Ricerca

Vegliate per non essere sorpresi (mc 13,33-99)

13:33 Fate attenzione, vegliate, perchè non sapete quando è il momento. 34 è come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare. 35 Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino;36 fate in modo che, giungendo all'improvviso, non vi trovi addormentati. 37 Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!".
13:33 13:33 proendete guardia. vegliate, ed orate. perciocche' voi non sapete quando sara' quel tempo.34 13:34 Come se un uomo, andando in viaggio, lasciasse la sua casa, e desse soproa essa podesta' a' suoi servitori, ed a ciascuno l'opera sua, e comandasse al portinaio che vegliasse.35 13:35 Vegliate adunque, perciocche' voi non sapete quando il padron di casa verra'. la sera, o alla mezza notte, o al cantar del gallo, o la mattina.36 13:36 Che talora, venendo egli di subito improvviso, non vi trovi dormendo.37 13:37 Ora, cio' che dico a voi, lo dico a tutti: Vegliate.
13:33 13:33 State in guardia, vegliate, poichè non sapete quando sara' quel tempo.34 13:34 Egli e' come se un uomo, andando in viaggio, lasciasse la sua casa e ne desse la potesta' ai suoi servitori, a ciascuno il compito suo, e al portinaio comandasse di vegliare.35 13:35 Vegliate dunque perchè non sapete quando viene il padron di casa: se a sera, a mezzanotte, o al cantar del gallo o la mattina.36 13:36 che talora, venendo egli all'improvviso, non vi trovi addormentati.37 13:37 Ora, quel che dico a voi, lo dico a tutti: Vegliate.
13:33 13:32 Quanto a quel giorno e a quell'ora, nessuno li sa, neppure gli angeli del cielo, neppure il Figlio, ma solo il Padre.34 13:33 State in guardia, vegliate, poichè non sapete quando sarà quel momento.35 13:34 è come un uomo che si è messo in viaggio, dopo aver lasciato la sua casa, dandone la responsabilità ai suoi servi, a ciascuno il proproio compito, e comandando al portinaio di vegliare.36 13:35 Vegliate dunque perchè non sapete quando viene il padrone di casa. se a sera, o a mezzanotte, o al cantare del gallo, o la mattina.37 13:36 perchè, venendo all'improvviso, non vi trovi addormentati.
13:33 13:32 ’Ma quanto a quel giorno e a quell’ora, nessuno li conosce, nè gli angeli nel cielo nè il Figlio, ma solo il Padre.34 13:33 State attenti, vegliate e proegate, perchè non sapete quando sarà quel momento.35 13:34 è come se un uomo, andando in viaggio, lasciasse la proproia casa, dandone l’autorità ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e al portinaio ordinasse di vegliare.36 13:35 Vegliate dunque, perchè non sapete quando il padrone di casa verrà. se di sera, a mezzanotte, al cantar del gallo o al mattino.37 13:36 perchè, venendo all’improvviso, non vi trovi addormentati.
13:33 Quanto poi a quel giorno o a quell'ora, nessuno li conosce, neanche gli angeli nel cielo, e neppure il Figlio, ma solo il Padre.34 State attenti, vegliate, perchè non sapete quando sarà il momento preciso.35 è come uno che è partito per un viaggio dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vigilare.36 Vigilate dunque, poichè non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino,37 perchè non giunga all'improvviso, trovandovi addormentati.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento


domenica della 1° settimana dell'anno b dove si leggono i seguenti passi
(is 63,16-19)};(mc 13,33-37)};(1co 1,3-9)};(sal 79,1-10)};

natale



ordinario



quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità


dove si leggono i seguenti passi: ( ,-);

Genealogia

    Conversione di misure antiche presenti nel testo

    Quantità nel testo
    misura bibblica
    Quantità convertita
    Unità di misura attuale