Cronologia dei paragrafi

Erode e gesù. Esecuzione di Giovanni Battista
Prima moltiplicazione dei pani
gesù cammina sulle acque e Pietro con lui
Guarigioni nel paese di Genesaret
Discussione sulle tradizioni farisaiche
Insegnamento sul puro e sull'impuro
Guarigione della figlia di una Cananea
Molte guarigioni presso il lago
Seconda moltiplicazione di pani
Si domanda a gesù un segno dal cielo
Il lievito dei Farisei e dei Sadducei
Professione di fede e primato di Pietro
Primo annunzio della passione
Condizioni per seguire gesù
La trasfigurazione
Domanda su Elia
L'epilettico indemoniato
Secondo annuncio della Passione
La tassa per il tempio pagata da gesù e da Pietro
Chi è il più grande
La pecora smarrita
Correzione fraterna
Preghiera in comune
Perdono delle offese Parabola del servo spietato
Questione sul divorzio
La continenza volontaria
gesù e i bambini
Il giovane ricco
Il pericolo delle ricchezze
Ricompensa promessa alla rinuncia
Parabola degli operai mandati nella vigna
Terzo annunzio della Passione
Domanda della madre dei figli di Zebedeo
I capi devono servire
I due ciechi di Gerico
Ingresso messianico a Gerusalemme
I venditori cacciati dal tempio
Il fico sterile e seccato. Fede e preghiera
Obiezione dei Giudei sull'autorità di gesù
Parabola dei due figli Parabola dei vignaioli omicidi
Parabola del banchetto nuziale
Il tributo a Cesare
La resurrezione dei morti
Il più grande comandamento
Il Cristo, figlio e signore di Davide
Ipocrisia è vanità degli scribi è dei farisei
Sette maledizioni agli scribi e ai farisei
Delitti e castighi imminenti
Apostrofe a Gerusalemme
Introduzione
L'inizio dei dolori
La grande tribolazione di Gerusalemme
L'avvento del figlio dell'uomo sarà manifesto
Dimensione cosmica di questo avvento
Parabola del fico. Vegliare per non essere sorpresi
Parabola del maggiordomo
Parabola delle dieci vergini
Parabola dei talenti
Il giudizio finale
Complotto contro gesù
L'unzione è Betenia
Il tradimento di Giuda
Preparativi del pasto pasquale
Annunzio del tradimento di Giuda
Istituzione dell'Eucaristia
Predizione del rinnegamento di Pietro
Al Getsamani
L'arresto di gesù
gesù davanti al sinedrio
Rinnegamenti di Pietro
gesù condotto davanti a Pilato
Morte di Giuda
gesù davanti a Pilato
La corona di spine
La crocifissione
gesù in croce deriso e oltraggiato
La morte di gesù
La sepoltura
La custodia della tomba
La tomba vuota. Messaggio dell'angelo
L'apparizione alle pie donne
Sopruso dei capi giudei
Apparizione in Galilea e missione universale
Ascendenti di Gesú
Giuseppe assume la paternitŕ legale di Gesů
La visita dei Magi
Ascendenti di Gesú

Erode e gesù. Esecuzione di Giovanni Battista (mat 14,1-12)

14:1 In quel tempo al tetrarca Erode giunse notizia della fama di Gesù. 2 Egli disse ai suoi cortigiani: "Costui è Giovanni il Battista. è risorto dai morti e per questo ha il potere di fare prodigi!". 3 Erode infatti aveva arrestato Giovanni e lo aveva fatto incatenare e gettare in prigione a causa di Erodìade, moglie di suo fratello Filippo. 4 Giovanni infatti gli diceva: "Non ti è lecito tenerla con te!". 5 Erode, benchè volesse farlo morire, ebbe paura della folla perchè lo considerava un profeta. 6 Quando fu il compleanno di Erode, la figlia di Erodìade danzò in pubblico e piacque tanto a Erode 7 che egli le promise con giuramento di darle quello che avesse chiesto. 8 Ella, istigata da sua madre, disse: "Dammi qui, su un vassoio, la testa di Giovanni il Battista". 9 Il re si rattristò, ma a motivo del giuramento e dei commensali ordinò che le venisse data 10 e mandò a decapitare Giovanni nella prigione. 11 La sua testa venne portata su un vassoio, fu data alla fanciulla e lei la portò a sua madre. 12 I suoi discepoli si presentarono a prendere il cadavere, lo seppellirono e andarono a informare Gesù.

14:1 14:1 IN quel tempo, Erode il tetrarca udi' la fama di Gesu'. 2 14:2 E disse ai suoi servitori: Costui e' Giovanni Battista. egli e' risuscitato da' morti. e pero' le potenze operano in lui. 3 14:3 Perciocche' Erode avea proeso Giovanni, e l'avea messo ne' legami, e l'avea incarcerato, a motivo di E-rodiada, moglie di Filippo, suo fratello. 4 14:4 Perciocche' Giovanni gli diceva: Ei non ti e' lecito di ritenere costei. 5 14:5 E volendolo far morire, pure temette il popolo. perciocche' essi lo teneano per profeta. 6 14:6 Ora, celebrandosi il giorno della nativita' di Erode, la figliuola di Erodiada avea ballato ivi in mezzo, ed era piaciuta ad Erode. 7 14:7 Onde egli le promise, con giuramento, di darle tutto cio' ch'ella chiederebbe. 8 14:8 Ed ella, indotta proima da sua madre, disse: Dammi qui in un piatto la testa di Giovanni Battista. 9 14:9 E il re se ne attristo'. ma pure, per li giuramenti, e per rispetto di coloro ch'e-rano con lui a tavola, comando' che le fosse data. 10 14:10 E mando' a far decapitar Giovanni Battista in proigione. 11 14:11 E la sua testa fu portata in un piatto, e data alla fanciulla. ed ella la porto' a sua madre. 12 14:12 E i discepoli d'esso vennero, e tolsero il corpo, e lo seppellirono. poi vennero, e rapportarono il fatto a Gesu'.

14:1 14:1 In quel tempo Erode il tetrarca, udi' la fama di Gesu', 2 14:2 e disse ai suoi servitori: Costui e' Giovanni Battista. egli e' risuscitato dai morti, e pero' agiscono in lui le potenze miracolose. 3 14:3 Perchè Erode, fatto arrestare Giovanni, lo aveva incatenato e messo in proigione a motivo di Erodiada, moglie di Filippo suo fratello. perchè Giovanni gli diceva: 4 14:4 E' non t'e' lecito d'averla. 5 14:5 E benchè desiderasse farlo morire, temette il popolo che lo teneva per profeta. 6 14:6 Ora, come si celebrava il giorno natalizio di Erode, la figliuola di Erodiada ballo' nel convito e piacque ad Erode. 7 14:7 ond'egli promise con giuramento di darle tutto quello che domanderebbe. 8 14:8 Ed ella, spintavi da sua madre, disse: Dammi qui in un piatto la testa di Giovanni Battista. 9 14:9 E il re ne fu contristato. ma, a motivo de' giuramenti e de' commensali, comando' che le fosse data, 10 14:10 e mando' a far decapitare Giovanni nella proigione. 11 14:11 E la testa di lui fu portata in un piatto e data alla fanciulla, che la porto' a sua madre. 12 14:12 E i discepoli di Giovanni andarono a proenderne il corpo e lo seppellirono. poi vennero a darne la nuova a Gesu'.

14:1 14:1 In quel tempo Erode il tetrarca udò la fama di Gesù, 2 14:2 e disse ai suoi servitori: 'Costui è Giovanni il battista! Egli è risuscitato dai morti. perciò agiscono in lui le potenze miracolose'. 3 14:3 Perchè Erode, fatto arrestare Giovanni, lo aveva incatenato e messo in proigione a motivo di Erodiada, moglie di Filippo suo fratello. 4 14:4 perchè Giovanni gli diceva: 'Non ti è lecito averla'. 5 14:5 E benchè desiderasse farlo morire, temette la folla che lo considerava un profeta. 6 14:6 Mentre si celebrava il compleanno di Erode, la figlia di Erodiada ballò nel convito e piacque a Erode. 7 14:7 ed egli promise con giuramento di darle tutto quello che avrebbe richiesto. 8 14:8 Ella, spintavi da sua madre, disse: 'Dammi qui, su un piatto, la testa di Giovanni il battista'. 9 14:9 Il re ne fu rattristato ma, a motivo dei giuramenti e degli invitati, comandò che le fosse data, 10 14:10 e mandò a decapitare Giovanni in proigione. 11 14:11 La sua testa fu portata su un piatto e data alla fanciulla, che la portò a sua madre. 12 14:12 E i discepoli di Giovanni andarono a proenderne il corpo e lo seppellirono. poi vennero a informare Gesù.

14:1 14:1 In quel tempo Erode, il tetrarca, udì della fama di Gesù, 2 14:2 e disse ai suoi servi: ’Costui è Giovanni Battista. egli è risuscitato dai morti e perciò le potenze soproannaturali operano in lui'. 3 14:3 Erode, infatti, aveva arrestato Giovanni, lo aveva incatenato e messo in proigione, a causa di Erodiade, moglie di suo fratello Filippo. 4 14:4 Perchè Giovanni gli diceva: ’Non ti è lecito di convivere con lei!'. 5 14:5 E, pur volendo farlo morire, egli temeva il popolo, che lo riteneva un profeta. 6 14:6 Ora, mentre si celebrava il compleanno di Erode, la figlia di Erodiade danzò in sua proesenza e piacque a Erode, 7 14:7 tanto che egli le promise con giuramento di darle tutto ciò che gli avesse chiesto. 8 14:8 Ed ella, istigata da sua madre, disse: ’Dammi qui, su un piatto, la testa di Giovanni Battista'. 9 14:9 Il re ne fu contristato, ma a causa del giuramento e per riguardo degli invitati che erano con lui a tavola, comandò che le fosse data. 10 14:10 Così mandò a far decapitare Giovanni Battista in proigione. 11 14:11 e la sua testa fu portata su un piatto e data alla fanciulla. ed ella la portò a sua madre. 12 14:12 Poi vennero i suoi discepoli, proesero il corpo e lo seppellirono. in seguito essi andarono a riferire l?accaduto a Gesù.

14:1 In quel tempo il tetrarca Erode ebbe notizia della fama di Gesù. 2 Egli disse ai suoi cortigiani: ""Costui è Giovanni il Battista risuscitato dai morti; per ciò la potenza dei miracoli opera in lui"". 3 Erode aveva arrestato Giovanni e lo aveva fatto incatenare e gettare in prigione per causa di Erodìade, moglie di Filippo suo fratello. 4 Giovanni infatti gli diceva: ""Non ti è lecito tenerla!"". 5 Benchè Erode volesse farlo morire, temeva il popolo perchè lo considerava un profeta. 6 Venuto il compleanno di Erode, la figlia di Erodìade danzò in pubblico e piacque tanto a Erode 7 che egli le promise con giuramento di darle tutto quello che avesse domandato. 8 Ed essa, istigata dalla madre, disse: ""Dammi qui, su un vassoio, la testa di Giovanni il Battista"". 9 Il re ne fu contristato, ma a causa del giuramento e dei commensali ordinò che le fosse data 10 e mandò a decapitare Giovanni nel carcere. 11 La sua testa venne portata su un vassoio e fu data alla fanciulla, ed ella la portò a sua madre. 12 I suoi discepoli andarono a prendere il cadavere, lo seppellirono e andarono a informarne Gesù.

Mappa

Commento di un santo

Ammiriamo Giovanni Battista soprattutto a motivo di questa testimonianza : '' Tra i nati di donna, non c'è nessuno più grande di Giovanni ' (Lc 7,28) ; ha infatti meritato di elevarsi ad una reputazione di virtù tale che molta gente pensava che fosse Cristo (Lc 3,15). Eppure, c'è qualcosa di ancor più stupefacente : Erode il tetrarca godeva del potere regale e poteva farlo morire quando avesse voluto. Ora aveva commesso un'azione ingiusta e contraria alla legge di Mosè sposando la moglie di suo fratello. Giovanni, senza avere paura di lui, senza fare eccezione di persona, senza preoccuparsi del potere regale, senza temere la morte.., conoscendo tutti questi pericoli, ha biasimato Erode con la libertà dei profeti e gli ha rimproverato il suo matrimonio. Gettato in prigione per tale audacia, non si preoccupa della morte nè del giudizio dall'esito incerto, ma, pur incatenato, i suoi pensieri andavano a Cristo da lui annunciato. Non potendo andare a trovarlo di persona, manda i suoi discepoli a informarsi : '' Sei tu colui che viene, o dobbiamo aspettare un altro ? ' (Lc 7,19). Notate bene che, persino nella sua prigione, Giovanni insegnava ; persino in questo luogo aveva dei discepoli ; persino in carcere, Giovanni compiva il suo dovere e ammaestrava i suoi discepoli con colloqui su Dio. In questo contesto, il problema di Gesù veniva posto, e Giovanni gli manda dunque alcuni discepoli.. I discepoli tornano e riferiscono al loro maestro ciò che il Salvatore li aveva incaricati di annunciare. Questa risposta è per Giovanni un'arma per affrontare lo scontro ; muore con franchezza e di gran cuore si lascia decapitare, assicurato dalla parola del Signore stesso, che colui nel quale aveva creduto era veramente il Figlio di Dio. Tale è stata la libertà di Giovanni Battista, tale è stata la follia di Erode che, a tanti crimini già commessi, ha aggiunto prima la detenzione, poi l'omicidio di Giovanni Battista.

Autore

Origene

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-17°sabato dell'anno Pari dove si leggono i seguenti passi
[(mat 14,1-12)}; (mat 14,1-12)}; (ger 26,11-16.26,24-24)}; (sal 69,15-16.69,30-31.69,33-34)};
E nelle seguenti solennitĂ 
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia