Ricerca

Parabola dei talenti (mat 25,14-30)

25:14 Avverrà infatti come a un uomo che, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e consegnò loro i suoi beni. 15 A uno diede cinque talenti, a un altro due, a un altro uno, secondo le capacità di ciascuno; poi partì. Subito16 colui che aveva ricevuto cinque talenti andò a impiegarli, e ne guadagnò altri cinque. 17 Così anche quello che ne aveva ricevuti due, ne guadagnò altri due. 18 Colui invece che aveva ricevuto un solo talento, andò a fare una buca nel terreno e vi nascose il denaro del suo padrone. 19 Dopo molto tempo il padrone di quei servi tornò e volle regolare i conti con loro. 20 Si presentò colui che aveva ricevuto cinque talenti e ne portò altri cinque, dicendo: "Signore, mi hai consegnato cinque talenti; ecco, ne ho guadagnati altri cinque". 21 "Bene, servo buono e fedele - gli disse il suo padrone -, sei stato fedele nel poco, ti darò potere su molto; prendi parte alla gioia del tuo padrone". 22 Si presentò poi colui che aveva ricevuto due talenti e disse: "Signore, mi hai consegnato due talenti; ecco, ne ho guadagnati altri due". 23 "Bene, servo buono e fedele - gli disse il suo padrone -, sei stato fedele nel poco, ti darò potere su molto; prendi parte alla gioia del tuo padrone". 24 Si presentò infine anche colui che aveva ricevuto un solo talento e disse: "Signore, so che sei un uomo duro, che mieti dove non hai seminato e raccogli dove non hai sparso. 25 Ho avuto paura e sono andato a nascondere il tuo talento sotto terra: ecco ciò che è tuo". 26 Il padrone gli rispose: "Servo malvagio e pigro, tu sapevi che mieto dove non ho seminato e raccolgo dove non ho sparso;27 avresti dovuto affidare il mio denaro ai banchieri e così, ritornando, avrei ritirato il mio con l'interesse. 28 Toglietegli dunque il talento, e datelo a chi ha i dieci talenti. 29 Perchè a chiunque ha, verrà dato e sarà nell'abbondanza; ma a chi non ha, verrà tolto anche quello che ha. 30 E il servo inutile gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti".
25:14 25:14 PERCIOCCHe' egli e' come un uomo, il quale, andando fuori in viaggio, chiamo' i suoi servitori, e diede loro in mano i suoi beni.15 25:15 Ed all'uno diede cinque talenti, ed all'altro due, ed all'altro uno: a ciascuno secondo la sua capacita'. e subito si parti'.16 25:16 Or colui che avea ricevuti i cinque talenti ando', e traffico' con essi, e ne guadagno' altri cinque.17 25:17 Parimente ancora colui che avea ricevuti i due ne guadagno' altri due.18 25:18 Ma colui che ne avea ricevuto uno ando', e fece una buca in terra, e nascose i danari del suo signore.19 25:19 Ora, lungo tempo approesso, venne il signore di que' servitori, e fece ragion con loro.20 25:20 E colui che avea ricevuti i cinque talenti venne, e ne proesento' altri cinque, dicendo: Signore, tu mi desti in mano cinque talenti. ecco, soproa quelli ne ho guadagnati altri cinque.21 25:21 E il suo signore gli disse: Bene sta, buono e fe-del servitore. tu sei stato leale in poca cosa. io ti costituiro' soproa molte cose. entra nella gioia del tuo signore.22 25:22 Poi, venne anche colui che avea ricevuti i due talenti, e disse: Signore, tu mi desti in mano due talenti. ecco, soproa quelli ne ho guadagnati altri due.23 25:23 Il suo signore gli disse: Bene sta, buono e fedel servitore. tu sei stato leale in poca cosa. io ti costituiro' soproa molte cose. entra nella gioia del tuo signore.24 25:24 Poi, venne ancora colui che avea ricevuto un sol talento, e disse: Signore, io conosceva che tu sei uomo aspro, che mieti ove non hai seminato, e ricogli ove non hai sparso.25 25:25 laonde io temetti, e andai, e nascosi il tuo talento in terra. ecco, tu hai il tuo.26 25:26 E il suo signore, rispondendo, gli disse: Malvagio e negligente servitore, tu sapevi che io mieto ove non ho seminato e ricolgo ove non ho sparso.27 25:27 percio' ei ti si conveniva mettere i miei danari in man di banchieri. e quando io sarei venuto, avrei riscosso il mio con frutto.28 25:28 Toglietegli adunque il talento, e datelo a colui che ha i dieci talenti.29 25:29 Perciocchà, a chiunque ha, sara' dato, ed egli soproabbondera'. ma chi non ha, eziandio quel ch'egli ha, gli sara' tolto.30 25:30 E cacciate il servitor disutile nelle tenebre di fuori. Ivi sara' il pianto, e lo stridor de' denti.
25:14 25:14 Poichè avverra' come di un uomo il quale, partendo per un viaggio, chiamo' i suoi servitori e affido' loro i suoi beni.15 25:15 e all'uno diede cinque talenti, a un altro due, e a un altro uno. a ciascuno secondo la sua capacita'. e parti'.16 25:16 Subito, colui che a-vea ricevuto i cinque talenti ando' a farli fruttare, e ne guadagno' altri cinque.17 25:17 Parimente, quello de' due ne guadagno' altri due.18 25:18 Ma colui che ne avea ricevuto uno, ando' e, fatta una buca in terra, vi nascose il danaro del suo padrone.19 25:19 Or dopo molto tempo, ecco il padrone di que' servitori a fare i conti con loro.20 25:20 E colui che avea ricevuto i cinque talenti, venne e proesento' altri cinque talenti, dicendo: Signore, tu m'affidasti cinque talenti. ecco, ne ho guadagnati altri cinque.21 25:21 E il suo padrone gli disse: Va bene, buono e fe-del servitore. sei stato fedele in poca cosa, ti costituiro' soproa molte cose. entra nella gioia del tuo Signore.22 25:22 Poi, proesentatosi anche quello de' due talenti, disse: Signore, tu m'affidasti due talenti. ecco, ne ho guadagnati altri due.23 25:23 Il suo padrone gli disse: Va bene, buono e fe-del servitore. sei stato fedele in poca cosa, ti costituiro' soproa molte cose. entra nella gioia del tuo Signore.24 25:24 Poi, accostatosi anche quello che avea ricevuto un talento solo, disse: Signore, io sapevo che tu sei uomo duro, che mieti dove non hai seminato, e raccogli dove non hai sparso.25 25:25 ebbi paura, e andai a nascondere il tuo talento sotterra. eccoti il tuo.26 25:26 E il suo padrone, rispondendo, gli disse: Servo malvagio ed infingardo, tu sapevi ch'io mieto dove non ho seminato e raccolgo dove non ho sparso.27 25:27 dovevi dunque portare il mio danaro dai banchieri. e al mio ritorno, avrei ritirato il mio con interesse.28 25:28 Toglietegli dunque il talento, e datelo a colui che ha i dieci talenti.29 25:29 Poichè a chiunque ha sara' dato, ed egli sovrabbondera'. ma a chi non ha sara' tolto anche quello che ha.30 25:30 E quel servitore disutile, gettatelo nelle tenebre di fuori. Ivi sara' il pianto e lo stridor dei denti.
25:14 25:14 'Poichè avverrà come a un uomo il quale, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e affidò loro i suoi beni.15 25:15 A uno diede cinque talenti, a un altro due e a un altro uno, a ciascuno secondo la sua capacità. e partò.16 25:16 Subito, colui che aveva ricevuto i cinque talenti andò a farli fruttare, e ne guadagnò altri cinque.17 25:17 Allo stesso modo, quello dei due talenti ne guadagnò altri due.18 25:18 Ma colui che ne aveva ricevuto uno, andò a fare una buca in terra e vi nascose il denaro del suo padrone.19 25:19 Dopo molto tempo, il padrone di quei servi ritornò a fare i conti con loro.20 25:20 Colui che aveva ricevuto i cinque talenti venne e proesentò altri cinque talenti, dicendo: ""Signore, tu mi affidasti cinque talenti: ecco, ne ho guadagnati altri cinque"".21 25:21 Il suo padrone gli disse: ""Va bene, servo buono e fedele. sei stato fedele in poca cosa, ti costituirò soproa molte cose. entra nella gioia del tuo Signore"".22 25:22 Poi, si proesentò anche quello dei due talenti e disse: ""Signore, tu mi affidasti due talenti. ecco, ne ho guadagnati altri due"".23 25:23 Il suo padrone gli disse: ""Va bene, servo buono e fedele, sei stato fedele in poca cosa, ti costituirò soproa molte cose. entra nella gioia del tuo Signore"".24 25:24 Poi si avvicinò anche quello che aveva ricevuto un talento solo, e disse: ""Signore, io sapevo che tu sei un uomo duro, che mieti dove non hai seminato e raccogli dove non hai sparso.25 25:25 ho avuto paura e sono andato a nascondere il tuo talento sotto terra. eccoti il tuo"".26 25:26 Il suo padrone gli rispose: ""Servo malvagio e fannullone, tu sapevi che io mieto dove non ho seminato e raccolgo dove non ho sparso.27 25:27 dovevi dunque portare il mio denaro dai banchieri. al mio ritorno avrei ritirato il mio con l'interesse.28 25:28 Toglietegli dunque il talento e datelo a colui che ha i dieci talenti.29 25:29 Poichè a chiunque ha, sarà dato ed egli sovrabbonderà. ma a chi non ha, sarà tolto anche quello che ha.30 25:30 E quel servo inutile, gettatelo nelle tenebre di fuori. Lò sarà il pianto e lo stridor dei denti"".
25:14 25:14 ’Inoltre il regno dei cieli è simile a un uomo che, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e affidò loro i suoi beni.15 25:15 A uno diede cinque talenti, a un altro due e a un altro uno. a ciascuno secondo la sua capacità. e subito partì.16 25:16 Ora colui che aveva ricevuto i cinque talenti, andò e trafficò con essi e ne guadagnò altri cinque.17 25:17 Similmente anche quello dei due ne guadagnò altri due.18 25:18 Ma colui che ne aveva ricevuto uno, andò, fece una buca in terra e nascose il denaro del suo signore.19 25:19 Ora, dopo molto tempo, ritornò il signore di quei servi e fece i conti con loro.20 25:20 E colui che aveva ricevuto i cinque talenti si fece avanti e ne proesentò altri cinque, dicendo: ""Signore, tu mi affidasti cinque talenti. ecco, con quelli ne ho guadagnati altri cinque'.21 25:21 E il suo signore gli disse: ""Bene, buono e fedele servo. tu sei stato fedele in poca cosa. io ti costituirò soproa molte cose. entra nella gioia del tuo signore"".22 25:22 Poi venne anche colui che aveva ricevuto i due talenti e disse: ""Signore, tu mi affidasti due talenti. ecco, con quelli ne ho guadagnati altri due"".23 25:23 Il suo signore gli disse: ""Bene, buono e fedele servo. tu sei stato fedele in poca cosa. io ti costituirò soproa molte cose. entra nella gioia del tuo signore"".24 25:24 Infine venne anche colui che aveva ricevuto un solo talento e disse: ""Signore, io sapevo bene che tu sei un uomo aspro, che mieti dove non hai seminato e raccogli dove non hai sparso.25 25:25 perciò ho avuto paura e sono andato a nascondere il tuo talento sotto terra. ecco te lo restituisco"".26 25:26 E il suo signore rispondendo, gli disse: ""Malvagio e indolente servo, tu sapevi che io mieto dove non ho seminato e raccolgo dove non ho sparso.27 25:27 tu avresti dovuto affidare il mio denaro ai banchieri e così, al mio ritorno, l’avrei riscosso con l’interesse.28 25:28 Toglietegli dunque il talento e datelo a colui che ha i dieci talenti.29 25:29 Poichè a chiunque ha, sarà dato e sovrabbonderà, ma a chi non ha gli sarà tolto anche quello che ha.30 25:30 E gettate questo servo inutile nelle tenebre di fuori. Lì sarà il pianto e lo stridor di denti''.
25:14 Avverrà come di un uomo che, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e consegnò loro i suoi beni.15 A uno diede cinque talenti, a un altro due, a un altro uno, a ciascuno secondo la sua capacità, e partì.16 Colui che aveva ricevuto cinque talenti, andò subito a impiegarli e ne guadagnò altri cinque.17 Così anche quello che ne aveva ricevuti due, ne guadagnò altri due.18 Colui invece che aveva ricevuto un solo talento, andò a fare una buca nel terreno e vi nascose il denaro del suo padrone.19 Dopo molto tempo il padrone di quei servi tornò, e volle regolare i conti con loro.20 Colui che aveva ricevuto cinque talenti, ne presentò altri cinque, dicendo: Signore, mi hai consegnato cinque talenti; ecco, ne ho guadagnati altri cinque.21 Bene, servo buono e fedele, gli disse il suo padrone, sei stato fedele nel poco, ti darò autorità su molto; prendi parte alla gioia del tuo padrone.22 Presentatosi poi colui che aveva ricevuto due talenti, disse: Signore, mi hai consegnato due talenti; vedi, ne ho guadagnati altri due.23 Bene, servo buono e fedele, gli rispose il padrone, sei stato fedele nel poco, ti darò autorità su molto; prendi parte alla gioia del tuo padrone.24 Venuto infine colui che aveva ricevuto un solo talento, disse: Signore, so che sei un uomo duro, che mieti dove non hai seminato e raccogli dove non hai sparso;25 per paura andai a nascondere il talento sotterra: ecco qui il tuo.26 Il padrone gli rispose: Servo malvagio e infingardo, sapevi che mieto dove non ho seminato e raccolgo dove non ho sparso;27 avresti dovuto affidare il mio denaro ai banchieri e così, ritornando, avrei ritirato il mio con l'interesse.28 Toglietegli dunque il talento, e datelo a chi ha i dieci talenti.29 Perchè a chiunque ha sarà dato e sarà nell'abbondanza; ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha.30 E il servo fannullone gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti.

Mappa

Commento di un santo

Potete anche voi, se lo volete, meritare quel bel nome di messaggero di Dio. Infatti, se ognuno di voi, secondo le sue possibilità, nella misura in cui ne ha ricevuto l'ispirazione dal cielo, distoglie il suo prossimo dal male, si prende cura di portarlo al bene, richiama allo smarrito il Regno o il castigo che lo aspettano nell'eternità, è certamente un messaggero delle sante parole di Gesù. E nessuno venga a dirmi: Sono incapace di ammaestrare gli altri, di esortarli. Fate almeno il possibile, perchè un giorno non vi sia domandato il conto del talento ricevuto e disgraziatamente conservato. Infatti, il servo della parabola non aveva neanche lui ricevuto più di un talento, ed ha preferito nascondere in suo talento invece di farlo fruttare (Mt 25,14)... Trascinate gli altri con voi; siano i vostri compagni sulla strada che conduce a Dio. Quando, andando sulle piazze, incontrate qualche sfaccendato, invitatelo dunque ad accompagnarvi. Infatti le vostre stesse azioni quotidiane servono a unirvi agli altri. Stavate andando a Dio? Provate di non arrivarvi soli. Che colui che ha già sentito nel suo cuore la chiamata dell'amore divino, ne tragga per il suo prossimo una parola di incoraggiamento.

autore:

Gregorio Magno

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario


sabato della 21° settimana dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
(1ts 4,9-11)};(sal 98,1-1)};(mat 25,14-30)};
sabato della 21° settimana dell'anno Pari dove si leggono i seguenti passi
(mat 25,14-30)};(sal 33,12-13)};(1co 1,26-31)};
domenica della 33° settimana dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
(pro 31,10-13)};(sal 128,1-5)};(1ts 5,1-6)};(mat 25,14-30)};

quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità


dove si leggono i seguenti passi:

dove si leggono i seguenti passi: ( ,-); ( ,-);

Genealogia

    Conversione di misure antiche presenti nel testo

    Quantità nel testo
    misura bibblica
    Quantità convertita
    Unità di misura attuale