Cronologia dei paragrafi

mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

mosè spezza le tavole della legge (eso 32,15-24)

32:15 Mosè si voltò e scese dal monte con in mano le due tavole della Testimonianza, tavole scritte sui due lati, da una parte e dall'altra. 16 Le tavole erano opera di Dio, la scrittura era scrittura di Dio, scolpita sulle tavole. 17 Giosuè sentì il rumore del popolo che urlava e disse a Mosè: "C'è rumore di battaglia nell'accampamento". 18 Ma rispose Mosè: "Non è il grido di chi canta: "Vittoria!". Non è il grido di chi canta: "Disfatta!". Il grido di chi canta a due cori io sento". 19 Quando si fu avvicinato all'accampamento, vide il vitello e le danze. Allora l'ira di Mosè si accese: egli scagliò dalle mani le tavole, spezzandole ai piedi della montagna. 20 Poi afferrò il vitello che avevano fatto, lo bruciò nel fuoco, lo frantumò fino a ridurlo in polvere, ne sparse la polvere nell'acqua e la fece bere agli Israeliti. 21 Mosè disse ad Aronne: "Che cosa ti ha fatto questo popolo, perchè tu l'abbia gravato di un peccato così grande?". 22 Aronne rispose: "Non si accenda l'ira del mio signore; tu stesso sai che questo popolo è incline al male. 23 Mi dissero: "Fa' per noi un dio che cammini alla nostra testa, perchè a Mosè, quell'uomo che ci ha fatto uscire dalla terra d'Egitto, non sappiamo che cosa sia accaduto". 24 Allora io dissi: "Chi ha dell'oro? Toglietevelo!". Essi me lo hanno dato; io l'ho gettato nel fuoco e ne è uscito questo vitello".

32:15 32:15 E Mose', rivoltosi, scese dal monte, avendo in mano le due Tavole della Testimonianza, tavole scritte da' due lati, di qua e di la'. 16 32:16 E le Tavole erano lavoro di Dio, e la scrittura era scrittura di Dio, intagliata soproa le T avole. 17 32:17 Or Giosue' udi' il ro-mor del popolo, mentre gridava, e disse a Mose': E' vi e' un grido di battaglia nel campo. 18 32:18 E Mose' disse: Questo non e' punto grido di vittoriosi. ne' grido di vinti. io odo un suono di canto. 19 32:19 E, come egli fu vicino al campo, vide quel vitello e le danze. E l'ira sua si accese, ed egli gitto' le Tavole dalle sue mani, e le spezzo' appie' del monte. 20 32:20 Poi proese il vitello, che i figliuoli d'Israele ave-ano fatto, e lo brucio' col fuoco, e lo trito', finche' fu ridotto in polvere. e sparse quella polvere soproa dell'acqua, e fece bere quell'acqua a' figliuoli d'Israele. 21 32:21 E Mose' disse ad Aa-ronne: Che ti ha fatto questo popolo, che tu gli hai tratto addosso un gran peccato? 22 32:22 Ed Aaronne disse: Non accendasi l'ira del mio signore. tu conosci questo popolo, come egli e' dato al male. 23 32:23 Essi mi dissero: Facci degl'iddii che vadano davanti a noi. perciocche', quant'e' a quell'uomo Mose', che ci ha tratti fuor del paese di Egitto, noi non sappiamo che ne sia stato. 24 32:24 E io dissi loro: Chi ha dell'oro? spiccatevelo d'ad-dosso. Ed essi mi diedero quell'oro, e io lo misi nel fuoco, e n'e' uscito questo vitello.

32:15 32:15 Allora Mose' si volto' e scese dal monte con le due tavole della testimonianza nelle mani: tavole scritte d'ambo i lati, di qua e di la'. 16 32:16 Le tavole erano opera di Dio, e la scrittura era scrittura di Dio, incisa sulle tavole. 17 32:17 Or Giosue', udendo il clamore del popolo che gridava, disse a Mose': 'S'ode un fragore di battaglia nel campo'. 18 32:18 E Mose' rispose: 'Questo non e' nè grido di vittoria, nè grido di vinti. il clamore ch'io odo e' di gente che canta'. 19 32:19 E come fu vicino al campo, vide il vitello e le danze. e l'ira di Mose' s'infiammo', ed egli getto' dalle mani le tavole e le spezzo' appie' del monte. 20 32:20 Poi proese il vitello che quelli avean fatto, lo brucio' col fuoco, lo ridusse in polvere, sparse la polvere sull'acqua, e la fece bere ai figliuoli d'Israele. 21 32:21 E Mose' disse ad Aaronne: 'Che t'ha fatto questo popolo, che gli hai tirato addosso un si' gran peccato?' 22 32:22 Aaronne rispose: 'L'ira del mio signore non s'infiammi. tu conosci questo popolo, e sai ch'e' inclinato al male. 23 32:23 Essi m'hanno detto: Facci un dio che ci vada dinanzi. poichè, quanto a Mose', a quest'uomo che ci ha tratti dal paese d'Egitto, non sappiamo che ne sia stato. 24 32:24 E io ho detto loro: Chi ha dell'oro se lo levi di dosso! Essi me l'hanno dato. io l'ho buttato nel fuoco, e n'e' venuto fuori questo vitello'.

32:15 32:15 Allora Mosè si voltò e scese dal monte con le due tavole della testimonianza nelle mani: tavole scritte da una parte e dall'altra. 16 32:16 Le tavole erano opera di Dio e la scrittura era scrittura di Dio incisa sulle tavole. 17 32:17 Or Giosuè, udendo il clamore del popolo che gridava, disse a Mosè: 'Si ode un fragore di battaglia nell'accampamento'. 18 32:18 Mosè rispose: 'Questo non è grido di vittoria, nè grido di vinti. il clamore che io odo è di gente che canta'. 19 32:19 Quando fu vicino all'accampamento, vide il vitello e le danze. e l'ira di Mosè s'infiammò ed egli gettò dalle mani le tavole e le spezzò ai piedi del monte. 20 32:20 Poi proese il vitello che quelli avevano fatto, lo bruciò col fuoco, lo ridusse in polvere, sparse la polvere sull'acqua e la fece bere ai figli d'Israele. 21 32:21 Mosè disse ad Aaronne: 'Che ti ha fatto questo popolo, che gli hai attirato addosso un cosò grande peccato?'. 22 32:22 Aaronne rispose: 'L'ira del mio signore non s'infiammi. tu conosci questo popolo e sai che è incline al male. 23 32:23 Essi mi hanno detto: ""Facci un dio che vada davanti a noi. poichè quel Mosè, l'uomo che ci ha fatti uscire dal paese d'Egitto, non sappiamo che fine abbia fatto"". 24 32:24 Io ho detto loro: ""Chi ha dell'oro se lo levi di dosso!"". Essi me l'hanno dato. io l'ho buttato nel fuoco e ne è venuto fuori questo vitello'.

32:15 32:15 Allora Mosè si voltò e scese dal monte con le due tavole della testimonianza nelle mani, tavole scritte su entrambi i lati, davanti e di dietro. 16 32:16 Le tavole erano opera di DIO e la scrittura era scrittura di DIO, incisa sulle tavole. 17 32:17 Or Giosuè, udendo il clamore del popolo che gridava, disse a Mosè: ’C?è un rumore di guerra nell’accampamento'. 18 32:18 Ma egli rispose: ’Questo non è nè un grido di vittoria, nè un grido di sconfitta. il clamore che io odo è di gente che canta'. 19 32:19 Come fu vicino all’accampamento, vide il vitello e le danze. allora l’ira di Mosè si accese ed egli gettò dalle mani le tavole e le spezzò ai piedi del monte. 20 32:20 Poi proese il vitello che essi avevano fatto, lo bruciò col fuoco e lo ridusse in polvere. e sparse la polvere sull’acqua e la fece bere ai figli d’Israele. 21 32:21 Quindi Mosè disse ad Aaronne: ’Che ti ha fatto questo popolo, che gli hai tirato addosso un così grande peccato?'. 22 32:22 Aaronne rispose: ’L’ira del mio signore non si accenda, tu stesso conosci questo popolo e sai che è inclinato al male. 23 32:23 Essi mi hanno detto: ""Facci un dio che vada davanti a noi, perchè Mosè, l’uomo che ci ha fatto uscire dal paese d’Egitto, non sappiamo che cosa sia avvenuto di lui"". 24 32:24 Allora io ho detto loro: ""Chi ha dell’oro se lo levi di dosso"". Così essi me l’hanno dato, io l’ho gettato nel fuoco, e ne è uscito fuori questo vitello'.

32:15 Mosè ritornò e scese dalla montagna con in mano le due tavole della Testimonianza, tavole scritte sui due lati, da una parte e dall'altra. 16 Le tavole erano opera di Dio, la scrittura era scrittura di Dio, scolpita sulle tavole. 17 Giosuè sentì il rumore del popolo che urlava e disse a Mosè: ""C'è rumore di battaglia nell'accampamento"". 18 Ma rispose Mosè: ""Non è il grido di chi canta: Vittoria! Non è il grido di chi canta: Disfatta! Il grido di chi canta a due cori io sento"". 19 Quando si fu avvicinato all'accampamento, vide il vitello e le danze. Allora si accese l'ira di Mosè: egli scagliò dalle mani le tavole e le spezzò ai piedi della montagna. 20 Poi afferrò il vitello che quelli avevano fatto, lo bruciò nel fuoco, lo frantumò fino a ridurlo in polvere, ne sparse la polvere nell'acqua e la fece trangugiare agli Israeliti. 21 Mosè disse ad Aronne: ""Che ti ha fatto questo popolo, perchè tu l'abbia gravato di un peccato così grande?"". 22 Aronne rispose: ""Non si accenda l'ira del mio signore; tu stesso sai che questo popolo è inclinato al male. 23 Mi dissero: Facci un dio, che cammini alla nostra testa, perchè a quel Mosè, l'uomo che ci ha fatti uscire dal paese d'Egitto, non sappiamo che cosa sia capitato. 24 Allora io dissi: Chi ha dell'oro? Essi se lo sono tolto, me lo hanno dato; io l'ho gettato nel fuoco e ne è uscito questo vitello"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-17°lunedi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Eso 32,15-24.32,3-34)}; (mat 13,31-35)}; (sal 15,19-24)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale