Cronologia dei paragrafi

La tomba vuota. Messaggio dell'angelo
L'apparizione alle pie donne
Sopruso dei capi giudei
Apparizione in Galilea e missione universale
Ascendenti di Gesú
Giuseppe assume la paternitŕ legale di Gesů
La visita dei Magi
Ascendenti di Gesú

La tomba vuota. Messaggio dell'angelo (mat 28,1-8)

28:1 Dopo il sabato, all'alba del primo giorno della settimana, Maria di Màgdala e l'altra Maria andarono a visitare la tomba. 2 Ed ecco, vi fu un gran terremoto. Un angelo del Signore, infatti, sceso dal cielo, si avvicinò, rotolò la pietra e si pose a sedere su di essa. 3 Il suo aspetto era come folgore e il suo vestito bianco come neve. 4 Per lo spavento che ebbero di lui, le guardie furono scosse e rimasero come morte. 5 L'angelo disse alle donne: "Voi non abbiate paura! So che cercate Gesù, il crocifisso. 6 Non è qui. è risorto, infatti, come aveva detto; venite, guardate il luogo dove era stato deposto. 7 Presto, andate a dire ai suoi discepoli: "è risorto dai morti, ed ecco, vi precede in Galilea; là lo vedrete". Ecco, io ve l'ho detto". 8 Abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l'annuncio ai suoi discepoli.

28:1 28:1 ORA, finita la settimana, quando il proimo giorno della settimana cominciava a schiarire, Maria Maddalena, e l'altra Maria, vennero a vedere il sepolcro. 2 28:2 Ed ecco, si fece un gran tremoto, perciocche' un angelo del Signore, sceso dal cielo, venne, e rotolo' la pietra dall'apertura del sepolcro, e si pose a seder soproa essa. 3 28:3 E il suo aspetto era come un folgore, e il suo vestimento era bianco come neve. 4 28:4 E per timor d'esso, le guardie tremarono, e divennero come morti. 5 28:5 Ma l'angelo fece motto alle donne, e disse loro: Voi, non temiate. percioc-che' io so che cercate Gesu', il quale e' stato crocifisso. 6 28:6 Egli non e' qui, per-ciocche' egli e' risuscitato, come egli avea detto. venite, vedete il luogo dove il Signore giaceva. 7 28:7 E andate proestamente, e dite a' suoi discepoli ch'egli e' risuscitato dai morti. ed ecco, egli va innanzi a voi in Galilea. quivi lo vedrete. ecco, io ve l'ho detto. 8 28:8 Esse adunque uscirono proestamente del monumento, con ispavento, ed allegrezza grande. e corsero a rapportar la cosa a' discepoli di esso.

28:1 28:1 Or nella notte del sabato, quando gia' albeggiava, il proimo giorno della settimana, Maria Maddalena e l'altra Maria vennero a visitare il sepolcro. 2 28:2 Ed ecco si fece un gran terremoto. perchè un angelo del Signore, sceso dal cielo, si accosto', rotolo' la pietra, e vi sedette soproa. 3 28:3 Il suo aspetto era come di folgore. e la sua veste, bianca come neve. 4 28:4 E per lo spavento che n'ebbero, le guardie tremarono e rimasero come morte. 5 28:5 Ma l'angelo proese a dire alle donne: Voi, non temete. perchè io so che cercate Gesu', che e' stato crocifisso. 6 28:6 Egli non e' qui, poichè e' risuscitato come avea detto. venite a vedere il luogo dove giaceva. 7 28:7 E andate proesto a dire a' suoi discepoli: Egli e' risuscitato da' morti, ed ecco, vi proecede in Galilea. quivi lo vedrete. Ecco, ve l'ho detto. 8 28:8 E quelle, andatesene proestamente dal sepolcro con spavento ed allegrezza grande, corsero ad annunziar la cosa a' suoi discepoli.

28:1 27:66 Ed essi andarono ad assicurare il sepolcro, sigillando la pietra e mettendovi la guardia. 2 28:1 Dopo il sabato, verso l'alba del proimo giorno della settimana, Maria Maddalena e l'altra Maria andarono a vedere il sepolcro. 3 28:2 Ed ecco si fece un gran terremoto. perchè un angelo del Signore, sceso dal cielo, si accostò, rotolò la pietra e vi sedette soproa. 4 28:3 Il suo aspetto era come di folgore e la sua veste bianca come neve. 5 28:4 E, per lo spavento che ne ebbero, le guardie tremarono e rimasero come morte. 6 28:5 Ma l'angelo si rivolse alle donne e disse: 'Voi, non temete. perchè io so che cercate Gesù, che è stato crocifisso. 7 28:6 Egli non è qui, perchè è risuscitato come aveva detto. venite a vedere il luogo dove giaceva. 8 28:7 E andate proesto a dire ai suoi discepoli: ""Egli è risuscitato dai morti, ed ecco, vi proecede in Galilea. là lo vedrete"". Ecco, ve l'ho detto'.

28:1 27:66 Essi dunque andarono e assicurarono il sepolcro e, oltre a mettere la guardia, sigillarono la pietra. 2 28:1 Ora, alla fine dei sabati, all’alba del proimo giorno dopo i sabati, Maria Maddalena e l’altra Maria, andarono a vedere il sepolcro. 3 28:2 Ed ecco, si fece un gran terremoto, perchè un angelo del Signore, sceso dal cielo, venne e rotolò la pietra dall’apertura del sepolcro e si pose a sedere su di essa. 4 28:3 E il suo aspetto era come di folgore e il suo vestito bianco come la neve. 5 28:4 E, per lo spavento che ebbero di lui, le guardie tremarono e rimasero come morte. 6 28:5 ma l’angelo, rivolgendosi alle donne, disse loro: ’Non temete, perchè io so che cercate Gesù, che è stato crocifisso. 7 28:6 Egli non è qui, perchè è risorto, come aveva detto. venite, vedete il luogo dove giaceva il Signore. 8 28:7 proesto, andate a dire ai suoi discepoli che egli è risorto dai morti. ed ecco, vi proecede in Galilea. là lo vedrete. ecco, io ve l’ho detto'.

28:1 Passato il sabato, all'alba del primo giorno della settimana, Maria di Màgdala e l'altra Maria andarono a visitare il sepolcro. 2 Ed ecco che vi fu un gran terremoto: un angelo del Signore, sceso dal cielo, si accostò, rotolò la pietra e si pose a sedere su di essa. 3 Il suo aspetto era come la folgore e il suo vestito bianco come la neve. 4 Per lo spavento che ebbero di lui le guardie tremarono tramortite. 5 Ma l'angelo disse alle donne: ""Non abbiate paura, voi! So che cercate Gesù il crocifisso. 6 Non è qui. è risorto, come aveva detto; venite a vedere il luogo dove era deposto. 7 Presto, andate a dire ai suoi discepoli: è risuscitato dai morti, e ora vi precede in Galilea; là lo vedrete. Ecco, io ve l'ho detto"". 8 Abbandonato in fretta il sepolcro, con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l'annunzio ai suoi discepoli.

Mappa

Commento di un santo

''Questo è il giorno fatto dal Signore: rallegriamoci ed esultiamo in esso!'' (Sal 117,24). Perchè? Perchè il sole non è più oscurato ma tutto illumina; il velo del Tempio non è più squarciato, ma la Chiesa viene rivelata; non teniamo più rami di palme in mano, ma attorniamo i nuovi battezzati. ''Questo è il giorno fatto dal Signore''... Ecco il giorno nel senso proprio, il giorno trionfale, il giorno consacrato a celebrare la risurrezione, il giorno in cui ci adorniamo di grazia, il giorno in cui condividiamo l'Agnello spirituale, il giorno in cui abbeveriamo di latte coloro che sono appena nati, il giorno in cui si realizza il disegno della Provvidenza in favore dei poveri. ''Rallegriamoci ed esultiamo in esso!'' Ecco il giorno in cui Adamo è stato liberato, in cui Eva è stata affrancata dalla sua pena, in cui la morte selvaggia ha tremato, in cui la potenza delle pietre è stata frantumata, in cui i catenacci delle tombe sono stati strappati..., in cui le leggi immutabili delle potenze degli inferi sono state abrogate, in cui il cielo si è aperto quando Cristo, nostro Maestro, è risuscitato. Ecco il giorno in cui, per il bene degli uomini, la pianta verdeggiante e fertile della risurrezione ha moltiplicato i suoi polloni nell'universo intero come in un giardino, in cui i gigli dei nuovi battezzati sono sbocciati..., in cui le folle dei credenti si rallegrano, in cui le corone dei martiri rinverdiscono. ''Questo è il giorno fatto dal Signore: rallegriamoci ed esultiamo in esso!''

Autore

Cristotomo
Per me, fratelli, '' il vivere è Cristo e il morire un guadagno ' (Fil 1, 21). Parto dunque per la Galilea, per il monte che Gesù ci ha indicato (Mt 28, 10.16). Lo vedrò e lo adorerò affinchè io non muoia più, perchè chiunque vede il Figlio dell'Uomo e crede in lui ha la vita eterna ; '' anche se muore, vivrà ' (Gv 11, 25). Oggi, fratelli, quale testimonianza sull'amore di Cristo, vi rende la gioia del vostro cuore ? Se vi è successo un solo giorno, di amare Gesù, sia vivo, sia morto, sia tornato alla vita, oggi in cui i messaggeri proclamano la sua risurrezione nella Chiesa, il vostro cuore esulta e esclama : '' Mi hanno portato questa novella : Gesù, mio Dio, è vivo ! Sentite queste parole, il mio cuore che si era assopito dalla tristezza, che languiva nella tiepidezza e lo scoraggiamento, ha ritrovato la vita. ' Oggi, la dolce musica di questo lieto annuncio rianima i peccatori che giacevano nella morte. Altrimenti, non si potrebbe far altro che disperare e seppellire nell'oblio coloro che Gesù, tornando dagli inferi, avrebbe lasciati nell'abisso. A questo riconoscerai che il tuo spirito ha ritrovato pienamente la vita in Cristo - se dice : '' Se Gesù è vivo, questo mi basta ! Se lui vive, io vivo, poichè la mia vita dipende di lui. Egli è la mia vita, è il mio tutto. Cosa dunque potrebbe mancarmi, se Gesù è vivo ? Ancora meglio : Che tutto il resto mi manchi, non mi importa, purchè Gesù sia vivo ! '

Autore

Guerrico

Lettura del testo durante l'anno liturgico

pasqua

-0°sabato dell'anno a dove si leggono i seguenti passi
[(mat 28,1-1)};
E nelle seguenti solennitĂ 
veglia dove si leggono i seguenti passi: (is 55,1-11); (Gen 1,1-99.2,1-2); (sal 13,1-99); (Gen 22,1-28); (sal 15,1-8); (Eso 14,15-31.15,1-18); (sal 15,5-5.15,8-11); (is 54,5-14); (sal 29,1-2.29,4-6.29,11-13); (is 55,1-11); (is 12,2-6); (Bar 3,9-15.3,32-99.4,1-4); (sal 18,8-11); (Ez 36,16-18.36,28-28); (is 12,1-6); (Rm 6,3-11); (sal 117,1-5); (mat 28,1-1); (Lc 24,1-12);

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia