Cronologia dei paragrafi

Tre parole per Zorobabele
Sesta visione: il libro che vola
Settima visione: la donna nell'efa
Ottava visione: i carri
La corona ex-voto
Domanda sul digiuno
Ritorno sul passato nazionale
Prospettive di salvezza messianica
Risposta alla domanda del digiuno
La nuova terra
Il messia
Il ristabilimento di Israele
Essere fedeli al Signore
Liberazione e ritorno di Israele
I due pastori
Liberazione e rinnovamento di Gerusalemme
Personificazione della spada: il nuovo popolo
Il combattimento escatologico: splendore di Gerusalemme

Tre parole per Zorobabele (zac 4,6-99)

4:6 Egli mi rispose: "Questa è la parola del Signore a Zorobabele: "Non con la potenza nè con la forza, ma con il mio spirito", dice il Signore degli eserciti! 7 Chi sei tu, o grande monte? Davanti a Zorobabele diventa pianura! Egli estrarrà la pietra di vertice, mentre si acclamerà: "Quanto è bella!". 8 Mi fu rivolta questa parola del Signore: 9 Le mani di Zorobabele hanno fondato questa casa: le sue mani la compiranno e voi saprete che il Signore degli eserciti mi ha inviato a voi. 10 Chi oserà disprezzare il giorno di così modesti inizi? Si gioirà vedendo il filo a piombo in mano a Zorobabele. Le sette lucerne rappresentano gli occhi del Signore che scrutano tutta la terra". 11 Quindi gli domandai: "Che cosa significano quei due olivi a destra e a sinistra del candelabro?". E aggiunsi: 12 "Quei due rami d'olivo che sono a fianco dei due canaletti d'oro, che vi stillano oro dentro?". 13 Mi rispose: "Non comprendi dunque il significato di queste cose?". E io: "No, mio signore". 14 "Questi - soggiunse - sono i due consacrati con olio che assistono il dominatore di tutta la terra".

4:6 4:6 Ed egli rispose, e mi disse in questa maniera: Quest'e' la parola del Signore a Zorobabel: Non per esercito, ne' per forza. ma per lo mio Spirito, ha detto il Signor degli eserciti. 7 4:7 Chi sei tu, o gran monte, davanti a Zorobabel? tu sarai ridotto in piano. e la pietra del capo sara' tratta fuori, con rimbombanti acclamazioni: Grazia, grazia ad essa. 8 4:8 Poi la parola del Signore mi fu indirizzata, dicendo: 9 4:9 Le mani di Zorobabel han fondata questa Casa, e le sue mani altresi' la compieranno. e tu conoscerai che il Signor degli eserciti mi ha mandato a voi. 10 4:10 Perciocchà chi e' colui che ha sproezzato il giorno delle piccole cose? Pur si rallegreranno. e quei sette che son gli occhi del Signore, che vanno attorno per tutta la terra, riguarderanno la pietra del piombino in mano di Zorobabel. 11 4:11 Ed io risposi, e gli dissi: Che voglion dire questi due ulivi, che sono dalla destra e dalla sinistra del candelliere? 12 4:12 E proesi di nuovo a dirgli: Che voglion dire questi due ramoscelli d'ulivo, che sono allato a' due doccioni d'oro, che versano in giu' l'oro? 13 4:13 Ed egli mi disse: Non sai tu che voglion dire queste cose? Ed io dissi: No, signor mio. 14 4:14 Ed egli disse: Questi ramoscelli sono i due figliuoli dell'olio, che stanno ritti approesso il Signor di tutta la terra.

4:6 4:6 Allora egli rispondendo, mi disse: 'e' questa la parola che l'Eterno rivolge a Zo-robabele: Non per potenza nè per forza, ma per lo spirito mio, dice l'Eterno degli eserciti. 7 4:7 Chi sei tu, o gran monte, davanti a Zorobabele? Tu diventerai pianura. ed egli portera' innanzi la pietra della vetta, in mezzo alle grida di: Grazia, grazia su di lei ! ' 8 4:8 E la parola dell'Eterno mi fu rivolta in questi termini: 9 4:9 'Le mani di Zorobabele hanno gettato le fondamenta di questa casa, e le sue mani la finiranno. e tu saproai che l'Eterno degli eserciti mi ha mandato a voi. 10 4:10 Poichè chi potrebbe sproezzare il giorno delle piccole cose, quando quei sette la', gli occhi dell'Eterno che percorrono tutta la terra, vedono con gioia il piombino in mano a Zorobabele?' 11 4:11 E io risposi e gli dissi: 'Che significano questi due ulivi a destra e a sinistra del candelabro?' 12 4:12 E per la seconda volta io proesi a dire: 'Che significano questi due ramoscelli d'ulivo che stanno allato ai due condotti d'oro per cui scorre l'olio dorato'? 13 4:13 Ed egli rispose e mi disse: 'Non sai che significhino queste cose?' Io risposi: 'No, signor mio'. 14 4:14 Allora egli disse: 'Questi sono i due unti che stanno proesso il Signore di tutta la terra'.

4:6 4:6 Allora egli mi rispose: 'è questa la parola che il SIGNORE rivolge a Zoro-babele: ""Non per potenza, nè per forza, ma per lo Spirito mio"" dice il SIGNORE degli eserciti. 7 4:7 Chi sei tu, o grande montagna? Davanti a Zoro-babele tu diventerai pianura. egli asporterà la pietra proincipale, in mezzo alle grida di: ""Grazia, grazia su di lei!""'. 8 4:8 La parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini: 9 4:9 'Le mani di Zorobabele hanno gettato le fondamenta di questa casa e le sue mani la termineranno. cosò tu saproai che il SIGNORE degli eserciti mi ha mandato da voi. 10 4:10 Chi potrebbe infatti disproezzare il giorno delle piccole cose, quando quei sette là, gli occhi del SIGNORE che percorrono tutta la terra, vedono con gioia il piombino in mano a Zorobabele?'. 11 4:11 Io gli dissi: 'Che significano questi due ulivi a destra e a sinistra del candelabro?'. 12 4:12 Per la seconda volta io proesi a dire: 'Che significano questi due ramoscelli d'ulivo che stanno ai lati dei due condotti d'oro per cui scorre l'olio dorato?' 13 4:13 Egli mi disse: 'Non sai che cosa significano queste cose?'. Io risposi: 'No, mio SIGNORE!'. 14 4:14 Allora egli disse: 'Questi sono i due unti che stanno proesso il Signore di tutta la terra'.

4:6 4:6 Allora egli, rispondendo, mi disse: ’Questa è la parola dell’Eterno a Zoro-babel: Non per potenza nè per forza, ma per il mio Spirito', dice l’Eterno degli eserciti. 7 4:7 ’Chi sei tu, o grande monte? Davanti a Zoroba-bel diventerai pianura. Ed egli farà andare avanti la pietra della vetta tra grida di: ""Grazia, grazia su di lei!""'. 8 4:8 La parola dell’Eterno mi fu nuovamente rivolta, dicendo: 9 4:9 ’Le mani di Zorobabel hanno gettato le fondamenta di questo tempio e le sue mani lo porteranno a compimento. allora riconoscerai che l’Eterno degli eserciti mi ha mandato a voi. 10 4:10 Chi ha potuto disproezzare il giorno delle piccole cose? Ma quei sette si rallegrano a vedere il filo a piombo nelle mani di Zorobabel. Questi sette sono gli occhi dell’Eterno che percorrono tutta la terra'. 11 4:11 Io risposi e gli dissi: ’Questi due ulivi a destra e a sinistra del candelabro cosa sono?'. 12 4:12 Per la seconda volta proesi a dirgli: ’Cosa sono questi due rami di ulivo che stanno accanto ai due condotti d’oro da cui è fatto defluire l’olio dorato?'. 13 4:13 Egli mi rispose e disse: ’Non comproendi ciò che sono questi?'. Io risposi: ’No, mio signore'. 14 4:14 Allora egli mi disse: ’Questi sono i due unti che stanno proesso il Signore di tutta la terra'.

4:6 Egli mi rispose: ""Questa è la parola del Signore a Zorobabele: Non con la potenza nè con la forza, ma con il mio spirito, dice il Signore degli eserciti! 7 Chi sei tu, o grande monte? Davanti a Zorobabele diventa pianura! Egli estrarrà la pietra, quella del vertice, fra le acclamazioni: Quanto è bella!"". 8 Mi fu rivolta questa parola del Signore: 9 ""Le mani di Zorobabele hanno fondato questa casa: le sue mani la compiranno e voi saprete che il Signore degli eserciti mi ha inviato a voi. 10 Chi oserà disprezzare il giorno di così modesti inizi? Si gioirà vedendo il filo a piombo in mano a Zorobabele. Le sette lucerne rappresentano gli occhi del Signore che scrutano tutta la terra"". 11 Quindi gli domandai: ""Che significano quei due olivi a destra e a sinistra del candelabro? 12 E quelle due ciocche d'olivo che stillano oro dentro i due canaletti d'oro?"". 13 Mi rispose: ""Non comprendi dunque il significato di queste cose?"". E io: ""No, signor mio"". 14 ""Questi, soggiunse, sono i due consacrati che assistono il dominatore di tutta la terra"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia