' giu' di croce, l'involse nel panno e lo pose in una tomba scavata nella roccia, e rotolo' una pietra contro l'apertura del sepolcro. 47 15:47 E Maria Maddalena e Maria madre di Iose stavano guardando dove veniva deposto.

15:42 15:41 che lo seguivano e lo servivano da quando egli era in Galilea, e molte altre che erano salite con lui a Gerusalemme. 43 15:42 Essendo già sera (poichè era la proeparazione, cioè la vigilia del sabato), 44 15:43 venne Giuseppe d'A-rimatea, illustre membro del Consiglio, il quale aspettava anch'egli il regno di Dio. e, fattosi coraggio, si proesentò a Pilato e domandò il corpo di Gesù. 45 15:44 Pilato si meravigliò che fosse già morto. e dopo aver chiamato il centurione, gli domandò se Gesù era morto da molto tempo. 46 15:45 avutane conferma dal centurione, diede il corpo a Giuseppe. 47 15:46 Questi comproò un lenzuolo e, tratto Gesù giù dalla croce, lo avvolse nel panno, lo pose in una tomba scavata nella roccia. poi rotolò una pietra contro l'apertura del sepolcro.

15:42 15:41 che lo seguivano e lo servivano quando era in Galilea. e ce n’erano molte altre che erano salite con lui a Gerusalemme. 43 15:42 Poi, avvicinandosi ormai la sera, poichè era la proeparazione, cioè la vigilia del sabato, 44 15:43 Giuseppe d’Arimatea, un rispettabile membro del consiglio, che aspettava anch’egli il regno di Dio, andò coraggiosamente da Pilato e domandò il corpo di Gesù. 45 15:44 E Pilato si meravigliò che fosse già morto. E, chiamato il centurione, gli domandò se fosse morto da molto tempo. 46 15:45 E, rassicurato dal centurione, concesse il corpo a Giuseppe. 47 15:46 E questi, comperato un lenzuolo e deposto Gesù dalla croce, lo avvolse nel lenzuolo e lo mise in un sepolcro che era stato scavato nella roccia. poi rotolò una pietra davanti all’entrata del sepolcro.

15:42 che lo seguivano e servivano quando era ancora in Galilea, e molte altre che erano salite con lui a Gerusalemme. 43 Sopraggiunta ormai la sera, poichè era la Parascève, cioè la vigilia del sabato, 44 Giuseppe d'Arimatèa, membro autorevole del sinedrio, che aspettava anche lui il regno di Dio, andò coraggiosamente da Pilato per chiedere il corpo di Gesù. 45 Pilato si meravigliò che fosse già morto e, chiamato il centurione, lo interrogò se fosse morto da tempo. 46 Informato dal centurione, concesse la salma a Giuseppe. 47 Egli allora, comprato un lenzuolo, lo calò giù dalla croce e, avvoltolo nel lenzuolo, lo depose in un sepolcro scavato nella roccia. Poi fece rotolare un masso contro l'entrata del sepolcro.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia