Cronologia dei paragrafi

Il Cristo, figlio e signore di Davide
Ipocrisia è vanità degli scribi è dei farisei
Sette maledizioni agli scribi e ai farisei
Delitti e castighi imminenti
Apostrofe a Gerusalemme
Introduzione
L'inizio dei dolori
La grande tribolazione di Gerusalemme
L'avvento del figlio dell'uomo sarà manifesto
Dimensione cosmica di questo avvento
Parabola del fico. Vegliare per non essere sorpresi
Parabola del maggiordomo
Parabola delle dieci vergini
Parabola dei talenti
Il giudizio finale
Complotto contro gesù
L'unzione è Betenia
Il tradimento di Giuda
Preparativi del pasto pasquale
Annunzio del tradimento di Giuda
Istituzione dell'Eucaristia
Predizione del rinnegamento di Pietro
Al Getsamani
L'arresto di gesù
gesù davanti al sinedrio
Rinnegamenti di Pietro
gesù condotto davanti a Pilato
Morte di Giuda
gesù davanti a Pilato
La corona di spine
La crocifissione
gesù in croce deriso e oltraggiato
La morte di gesù
La sepoltura
La custodia della tomba
La tomba vuota. Messaggio dell'angelo
L'apparizione alle pie donne
Sopruso dei capi giudei
Apparizione in Galilea e missione universale
Ascendenti di Gesú
Giuseppe assume la paternitŕ legale di Gesů
La visita dei Magi
Ascendenti di Gesú

Il Cristo, figlio e signore di Davide (mat 22,41-99)

22:41 Mentre i farisei erano riuniti insieme, Gesù chiese loro: 42 "Che cosa pensate del Cristo? Di chi è figlio?". Gli risposero: "Di Davide". 43 Disse loro: "Come mai allora Davide, mosso dallo Spirito, lo chiama Signore, dicendo: 44 Disse il Signore al mio Signore: Siedi alla mia destra finchè io ponga i tuoi nemici sotto i tuoi piedi? 45 Se dunque Davide lo chiama Signore, come può essere suo figlio?". 46 Nessuno era in grado di rispondergli e, da quel giorno, nessuno osò più interrogarlo.

22:41 22:41 ED essendo i Farisei raunati, Gesu' domando' loro, dicendo: 42 22:42 Che vi par egli del Cristo? di chi e' egli figliuolo? Essi gli dicono: Di Davide. 43 22:43 Egli disse loro: Come adunque Davide lo chiama egli in ispirito Signore, dicendo: 44 22:44 Il Signore ha detto al mio Signore: Siedi alla mia destra, finche' io abbia posti i tuoi nemici per iscannello de' tuoi piedi? 45 22:45 Se dunque Davide lo chiama Signore, come e' egli suo figliuolo? 46 22:46 E niuno poteva rispondergli nulla. niuno eziandio ardi' piu', da quel di' innanzi, fargli alcuna domanda.

22:41 22:41 Or essendo i Farisei raunati, Gesu' li interrogo', dicendo: 42 22:42 Che vi par egli del Cristo? di chi e' egli figliuolo? Essi gli risposero: Di Davide. 43 22:43 Ed egli a loro: Come dunque Davide, parlando per lo Spirito, lo chiama Signore, dicendo: 44 22:44 Il Signore ha detto al mio Signore: Siedi alla mia destra finchè io abbia posto i tuoi nemici sotto i tuoi piedi? 45 22:45 Se dunque Davide lo chiama Signore, com'e' egli suo figliuolo? 46 22:46 E nessuno potea replicargli parola. e da quel giorno nessuno ardi' piu' interrogarlo.

22:41 22:41 Essendo i farisei riuniti, Gesù li interrogò, 42 22:42 dicendo: 'Che cosa pensate del Cristo? Di chi è figlio?'. Essi gli risposero: 'Di Davide'. 43 22:43 Ed egli a loro: 'Come mai dunque Davide, ispirato dallo Spirito, lo chiama Signore, dicendo: 44 22:44 Il Signore ha detto al mio Signore: Siedi alla mia destra finchè io abbia messo i tuoi nemici sotto i tuoi piedi? 45 22:45 Se dunque Davide lo chiama Signore, come può essere suo figlio?'. 46 22:46 E nessuno poteva replicargli parola. da quel giorno nessuno ardò più interrogarlo.

22:41 22:41 Ora, essendo i farisei riuniti, Gesù chiese loro: 42 22:42 ’Che ve ne pare del Cristo? Di chi è figlio?'. Essi gli dissero: ’Di Davide'. 43 22:43 Egli disse loro: ’Come mai dunque Davide, per lo Spirito, lo chiama Signore, dicendo: 44 22:44 'Il Signore ha detto al mio Signore: Siedi alla mia destra, finchè io abbia posto i tuoi nemici come sgabello dei tuoi piedi""? 45 22:45 Se dunque Davide lo chiama Signore, come può essere suo figlio?'. 46 22:46 Ma nessuno era in grado di rispondergli. e, da quel giorno, nessuno osò più interrogarlo.

22:41 Trovandosi i farisei riuniti insieme, Gesù chiese loro: 42 ""Che ne pensate del Messia? Di chi è figlio?"". Gli risposero: ""Di Davide"". 43 Ed egli a loro: ""Come mai allora Davide, sotto ispirazione, lo chiama Signore, dicendo: 44 Ha detto il Signore al mio Signore: Siedi alla mia destra, finchè io non abbia posto i tuoi nemici sotto i tuoi piedi? 45 Se dunque Davide lo chiama Signore, come può essere suo figlio?"". 46 Nessuno era in grado di rispondergli nulla; e nessuno, da quel giorno in poi, osò interrogarlo.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia