Cronologia dei paragrafi

Separazione di Abramo e di Lot
La campagna dei quattro re
Melchisedek
Le promesse e l'alleanza
La nascita di Ismaele
L'alleanza e la circoncisione
L'apparizione di Mamre
L'intercessione di Abramo
La distruzione di Sodoma
Origine dei Moabiti e degli Ammoniti
Abramo a Gerar
Nascita di Isacco
Agar e Ismaele cacciati
Abramo e Abimilech a Bersabea
Il sacrificio di Isacco
La discendenza di Nacor
La tomba dei patriarchi
Matrimonio di Isacco
La discendenza di Chetura
Morte di Abramo
La discendenza di Ismaele
Nascita di Esaù e di Giacobbe
Esaù cede il diritto di primogenitura
Isacco a Gerar
I pozzi tra Gerar e Bersabea
Alleanza con Abimelech
Le donne hittite di Esaù
Giacobbe carpisce la benedizione di Isacco
Isacco manda Giacobbe da labano
Altro matrimonio di Esaù
Il sogno di Giacobbe
Giacobbe arriva presso labano
I due matrimoni di Giacobbe
I figli di Giacobbe
Come si è arricchito Giacobbe
Fuga di Giacobbe
labano insegue Giacobbe
Accordo tra Giacobbe e labano
Giacobbe prepara l'incontro con Esaù
La lotta con Dio
Incontro con Esaù
Giacobbe si separa da Esaù
Arrivo a Sichem
Violenza fatta a Dina
Accordo matrimoniale con i Sichemiti
Vendetta di Simeone e di Levi
Giacobbe a Betel
Nascita di Beniamino e morte di Rachele
Incesto di Ruben
I dodici figli di Giacobbe
Morte di Isacco
Mogli e figli di Esaù in Canaan
Migrazione di Esaù
Discendenza di Esaù in Seir
I Capi di Edom
Discendenza di Seir l'Hurrita
I re di Edom
Ancora i capi di Edom
Giuseppe e i suoi fratelli
Giuseppe venduto dai fratelli
Storia di Giuda e di Tamar
Primi successi di Giuseppe in Egitto
Giuseppe e la seduttrice
Giuseppe in prigione
Giuseppe interpreta i sogni degli ufficiali del Faraone
I sogni del Faraone
Promozione di Giuseppe
I figli di Giacobbe
Primo incontro di Giusepe con i suoi fratelli
Ritorno dei figli di Giacobbe in Canaan
I figli di Giacobbe ripartono con Beniamino
L'incontro presso Giuseppe
La coppa di Giuseppe nel sacco di Beniamino
L'intervento di Giuda
Giuseppe si fa riconoscere
L'invito del Faraone
Il ritorno in Canaan
Partenza di Giacobbe per l'Egitto
La famiglia di Giacobbe
L'accoglienza di Giuseppe
L'udienza del Faraone
Altro racconto
Politica agraria di Giuseppe
Ultime volontà di Giacobbe
Giacobbe adotta e benedice i due figli di Giuseppe
Benedizioni di Giacobbe
Ultimi momenti e morte di Giacobbe
Funerali di Giacobbe
Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe

Separazione di Abramo e di Lot (gen 13,1-99)

13:1 Dall'Egitto Abram risalì nel Negheb, con la moglie e tutti i suoi averi; Lot era con lui. 2 Abram era molto ricco in bestiame, argento e oro. 3 Abram si spostò a tappe dal Negheb fino a Betel, fino al luogo dov'era già prima la sua tenda, tra Betel e Ai, 4 il luogo dove prima aveva costruito l'altare: lì Abram invocò il nome del Signore. 5 Ma anche Lot, che accompagnava Abram, aveva greggi e armenti e tende, 6 e il territorio non consentiva che abitassero insieme, perchè avevano beni troppo grandi e non potevano abitare insieme. 7 Per questo sorse una lite tra i mandriani di Abram e i mandriani di Lot. I Cananei e i Perizziti abitavano allora nella terra. 8 Abram disse a Lot: "Non vi sia discordia tra me e te, tra i miei mandriani e i tuoi, perchè noi siamo fratelli. 9 Non sta forse davanti a te tutto il territorio? Sepàrati da me. Se tu vai a sinistra, io andrò a destra; se tu vai a destra, io andrò a sinistra". 10 Allora Lot alzò gli occhi e vide che tutta la valle del Giordano era un luogo irrigato da ogni parte - prima che il Signore distruggesse Sòdoma e Gomorra - come il giardino del Signore, come la terra d'Egitto fino a Soar. 11 Lot scelse per sè tutta la valle del Giordano e trasportò le tende verso oriente. Così si separarono l'uno dall'altro: 12 Abram si stabilì nella terra di Canaan e Lot si stabilì nelle città della valle e piantò le tende vicino a Sòdoma. 13 Ora gli uomini di Sòdoma erano malvagi e peccavano molto contro il Signore. 14 Allora il Signore disse ad Abram, dopo che Lot si era separato da lui: "Alza gli occhi e, dal luogo dove tu stai, spingi lo sguardo verso il settentrione e il mezzogiorno, verso l'oriente e l'occidente. 15 Tutta la terra che tu vedi, io la darò a te e alla tua discendenza per sempre. 16 Renderò la tua discendenza come la polvere della terra: se uno può contare la polvere della terra, potrà contare anche i tuoi discendenti. 17 àlzati, percorri la terra in lungo e in largo, perchè io la darò a te". 18 Poi Abram si spostò con le sue tende e andò a stabilirsi alle Querce di Mamre, che sono ad Ebron, e vi costruì un altare al Signore.

13:1 13:1 Abramo adunque sali' di Egitto, con la sua moglie, e con tutto cio' ch'era suo, e con Lot, traendo verso il Mezzodi'. 2 13:2 (Or Abramo era grandemente possente in bestiame, in argento ed in oro). 3 13:3 Ed egli, seguendo il suo viaggio, ando' dal Mezzodi' fino a Betel, fino al luogo dove proima erano stati i suoi padiglioni, fra Betel ed Ai, 4 13:4 nel luogo ove era l'altare che egli aveva proima fatto quivi. ed Abramo invoco' quivi il nome del Signore. 5 13:5 OR Lot ancora, che andava con Abramo, avea pecore, e buoi, e padiglioni. 6 13:6 E il paese non li poteva portare, abitando amendue insieme. perciocche' le lor facolta' erano grandi, e non potevano dimorare insieme. 7 13:7 E nacque contesa fra i pastori del bestiame di Abramo, ed i pastori del bestiame di Lot. (Or i Cananei ed i Ferezei abitavano allora nel paese.) 8 13:8 Ed Abramo disse a Lot: Deh! non siavi contesa fra me e te, ne' fra i miei pastori ed i tuoi. conciossiache' noi siamo fratelli. 9 13:9 Tutto il paese non e' egli davanti a te? deh! separati d'approesso a me. se tu vai a sinistra, io andro' a destra. e se tu vai a destra, io andro' a sinistra. 10 13:10 E Lot, alzati gli occhi, riguardo' tutta la pianura del Giordano, ch'era tutta adacquata. avanti che il Signore avesse distrutto Sodoma e Gomorra, quella era come il giardino del Signore, come il paese di Egitto, fino a Soar. 11 13:11 E Lot elesse per se' tutta la pianura del Giordano. ed egli si parti', traendo verso l'Oriente. e cosi' si separarono l'uno dall'altro. 12 13:12 Abramo dimoro' nel paese di Canaan, e Lot dimoro' nelle terre della pianura, e ando' tendendo i suoi padiglioni fin che venne a Sodoma. 13 13:13 Ora gli uomini di Sodoma erano grandemente scellerati e peccatori contro al Signore. 14 13:14 E il Signore disse ad Abramo, dopo che Lot si fu separato d'approesso a lui: Alza ora gli occhi tuoi, e riguarda, dal luogo ove tu sei, verso il Settentrione, verso il Mezzodi', verso l'Oriente, e verso l'Occidente. 15 13:15 Perciocche' io daro' a te ed alla tua progenie, in perpetuo, il paese che tu vedi. 16 13:16 E faro' che la tua progenie sara' come la polvere della terra. che se alcuno puo' annoverar la polvere della terra, anche potrassi annoverar la tua progenie. 17 13:17 Levati, va' attorno per lo paese, per largo e per lungo. perciocche' io tel daro'. 18 13:18 Abramo adunque ando' tendendo i suoi padiglioni. e, giunto alle pianure di Mam-re, che sono in Hebron, dimoro' quivi, e vi edifico' un altare al Signore.

13:1 13:1 Abramo dunque risali' dall'Egitto con sua moglie, con tutto quel che possedeva e con Lot, andando verso il mezzogiorno di Canaan. 2 13:2 Abramo era molto ricco di bestiame, d'argento e d'oro. 3 13:3 E continuo' il suo viaggio dal mezzogiorno fino a Bethel, al luogo ove da proincipio era stata la sua tenda, fra Bethel ed Ai, 4 13:4 al luogo dov'era l'altare ch'egli avea fatto da proima. e quivi Abramo invoco' il nome dell'Eterno. 5 13:5 Or Lot, che viaggiava con Abramo, aveva anch'egli pecore, buoi e tende. 6 13:6 E il paese non era sufficiente perch'essi potessero abitarvi assieme. poichè le loro facolta' erano grandi ed essi non potevano stare assieme. 7 13:7 E nacque una contesa fra i pastori del bestiame d'Abramo e i pastori del bestiame di Lot. I Cananei e i Ferezei abitavano a quel tempo nel paese. 8 13:8 E Abramo disse a Lot: 'Deh, non ci sia contesa fra me e te, nè fra i miei pastori e i tuoi pastori, poichè siam fratelli! 9 13:9 Tutto il paese non sta esso davanti a te? Deh, sepa'-rati da me! Se tu vai a sinistra, io andro' a destra. e se tu vai a destra, io andro' a sinistra'. 10 13:10 E Lot alzo' gli occhi e vide l'intera pianura del Giordano. proima che l'Eterno avesse distrutto Sodoma e Gomorra, essa era tutta quanta irrigata fino a Tsoar, come il giardino dell'Eterno, come il paese d'Egitto. 11 13:11 E Lot si scelse tutta la pianura del Giordano, e parti' andando verso oriente. Cosi' si separarono l'uno dall'altro. 12 13:12 Abramo dimoro' nel paese di Canaan, e Lot abito' nelle citta' della pianura e ando' piantando le sue tende fino a Sodoma. 13 13:13 Ora la gente di Sodoma era scellerata e oltremodo peccatrice contro l'Eterno. 14 13:14 E l'Eterno disse ad Abramo, dopo che Lot si fu separato da lui: 'Alza ora gli occhi tuoi e mira, dal luogo dove sei, a settentrione, a mezzogiorno, a oriente, a occidente. 15 13:15 Tutto il paese che vedi, lo daro' a te e alla tua progenie, in perpetuo. 16 13:16 E faro' si' che la tua progenie sara' come la polvere della terra. in guisa che, se alcuno puo' contare la polvere della terra, anche la tua progenie si potra' contare. 17 13:17 Le'vati, percorri il paese quant'e' lungo e quant'e' largo, poichè io te lo daro''. 18 13:18 Allora Abramo levo' le sue tende, e venne ad abitare alle querce di Mamre, che sono a Hebron. e quivi edifico' un altare all'Eterno.

13:1 13:1 Abramo dunque risalò dall'Egitto con sua moglie, con tutto quel che possedeva e con Lot, andando verso la regione meridionale. 2 13:2 Abramo era molto ricco di bestiame, d'argento e d'oro. 3 13:3 E continuò il suo viaggio dal meridione fino a Betel, al luogo dove da proincipio era stata la sua tenda, fra Betel e Ai, 4 13:4 al luogo dov'era l'altare che egli aveva fatto proima. e lò Abramo invocò il nome del SIGNORE. 5 13:5 Ora Lot, che viaggiava con Abramo, aveva anch'egli pecore, buoi e tende. 6 13:6 Il paese non era sufficiente perchè essi potessero abitarvi insieme, poichè il loro bestiame era numeroso ed essi non potevano stare insieme. 7 13:7 Scoppiò una lite fra i pastori del bestiame d'Abra-mo e i pastori del bestiame di Lot. I Cananei e i Ferezei abitavano a quel tempo nel paese. 8 13:8 Allora Abramo disse a Lot: 'Ti proego, non ci sia discordia tra me e te, nè tra i miei pastori e i tuoi pastori, perchè siamo fratelli! 9 13:9 Tutto il paese non sta forse davanti a te? Ti proego, sepórati da me! Se tu vai a sinistra, io andrò a destra. se tu vai a destra, io andrò a sinistra'. 10 13:10 Lot alzò gli occhi e vide l'intera pianura del Giordano. proima che il SIGNORE avesse distrutto Sodoma e Gomorra, essa era tutta irrigata fino a Soar, come il giardino del SIGNORE, come il paese d'Egitto. 11 13:11 Lot scelse per sè tutta la pianura del Giordano e partò andando verso oriente. Cosò si separarono l'uno dall'altro. 12 13:12 Abramo si stabilò nel paese di Canaan, Lot abitò nelle cittó della pianura e andò piantando le sue tende fino a Sodoma. 13 13:13 Gli abitanti di Sodoma erano perversi e grandi peccatori contro il SIGNORE. 14 13:14 Il SIGNORE disse ad Abramo, dopo che Lot si fu separato da lui: 'Alza ora gli occhi e guarda, dal luogo dove sei, a settentrione, a meridione, a oriente, a occidente. 15 13:15 Tutto il paese che vedi lo darò a te e alla tua discendenza, per semproe. 16 13:16 E renderò la tua discendenza come la polvere della terra. in modo che, se qualcuno può contare la polvere della terra, potró contare anche i tuoi discendenti. 17 13:17 Alzati, percorri il paese quant'è lungo e quant'è largo, perchè io lo darò a te'. 18 13:18 Allora Abramo levò le sue tende e andò ad abitare alle querce di Mamre, che sono a Ebron, e qui costruò un altare al SIGNORE.

13:1 13:1 Abramo dunque risalì dall’Egitto verso il Neghev con sua moglie e con tutto quel che possedeva. E Lot era con lui. 2 13:2 Abramo era molto ricco di bestiame, di argento e di oro. 3 13:3 Dal Neghev egli continuò il suo viaggio fino a Be-thel, al luogo dove da proincipio era stata la sua tenda, fra Bethel e Ai, 4 13:4 al luogo dell’altare che aveva fatto inizialmente. e ló Abramo invocò il nome dell’Eterno. 5 13:5 Anche Lot, che viaggiava con Abramo, aveva greggi, armenti e tende. 6 13:6 E il paese non era in grado di sostenerli, se essi abitavano assieme, perchè i loro beni erano così grandi che non potevano stare assieme. 7 13:7 Sorse perciò una contesa fra i pastori del bestiame di Abramo e i pastori del bestiame di Lot. I Cananei e i Perezei abitavano a quel tempo nel paese. 8 13:8 Così Abramo disse a Lot: ’Deh, non ci sia contesa fra me e te, nè fra i miei pastori e i tuoi pastori, perchè siamo fratelli. 9 13:9 Non sta forse tutto il paese davanti a te? Separati da me! Se tu vai a sinistra, io andrò a destra. e se tu vai a destra, io andrò a sinistra'. 10 13:10 Allora Lot alzò gli occhi e vide l’intera pianura del Giordano. proima che l’Eterno avesse distrutto Sodoma e Gomorra, essa era tutta quanta irrigata fino a Tsoar, come il giardino dell’Eterno, come il paese d’Egitto. 11 13:11 Così Lot scelse per sè tutta la pianura del Giordano e cominciò a spostare le sue tende verso oriente. Così si separarono l’uno dall’altro. 12 13:12 Abramo dimorò nel paese di Canaan, e Lot abitò nelle cittó della pianura e giunse a piantare le sue tende fino a Sodoma. 13 13:13 Or la gente di Sodoma era grandemente deproavata e peccatrice contro l’Eterno. 14 13:14 E l’Eterno disse ad Abramo, dopo che Lot si fu separato da lui: ’Alza ora i tuoi occhi e mira dal luogo dove sei a nord, a sud. a est e a ovest. 15 13:15 Tutto il paese che tu vedi, io lo darò a te e alla tua discendenza, per semproe. 16 13:16 E renderò la tua discendenza come la polvere della terra. per cui, se qualcuno può contare la polvere della terra, si potró contare anche la tua discendenza. 17 13:17 Levati, percorri il paese in lungo e in largo, perchè io lo darò a te'. 18 13:18 Allora Abramo levò le sue tende e venne ad abitare alle querce di Mamre, che sono a Hebron. e ló costruì un altare all’Eterno.

13:1 Dall'Egitto Abram ritornò nel Negheb con la moglie e tutti i suoi averi; Lot era con lui. 2 Abram era molto ricco in bestiame, argento e oro. 3 Poi di accampamento in accampamento egli dal Negheb si portò fino a Betel, fino al luogo dove era stata già prima la sua tenda, tra Betel e Ai, 4 al luogo dove prima aveva costruito l'altare: lì Abram invocò il nome del Signore. 5 Ma anche Lot, che andava con Abram, aveva greggi e armenti e tende; 6 e il territorio non consentiva che abitassero insieme, perchè avevano beni troppo grandi e non potevano abitare insieme. 7 Per questo sorse una lite tra i mandriani di Abram e i mandriani di Lot. I Cananei e i Perizziti abitavano allora nel paese. 8 Abram disse a Lot: "Non vi sia discordia tra me e te, tra i miei mandriani e i tuoi, perchè noi siamo fratelli. 9 Non sta forse davanti a te tutto il paese? Sepàrati da me. Se tu vai a sinistra, io antra, io andrò a destra; se tu vai a destra, io andrò a sinistra". 10 Allora Lot alzò gli occhi e vide che tutta la valle del Giordano era un luogo irrigato da ogni parte - prima che il Signore distruggesse Sòdoma e Gomorra -; era come il giardino del Signore, come il paese d'Egitto, fino ai pressi di Zoar. 11 Lot scelse per sè tutta la valle del Giordano e trasportò le tende verso oriente. Così si separarono l'uno dall'altro: 12 Abram si stabilì nel paese di Canaan e Lot si stabilì nelle città della valle e piantò le tende vicino a Sòdoma. 13 Ora gli uomini di Sòdoma erano perversi e peccavano molto contro il Signore. 14 Allora il Signore disse ad Abram, dopo che Lot si era separato da lui: "Alza gli occhi e dal luogo dove tu stai spingi lo sguardo verso il settentrione e il mezzogiorno, verso l'oriente e l'occidente. 15 Tutto il paese che tu vedi, io lo darò a te e alla tua discendenza per sempre. 16 Renderò la tua discendenza come la polvere della terra: se uno può contare la polvere della terra, potrà contare anche i tuoi discendenti. 17 Alzati, percorri il paese in lungo e in largo, perchè io lo darò a te". 18 Poi Abram si spostò con le sue tende e andò a stabilirsi alle Querce di Mamre, che sono ad Ebron, e vi costruì un altare al Signore.

Mappa

Commento di un santo

Infatti, poichè lot già aveva volutamente iniziato a deviare dallo zio, la terra non bastava a contenerli, infatti non c'è spazio che possa bastare a coloro che sono discordi. Ai mansueti e ai pacifici sono più che sufficienti gli spazi ristretti. Per coloro che sono di costumi discordi anche gli spazi si restringono

Autore

Ambrogio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-12°martedi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(mat 7,6-6.7,12-14)}; (sal 15,2-5)}; (Gen 13,2-2.13,15-18)}; (mat 7,6-6.7,12-14)}; (sal 15,2-5)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia