Cronologia dei paragrafi

Guarigione del servo del centurione
Guarigione della suocera di Pietro
Varie guarigioni
Esigenze della vocazione apostolica
La tempesta sedata
Gli indemoniati Gadareni
Guarigione di un paralitico
Chiamata di Matteo
Pasto con peccatori
Discussione sul digiuno
Guarigione dell'emorroissa e resurrezione della figlia di un capo
Guarigione di due ciechi
Guarigione di un muto indemoniato
Miseria delle folle
Missione dei dodici
I missionari saranno perseguitati
Parlare apertamente e senza timore
gesù causa di dissensi
Rinnegarsi per seguire gesù
Conclusione del discorso apostolico
Domanda di Giovanni Battista e testimonianza che gli rende gesù
Giudizio di gesù sulla sua generazione
Sventura alle città delle sponde del lago
Il vangelo rivelato ai semplici. Il Padre e il Figlio
gesù Signore dal giogo leggero
Le spighe strappate
Guarigione di un uomo dalla mano inaridita
gesù è il servo del Signore
gesù è Beelzebù
Le parole rivelano il cuore
Il segno di Giona
Ritorno offensivo dello spirito immondo
I veri parenti di gesù
Introduzione
Parabola del seminatore
Perchè gesù parla in parabole
Spiegazione della parabola del seminatore
Parabola della zizzania
Parabola del grano di senapa. Parabola del lievito
Le folle ascoltano solo parabole
Spiegazione della parabola della zizzania
Parabole del tesoro e della perla
Parabola della rete
Conclusione
Visita è Nazaret
Erode e gesù. Esecuzione di Giovanni Battista
Prima moltiplicazione dei pani
gesù cammina sulle acque e Pietro con lui
Guarigioni nel paese di Genesaret
Discussione sulle tradizioni farisaiche
Insegnamento sul puro e sull'impuro
Guarigione della figlia di una Cananea
Molte guarigioni presso il lago
Seconda moltiplicazione di pani
Si domanda a gesù un segno dal cielo
Il lievito dei Farisei e dei Sadducei
Professione di fede e primato di Pietro
Primo annunzio della passione
Condizioni per seguire gesù
La trasfigurazione
Domanda su Elia
L'epilettico indemoniato
Secondo annuncio della Passione
La tassa per il tempio pagata da gesù e da Pietro
Chi è il più grande
La pecora smarrita
Correzione fraterna
Preghiera in comune
Perdono delle offese Parabola del servo spietato
Questione sul divorzio
La continenza volontaria
gesù e i bambini
Il giovane ricco
Il pericolo delle ricchezze
Ricompensa promessa alla rinuncia
Parabola degli operai mandati nella vigna
Terzo annunzio della Passione
Domanda della madre dei figli di Zebedeo
I capi devono servire
I due ciechi di Gerico
Ingresso messianico a Gerusalemme
I venditori cacciati dal tempio
Il fico sterile e seccato. Fede e preghiera
Obiezione dei Giudei sull'autorità di gesù
Parabola dei due figli Parabola dei vignaioli omicidi
Parabola del banchetto nuziale
Il tributo a Cesare
La resurrezione dei morti
Il più grande comandamento
Il Cristo, figlio e signore di Davide
Ipocrisia è vanità degli scribi è dei farisei
Sette maledizioni agli scribi e ai farisei
Delitti e castighi imminenti
Apostrofe a Gerusalemme
Introduzione
L'inizio dei dolori
La grande tribolazione di Gerusalemme
L'avvento del figlio dell'uomo sarà manifesto
Dimensione cosmica di questo avvento
Parabola del fico. Vegliare per non essere sorpresi
Parabola del maggiordomo
Parabola delle dieci vergini
Parabola dei talenti
Il giudizio finale
Complotto contro gesù
L'unzione è Betenia
Il tradimento di Giuda
Preparativi del pasto pasquale
Annunzio del tradimento di Giuda
Istituzione dell'Eucaristia
Predizione del rinnegamento di Pietro
Al Getsamani
L'arresto di gesù
gesù davanti al sinedrio
Rinnegamenti di Pietro
gesù condotto davanti a Pilato
Morte di Giuda
gesù davanti a Pilato
La corona di spine
La crocifissione
gesù in croce deriso e oltraggiato
La morte di gesù
La sepoltura
La custodia della tomba
La tomba vuota. Messaggio dell'angelo
L'apparizione alle pie donne
Sopruso dei capi giudei
Apparizione in Galilea e missione universale
Ascendenti di Gesú
Giuseppe assume la paternitŕ legale di Gesů
La visita dei Magi
Ascendenti di Gesú

Guarigione del servo del centurione (Mat 8,5-13)

8:5 Entrato in Cafàrnao, gli venne incontro un centurione che lo scongiurava e diceva: 6 "Signore, il mio servo è in casa, a letto, paralizzato e soffre terribilmente". 7 Gli disse: "Verrò e lo guarirò". 8 Ma il centurione rispose: "Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di' soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. 9 Pur essendo anch'io un subalterno, ho dei soldati sotto di me e dico a uno: "Va'!", ed egli va; e a un altro: "Vieni!", ed egli viene; e al mio servo: "Fa' questo!", ed egli lo fa". 10 Ascoltandolo, Gesù si meravigliò e disse a quelli che lo seguivano: "In verità io vi dico, in Israele non ho trovato nessuno con una fede così grande! 11 Ora io vi dico che molti verranno dall'oriente e dall'occidente e siederanno a mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli, 12 mentre i figli del regno saranno cacciati fuori, nelle tenebre, dove sarà pianto e stridore di denti". 13 E Gesù disse al centurione: "Va', avvenga per te come hai creduto". In quell'istante il suo servo fu guarito.

8:5 8:5 ORA, quando egli fu entrato in Capernaum, un centurione venne a lui, proegandolo, e dicendo: 6 8:6 Signore, il mio famiglio giace in casa paralitico, gravemente tormentato. 7 8:7 E Gesu' gli disse: Io verro', e lo sanero'. 8 8:8 Ed il centurione, rispondendo, disse: Signore, io non son degno che tu entri sotto al mio tetto. ma solamente di' la parola, ed il mio famiglio sara' guarito. 9 8:9 Perciocche' io son uomo sottoposto alla podesta' altrui, ed ho sotto di me de' soldati. e pure, se dico all'uno: Va', egli va. e se all'altro: Vieni, egli viene. e se dico al mio servitore: Fa' questo, egli lo fa. 10 8:10 E Gesu', avendo udite queste cose, si maraviglio', e disse a coloro che lo seguitavano: Io vi dico in verita', che non pure in Israele ho trovata cotanta fede. 11 8:11 Or io vi dico, che molti verranno di Levante e di Ponente, e sederanno a tavola con Abrahamo, con Isacco, e con Giacobbe, nel regno de' cieli. 12 8:12 Ed i figliuoli del regno saranno gettati nelle tenebre di fuori. Quivi sara' il pianto, e lo stridor de' denti. 13 8:13 E Gesu' disse al centurione: Va'. e come hai creduto, siati fatto. Ed il suo famiglio fu guarito in quello stante.

8:5 8:5 Or quand'egli fu entrato in Capernaum, un centurione venne a lui proegandolo e dicendo: 6 8:6 Signore, il mio servitore giace in casa paralitico, gravemente tormentato. 7 8:7 Gesu' gli disse: Io verro' e lo guariro'. Ma il centurione rispondendo disse: 8 8:8 Signore, io non son degno che tu entri sotto al mio tetto. ma di' soltanto una parola e il mio servitore sara' guarito. 9 8:9 Poichè anch'io son uomo sottoposto ad altri ed ho sotto di me de' soldati. e dico a uno: Va', ed egli va. e ad un altro: Vieni, ed egli viene. e al mio servo: Fa' questo, ed egli lo fa. 10 8:10 E Gesu', udito questo, ne resto' maravigliato, e disse a quelli che lo seguivano: Io vi dico in verita' che in nessuno, in Israele, ho trovato cotanta fede. 11 8:11 Or io vi dico che molti verranno di Levante e di Ponente e sederanno a tavola con Abramo e Isacco e Giacobbe, nel regno dei cieli. 12 8:12 ma i figliuoli del regno saranno gettati nelle tenebre di fuori. Quivi sara' il pianto e lo stridor de' denti. 13 8:13 E Gesu' disse al centurione: Va'. e come hai creduto, siati fatto. E il servitore fu guarito in quell'ora stessa.

8:5 8:5 Quando Gesù fu entrato in Capernaum, un centurione venne da lui, proegandolo e dicendo: 6 8:6 'Signore, il mio servo giace in casa paralitico e soffre moltissimo'. 7 8:7 Gesù gli disse: 'Io verrò e lo guarirò'. 8 8:8 Ma il centurione rispose: 'Signore, io non son degno che tu entri sotto il mio tetto, ma dò soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. 9 8:9 Perchè anche io sono uomo sottoposto ad altri e ho sotto di me dei soldati. e dico a uno: Và, ed egli va. e a un altro: Vieni, ed egli viene. e al mio servo: Fà questo, ed egli lo fa'. 10 8:10 Gesù, udito questo, ne restò meravigliato, e disse a quelli che lo seguivano: 'Io vi dico in verità che in nessuno, in Israele, ho trovato una fede cosò grande! 11 8:11 E io vi dico che molti verranno da Oriente e da Occidente e si metteranno a tavola con Abraamo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli, 12 8:12 ma i figli del regno saranno gettati nelle tenebre di fuori. Là ci sarà pianto e stridor di denti'. 13 8:13 Gesù disse al centurione: 'Và e ti sia fatto come hai creduto'. E il servitore fu guarito in quella stessa ora.

8:5 8:5 Quando Gesù fu entrato in Capernaum, un centurione venne a lui proegandolo, 6 8:6 e dicendo: ’Signore, il mio servo giace in casa paralizzato e soffre grandemente'. 7 8:7 E Gesù gli disse: ’Io verrò e lo guarirò'. 8 8:8 Il centurione, rispondendo, disse: ’Signore, io non son degno che tu entri sotto il mio tetto. ma dì soltanto una parola, e il mio servo sarà guarito. 9 8:9 Perchè io sono un uomo sotto l’autorità di altri e ho sotto di me dei soldati. e se dico all’uno: ""Va? "", egli va. e se dico all’altro: ""Vieni"" egli viene. e se dico al mio servo: ""Fà questo"", egli lo fa'. 10 8:10 E Gesù, avendo udite queste cose, si meravigliò, e disse a coloro che lo seguivano: ’In verità vi dico, che neppure in Israele ho trovata una così grande fede. 11 8:11 Or io vi dico, che molti verranno da levante e da ponente e sederanno a tavola con Abrahamo, con Isacco e con Giacobbe, nel regno dei cieli. 12 8:12 Ma i figli del regno saranno gettati nelle tenebre di fuori. Lì sarà il pianto e lo stridor di denti'. 13 8:13 E Gesù disse al centurione: ’Và e ti sia fatto come hai creduto!'. E il suo servo fu guarito in quell’istante.

8:5 Entrato in Cafarnao, gli venne incontro un centurione che lo scongiurava: 6 ""Signore, il mio servo giace in casa paralizzato e soffre terribilmente"". 7 Gesù gli rispose: ""Io verrò e lo curerò"". 8 Ma il centurione riprese: ""Signore, io non son degno che tu entri sotto il mio tetto, di' soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. 9 Perchè anch'io, che sono un subalterno, ho soldati sotto di me e dico a uno: Va', ed egli va; e a un altro; Vieni, ed egli viene, e al mio servo: Fa' questo, ed egli lo fa"". 10 All'udire ciò, Gesù ne fu ammirato e disse a quelli che lo seguivano: ""In verità vi dico, in Israele non ho trovato nessuno con una fede così grande. 11 Ora vi dico che molti verranno dall'oriente e dall'occidente e siederanno a mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli, 12 mentre i figli del regno saranno cacciati fuori nelle tenebre, ove sarà pianto e stridore di denti"". 13 E Gesù disse al centurione: ""Va', e sia fatto secondo la tua fede"". In quell'istante il servo guarì.

Mappa

Commento di un santo

Venendo da un altro paese, Cristo ha potuto trovare qui solo ciò che vi era in abbondanza : pene, dolori e morte. Ecco quello che hai qui, ecco ciò che c'è qui in abbondanza. Egli ha mangiato con te ciò che nella povera casa della tua disgrazia c'era in abbondanza. Ha bevuto l'aceto, ha gustato il fiele (Gv 19, 29). Questo ha trovato nella tua povera casa ! Ma egli ti ha invitato alla sua mensa magnifica, alla sua mensa del cielo, alla mensa degli angeli dove egli stesso è il pane (Gv 6, 34). Salito a casa tua e trovata la disgrazia nella tua povera casa, non si è disdegnato di sedersi alla tua mensa, così come era, e ti ha promesso la sua.. Ha preso su di sè la tua disgrazia e ti darà la sua felicità. Sì, te la darà: ci ha promesso la sua vita. Più incredibile ancora è quello che ha realizzato : ci ha dato in pegno la propria morte. è come se dicesse : '' Vi invito alla mia mensa, dove nessuno muore, dove si trova la vera felicità, dove il cibo non si corrompe, dove ristora, non manca mai e colma ogni cosa. Vedete dove io vi invito. Nel paese degli angeli, all'amicizia del Padre e dello Spirito Santo, ad un pranzo di eternità, nella mia amicizia fraterna. Infine, vi invito a me stesso, vi invito alla mia stessa vita.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento

-1°lunedě dell'anno dove si leggono i seguenti passi
E nelle seguenti solennitĂ 
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia