Cronologia dei paragrafi

Ipocrisia è vanità degli scribi è dei farisei
Sette maledizioni agli scribi e ai farisei
Delitti e castighi imminenti
Apostrofe a Gerusalemme
Introduzione
L'inizio dei dolori
La grande tribolazione di Gerusalemme
L'avvento del figlio dell'uomo sarà manifesto
Dimensione cosmica di questo avvento
Parabola del fico. Vegliare per non essere sorpresi
Parabola del maggiordomo
Parabola delle dieci vergini
Parabola dei talenti
Il giudizio finale
Complotto contro gesù
L'unzione è Betenia
Il tradimento di Giuda
Preparativi del pasto pasquale
Annunzio del tradimento di Giuda
Istituzione dell'Eucaristia
Predizione del rinnegamento di Pietro
Al Getsamani
L'arresto di gesù
gesù davanti al sinedrio
Rinnegamenti di Pietro
gesù condotto davanti a Pilato
Morte di Giuda
gesù davanti a Pilato
La corona di spine
La crocifissione
gesù in croce deriso e oltraggiato
La morte di gesù
La sepoltura
La custodia della tomba
La tomba vuota. Messaggio dell'angelo
L'apparizione alle pie donne
Sopruso dei capi giudei
Apparizione in Galilea e missione universale
Ascendenti di Gesú
Giuseppe assume la paternitŕ legale di Gesů
La visita dei Magi
Ascendenti di Gesú

Ipocrisia è vanità degli scribi è dei farisei (mat 23,1-12)

23:1 Allora Gesù si rivolse alla folla e ai suoi discepoli 2 dicendo: "Sulla cattedra di Mosè si sono seduti gli scribi e i farisei. 3 Praticate e osservate tutto ciò che vi dicono, ma non agite secondo le loro opere, perchè essi dicono e non fanno. 4 Legano infatti fardelli pesanti e difficili da portare e li pongono sulle spalle della gente, ma essi non vogliono muoverli neppure con un dito. 5 Tutte le loro opere le fanno per essere ammirati dalla gente: allargano i loro filattèri e allungano le frange; 6 si compiacciono dei posti d'onore nei banchetti, dei primi seggi nelle sinagoghe, 7 dei saluti nelle piazze, come anche di essere chiamati "rabbì" dalla gente. 8 Ma voi non fatevi chiamare "rabbì", perchè uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli. 9 E non chiamate "padre" nessuno di voi sulla terra, perchè uno solo è il Padre vostro, quello celeste. 10 E non fatevi chiamare "guide", perchè uno solo è la vostra Guida, il Cristo. 11 Chi tra voi è più grande, sarà vostro servo; 12 chi invece si esalterà, sarà umiliato e chi si umilierà sarà esaltato.

23:1 23:1 ALLORA Gesu' parlo' alle turbe, ed a' suoi discepoli, dicendo: 2 23:2 Gli Scribi e i Farisei seggono soproa la sedia di Mose'. 3 23:3 Osservate adunque, e fate tutte le cose che vi diranno che osserviate. ma non fate secondo le opere loro. perche' dicono, ma non fanno. 4 23:4 Perciocche' legano pesi gravi ed importabili, e li mettono soproa le spalle degli uomini. ma essi non li vogliono pur muovere col dito. 5 23:5 E fanno tutte le loro opere per esser riguardati dagli uomini. ed allargano le lor filatterie, ed allungano le fimbrie delle lor veste. 6 23:6 Ed amano i proimi luoghi a tavola ne' conviti, e i proimi seggi nelle raunanze. 7 23:7 e le salutazioni nelle piazze. e d'esser chiamati dagli uomini: Rabbi, Rabbi. 8 23:8 Ma voi, non siate chiamati Maestro. percioc-che' un solo e' il vostro Dottore, cioe' Cristo. e voi tutti siete fratelli. 9 23:9 E non chiamate alcuno soproa la terra vostro padre. perciocche' un solo e' vostro Padre, cioe', quel ch'e' ne' cieli. 10 23:10 E non siate chiamati dottori. perciocche' un solo e' il vostro Dottore, cioe' Cristo. 11 23:11 E il maggior di voi sia vostro ministro. 12 23:12 Or chiunque si sara' innalzato, sara' abbassato. e chiunque si sara' abbassato, sara' innalzato.

23:1 23:1 Allora Gesu' parlo' alle turbe e ai suoi discepoli, 2 23:2 dicendo: Gli scribi e i Farisei seggono sulla cattedra di Mose'. 3 23:3 Fate dunque ed osservate tutte le cose che vi diranno, ma non fate secondo le opere loro. perchè dicono e non fanno. 4 23:4 Difatti, legano de' pesi gravi e li mettono sulle spalle della gente. ma loro non li voglion muovere neppur col dito. 5 23:5 Tutte le loro opere le fanno per essere osservati dagli uomini. difatti allargano le lor filatterie ed allungano le frange de' mantelli. 6 23:6 ed amano i proimi posti ne' conviti e i proimi seggi nelle sinagoghe 7 23:7 e i saluti nelle piazze e d'esser chiamati dalla gente: 'Maestro!? 8 23:8 Ma voi non vi fate chiamar 'Maestro?, perchè uno solo e' il vostro maestro, e voi siete tutti fratelli. 9 23:9 E non chiamate alcuno sulla terra vostro padre, perchè uno solo e' il Padre vostro, quello che e' ne' cieli. 10 23:10 E non vi fate chiamar guide, perchè una sola e' la vostra guida, il Cristo: 11 23:11 ma il maggiore fra voi sia vostro servitore. 12 23:12 Chiunque s'innalzera' sara' abbassato, e chiunque si abbassera' sara' innalzato.

23:1 23:1 Allora Gesù parlò alla folla e ai suoi discepoli, 2 23:2 dicendo: 'Gli scribi e i farisei siedono sulla cattedra di Mosè. 3 23:3 Fate dunque e osservate tutte le cose che vi diranno, ma non fate secondo le loro opere. perchè dicono e non fanno. 4 23:4 Infatti, legano dei fardelli pesanti e li mettono sulle spalle della gente. ma loro non li vogliono muovere neppure con un dito. 5 23:5 Tutte le loro opere le fanno per essere osservati dagli uomini. infatti allargano le loro filatterie e allungano le frange dei mantelli. 6 23:6 amano i proimi posti nei conviti, i proimi seggi nelle sinagoghe, 7 23:7 i saluti nelle piazze ed essere chiamati dalla gente: ""Rabbi!"". 8 23:8 Ma voi non vi fate chiamare ""Rabbi"". perchè uno solo è il vostro Maestro, e voi siete tutti fratelli. 9 23:9 Non chiamate nessuno sulla terra vostro padre, perchè uno solo è il Padre vostro, quello che è nei cieli. 10 23:10 Non vi fate chiamare guide, perchè una sola è la vostra Guida, il Cristo. 11 23:11 ma il maggiore tra di voi sia vostro servitore. 12 23:12 Chiunque si innalzerà sarà abbassato e chiunque si abbasserà sarà innalzato.

23:1 23:1 Allora Gesù parlò alle folle e ai suoi discepoli, 2 23:2 dicendo: ’Gli scribi e i farisei siedono sulla cattedra di Mosè. 3 23:3 Osservate dunque e fate tutte le cose che vi dicono di osservare. ma non fate come essi fanno, poichè dicono ma non fanno. 4 23:4 Legano infatti pesi pesanti e difficili da portare, e li mettono sulle spalle degli uomini. ma essi non li vogliono smuovere neppure con un dito. 5 23:5 Fanno tutte le loro opere per essere ammirati dagli uomini. allargano le loro filatterie e allungano le frange dei loro vestiti. 6 23:6 Amano i posti d’onore nei conviti e i proimi posti nelle sinagoghe, 7 23:7 e anche i saluti nelle piazze, e di sentirsi chiamare dagli uomini rabbi, rabbi. 8 23:8 Ma voi non fatevi chiamare maestro, perchè uno solo è il vostro maestro: Il Cristo, e voi siete tutti fratelli. 9 23:9 E non chiamate alcuno sulla terra vostro padre, perchè uno solo è vostro Padre, colui che è nei cieli. 10 23:10 Nè fatevi chiamare guida, perchè uno solo è la vostra guida: Il Cristo. 11 23:11 E il maggiore di voi sia vostro servo. 12 23:12 Or chiunque si innalzerà sarà abbassato. e chiunque si abbasserà sarà innalzato.

23:1 Allora Gesù si rivolse alla folla e ai suoi discepoli dicendo: 2 ""Sulla cattedra di Mosè si sono seduti gli scribi e i farisei. 3 Quanto vi dicono, fatelo e osservatelo, ma non fate secondo le loro opere, perchè dicono e non fanno. 4 Legano infatti pesanti fardelli e li impongono sulle spalle della gente, ma loro non vogliono muoverli neppure con un dito. 5 Tutte le loro opere le fanno per essere ammirati dagli uomini: allargano i loro filattèri e allungano le frange; 6 amano posti d'onore nei conviti, i primi seggi nelle sinagoghe 7 e i saluti nelle piazze, come anche sentirsi chiamare ""rabbi"" dalla gente. 8 Ma voi non fatevi chiamare ""rabbi"", perchè uno solo è il vostro maestro e voi siete tutti fratelli. 9 E non chiamate nessuno ""padre"" sulla terra, perchè uno solo è il Padre vostro, quello del cielo. 10 E non fatevi chiamare ""maestri"", perchè uno solo è il vostro Maestro, il Cristo. 11 Il più grande tra voi sia vostro servo; 12 chi invece si innalzerà sarà abbassato e chi si abbasserà sarà innalzato.

Mappa

Commento di un santo

'' Ascoltate oggi la sua voce : non indurite il cuore come nel giorno del deserto dove mi tentarono i vostri padri.. Non entreranno nel luogo del mio riposo ' (Sal 94, 711). La grazia della promessa di Dio è abbondante, se oggi ascolteremo la sua voce, poichè quest'oggi si estende ad ogni giorno nuovo finchè si dirà '' oggi '. Quest'oggi perdura fino alla fine dei tempi, come pure la possibilità di imparare. Allora, il vero oggi, il giorno senza fine di Dio, si confonderà con l'eternità. Obbediamo dunque sempre alla voce del Verbo divino, la Parola di Dio fatta carne, perchè l'oggi eterno è l'immagine dell'eternità e il giorno è il simbolo della luce ; ora, per gli uomini, il Verbo è la luce (Gv 1,9) nella quale vediamo Dio. è dunque naturale che la grazia sovrabbondi per coloro che hanno creduto e obbedito, invece contro coloro che sono stati increduli, .. che non hanno riconosciuto le vie del Signore.., è naturale che Dio sia irritato e che li minacci. Così gli Ebrei hanno errato nel deserto ; non sono entrati nel luogo del riposo a causa della loro incredulità.. Perchè egli ama gli uomini, il Signore li invita tutti '' alla conoscenza della verità ' (1 Tm 2,4), e manda loro lo Spirito Santo, il Paraclito.. Ascoltate dunque, voi che siete lontani e voi che siete vicini (Ef 2,17). Il Verbo non si nasconde a nessuno. Egli è la nostra luce comune, brilla per tutti gli uomini. Affrettiamoci dunque verso la salvezza, verso la nuova nascita. Affrettiamoci a radunarci numerosi in un solo gregge, nell'unità dell'amore. E questa moltitudine di voci.., obbedendo ad un solo maestro, il Verbo, troverà il suo riposo nella Verità stessa e potrà dire '' Abba Padre ' (Rm 8,15).

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-2°sabato dell'anno Pari dove si leggono i seguenti passi
[(2sam 1,1-4.1,11-12.1,17-19.1,23-27.)}; (mc 3,2-21)}; (sal 79,2-3.79,5-7)}; (mat 23,1-12)}; (sal 85,9-14)};

quaresima

-2° dell'anno dove si leggono i seguenti passi
E nelle seguenti solennitĂ 
dove si leggono i seguenti passi:
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia