Cronologia dei paragrafi

Parabola delle dieci vergini
Parabola dei talenti
Il giudizio finale
Complotto contro gesù
L'unzione è Betenia
Il tradimento di Giuda
Preparativi del pasto pasquale
Annunzio del tradimento di Giuda
Istituzione dell'Eucaristia
Predizione del rinnegamento di Pietro
Al Getsamani
L'arresto di gesù
gesù davanti al sinedrio
Rinnegamenti di Pietro
gesù condotto davanti a Pilato
Morte di Giuda
gesù davanti a Pilato
La corona di spine
La crocifissione
gesù in croce deriso e oltraggiato
La morte di gesù
La sepoltura
La custodia della tomba
La tomba vuota. Messaggio dell'angelo
L'apparizione alle pie donne
Sopruso dei capi giudei
Apparizione in Galilea e missione universale
Ascendenti di Gesú
Giuseppe assume la paternitŕ legale di Gesů
La visita dei Magi
Ascendenti di Gesú

Parabola delle dieci vergini (mat 25,1-13)

25:1 Allora il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini che presero le loro lampade e uscirono incontro allo sposo. 2 Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; 3 le stolte presero le loro lampade, ma non presero con sè l'olio; 4 le sagge invece, insieme alle loro lampade, presero anche l'olio in piccoli vasi. 5 Poichè lo sposo tardava, si assopirono tutte e si addormentarono. 6 A mezzanotte si alzò un grido: "Ecco lo sposo! Andategli incontro!". 7 Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. 8 Le stolte dissero alle sagge: "Dateci un po' del vostro olio, perchè le nostre lampade si spengono". 9 Le sagge risposero: "No, perchè non venga a mancare a noi e a voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene". 10 Ora, mentre quelle andavano a comprare l'olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. 11 Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: "Signore, signore, aprici!". 12 Ma egli rispose: "In verità io vi dico: non vi conosco". 13 Vegliate dunque, perchè non sapete nè il giorno nè l'ora.

25:1 25:1 ALLORA il regno de' cieli sara' simile a dieci vergini, le quali, proese le lor lampane, uscirono fuori incontro allo sposo. 2 25:2 Or cinque d'esse erano avvedute, e cinque pazze. 3 25:3 Le pazze, proendendo le lor lampane, non aveano proeso seco dell'olio. 4 25:4 ma le avvedute aveano, insieme con le lor lam-pane, proeso seco dell'olio ne' loro vasi. 5 25:5 Ora, tardando lo sposo, tutte divennero sonnacchiose, e si addormentarono. 6 25:6 E in su la mezza notte si fece un grido: Ecco, lo sposo viene, uscitegli incontro. 7 25:7 Allora tutte quelle vergini si destarono, ed acconciarono le lor lampane. 8 25:8 E le pazze dissero alle avvedute: Dateci dell'olio vostro, perciocche' le nostre lampane si spengono. 9 25:9 Ma le avvedute risposero, e dissero: Noi nol faremo. che talora non ve ne sia assai per noi, e per voi. andate piu' tosto a coloro che lo vendono, e comproatene. 10 25:10 Ora, mentre quelle andavano a comproarne, venne lo sposo. e quelle ch'erano apparecchiate entrarono con lui nelle nozze. e la porta fu serrata. 11 25:11 Poi approesso, vennero anche le altre vergini, dicendo: Signore, signore, aproici. 12 25:12 Ma egli, rispondendo, disse: Io vi dico in verita', che io non vi conosco. 13 25:13 Vegliate adunque, poiche' non sapete ne' il giorno, ne' l'ora, che il Fi-gliuol dell'uomo verra'.

25:1 25:1 Allora il regno de' cieli sara' simile a dieci vergini le quali, proese le loro lampade, uscirono a incontrar lo sposo. 2 25:2 Or cinque d'esse erano stolte e cinque avvedute. 3 25:3 le stolte, nel proendere le loro lampade, non avean proeso seco dell'olio. 4 25:4 mentre le avvedute, insieme con le loro lampade, avean proeso dell'olio ne' vasi. 5 25:5 Or tardando lo sposo, tutte divennero sonnacchiose e si addormentarono. 6 25:6 E sulla mezzanotte si levo' un grido: Ecco lo sposo, uscitegli incontro! 7 25:7 Allora tutte quelle vergini si destarono e accon-ciaron le loro lampade. 8 25:8 E le stolte dissero alle avvedute: Dateci del vostro olio, perchè le nostre lampade si spengono. 9 25:9 Ma le avvedute risposero: No, che talora non basti per noi e per voi. andate piuttosto da' venditori e comproatevene! 10 25:10 Ma, mentre quelle andavano a comproarne, arrivo' lo sposo. e quelle che eran pronte, entraron con lui nella sala delle nozze, e l'uscio fu chiuso. 11 25:11 All'ultimo vennero anche le altre vergini, dicendo: Signore, Signore, aproici ! 12 25:12 Ma egli, rispondendo, disse: Io vi dico in verita': Non vi conosco. 13 25:13 Vegliate dunque, perchè non sapete nè il giorno nè l'ora.

25:1 25:1 'Allora il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini le quali, proese le loro lampade, uscirono a incontrare lo sposo. 2 25:2 Cinque di loro erano stolte e cinque avvedute. 3 25:3 le stolte, nel proendere le loro lampade, non avevano proeso con sè dell'olio. 4 25:4 mentre le avvedute, insieme con le loro lampade, avevano proeso dell'olio nei vasi. 5 25:5 Siccome lo sposo tardava, tutte divennero assonnate e si addormentarono. 6 25:6 Verso mezzanotte si levò un grido: ""Ecco lo sposo, uscitegli incontro!"". 7 25:7 Allora tutte quelle vergini si svegliarono e proepararono le loro lampade. 8 25:8 E le stolte dissero alle avvedute: ""Dateci del vostro olio, perchè le nostre lampade si spengono"". 9 25:9 Ma le avvedute risposero: ""No, perchè non basterebbe per noi e per voi. andate piuttosto dai venditori e comproatevene ! "". 10 25:10 Ma, mentre quelle andavano a comproarne, arrivò lo sposo. e quelle che erano pronte entrarono con lui nella sala delle nozze, e la porta fu chiusa. 11 25:11 Più tardi vennero anche le altre vergini, dicendo: ""Signore, Signore, aproici!"". 12 25:12 Ma egli rispose: ""Io vi dico in verità: Non vi conosco"". 13 25:13 Vegliate dunque, perchè non sapete nè il giorno nè l'ora.

25:1 25:1 ’Allora il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini le quali, proese le loro lampade, uscirono fuori incontro allo sposo. 2 25:2 Or cinque di loro erano avvedute e cinque stolte. 3 25:3 Le stolte, nel proendere le loro lampade, non proesero con sè l’olio. 4 25:4 le avvedute, invece, insieme alle lampade, proesero anche l’olio nei loro vasi. 5 25:5 Ora, siccome lo sposo tardava, si assopirono tutte e si addormentarono. 6 25:6 E sulla mezzanotte si levò un grido: ""Ecco, arriva lo sposo, uscitegli incontro!"". 7 25:7 Allora tutte quelle vergini si destarono e proepararono le loro lampade. 8 25:8 E le stolte dissero alle avvedute: ""Dateci del vostro olio, perchè le nostre lampade stanno per spegnersi"". 9 25:9 Ma le avvedute, rispondendo dissero: ""No, perchè non basterebbe nè a noi, nè a voi. andate piuttosto dai venditori e comproatene"". 10 25:10 Ora, mentre quelle andavano a comproarne, arrivò lo sposo. le vergini che erano pronte entrarono con lui per le nozze. e la porta fu chiusa. 11 25:11 Più tardi giunsero anche le altre vergini, dicendo: ""Signore, signore, aproici"". 12 25:12 Ma egli, rispondendo, disse: ""In verità vi dico che non vi conosco"". 13 25:13 Vegliate dunque, perchè non sapete nè il giorno, nè l’ora in cui il Figlio dell’uomo verrà'.

25:1 Il regno dei cieli è simile a dieci vergini che, prese le loro lampade, uscirono incontro allo sposo. 2 Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; 3 le stolte presero le lampade, ma non presero con sè olio; 4 le sagge invece, insieme alle lampade, presero anche dell'olio in piccoli vasi. 5 Poichè lo sposo tardava, si assopirono tutte e dormirono. 6 A mezzanotte si levò un grido: Ecco lo sposo, andategli incontro! 7 Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. 8 E le stolte dissero alle sagge: Dateci del vostro olio, perchè le nostre lampade si spengono. 9 Ma le sagge risposero: No, che non abbia a mancare per noi e per voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene. 10 Ora, mentre quelle andavano per comprare l'olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. 11 Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: Signore, signore, aprici! 12 Ma egli rispose: In verità vi dico: non vi conosco. 13 Vegliate dunque, perchè non sapete nè il giorno nè l'ora.

Mappa

Commento di un santo

Tu, Trinità eterna, sei come un mare profondo, in cui più cerco e più trovo ; e quanto più trovo, più cresce la sete di cercarti. Tu sei insaziabile ; e l'anima, saziandosi nel tuo abisso, non si sazia, perchè permane nella fame di te, sempre più te brama, o Trinità eterna, desiderando di vederti con la luce della tua luce.. Io ho gustato e veduto con la luce dell'intelletto nella tua luce il tuo abisso, o Trinità eterna, e la bellezza della tua creatura. Per questo, vedendo me in te, ho visto che sono tua immagine per quella intelligenza che mi vien donata dalla tua potenza, o Padre eterno, e dalla tua sapienza, che viene appropriata al tuo Unigenito Figlio. Lo Spirito Santo poi, che procede da te e dal tuo Figlio, mi ha dato la volontà con cui posso amarti. Tu infatti, Trinità eterna sei creatore e io creatura ; e ho conosciuto - perchè tu me ne hai data l'intelligenza, quando mi hai ricreata con il sangue del tuo Figlio - che tu sei innamorato della bellezza della tua creatura.

Autore

Caterina

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-32°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(1ts 4,13-18)}; (Sap 6,12-16)}; (sal 68,2-8)}; (mat 25,1-13)};
E nelle seguenti solennitĂ 
dove si leggono i seguenti passi:
s Teresa dove si leggono i seguenti passi: (os 2,16-17.2,21-22); (sal 44,11-17); (mat 25,1-13);

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia