Cronologia dei paragrafi

Il combattimento del Signore
Conclusione: timore e fede in Dio

Il combattimento del Signore (abac 3,8-15)

3:8 Forse contro i fiumi, Signore, contro i fiumi si accende la tua ira o contro il mare è il tuo furore, quando tu monti sopra i tuoi cavalli, sopra i carri della tua vittoria? 9 Del tutto snudato è il tuo arco, saette sono le parole dei tuoi giuramenti. Spacchi la terra: ecco torrenti; 10 i monti ti vedono e tremano, un uragano di acque si riversa, l'abisso fa sentire la sua voce e in alto alza le sue mani. 11 Il sole, la luna rimasta nella sua dimora, al bagliore delle tue frecce fuggono, allo splendore folgorante della tua lancia. 12 Sdegnato attraversi la terra, adirato calpesti le nazioni. 13 Sei uscito per salvare il tuo popolo, per salvare il tuo consacrato. Hai demolito la cima della casa del malvagio, l'hai scalzata fino alle fondamenta. 14 Con le sue stesse frecce hai trafitto il capo dei suoi guerrieri che irrompevano per disperdermi con la gioia di chi divora il povero di nascosto. 15 Calpesti il mare con i tuoi cavalli, mentre le grandi acque spumeggiano.

3:8 3:8 Il Signore s'era egli adirato contro a' fiumi? Era il tuo cruccio contro alle fiumane? Era la tua indegnazione contro al mare? Quando tu cavalcavi soproa i tuoi cavalli, I tuoi carri erano salvazione. 9 3:9 Il tuo arco fu tratto fuori, Il tuo parlare era esecrazioni, e dardi (Sela). Tu fendesti la terra in fiumi. 10 3:10 I monti ti videro, e tremarono. Una piena d'acque passo'. L'abisso diede la sua voce, Egli levo' in alto le sue mani. 11 3:11 Il sole e la luna si fermarono nel loro abitacolo. Ei si cammino' alla luce delle tue saette, Allo splendor del folgorar della tua lancia. 12 3:12 Tu camminasti soproa la terra con indegnazione, Tu trebbiasti le genti con ira. 13 3:13 Tu uscisti fuori in salute del tuo popolo, In salute sua col tuo Unto. Tu trafiggesti il capo della casa dell'empio, Spianando/a da cima a fondo. (Sela). 14 3:14 Tu trafiggesti, co' suoi dardi stessi, il capo delle villate di esso. Essi venivano a guisa di turbo, per dissiparmi. Il lor trionfo era come di genti apparecchiate a divorare il povero di nascosto. 15 3:15 Tu camminasti co' tuoi cavalli soproa il mare, Soproa il mucchio delle grandi acque.

3:8 3:8 O Eterno, t'adiri tu contro i fiumi? e' egli contro i fiumi che s'accende l'ira tua, o contro il mare che va il tuo sdegno, che tu avanzi sui tuoi cavalli, sui tuoi carri di vittoria? 9 3:9 Il tuo arco e' messo a nudo. i dardi lanciati dalla tua parola sono esecrazioni. Sela. Tu fendi la terra in tanti letti di fiumi. 10 3:10 I monti ti vedono e tremano. passa una piena d'acque: l'abisso fa udir la sua voce, e leva in alto le mani. 11 3:11 Il sole e la luna si fermano nella loro dimora. si cammina alla luce delle tue saette, al lampeggiare della tua lancia sfolgorante. 12 3:12 Tu percorri la terra nella tua indignazione, tu schiacci le nazioni nella tua ira. 13 3:13 Tu esci per salvare il tuo popolo, per liberare il tuo unto. tu abbatti la sommita' della casa dell'empio, e la demolisci da capo a fondo. Sela. 14 3:14 Tu trafiggi coi lor proproi dardi la testa de' suoi capi, che vengon come un uragano per disperdermi, mandando gridi di gioia, come se gia' divorassero il misero nei loro nascondigli. 15 3:15 Coi tuoi cavalli tu calpesti il mare, le grandi acque spumeggianti.

3:8 3:8 O Signore, ti adiri forse contro i fiumi? è forse contro i fiumi che si accende la tua ira, o è contro il mare che va il tuo sdegno, mentre tu avanzi sui tuoi cavalli, sui tuoi carri vittoriosi? 9 3:9 Hai estratto il tuo arco. le frecce lanciate dalla tua parola sono esecrazioni. [Pausa] Tu fendi la terra in tanti letti dei fiumi. 10 3:10 I monti ti vedono e tremano. si riversano torrenti d'acqua: l'abisso fa udire la sua voce. Il sole alza in alto le mani. 11 3:11 la luna si ferma nella sua dimora, alla luce delle tue saette che partono al lampeggiare della tua lancia che brilla. 12 3:12 Tu percorri la terra con furore, tu schiacci le nazioni nella tua ira. 13 3:13 Tu esci per salvare il tuo popolo, per liberare il tuo unto. tu abbatti la cima della casa dell'empio, e la demolisci fino alle fondamenta. [Pausa] 14 3:14 Tu trafiggi con le loro stesse frecce la testa dei suoi capi, che vengono come un uragano per disperdermi, gridando di gioia, come se già divorassero l'infelice nei loro nascondigli. 15 3:15 Con i tuoi cavalli tu calpesti il mare, le grandi acque spumeggianti.

3:8 3:8 O Eterno, ardeva forse la tua ira contro i fiumi? O era la tua ira contro i fiumi o il tuo furore contro il mare, quando cavalcavi sui tuoi cavalli, sui tuoi carri di vittoria? 9 3:9 Tu hai messo interamente a nudo il tuo arco, secondo i giuramenti fatti sulle tue frecce. Tu hai diviso la terra con i fiumi. 10 3:10 I monti ti videro e tremarono. l’uragano d’acqua è passato, l’abisso ha fatto udire la sua voce, e ha levato in alto le mani. 11 3:11 Il sole e la luna sono rimasti nella loro dimora. alla luce delle tue frecce si sono mossi veloci, al lampeggiare della tua lancia sfolgorante. 12 3:12 Tu hai percorso la terra indignato, hai calpestato le nazioni adirato. 13 3:13 Sei uscito per salvare il tuo popolo, per salvare il tuo unto. tu hai colpito la testa della casa dell’empio, mettendo/a a nudo dalle fondamenta al collo. 14 3:14 Tu hai trafitto con i loro proproi dardi la testa dei suoi villaggi. essi erano venuti come un uragano per disperderli, mandando grida di gioia, come se divorassero il misero in segreto. 15 3:15 Con i tuoi cavalli hai camminato attraverso il mare, attraverso un mucchio di molte acque.

3:8 Forse contro i fiumi, Signore, contro i fiumi si accende la tua ira o contro il mare è il tuo furore, quando tu monti sopra i tuoi cavalli, sopra i carri della tua vittoria? 9 Tu estrai il tuo arco e ne sazi di saette la corda. Fai erompere la terra in torrenti; 10 i monti ti vedono e tremano, un uragano di acque si riversa, l'abisso fa sentire la sua voce. In alto il sole tralascia di mostrarsi, 11 e la luna resta nella sua dimora, fuggono al bagliore delle tue saette, allo splendore folgorante della tua lancia. 12 Sdegnato attraversi la terra, adirato calpesti le genti. 13 Sei uscito per salvare il tuo popolo, per salvare il tuo consacrato. Hai demolito la cima della casa dell'empio, l'hai scalzata fino alle fondamenta. 14 Con i tuoi dardi hai trafitto il capo dei suoi guerrieri che irrompevano per disperdermi con la gioia di chi divora il povero di nascosto. 15 Hai affogato nel mare i suoi cavalli nella melma di grandi acque.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia