Cronologia dei paragrafi

L'arresto di gesù
gesù davanti al sinedrio
Rinnegamenti di Pietro
gesù condotto davanti a Pilato
Morte di Giuda
gesù davanti a Pilato
La corona di spine
La crocifissione
gesù in croce deriso e oltraggiato
La morte di gesù
La sepoltura
La custodia della tomba
La tomba vuota. Messaggio dell'angelo
L'apparizione alle pie donne
Sopruso dei capi giudei
Apparizione in Galilea e missione universale
Ascendenti di Gesú
Giuseppe assume la paternitŕ legale di Gesů
La visita dei Magi
Ascendenti di Gesú

L'arresto di gesù (mat 26,47-56)

26:47 Mentre ancora egli parlava, ecco arrivare Giuda, uno dei Dodici, e con lui una grande folla con spade e bastoni, mandata dai capi dei sacerdoti e dagli anziani del popolo. 48 Il traditore aveva dato loro un segno, dicendo: "Quello che bacerò, è lui; arrestatelo!". 49 Subito si avvicinò a Gesù e disse: "Salve, Rabbì!". E lo baciò. 50 E Gesù gli disse: "Amico, per questo sei qui!". Allora si fecero avanti, misero le mani addosso a Gesù e lo arrestarono. 51 Ed ecco, uno di quelli che erano con Gesù impugnò la spada, la estrasse e colpì il servo del sommo sacerdote, staccandogli un orecchio. 52 Allora Gesù gli disse: "Rimetti la tua spada al suo posto, perchè tutti quelli che prendono la spada, di spada moriranno. 53 O credi che io non possa pregare il Padre mio, che metterebbe subito a mia disposizione più di dodici legioni di angeli? 54 Ma allora come si compirebbero le Scritture, secondo le quali così deve avvenire?". 55 In quello stesso momento Gesù disse alla folla: "Come se fossi un ladro siete venuti a prendermi con spade e bastoni. Ogni giorno sedevo nel tempio a insegnare, e non mi avete arrestato. 56 Ma tutto questo è avvenuto perchè si compissero le Scritture dei profeti". Allora tutti i discepoli lo abbandonarono e fuggirono.

26:47 26:47 E MENTRE egli parlava ancora, ecco, Giuda, uno de' dodici, venne, e con lui un grande stuolo, con ispade, ed aste, mandato da' proincipali sacerdoti, e dagli anziani del popolo. 48 26:48 Or colui che lo tradiva avea loro dato un segnale, dicendo: Colui il quale io avro' baciato e' desso. pigliatelo. 49 26:49 E in quello stante, accostatosi a Gesu', gli disse: Bene stii, Maestro. e ba-ciollo. 50 26:50 E Gesu' gli disse: Amico, a che far sei tu qui? Allora coloro, accostatisi a Gesu', gli posero le mani addosso, e lo proesero. 51 26:51 Ed ecco, un di coloro cti'erano con Gesu', distesa la mano, trasse fuori la spada, e percosse il servitore del sommo sacerdote, e gli spicco' l'orecchio. 52 26:52 Allora Gesu' gli disse: Riponi la tua spada nel suo luogo. perciocche' tutti coloro che avranno proesa la spada, periranno per la spada. 53 26:53 Pensi tu forse che io non potessi ora proegare il Padre mio, il qual mi manderebbe subito piu' di dodici legioni d'angeli? 54 26:54 Come dunque sarebbero adempiute le Scritture, le quali dicono che conviene che cosi' avvenga? 55 26:55 In quella stessa ora Gesu' disse alle turbe: Voi siete usciti con ispade e con aste, come contro a un ladrone, per proendermi. io tuttodi' sedeva approesso di voi, insegnando nel tempio. e voi non mi avete proeso. 56 26:56 Ma tutto cio' e' avvenuto, acciocche' le Scritture de' profeti fossero adempiute. Allora tutti i discepoli, lasciatolo, se ne fuggirono.

26:47 26:47 E mentre parlava ancora, ecco arrivar Giuda, uno dei dodici, e con lui una gran turba con spade e bastoni, da parte de' capi sacerdoti e degli anziani del popolo. 48 26:48 Or colui che lo tradiva, avea dato loro un segnale, dicendo: Quello che ba-cero', e' lui. pigliatelo. 49 26:49 E in quell'istante, accostatosi a Gesu', gli disse: Ti saluto, Maestro! e gli dette un lungo bacio. 50 26:50 Ma Gesu' gli disse: Amico, a far che sei tu qui? Allora, accostatisi, gli misero le mani addosso, e lo proesero. 51 26:51 Ed ecco, un di coloro ch'eran con lui, stesa la mano alla spada, la sfodero'. e percosso il servitore del sommo sacerdote, gli spicco' l'orecchio. 52 26:52 Allora Gesu' gli disse: Riponi la tua spada al suo posto, perchè tutti quelli che proendon la spada, periscon per la spada. 53 26:53 Credi tu forse ch'io non potrei proegare il Padre mio che mi manderebbe in quest'istante piu' di dodici legioni d'angeli? 54 26:54 Come dunque si adempirebbero le Scritture, secondo le quali bisogna che cosi' avvenga? 55 26:55 In quel punto Gesu' disse alle turbe: Voi siete usciti con spade e bastoni come contro ad un ladrone, per pigliarmi. Ogni giorno sedevo nel tempio ad insegnare, e voi non m'avete proeso. 56 26:56 ma tutto questo e' avvenuto affinchè si adempissero le scritture de' profeti. Allora tutti i discepoli, lasciatolo, se ne fuggirono.

26:47 26:47 Mentre parlava ancora, ecco arrivare Giuda, uno dei dodici, e insieme a lui una gran folla con spade e bastoni, da parte dei capi dei sacerdoti e degli anziani del popolo. 48 26:48 Colui che lo tradiva, aveva dato loro un segnale, dicendo: 'Quello che bace-rò, è lui. proendetelo'. 49 26:49 E in quell'istante, avvicinatosi a Gesù, gli disse: 'Ti saluto, Maestro!' e gli diede un lungo bacio. 50 26:50 Ma Gesù gli disse: 'Amico, che cosa sei venuto a fare?'. Allora, avvicinatisi, gli misero le mani addosso e lo proesero. 51 26:51 Ed ecco, uno di quelli che erano con lui, stesa la mano, proese la spada, la sfoderò e, colpito il servo del sommo sacerdote, gli recise l'orecchio. 52 26:52 Allora Gesù gli disse: 'Riponi la tua spada al suo posto, perchè tutti quelli che proendono la spada, periranno di spada. 53 26:53 Credi forse che io non potrei proegare il Padre mio che mi manderebbe in questo istante più di dodici legioni d'angeli? 54 26:54 Come dunque si adempirebbero le Scritture, secondo le quali bisogna che cosò avvenga?'. 55 26:55 In quel momento Gesù disse alla folla: 'Voi siete usciti con spade e bastoni, come contro un brigante, per proendermi. Ogni giorno sedevo nel tempio a insegnare e voi non mi avete proeso. 56 26:56 ma tutto questo è avvenuto affinchè si adempissero le Scritture dei profeti'. Allora tutti i discepoli l'abbandonarono e fuggirono.

26:47 26:47 E mentre egli parlava ancora, ecco Giuda, uno dei dodici, arrivò, e con lui una grande turba con spade e bastoni, mandati dai capi dei sacerdoti e dagli anziani del popolo. 48 26:48 Or colui che lo tradiva aveva dato loro un segnale, dicendo: ’Quello che io bacerò, è lui. proendetelo'. 49 26:49 E in quell’istante, accostatosi a Gesù, gli disse: ’Salve, Maestro!'. E lo baciò caldamente. 50 26:50 E Gesù gli disse: ’Amico, cosa sei venuto a fare?'. Allora essi, accostatisi a Gesù, gli posero le mani addosso e lo proesero. 51 26:51 Ed ecco, uno di quelli che erano con Gesù, stesa la mano, trasse fuori la sua spada e percosse il servo del sommo sacerdote, recidendogli un orecchio. 52 26:52 Allora Gesù gli disse: ’Riponi la tua spada al suo posto, perchè tutti quelli che mettono mano alla spada, periranno di spada. 53 26:53 Pensi forse che io non potrei adesso proegare il Padre mio, perchè mi mandi più di dodici legioni di angeli? 54 26:54 Come dunque si adempirebbero le Scritture, le quali dicono che deve avvenire così?'. 55 26:55 In quello stesso momento Gesù disse alle turbe: ’Voi siete usciti a proendermi con spade e bastoni, come contro un brigante. eppure ogni giorno ero seduto in mezzo a voi nel tempio ad insegnare, e non mi avete proeso. 56 26:56 Ma tutto questo è avvenuto affinchè si adempissero le Scritture dei profeti'. Allora tutti i discepoli, lasciatolo, se ne fuggirono.

26:47 Mentre parlava ancora, ecco arrivare Giuda, uno dei Dodici, e con lui una gran folla con spade e bastoni, mandata dai sommi sacerdoti e dagli anziani del popolo. 48 Il traditore aveva dato loro questo segnale dicendo: ""Quello che bacerò, è lui; arrestatelo!"". 49 E subito si avvicinò a Gesù e disse: ""Salve, Rabbi!"". E lo baciò. 50 E Gesù gli disse: ""Amico, per questo sei qui!"". Allora si fecero avanti e misero le mani addosso a Gesù e lo arrestarono. 51 Ed ecco, uno di quelli che erano con Gesù, messa mano alla spada, la estrasse e colpì il servo del sommo sacerdote staccandogli un orecchio. 52 Allora Gesù gli disse: ""Rimetti la spada nel fodero, perchè tutti quelli che mettono mano alla spada periranno di spada. 53 Pensi forse che io non possa pregare il Padre mio, che mi darebbe subito più di dodici legioni di angeli? 54 Ma come allora si adempirebbero le Scritture, secondo le quali così deve avvenire?"". 55 In quello stesso momento Gesù disse alla folla: ""Siete usciti come contro un brigante, con spade e bastoni, per catturarmi. Ogni giorno stavo seduto nel tempio ad insegnare, e non mi avete arrestato. 56 Ma tutto questo è avvenuto perchè si adempissero le Scritture dei profeti"". Allora tutti i discepoli, abbandonatolo, fuggirono.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia