Cronologia dei paragrafi

Vocazione di Abramo
Abramo in Egitto
Separazione di Abramo e di Lot
La campagna dei quattro re
Melchisedek
Le promesse e l'alleanza
La nascita di Ismaele
L'alleanza e la circoncisione
L'apparizione di Mamre
L'intercessione di Abramo
La distruzione di Sodoma
Origine dei Moabiti e degli Ammoniti
Abramo a Gerar
Nascita di Isacco
Agar e Ismaele cacciati
Abramo e Abimilech a Bersabea
Il sacrificio di Isacco
La discendenza di Nacor
La tomba dei patriarchi
Matrimonio di Isacco
La discendenza di Chetura
Morte di Abramo
La discendenza di Ismaele
Nascita di Esaù e di Giacobbe
Esaù cede il diritto di primogenitura
Isacco a Gerar
I pozzi tra Gerar e Bersabea
Alleanza con Abimelech
Le donne hittite di Esaù
Giacobbe carpisce la benedizione di Isacco
Isacco manda Giacobbe da labano
Altro matrimonio di Esaù
Il sogno di Giacobbe
Giacobbe arriva presso labano
I due matrimoni di Giacobbe
I figli di Giacobbe
Come si è arricchito Giacobbe
Fuga di Giacobbe
labano insegue Giacobbe
Accordo tra Giacobbe e labano
Giacobbe prepara l'incontro con Esaù
La lotta con Dio
Incontro con Esaù
Giacobbe si separa da Esaù
Arrivo a Sichem
Violenza fatta a Dina
Accordo matrimoniale con i Sichemiti
Vendetta di Simeone e di Levi
Giacobbe a Betel
Nascita di Beniamino e morte di Rachele
Incesto di Ruben
I dodici figli di Giacobbe
Morte di Isacco
Mogli e figli di Esaù in Canaan
Migrazione di Esaù
Discendenza di Esaù in Seir
I Capi di Edom
Discendenza di Seir l'Hurrita
I re di Edom
Ancora i capi di Edom
Giuseppe e i suoi fratelli
Giuseppe venduto dai fratelli
Storia di Giuda e di Tamar
Primi successi di Giuseppe in Egitto
Giuseppe e la seduttrice
Giuseppe in prigione
Giuseppe interpreta i sogni degli ufficiali del Faraone
I sogni del Faraone
Promozione di Giuseppe
I figli di Giacobbe
Primo incontro di Giusepe con i suoi fratelli
Ritorno dei figli di Giacobbe in Canaan
I figli di Giacobbe ripartono con Beniamino
L'incontro presso Giuseppe
La coppa di Giuseppe nel sacco di Beniamino
L'intervento di Giuda
Giuseppe si fa riconoscere
L'invito del Faraone
Il ritorno in Canaan
Partenza di Giacobbe per l'Egitto
La famiglia di Giacobbe
L'accoglienza di Giuseppe
L'udienza del Faraone
Altro racconto
Politica agraria di Giuseppe
Ultime volontà di Giacobbe
Giacobbe adotta e benedice i due figli di Giuseppe
Benedizioni di Giacobbe
Ultimi momenti e morte di Giacobbe
Funerali di Giacobbe
Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe

Vocazione di Abramo (Gen 12,1-99)

12:1 Il Signore disse ad Abram: "Vattene dalla tua terra, dalla tua parentela e dalla casa di tuo padre, verso la terra che io ti indicherò. 2 Farò di te una grande nazione e ti benedirò, renderò grande il tuo nome e possa tu essere una benedizione. 3 Benedirò coloro che ti benediranno e coloro che ti malediranno maledirò, e in te si diranno benedette tutte le famiglie della terra". 4 Allora Abram partì, come gli aveva ordinato il Signore, e con lui partì Lot. Abram aveva settantacinque anni quando lasciò Carran. 5 Abram prese la moglie Sarài e Lot, figlio di suo fratello, e tutti i beni che avevano acquistati in Carran e tutte le persone che lì si erano procurate e si incamminarono verso la terra di Canaan. Arrivarono nella terra di Canaan 6 e Abram la attraversò fino alla località di Sichem, presso la Quercia di Morè. Nella terra si trovavano allora i Cananei. 7 Il Signore apparve ad Abram e gli disse: "Alla tua discendenza io darò questa terra". Allora Abram costruì in quel luogo un altare al Signore che gli era apparso. 8 Di là passò sulle montagne a oriente di Betel e piantò la tenda, avendo Betel ad occidente e Ai ad oriente. Lì costruì un altare al Signore e invocò il nome del Signore. 9 Poi Abram levò la tenda per andare ad accamparsi nel Negheb. 10 Venne una carestia nella terra e Abram scese in Egitto per soggiornarvi, perchè la carestia gravava su quella terra. 11 Quando fu sul punto di entrare in Egitto, disse alla moglie Sarài: "Vedi, io so che tu sei donna di aspetto avvenente. 12 Quando gli Egiziani ti vedranno, penseranno: "Costei è sua moglie", e mi uccideranno, mentre lasceranno te in vita. 13 Di', dunque, che tu sei mia sorella, perchè io sia trattato bene per causa tua e io viva grazie a te". 14 Quando Abram arrivò in Egitto, gli Egiziani videro che la donna era molto avvenente. 15 La osservarono gli ufficiali del faraone e ne fecero le lodi al faraone; così la donna fu presa e condotta nella casa del faraone. 16 A causa di lei, egli trattò bene Abram, che ricevette greggi e armenti e asini, schiavi e schiave, asine e cammelli. 17 Ma il Signore colpì il faraone e la sua casa con grandi calamità, per il fatto di Sarài, moglie di Abram. 18 Allora il faraone convocò Abram e gli disse: "Che mi hai fatto? Perchè non mi hai dichiarato che era tua moglie? 19 Perchè hai detto: "è mia sorella", così che io me la sono presa in moglie? E ora eccoti tua moglie: prendila e vattene!". 20 Poi il faraone diede disposizioni su di lui ad alcuni uomini, che lo allontanarono insieme con la moglie e tutti i suoi averi.

12:1 12:1 OR il Signore avea detto ad Abramo: Vattene fuor del tuo paese, e del tuo parentado, e della casa di tuo padre, nel paese che io ti mostrero'. 2 12:2 Ed io ti faro' divenire una gran gente, e ti benediro', e magnifichero' il tuo nome. e tu sarai benedizione. 3 12:3 Ed io benediro' coloro che ti benediranno, e malediro' coloro che ti malediranno. e tutte le nazioni della terra saranno benedette in te. 4 12:4 Ed Abramo se ne ando', come il Signore gli avea detto. e Lot ando' con lui. Or Abramo era d'eta' di settanta-cinque anni quando parti' di Charan. 5 12:5 Abramo adunque proese Sarai sua moglie, e Lot fi-gliuol del suo fratello, e tutte le lor facolta' che aveano acquistate, e parimente le persone che aveano acquistate in Charan. e si partirono, per andar nel paese di Canaan. E pervennero al paese di Canaan. 6 12:6 Ed Abramo passo' per lo paese, fino al luogo di Si-chem, fino alla pianura di More. Ed in quel tempo i Cananei erano nel paese. 7 12:7 E il Signore apparve ad Abramo, e gli disse: Io daro' questo paese alla tua progenie. Ed Abramo edifico' quivi un altare al Signore che gli era apparito. 8 12:8 Poi egli si tramuto' di la' verso il monte, dalla parte orientale di Betel. e tese i suoi padiglioni, avendo dal lato occidentale Betel, e dall'orientale Ai. ed edifico' quivi un altare al Signore, ed invoco' il Nome del Signore. 9 12:9 Poi Abramo si parti', camminando e traendo verso il Mezzodi'. 10 12:10 OR soproavvenne una fame nel paese. ed Abramo scese in Egitto, per dimorarvi, perciocche' la fame era grave nel paese. 11 12:11 E, come egli fu proesso ad entrare in Egitto, disse a Sarai sua moglie: Ecco, ora io so che tu sei donna di bell'aspetto. 12 12:12 Laonde avverra' che, quando gli Egizj ti vedranno, diranno: Costei e' moglie di costui. e mi uccideranno, e a te scamperanno la vita. 13 12:13 Deh! di' che tu sei mia sorella. acciocche' per cagion di te mi sia fatto del bene, e per amor tuo la vita mi sia conservata. 14 12:14 Avvenne adunque che, come Abramo fu venuto in Egitto, gli Egizj riguardarono quella donna, perche' ella era molto bella. 15 12:15 Ed i proincipi di Faraone, vedutala, la commendarono a Faraone. onde quella donna fu proesa e menata in casa di Faraone. 16 12:16 Ed egli fece del bene ad Abramo, per amor di lei. ed egli n'ebbe pecore, e buoi, ed asini, e servi, e serve, ed asine, e cammelli. 17 12:17 Ma il Signore percosse Faraone e la sua casa di gran piaghe, per cagion di Sarai, moglie di Abramo. 18 12:18 E Faraone chiamo' Abramo, e gli disse: Che cosa e' questo che tu mi hai fatto? perche' non mi hai tu dichiarato ch'ella era tua moglie? 19 12:19 Perche' dicesti: Ell'e' mia sorella? onde io me l'a-vea proesa per moglie. ora dunque, eccoti la tua moglie, proendila, e vattene. 20 12:20 E Faraone diede commissione di lui a certi uomini. ed essi accommiatarono lui e la sua moglie e tutto quello ch'era suo.

12:1 12:1 Or l'Eterno disse ad Abramo: 'Vattene dal tuo paese e dal tuo parentado e dalla casa di tuo padre, nel paese che io ti mostrero'. 2 12:2 e io faro' di te una grande nazione e ti benediro' e rendero' grande il tuo nome e tu sarai fonte di benedizione. 3 12:3 e benediro' quelli che ti benediranno e malediro' chi ti maledira' e in te saranno benedette tutte le famiglie della terra'. 4 12:4 E Abramo se ne ando', come l'Eterno gli avea detto, e Lot ando' con lui. Abramo aveva settantacinque anni quando parti' da Charan. 5 12:5 E Abramo proese Sarai sua moglie e Lot, figliuolo del suo fratello, e tutti i beni che possedevano e le persone che aveano acquistate in Charan, e partirono per andarsene nel paese di Canaan. e giunsero nel paese di Canaan. 6 12:6 E Abramo traverso' il paese fino al luogo di Si-chem, fino alla quercia di Moreh. Or in quel tempo i Cananei erano nel paese. 7 12:7 E l'Eterno apparve ad Abramo e disse: 'Io daro' questo paese alla tua progenie'. Ed egli edifico' quivi un altare all'Eterno che gli era apparso. 8 12:8 E di la' si trasporto' verso la montagna a oriente di Bethel, e pianto' le sue tende, avendo Bethel a occidente e Ai ad oriente. e quivi edifico' un altare all'Eterno e invoco' il nome dell'Eterno. 9 12:9 Poi Abramo si parti', proseguendo da un accampamento all'altro, verso mezzogiorno. 10 12:10 Or venne nel paese una carestia. e Abramo scese in Egitto per soggiornarvi, perchè la fame era grave nel paese. 11 12:11 E come stava per entrare in Egitto, disse a Sarai sua moglie: 'Ecco, io so che tu sei una donna di bell'aspetto. 12 12:12 e avverra' che quando gli Egiziani t'avranno veduta, diranno: Ella e' sua moglie. e uccideranno me, ma a te lasceranno la vita. 13 12:13 Deh, di' che sei mia sorella, perchè io sia trattato bene a motivo di te, e la vita mi sia conservata per amor tuo'. 14 12:14 E avvenne che quando Abramo fu giunto in Egitto, gli Egiziani osservarono che la donna era molto bella. 15 12:15 E i proincipi di Faraone la videro e la lodarono dinanzi a Faraone. e la donna fu menata in casa di Faraone. 16 12:16 Ed egli fece del bene ad Abramo per amor di lei. ed Abramo ebbe pecore e buoi e asini e servi e serve e asine e cammelli. 17 12:17 Ma l'Eterno colpi' Faraone e la sua casa con grandi piaghe, a motivo di Sarai, moglie d'Abramo. 18 12:18 Allora Faraone chiamo' Abramo e disse: 'Che m'hai tu fatto? perchè non m'hai detto ch'era tua moglie? perchè hai detto: 19 12:19 e' mia sorella? ond'io me la son proesa per moglie. Or dunque eccoti la tua moglie. proenditela e vattene !' 20 12:20 E Faraone diede alla sua gente ordini relativi ad Abramo, ed essi fecero partire lui, sua moglie, e tutto quello ch'ei possedeva.

12:1 12:1 Il SIGNORE disse ad Abramo: 'Vó via dal tuo paese, dai tuoi parenti e dalla casa di tuo padre, e vó nel paese che io ti mostrerò. 2 12:2 io farò di te una grande nazione, ti benedirò e renderò grande il tuo nome e tu sarai fonte di benedizione. 3 12:3 Benedirò quelli che ti benediranno e maledirò chi ti malediró, e in te saranno benedette tutte le famiglie della terra'. 4 12:4 Abramo partò, come il SIGNORE gli aveva detto, e Lot andò con lui. Abramo aveva settantacinque anni quando partò da Caran. 5 12:5 Abramo proese Sarai sua moglie e Lot, figlio di suo fratello, e tutti i beni che possedevano e le persone che avevano acquistate in Caran, e partirono verso il paese di Canaan. 6 12:6 Giunsero cosò nella terra di Canaan, e Abramo attraversò il paese fino alla localitó di Sichem, fino alla quercia di More. In quel tempo i Cananei erano nel paese. 7 12:7 Il SIGNORE apparve ad Abramo e disse: 'Io darò questo paese alla tua discendenza'. Lò Abramo costruò un altare al SIGNORE che gli era apparso. 8 12:8 Di ló si spostò verso la montagna a oriente di Betel, e piantò le sue tende, avendo Betel a occidente e Ai ad oriente. lò costruò un altare al SIGNORE e invocò il nome del SIGNORE. 9 12:9 Poi Abramo partò, proseguendo da un accampamento all'altro, verso la regione meridionale. 10 12:10 Venne una carestia nel paese e Abramo scese in Egitto per soggiornarvi, perchè la fame era grande nel paese. 11 12:11 Come stava per entrare in Egitto, disse a Sarai sua moglie: 'Ecco, io so che tu sei una donna di bell'aspetto. 12 12:12 quando gli Egiziani ti vedranno, diranno: "E sua moglie". Essi mi uccideranno, ma a te lasceranno la vita. 13 12:13 Dò dunque che sei mia sorella, perchè io sia trattato bene a motivo di te e la vita mi sia conservata per amor tuo'. 14 12:14 Quando Abramo giunse in Egitto, gli Egiziani osservarono che la donna era molto bella. 15 12:15 I proincipi del faraone la videro, ne fecero le lodi in proesenza del faraone. e la donna fu condotta in casa del faraone. 16 12:16 Questi fece del bene ad Abramo per amore di lei e Abramo ebbe pecore, buoi, asini, servi, serve, asine e cammelli. 17 12:17 Ma il SIGNORE colpò il faraone e la sua casa con grandi piaghe, a motivo di Sarai, moglie d'Abramo. 18 12:18 Allora il faraone chiamò Abramo e disse: 'Che cosa mi hai fatto? Perchè non m'hai detto che era tua moglie? Perchè hai detto : 19 12:19 "è mia sorella"? Cosò io l'ho proesa per moglie. Ora eccoti tua moglie, proendila e vattene!'. 20 12:20 E il faraone diede alla sua gente ordini relativi ad Abramo, ed essi fecero partire lui, sua moglie e tutto quello che egli possedeva.

12:1 12:1 Or l’Eterno disse ad Abramo: ’Vattene dal tuo paese, dal tuo parentado e dalla casa di tuo padre, nel paese che io ti mostrerò. 2 12:2 Io farò di te una grande nazione e ti benedirò e renderò grande il tuo nome e tu sarai una benedizione. 3 12:3 E benedirò quelli che ti benediranno e maledirò chi ti malediró. e in te saranno benedette tutte le famiglie della terra'. 4 12:4 Allora Abramo partì come l’Eterno gli aveva detto, e Lot andò con lui. Abramo aveva settantacinque anni quando partì da Haran. 5 12:5 E Abramo proese Sarai sua moglie e Lot, figlio di suo fratello, e tutti i beni che avevano accumulato e le persone che avevano acquistate in Haran, e partirono per andarsene nel paese di Canaan. Così essi giunsero nel paese di Canaan. 6 12:6 Abramo attraversò il paese fino alla localitó di Si-chem, fino alla quercia di Moreh. A quel tempo si trovavano nel paese i Cananei. 7 12:7 Allora l’Eterno apparve ad Abramo e disse: ’Io darò questo paese alla tua discendenza'. Allora Abramo vi costruì un altare all’Eterno che gli era apparso. 8 12:8 Di ló si spostò verso la montagna a est di Bethel, e piantò le sue tende, avendo Bethel a ovest e Ai a est. e ló costruì un altare all’Eterno e invocò il nome dell’Eterno. 9 12:9 Poi Abramo si mise in viaggio, continuando a spostarsi verso Neghev. 10 12:10 Or venne nel paese una carestia e Abramo scese in Egitto per dimorarvi, perchè nel paese vi era una grande carestia. 11 12:11 Or avvenne che, come stava per entrare in Egitto, disse a Sarai sua moglie: ’Ecco, io so che tu sei una donna di bell’aspetto. 12 12:12 così avverró che, quando gli Egiziani ti vedranno, diranno: "Costei è sua moglie". e uccideranno me, ma lasceranno te in vita. 13 12:13 Ti proego, dì che sei mia sorella, perchè io sia trattato bene a motivo di te, e la mia vita sia salva per amor tuo'. 14 12:14 Quando infatti Abramo giunse in Egitto, gli Egiziani videro che la donna era molto bella. 15 12:15 La videro anche gli ufficiali del Faraone e la lodarono davanti al Faraone e la donna fu portata in casa del Faraone. 16 12:16 Ed egli trattò bene Abramo a motivo di lei. Così Abramo ebbe pecore, buoi, asini, servi, serve, asine e cammelli. 17 12:17 Ma l’Eterno colpì Faraone e la sua casa con grandi calamitó, a motivo di Sarai, moglie di Abramo. 18 12:18 Allora il Faraone chiamò Abramo e disse: ’Che cosa mi hai fatto? Perchè non mi hai detto che era tua moglie? Perchè hai detto: 19 12:19 "è mia sorella"? Così io la proesi per essere mia moglie. Or dunque eccoti tua moglie. proendi/a e vattene!'. 20 12:20 Poi il Faraone diede alla sua gente ordini riguardo ad Abramo, ed essi fecero partire lui, sua moglie e tutto quello che aveva.

12:1 Il Signore disse ad Abram: "Vàttene dal tuo paese, dalla tua patria e dalla casa di tuo padre, verso il paese che io ti indicherò. 2 Farò di te un grande popolo e ti benedirò, renderò grande il tuo nome e diventerai una benedizione. 3 Benedirò coloro che ti benediranno e coloro che ti malediranno maledirò e in te si diranno benedette tutte le famiglie della terra". 4 Allora Abram partì, come gli aveva ordinato il Signore, e con lui partì Lot. Abram aveva settantacinque anni quando lasciò Carran. 5 Abram dunque prese la moglie Sarai, e Lot, figlio di suo fratello, e tutti i beni che avevano acquistati in Carran e tutte le persone che lì si erano procurate e si incamminarono verso il paese di Canaan. Arrivarono al paese di Canaan 6 e Abram attraversò il paese fino alla località di Sichem, presso la Quercia di More. Nel paese si trovavano allora i Cananei. 7 Il Signore apparve ad Abram e gli disse: "Alla tua discendenza io darò questo paese". Allora Abram costruì in quel posto un altare al Signore che gli era apparso. 8 Di là passò sulle montagne a oriente di Betel e piantò la tenda, avendo Betel ad occidente e Ai ad oriente. Lì costruì un altare al Signore e invocò il nome del Signore. 9 Poi Abram levò la tenda per accamparsi nel Negheb. 10 Venne una carestia nel paese e Abram scese in Egitto per soggiornarvi, perchè la carestia gravava sul paese. 11 Ma, quando fu sul punto di entrare in Egitto, disse alla moglie Sarai: "Vedi, io so che tu sei donna di aspetto avvenente. 12 Quando gli Egiziani ti vedranno, penseranno: Costei è sua moglie, e mi uccideranno, mentre lasceranno te in vita. 13 Di' dunque che tu sei mia sorella, perchè io sia trattato bene per causa tua e io viva per riguardo a te". 14 Appunto quando Abram arrivò in Egitto, gli Egiziani videro che la donna era molto avvenente. 15 La osservarono gli ufficiali del faraone e ne fecero le lodi al faraone; così la donna fu presa e condotta nella casa del faraone. 16 Per riguardo a lei, egli trattò bene Abram, che ricevette greggi e armenti e asini, schiavi e schiave, asine e cammelli. 17 Ma il Signore colpì il faraone e la sua casa con grandi calamità, per il fatto di Sarai, moglie di Abram. 18 Allora il faraone convocò Abram e gli disse: "Che mi hai fatto? Perchè non mi hai dichiarato che era tua moglie? 19 Perchè hai detto: è mia sorella, così che io me la sono presa in moglie? E ora eccoti tua moglie: prendila e vàttene!". 20 Poi il faraone lo affidò ad alcuni uomini che lo accompagnarono fuori della frontiera insieme con la moglie e tutti i suoi averi.

Mappa

Commento di un santo

è giusto, fratelli, che si presti fede a Dio prima che ci dia qualcosa da lui promesso, poichè egli non può certamente nè mentire pio per noi nè ingannare: egli è Dio. Così credettero a lui i nostri padri. Così credette a lui Abramo. Ecco la fede veramente lodevole e degna d'essere proclamata altamente. Abramo non aveva ricevuto nulla da Dio, eppure credette a lui che gli faceva la promessa; noi invece, che abbiamo ricevuto tanti benefici, non gli crediamo ancora. Gli poteva forse dire Abramo: "Credo perchè mi hai promesso quel tal dono o me lo hai dato"? Egli credette a Dio appena avuto l'ordine senza aver ricevuto nessun'altra simile cosa. Parti dalla tua terra, gli fu detto, dal tuo paese nativo e va' nella terra ch'io ti darò 19. Egli credette subito, ma Dio non gli diede la terra promessa, bensì la riserbò alla sua discendenza

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-12°lunedi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Gen 12,1-9)}; (mat 7,1-5)}; (sal 33,12-13.33,18-22)};

quaresima

-2°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(gen 12,1-4)}; (sal 32,1-10)}; (2tm 1,8-10)}; (mat 17,1-9)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia