Ricerca

Parabola della rete (mat 13,47-50)

13:47 Ancora, il regno dei cieli è simile a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. 48 Quando è piena, i pescatori la tirano a riva, si mettono a sedere, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi. 49 Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni50 e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.
13:47 13:47 Di nuovo, il regno de' cieli e' simile ad una rete gettata in mare, la qual raccoglie d'ogni maniera di cose.48 13:48 E quando e' piena, i pescatori la traggono fuori in sul lido. e postisi a sedere, raccolgono le cose buone ne' lor vasi, e gettan via cio' che non val nulla.49 13:49 Cosi' avverra' nella fin del mondo: gli angeli usciranno, e metteranno da parte i malvagi d'infra i giusti.50 13:50 e li getteranno nella fornace del fuoco. Ivi sara' il pianto e lo stridor de' denti.
13:47 13:47 Il regno de' cieli e' anche simile ad una rete che, gettata in mare, ha raccolto ogni sorta di pesci.48 13:48 quando e' piena, i pescatori la traggono a riva. e, postisi a sedere, raccolgono il buono in vasi, e buttano via quel che non val nulla.49 13:49 Cosi' avverra' alla fine dell'eta' proesente. Verranno gli angeli, e toglieranno i malvagi di mezzo ai giusti,50 13:50 e li getteranno nella fornace del fuoco. Ivi sara' il pianto e lo stridor de' denti.
13:47 13:47 'Il regno dei cieli è anche simile a una rete che, gettata in mare, ha raccolto ogni genere di pesci.48 13:48 quando è piena, i pescatori la traggono a riva, poi si mettono a sedere e raccolgono il buono in vasi, e buttano via quello che non vale nulla.49 13:49 Cosò avverrà alla fine dell'età proesente. Verranno gli angeli, e separeranno i malvagi dai giusti50 13:50 e li getteranno nella fornace ardente. Lò sarà il pianto e lo stridor dei denti.
13:47 13:47 Il regno dei cieli è pure simile ad una rete gettata in mare, che raccoglie ogni sorta di cose.48 13:48 Quando è piena, i pescatori la tirano a riva e, postisi a sedere, raccolgono ciò che è buono nelle ceste, mentre gettano via quello non buono.49 13:49 Così avverrà alla fine del mondo: gli angeli verranno e separeranno i malvagi dai giusti.50 13:50 e li getteranno nella fornace del fuoco. Lì sarà pianto e stridor di denti'.
13:47 Il regno dei cieli è simile anche a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci.48 Quando è piena, i pescatori la tirano a riva e poi, sedutisi, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi.49 Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni50 e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.

Mappa

Commento di un santo

'' Giudicherà il mondo secondo giustizia, i popoli secondo la sua verità ' (Sal 95,13). In che cosa consisteranno la giustizia e la verità? Prima sceglierà quelli, tra i suoi eletti (Mc 13,27), che dovranno essere giudici insieme con lui; poi separerà gli altri in due gruppi, ponendone uno alla destra e uno alla sinistra (Mt 25,33). E potrà esserci cosa più giusta, più conforme a verità, che quei tali che prima della venuta del giudice si ricusarono di agire con misericordia, non si attendano misericordia dal giudice? Viceversa, quelli che si impegnarono per agire con misericordia saranno giudicati con misericordia (Lc 6,37). A quelli che si troveranno a destra sarà detto: '' Venite, benedetti del Padre mio! Possedete il regno che vi è stato preparato fin dalla creazione del mondo '. Ed elenca le opere di misericordia: '' Ebbi fame e mi deste da mangiare; ebbi sete e mi dissetaste ', eccetera (Mt 25,31s).. Pensi forse che, perchè tu sei iniquo, abbia ad esserlo anche il giudice? O, perchè tu sei bugiardo, pensi che non sia vera la verità? Al contrario! Se vuoi incontrarlo pieno di misericordia, sii tu misericordioso prima che egli venga. Se qualcuno ha mancato contro di te, perdonalo. Se hai qualcosa d'avanzo, dallo al prossimo.. Dai della roba avuta da lui, non fai altro che una restituzione. (Che cosa hai infatti che tu non l'abbia ricevuto? ' (1 Cor 4,7). Ecco allora le vittime che tornano più gradite a Dio: la compassione, l'umiltà, la confessione, la pace, la carità. Rechiamo all'altare queste ostie e attenderemo tranquilli la venuta del giudice, che '' giudicherà il mondo secondo giustizia e i popoli secondo la sua verità '.

autore:

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario



quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità


dove si leggono i seguenti passi:

S Giuseppe

dove si leggono i seguenti passi: (2sam 7,4-5); (sal 89,2-4); (Rm 4,13-16); (Lc 2,41-51); (Gen 1,26-31); (sal 90,2-4); (mat 13,54-58);

Genealogia

    Conversione di misure antiche presenti nel testo

    Quantità nel testo
    misura bibblica
    Quantità convertita
    Unità di misura attuale